Il torneo di Pontedera Copertina, Future

Dal 23 al 31 Luglio al via la terza edizione del “Città di Pontedera”. Matteo Trevisan e Stefano Travaglia gli azzurri più attesi

21/07/2016 08:24 6 commenti
Matteo Trevisan vincitore della scorsa edizione
Matteo Trevisan vincitore della scorsa edizione

Il Ct Pontedera conferma per il terzo anno consecutivo il suo legame con il tennis mondiale organizzando la terza edizione del Torneo Future ITF “Città di Pontedera” – Trofeo Devitalia (10.000 $, www.itfpontedera.it), in programma dal 23 al 31 Luglio. La diminuzione del montepremi rispetto alle due passate edizioni, dovuta ai vincoli imposti dall’International Tennis Federation (si tornerà almeno a 15.000 dollari già dal 2017) non comporta un disimpegno o una manifestazione di tono minore, anzi… Considerando il calendario internazionale in una settimana satura di tornei di ogni categoria a causa dell’anno olimpico, gli spettatori che da tradizione affolleranno numerosi le tribune di Via Montevisi avranno comunque la certezza di assistere a uno spettacolo degno di questo nome.

Sarà una terza volta italianissima, in linea con l’albo d’oro pontederese che fino a questo momento ha visto trionfare solo tennisti azzurri (nel 2014 Matteo Trevisan, nel 2015 Lorenzo Giustino). Per il momento, in attesa di conoscere tutte le wild card e i qualificati, sono appena tre i giocatori stranieri: il belga Julien Cagnina, numero 406 delle classifiche mondiali e testa di serie numero 1 del tabellone di singolare, lo spagnolo Miguel Semmler e il russo Alexei Popyrin, numero 26 al mondo tra gli Under 18 e premiato con un invito degli organizzatori in quanto vincitore del Torneo Internazionale giovanile di Santa Croce, a testimonianza della rinnovata partnership con il club del Cerri.
Tra i nostri esponenti si concentrano le storie più belle, che hanno come tema cadute e risalite, e la voglia di sfondare nel circuito maggiore per dare un senso alle grandi speranze giovanili su di essi riposte. E’ il caso di Matteo Trevisan, residente a pochissimi chilometri dai campi del Ct Pontedera e vincitore della prima edizione del Future due anni fa: l’ex numero 1 al mondo under 18, considerato prima del 2010 come una delle promesse più vivide del movimento italiano, ha vissuto una stagione molto travagliata, condizionata da un infortunio al posto piuttosto serio. Per questo il ponsacchino ha accantonato per un po’ il circuito “pro”, per farvi ritorno da qualche settimana in maniera prorompente grazie a una condizione fisica finalmente all’altezza: la sfiorata qualificazione al Torneo ATP 250 di Gstaad, in Svizzera, dopo sei mesi di inattività dai tornei ITF è segno indiscusso del suo talento. Ancora più tumultuosa è stata la carriera di Stefano Travaglia, che nel 2014 sembrava in rampa di lancio quando riuscì a qualificarsi per il main draw degli Internazionali d’Italia a Roma: un lampo in mezzo a mille sfortune, una gravissima lacerazione di tendini e nervi del braccio dopo una caduta domestica nel 2011, più di un anno di stop, e la rottura dello scafoide nel 2015, un curriculum medico da incubo per un atleta di venticinque anni a dispetto del quale è riuscito a raggiungere il best ranking di 194 al mondo. Marco Bortolotti, Antonio Massara e Omar Giacalone sono gli altri tennisti azzurri più quotati, Simone Roncalli (classe ’96) e Gianmarco Moroni (classe ’98) i due giovanissimi più futuribili, entrambi seguiti da Riccardo Piatti, coach di Milos Raonic.

Al di là delle vicende agonistiche, il Torneo Future ITF “Città di Pontedera” – Trofeo Devitalia si conferma come uno degli ITF più innovativi del panorama italiano: per la prima volta sarà assicurato un servizio di live score e diretta streaming degli incontri sia su web, sia sui maxischermi allestiti all’interno del circolo. Ricchissimo, come sempre, il programma extra-tennistico di eventi, con le serate organizzate all’interno del Ct Pontedera: il Players Party di Lunedì 25 Giugno, la Notte Bianca del tennis dedicata a tutti i commercianti sponsor del Torneo ITF di Mercoledì 27 Luglio e la Cena di Gala di chiusura di Domenica 31 Luglio, dopo la finale. L’ingresso al circolo pontederese è libero per tutta la durata della manifestazione.


TAG:

6 commenti

Arnaldo (Guest) 21-07-2016 20:04

Scritto da Stefano
E Virgili?

Bastaaaa ti prego ….bastaaaaa

6
pibla (Guest) 21-07-2016 16:18

Scritto da Russel

Scritto da Stefano
E Virgili?

Niente Pontedera sicuro…. Riposo o le quali a Biella.

Peccato.

E mi imagino che nemmeno Pellegrino ci sia, altrimenti sarebbe alla terza settimana consecutiva di tornei…

5
Russel 21-07-2016 16:01

Scritto da Stefano
E Virgili?

Niente Pontedera sicuro…. Riposo o le quali a Biella.

4
Alessio L (Guest) 21-07-2016 14:39

Leggi bene. Non c’è scritto che l’ITF ha imposto una diminuzione del montepremi…ma a causa dei nuovi vincoli imposti dall’ITF. Il che significa che quest’anno i 15mila non sono previsti e molti circoli si sono dovuti adeguare

3
Stefano (Guest) 21-07-2016 12:59

E Virgili?

2
Guylasgrosce 21-07-2016 09:53

scusate ma come si può scrivere che l’Itf ha imposto la diminuzione del montepremi????’ ma che baggianata è ?

1

Lascia un commento