Mondo Junior Copertina, Generica, Junior

Nella Summer Cup vanno alla fase finale under 18 maschile e femminile. Bertuccioli e Carbonaro vincono a San Marino

31/07/2016 12:30 2 commenti
Liam Caruana nella foto
Liam Caruana nella foto

Si sono svolte in settimane le prove della Summer Cup, prestigiosa competizione a squadre, riservate ai tennisti under 16 e under 18 di tutta Europa. La formula prevedeva quattro gironi da sette o otto squadre, con le prime due squadre che si aggiudicavano la possibilità di andare alla fase finale a otto che si disputerà la prossima settimana, dal 3 al 5 agosto. I nostri portacolori delle squadre under 18, sia al maschile che al femminile si sono qualificate vincendo il proprio girone, il che garantisce l’essere testa di serie nel raggruppamento finale della prossima settimana.

La squadra under 18 maschile, capitanata da Mosè Navarra, formata da Enrico Dalla Valle, Jacopo Berrettini e Liam Caruana ha battuto prima facilmente Israele per 3-0, poi nella decisiva semifinale, la Spagna per 2-1 con le vittorie fondamentali di Liam Caruana su Davidovich Fokina e del doppio Caruana-Dalla Valle sulla coppia spagnola, che hanno rimediato alla sconfitta iniziale di Enrico Dalla Valle contro Barranco Cosano. Nella finale, i nostri hanno battuto per 2-0 il Portogallo. Dalla Valle ha superato Osorio e Berrettini ha vinto con Cacao. Il doppio, a risultato acquisito, non è stato disputato.

Primo posto nel girone anche per le nostre ragazze under 18, per la prima volta guidate in panchina da Maria Elena Camerin. Esentate dal primo turno in quanto testa di serie numero 1 in un girone a sette squadre, le nostre sono entrate in campo subito in semifinale dove hanno vinto facilmente con il Portogallo per 3-0 senza perdere nemmeno un set. Prima Liudmila Samsonova ha superato 6-0 6-1 la Oliveira, poi Lucrezia Stefanini ha vinto 6-2 7-5 con la Mesquita. Facile vittoria anche nel doppio dove Pieri-Stefanini hanno superato la coppia portoghese. Nella finale altra vittoria per 3-0 questa volta con la Moldavia. Prima partita, vittoria della Samsonova con la Sosnovschi per 4-5 6-3, poi la Stefanini ha vinto per il ritiro dell’avversaria, dopo aver comunque vinto il primo set 6-1 e infine nel doppio le nostre avversarie non si sono presentate.

Niente da fare invece per le nostre squadre under 16. Molto sfortunate le ragazze, penalizzate dal sorteggio che ci ha visto affrontare in semifinale le imbattibili russe Potapova e Pervuschina, numero 1 e 2 non solo under 16, ma anche under 18. Al primo turno, le nostre ragazze, guidate da Giovanni Paolisso, hanno superato agevolmente il Belgio con il punteggio di 3-0 grazie alle vittorie di Federica Rossi e Lisa Piccinetti, schierate nel singolare e della coppia Piccinetti – La Rocca, schierata nel doppio. Nella semifinale le nostre nulla hanno potuto contro le russe, anche se hanno fatto comunque bella figura. Nella finalina per il terzo posto, pronto riscatto con la vittoria per 2-1 sulla Slovacchia che vale il bronzo nel girone, ma non basta per la qualificazione alla fase finale.

Sorte analoga per i ragazzi under 16, Riccardo Perin, Davide Tortora e Gabriele Bosio, guidati da Stefano Pescosolido. Superato il primo turno con la vittoria per 2-1 contro Israele, hanno perso in semifinale 2-0 con la Germania e non sono nemmeno riusciti a vincere la finalina per il terzo posto, perdendo 2-0 con l’Olanda. Quarto posto finale quindi nel girone eliminatorio.

Molti tennisti italiani hanno partecipato al torneo ITF Junior under 18, di grado 5 di San Marino e i nostri portacolori hanno conquistato tre dei quattro titoli disponibili vincendo il singolare maschile con Federico Bertuccioli, il singolare femminile con Giulia Carbonaro e il doppio maschile con la coppia formata da Federico Bertuccioli e Filippo Stramigioli. Solo il doppio femminile è andato alla coppia russa Krupenina/Tikhonova. Nel singolare maschile tutte e quattro i semifinalisti erano italiani. Runner up è stato Francesco Liucci, mentre si sono fermati in semifinale Andrea Trapani e Filippo Stramigioli. Nel singolare femminile finale per Isabella Tcherkes Zade. Nel doppio maschile finale per Andrea Trapani e Francesco Liucci e nel doppio femminile finale per le giovanissime Melania Delai e Aurora Allasia.
Il torneo più importante della settimana (escludendo la Summer Cup) a livello di under 18 è stato il Swiss Junior Trophy, grado 2 in programma in Svizzera che ha visto al via solo tre italiani, nel maschile, Francesco Forti, arrivato ai quarti di finale e Mattia Frinzi, fermato al secondo turno e nel femminile la sola Maria Vittoria Viviani, sconfitta al primo turno.


Paolo Angella


TAG:

2 commenti

Luca_nl 01-08-2016 22:21

A differenza delle ragazze Under18 che torneranno in campo per le Finals il 16 Settembre, la squadra maschile Under18: Caruana, Dalla Valle e Berrettini, oggi è tornata in campo per le Finals.

Nel sorteggio dei Quarti hanno pescato la Russia, al momento sono 1-1, vittoria di Caruana e sconfitta di Dalla Valle, ora il passaggio in Semifinale si deciderà nel match di doppio dove scenderanno in campo sempre Caruana e Dalla Valle.

2
Luca_nl 01-08-2016 22:10

******* “EUROPEAN SUMMER CUPS GIRLS UNDER18 – 2016″ *******

L’ITALIA CENTRA LA 1^ POSIZIONE NEL SUO GIRONE DI QUALIFICAZIONE E ANDRA’ DA TESTA DI SERIE ALLA FASE FINALE CHE SI DISPUTERA’ A:

LLEIDA – SPAGNA “EUROPEAN SUMMER CUPS GIRLS 18 &UNDER” – 16-17-18 SETTEMBRE 2016 –
Teste di Serie: Czech Republic, Italy, Russia, Hungary;
sfidanti: Netherlands, Moldova, Spain, Sweden;

—————————————————–

European Summer Cups Girls 18&Under” – 27 July / 29 July 2016 : Zone “B” – Trani
****** FINALE – Italia vs Moldavia:
– Ludmilla SAMSONOVA Italy – Moldova Adriana SOSNOVSCHI : 7-5; 6-3;
– Lucrezia STEFANINI Italy – Moldova Anastasia DETIUC : 6-1; ritired
– Tatiana PIERI Italy/Lucrezia STEFANINI Italy – Moldova Anastasia DETIUC/ Adriana SOSNOVSCHI : winner Italy, Not played

L’Italia vince 3-0.
A Settembre andiamo in Spagna a provare a conquistare la “Coppa della Regina”, anche se non sarà cosa facile, anzi direi che è cosa molto difficile e non siamo certo la nazione favorita.
Rispetto all’anno scorso si è fatto meglio visto che abbiamo superato le qualificazioni, speriamo fare meglio anche di due anni fa, nella fase finale ci eravamo piazzati all’ultimo posto, stavolta speriamo almeno tra le prime 4, per onorare la testa di serie.

1