Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Marion Bartoli: “temo che il mio cuore possa fermarsi da un momento all’altro”. I giornali francesi parlano di anoressia

08/07/2016 08:12 46 commenti
Nella foto Marion Bartoli
Nella foto Marion Bartoli

Allarme rosso per Marion Bartoli che è arrivata a pesare 45 kg.

Dichiara la francese: “A inizio anno, probabilmente nel corso di un lungo viaggio tra Australia, Stati Uniti e India, ho contratto un virus sconosciuto. Ho paura, ho sempre la tachicardia, ho sempre freddo e temo che il mio cuore possa fermarsi da un momento all’altro.
Sto vivendo un incubo, questo non è vivere, è sopravvivere. Posso mangiare solo lattuga e cetrioli senza buccia; posso lavarmi solo con acqua minerale e non posso rimanere a contatto per più di cinque minuti con congegni elettronici”.

Dalla Francia però si parla apertamente di anoressia. I giornali francesi parlano del rifiuto del cibo da parte di Marion che non riesce più a mangiare.


TAG: ,

46 commenti. Lasciane uno!

bergamo il26 (Guest) 11-07-2016 21:51
46
Gabbo 08-07-2016 22:29

Paradossalmente fino a qualche tempo fa aveva il fisico da atleta che le era mancato mentre giocava. Francamente non credo che odi il tennis è più probabile che non sopporti il padre. Nel suo stato non dovrebbe pensare o meglio dovrebbe concentrarsi su alto. È dell’84… potrebbe riprendere a giocare senza il padre.

45
yacu 08-07-2016 21:48

Forza Marion tira fuori quella tenacia che è in te,spero in chi ti è vicino che ti possa dare un
Aiuto dai vinci anche questa gara

44
I LOVE BOBO (Guest) 08-07-2016 18:15

Rispetto ogni commento e non faro’ una filippica x fare il saccente (in quanto non lo sono),dico solo.che chi e’ anoressico non arriva a dire che ha paura di morire,che questo non e’ vivere ma sopravvivere…soprattutto ai 45kg visto che gli anoressisci arrivano Anke fino ai 30kg dicendo ke ancora son grassi…

43
Sander (Guest) 08-07-2016 18:09

Scritto da non_sono_un_pallettaro

Scritto da Thetis.

Scritto da VeroFalso
Quelli che gliene dicevano di tutti i colori perché era sovrappeso dove sono? Si sono tutti nascosti?
E’ per colpa di quelli come voi se poi le donne diventano anoressiche.

Ancora mi vengono i brividi se penso al tenore dei commenti su questo sito quando c’era un post sulla Bartoli.

Vero, sempre chiamata Marion Bartolon e mai potuta soffrire. Sia per gli atteggiamenti, che per il tipo di tennis. Oggi, mi sento solo cretino.

Ti fa onore questa autocritica, il problema e’ che quando succedono queste cose ci si ferma a pensare un giorno e poi piano piano “troppi” rientrano nel tran tran generale di presa in giro dei colleghi di lavoro,di atleti su facebook, di mancanza di rispetto per il prossimo…
Quindi, scusa se mi permetto ma capirai il concetto,sara’ importante che ti sentirai di esserti comportato da cretino anche tra un mese, tra un anno, tra dieci anni, questo significa capire i propri errori e migliorarsi…
In questa vita c’e’ poca cultura alla sensibilita’ verso gli altri, in molti si portano dietro il bullismo fanciullesco del periodo delle merendine e “non crescendo mai” perseverano nel denigrare il prossimo, a volte per pura arte godereccia e malvagita’, a volte trovando l’unico modo per sentirsi migliore, cercando di andare a scovare anche dei micro difetti nell’altro, stigmatizzandoli e facendoli diventare macroscopici….l’arte del male umano….e’ un po’ un mors tua vita mea…per sentirsi un po’ meglio nel quotidiano…e’ un’evidente arte di bassissima lega.
Voglio ricordare che Marion adesso ha un problema mentale “visibile”e per questo c’e’ tutta la nostra giusta vicinanza, ma ci sono tante altre persone che certe tristezze, certi dolori se li portano dentro in modo quasi invisibile e su questi magari, si picchia giu’ duro, senza pensare al male che si fa alla loro sensibilita’.
Morale della favola, rispettiamo gli altri, sempre… saremo persone migliori

42
non_sono_un_pallettaro 08-07-2016 17:14

Scritto da Thetis.

Scritto da VeroFalso
Quelli che gliene dicevano di tutti i colori perché era sovrappeso dove sono? Si sono tutti nascosti?
E’ per colpa di quelli come voi se poi le donne diventano anoressiche.

Ancora mi vengono i brividi se penso al tenore dei commenti su questo sito quando c’era un post sulla Bartoli.

Vero, sempre chiamata Marion Bartolon e mai potuta soffrire. Sia per gli atteggiamenti, che per il tipo di tennis. Oggi, mi sento solo cretino.

41
Fede-rer 08-07-2016 17:10

Scritto da obione

Scritto da Fede-rer

Scritto da obione
Questi deliri non li dovrebbero nemmeno riportare.
Il virus sconosciuto è nella sua testa.

Ma si può essere così cinici? Ma che commento è? E’ ovvio che non ha un virus ed è ovvvio che purtroppo è malata di anoressia. Perchè ebbene sì, l’anoressia è una malattia e come tale va trattata. E’ normale, soprattutto nelle prime fasi di malattia, che chi ne soffre non lo ammetta contro ogni evidenza persino a se stesso, figuriamoci in pubblico.
Marion ha trovato questa versione ufficiale, probabilmente anche con se stessa e va benissimo così. La cosa importante è che abbia deciso di farsi curare e speriamo che reagisca bene alle cure.
Probabilmente anni di allenamenti durissimi per uno sport che detesta soggiogata da un padre padrone severissimo la hanno completamente svuotata psicologicamente. E con la cessazione dell’attività tennistica i suoi demoni sono venuti a galla. Purtroppo è una malattia subdola che può portare alla morter, c’è poco da scherzare o ironizzare.

Non sono cinico, o meglio se ci rifletto per bene lo divento in quanto Quisque faber ipse suae fortunae e se posso capire l’anoressia a 15 anni (credimi la capisco per bene) la capisco meno in una persona intelligente a 30 e passa anni, quello che voglio dire è che riportare pedissequamente le dichiarazioni di una persona palesemente in difficoltà psicologica di fronte ad una evidenza ottica simile (peraltro già chiara un anno e passa fa) mi sembra assurdo tutto qui. Che virus vuoi che abbia? E’ dentro la sua psiche come sappiamo tutti. L’articolo del Corriere postato da qualcuno sotto è chiaro e spiega per bene ciò che sta accadendo.

In primis, scusami se mi permetto una quisquilia, ti correggo la pur azzeccata citazione: “Faber est suae quisque fortunae”.
Sono anche d’accordo che ciascuno è l’artefice della propria sorte… Ma non capisco perchè se l’avesse 2contratta” a 15 anni ti avrebbe impietosito maggiormente… Innanzitutto devi considerare che probabilmente la Bartoli non ha mai realmente avuto 15 anni. La giovinezza le è stata sottratta da un padre padrone che ha avuto un’influenza pesantissima sulla sua esistenza. Probabilmente a 15 anni Marion non ha neanche avuto il tempo per commiserarsi o dispiacersi appieno della propria situazione. Era totalmente assorbita dal tennis. Una volta cessata l’attività, probabilmente, sono emersi tutti gli spettri, la presa di coscienza di aver sacrificato i propri anni più belli sull’altare di qualcosa che la disgustava ecc ecc ecc. Non puoi trascurare il fatto che l’anoressia sia una malattia, non ce la si va a cercare, si “contrae” come tante altre. Si cade progressivamente nel baratro senza neanche accorgersene. Quindi sì, continuo a pensare che il tuo sia cinismo e – credimi – io non mi ritengo affatto buonista.

40
Luca96 08-07-2016 15:14

Dispiace per la povera Bartoli…è anoressia purtroppo senza se e senza ma e ci vorrà tutta la sua determinazione e volontà. Forza Marion:vinci la partita più importante della tua vita.

39
Thetis. 08-07-2016 15:06

Scritto da VeroFalso
Quelli che gliene dicevano di tutti i colori perché era sovrappeso dove sono? Si sono tutti nascosti?
E’ per colpa di quelli come voi se poi le donne diventano anoressiche.

Ancora mi vengono i brividi se penso al tenore dei commenti su questo sito quando c’era un post sulla Bartoli.

38
hegel10 (Guest) 08-07-2016 14:38

Scritto da Fantumazz
E’ difficile dire se la condotta del padre abbia influito sulla sua malattia. Scientificamente è impossibile dimostrare il nesso causa-effetto.
La mia idea è che Marion stesse male già prima, quando giocava, e anche quando ha vinto Wimbledon; il male subdolamente si era già impadronito di lei. Credo che non abbia mai amato il proprio corpo e, probabilmente, nemmeno gli allenamenti massacranti ai quali era sottoposta. Credo che, alla fine, non amasse nemmeno il tennis (lei sì, altro che quel ca**aro di Kyrgios).
Però c’è anche l’altro della medaglia: senza il padre-padrone, Marion, atleticamente poco dotata, non avrebbe mai raggiunto i risultati straordinari che l’hanno resa ricca e famosa.
La questione è delicata, un dilemma etico che esige una scelta di campo.
Io sto dalla parte di chi protegge l’infanzia e l’adolescenza, e si rende conto che l’equilibrio psicofisico e la salute dei bambini/ragazzi siano i maggiori beni da tutelare. Nessun Wimbledon vale la salute e la vita.
Forza Marion! Non sarà facile, ma spero che tu possa sconfiggere il male che ti affligge. Potrai così alzare al cielo il trofeo più bello

Sono molto d’accordo con la tua prospettiva. Difficile ricondurre in catene di causa – effetto malattie di questo tipo. Tuttavia io credo che la progressiva scarnificazione del corpo equivalesse ad un tentativo di nientificare il rapporto con il padre. Non voglio fare psicanalisi a buon mercato, ma gli indizi ci sono tutti. Una volta che la missione per lei scelta dal padre in maniera coercitiva, giocare a tennis e vincere Wimbledon, è stata assolta, pian piano sono iniziati a venir fuori tutti i demoni. Se ricordate lei si ritirò pochi mesi dopo Wimbledon dicendo che ” il mio corpo sta cadendo a pezzi, non reagisce più”. Già lì c’erano le avvisaglie per capire che quel corpo, il centro di tutto il problema, voluto e costruito per vincere secondo le volontà del padre doveva essere rigettato per annichilire la presenza del padre. Niente tennis, niente padre. Le logiche dell’inconscio sono ahimè tortuose e sicuramente il cammino che l’ha portata a perdere peso serviva per allontanarsi da tutto ciò che lei non è mai voluta essere. Da qui anche la scelta di non voler più far avvicinare il padre. Io ho sempre adorato il suo gioco, però come ho letto, è vero, la malattia già era in corso prima che lasciassE i campi. Ora mi auguro che con un ottimo lavoro medico e psicologico possa capire i suoi demoni, eliminarli e riniziare a vivere. Sarà dura ma deve farcela. ALLEZ MARION

37
Radames 08-07-2016 14:20

Scritto da solotifo

Scritto da Radames
l’anoressia è un male subdolo e terribile, nasce da una mancata accettazione del proprio corpo e delle sue caratteristiche peculiari e diventa una piovra che inghiotte la psiche. La grande difficoltà nel curarla nasce dal fatto che non venga spesso considerata una malattia (questo vale anche per la bulimia o per la depressione). Mi auguro che Marion ne venga fuori, il percorso non sarà né facile, né breve.

Nasce da una mancata accettazione del proprio corpo è vero, ma si alimenta nella cattiveria di chi ti deride e non perde occasione per metterti in ridicolo ( ne vogliamo parlare di come veniva apostrofata da una certa stampa all’apice della sua carriera per le sue “forme” non consone ad una sportiva??)

bravo, verissimo

36
Zxtu (Guest) 08-07-2016 14:01

Scritto da VeroFalso
Quelli che gliene dicevano di tutti i colori perché era sovrappeso dove sono? Si sono tutti nascosti?
E’ per colpa di quelli come voi se poi le donne diventano anoressiche.

Magari ora danno la colpa al padre. O magari sono a fare gli stessi commenti sulla Williams

35
VeroFalso (Guest) 08-07-2016 13:44

Quelli che gliene dicevano di tutti i colori perché era sovrappeso dove sono? Si sono tutti nascosti?

E’ per colpa di quelli come voi se poi le donne diventano anoressiche.

34
I love tennis (Guest) 08-07-2016 13:23

@ radar (#1638532)

E la stessa depressione,che in questi casi va’ di pari passo con l’anoressia.Purtroppo la psiche umana è ancora troppo labile,ma la scienza psicologica può fare davvero passi da gigante nella cura delle malattie mentali ma,come è stato già detto,il 50% della cura lo deve adempiere il paziente altrimenti ogni tentativo risulta vano.

33
Fantumazz 08-07-2016 13:18

E’ difficile dire se la condotta del padre abbia influito sulla sua malattia. Scientificamente è impossibile dimostrare il nesso causa-effetto.
La mia idea è che Marion stesse male già prima, quando giocava, e anche quando ha vinto Wimbledon; il male subdolamente si era già impadronito di lei. Credo che non abbia mai amato il proprio corpo e, probabilmente, nemmeno gli allenamenti massacranti ai quali era sottoposta. Credo che, alla fine, non amasse nemmeno il tennis (lei sì, altro che quel ca**aro di Kyrgios).
Però c’è anche l’altro della medaglia: senza il padre-padrone, Marion, atleticamente poco dotata, non avrebbe mai raggiunto i risultati straordinari che l’hanno resa ricca e famosa.
La questione è delicata, un dilemma etico che esige una scelta di campo.
Io sto dalla parte di chi protegge l’infanzia e l’adolescenza, e si rende conto che l’equilibrio psicofisico e la salute dei bambini/ragazzi siano i maggiori beni da tutelare. Nessun Wimbledon vale la salute e la vita.
Forza Marion! Non sarà facile, ma spero che tu possa sconfiggere il male che ti affligge. Potrai così alzare al cielo il trofeo più bello

32
zagortenay 08-07-2016 13:17

Forza Marion !!!!!! 🙂

31
zedarioz 08-07-2016 13:08

Scritto da tommaso
Oh, comunque siamo un popolo di Santi, navigatori, CT e oggi anche psicologi! Benone

Guarda, quando ti trovi a che fare con queste robe ti fai una cultura che neanche all’università….

30
tommaso (Guest) 08-07-2016 12:49

Oh, comunque siamo un popolo di Santi, navigatori, CT e oggi anche psicologi! Benone 😆

29
Giovanni (Guest) 08-07-2016 12:26

Scritto da renzopi
non ricordo quanti , anche su questo blog, la deridevano per essere un pò sovvrapeso; questa maledetta moda delle taglie 42!

28
obione (Guest) 08-07-2016 12:25

Scritto da Fede-rer

Scritto da obione
Questi deliri non li dovrebbero nemmeno riportare.
Il virus sconosciuto è nella sua testa.

Ma si può essere così cinici? Ma che commento è? E’ ovvio che non ha un virus ed è ovvvio che purtroppo è malata di anoressia. Perchè ebbene sì, l’anoressia è una malattia e come tale va trattata. E’ normale, soprattutto nelle prime fasi di malattia, che chi ne soffre non lo ammetta contro ogni evidenza persino a se stesso, figuriamoci in pubblico.
Marion ha trovato questa versione ufficiale, probabilmente anche con se stessa e va benissimo così. La cosa importante è che abbia deciso di farsi curare e speriamo che reagisca bene alle cure.
Probabilmente anni di allenamenti durissimi per uno sport che detesta soggiogata da un padre padrone severissimo la hanno completamente svuotata psicologicamente. E con la cessazione dell’attività tennistica i suoi demoni sono venuti a galla. Purtroppo è una malattia subdola che può portare alla morter, c’è poco da scherzare o ironizzare.

Non sono cinico, o meglio se ci rifletto per bene lo divento in quanto Quisque faber ipse suae fortunae e se posso capire l’anoressia a 15 anni (credimi la capisco per bene) la capisco meno in una persona intelligente a 30 e passa anni, quello che voglio dire è che riportare pedissequamente le dichiarazioni di una persona palesemente in difficoltà psicologica di fronte ad una evidenza ottica simile (peraltro già chiara un anno e passa fa) mi sembra assurdo tutto qui. Che virus vuoi che abbia? E’ dentro la sua psiche come sappiamo tutti. L’articolo del Corriere postato da qualcuno sotto è chiaro e spiega per bene ciò che sta accadendo.

27
proio 08-07-2016 12:15

Marion è una ragazza dura e fragile allo stesso tempo. E’ una ragazza intelligentissima, e come tutte le persone intelligentissime, può facilmente cadere in situazioni difficili. Le auguro con tutto il cuore che risce ad uscire da questo tunnel.

26
zedarioz 08-07-2016 12:10

Scritto da tommaso

Scritto da zedarioz
Ci vuole uno scienziato per capire che i suoi problemi sono di natura psicologica e sicuramente derivanti dall’orco che l’ha guidata per anni?

“L’orco” la guidava da allenatore in campo. In realtà Marion ha iniziato a stare male un paio d’anni dopo aver smesso. Quindi non penso proprio che le cose possano coincidere.
Anzi, ne sono certo: “(…)vorrebbero aiutarla ma Marion non permette a nessuno di avvicinarsi, nemmeno al padre che fece di lei una campionessa a dispetto di un fisico non proprio da atleta e di un tennis bimane tutt’altro che naturale”

Come tutte le malattie psicologiche da dipendenza, chi ne soffre nega il problema e non vuole aiuti. Che non fosse soddisfatta della sua vita e non solo del suo corpo, lo testimonia il suo ritiro. La malattia è esplosa adesso, ma come tutte le malattie psichiche hanno radici profonde. C’è molta sofferenza psicologica precedente che poi porta a certe malattie. Lei stava male molto prima di ritirarsi e la cosa è esplosa dopo quando probabilmente certe presenze non erano più cosi assidue nella sua vita e quindi non ha avuto più freni che impedissero l’esplosione di tutti i problemi. Purtroppo ho molta esperienza di queste cose. Hanno tutte, dico tutte, radici profonde che possono risalire dall’infanzia in poi.

25
Ken_Rosewall 08-07-2016 11:56

@ Fede-rer (#1638526)

Quindi è una sciocchezza quella del virus? Mi dispiace molto, conosco il problema anoressia indirettamente…

24
Thetis. 08-07-2016 11:37

@ Thetis. (#1638534)

*pronta

23
tommaso (Guest) 08-07-2016 11:36

Scritto da zedarioz
Ci vuole uno scienziato per capire che i suoi problemi sono di natura psicologica e sicuramente derivanti dall’orco che l’ha guidata per anni?

“L’orco” la guidava da allenatore in campo. In realtà Marion ha iniziato a stare male un paio d’anni dopo aver smesso. Quindi non penso proprio che le cose possano coincidere.

Anzi, ne sono certo: “(…)vorrebbero aiutarla ma Marion non permette a nessuno di avvicinarsi, nemmeno al padre che fece di lei una campionessa a dispetto di un fisico non proprio da atleta e di un tennis bimane tutt’altro che naturale”

22
tommaso (Guest) 08-07-2016 11:35

Gaia Piccardi, inviata del Corriere della Sera a Wimbledon: http ://www.corriere.it/sport/16_luglio_07/tennis-dramma-malattia-bartoli-visto-tavolo-vicino-47272530-443d-11e6-a4dc-8aa8f57c2afd.shtml?cmpid=SF020103COR

21
marco1 08-07-2016 11:27

Permettete una domanda, io marion me la ricordo che ha vinto Wimbledon due o tre anni fa, e poi che fine ha fatto? Come mai ha smesso di giocare?

20
solotifo (Guest) 08-07-2016 11:21

Scritto da Radames
l’anoressia è un male subdolo e terribile, nasce da una mancata accettazione del proprio corpo e delle sue caratteristiche peculiari e diventa una piovra che inghiotte la psiche. La grande difficoltà nel curarla nasce dal fatto che non venga spesso considerata una malattia (questo vale anche per la bulimia o per la depressione). Mi auguro che Marion ne venga fuori, il percorso non sarà né facile, né breve.

Nasce da una mancata accettazione del proprio corpo è vero, ma si alimenta nella cattiveria di chi ti deride e non perde occasione per metterti in ridicolo ( ne vogliamo parlare di come veniva apostrofata da una certa stampa all’apice della sua carriera per le sue “forme” non consone ad una sportiva??)

19
zedarioz 08-07-2016 11:14

Ci vuole uno scienziato per capire che i suoi problemi sono di natura psicologica e sicuramente derivanti dall’orco che l’ha guidata per anni?

18
paolo z. (Guest) 08-07-2016 11:01

tremendo, speriamo riesca ad uscire da questa situazione al piu’ presto, in bocca al lupo

17
pazzodicamila 08-07-2016 11:00

Mi auguro che ci sia intorno a lei qualcuno che sappia come aiutarla. Non so in che modo, ma mi auguro che cio’ accada! Forza Marion, forza!!!! Le ultime foto che circolano sono da nodo in gola.

16
renzopi (Guest) 08-07-2016 10:55

non ricordo quanti , anche su questo blog, la deridevano per essere un pò sovvrapeso; questa maledetta moda delle taglie 42!

15
anto13.08.2001 08-07-2016 10:52

Marion non fare scherzi…ti vogliamo più antipatica di prima

14
Radames 08-07-2016 10:35

l’anoressia è un male subdolo e terribile, nasce da una mancata accettazione del proprio corpo e delle sue caratteristiche peculiari e diventa una piovra che inghiotte la psiche. La grande difficoltà nel curarla nasce dal fatto che non venga spesso considerata una malattia (questo vale anche per la bulimia o per la depressione). Mi auguro che Marion ne venga fuori, il percorso non sarà né facile, né breve.

13
Thetis. 08-07-2016 10:28

La buona notizia è che abbia ammesso di avere un problema serio di salute e che abbia deciso di farsi aiutare curandosi. questo è già un primo passo. I miei migliori auguri per una comota guarigione

12
radar 08-07-2016 10:25

Purtroppo ci sono tutti i sintomi fisici e psicologici dell’anoressia: l’abbassamento di temperatura corporea e l’aumento del battito cardiaco sono dovuti all’assenza di cibo, il virus e le altre giustificazioni mentali per non ammettere con sè stessi il rifiuto del cibo, ormai visto come nemico e non più da assumere.

Occorre ricostruire il rapporto con la nutrizione, in primis nella testa, che tutto comanda e dirige.

A Marion i migliori auspici di guarigione per una malattia psicologica terribile.

Ah i meandri della mente: quando la società umana sarà più evoluta, si insegneranno prima i segreti e si perlustreranno i percorsi sconfinati della psiche, ora come ora quasi del tutto sconosciuta a causa di secoli di focus sul corpo e sullo studio delle leggi naturali.
L’uomo lasciato a sè stesso e non preparato, in balia di tempeste sconosciute: il progresso nella conoscenza della mente porterà a non doversi più imbattere in malattie folli come l’anoressia.

11
drummer 08-07-2016 10:15

che tristezza, qualunque cosa sia è davvero una notizia terribile e un grande dispiacere.

10
Fede-rer 08-07-2016 10:11

Scritto da obione
Questi deliri non li dovrebbero nemmeno riportare.
Il virus sconosciuto è nella sua testa.

Ma si può essere così cinici? Ma che commento è? E’ ovvio che non ha un virus ed è ovvvio che purtroppo è malata di anoressia. Perchè ebbene sì, l’anoressia è una malattia e come tale va trattata. E’ normale, soprattutto nelle prime fasi di malattia, che chi ne soffre non lo ammetta contro ogni evidenza persino a se stesso, figuriamoci in pubblico.
Marion ha trovato questa versione ufficiale, probabilmente anche con se stessa e va benissimo così. La cosa importante è che abbia deciso di farsi curare e speriamo che reagisca bene alle cure.
Probabilmente anni di allenamenti durissimi per uno sport che detesta soggiogata da un padre padrone severissimo la hanno completamente svuotata psicologicamente. E con la cessazione dell’attività tennistica i suoi demoni sono venuti a galla. Purtroppo è una malattia subdola che può portare alla morter, c’è poco da scherzare o ironizzare.

9
Ken_Rosewall 08-07-2016 10:07

Scritto da Fantumazz
Una grande tristezza
Forza Marion!

😥

8
peppe78 08-07-2016 10:07

noo, in effetti è dimagrita troppo.
Forza Marion!

7
diegus 08-07-2016 09:52

O.O
In effetti è dimagrita moltissimo

6
simone (Guest) 08-07-2016 09:49

In barba a tutti i criticoni che han avuto da ridire sulla scelta di Wimbledon di escluderla dal torneo per motivi medici
Purtroppo per esperienza personale, essendo stato nella vita di 2 persone con quelle problematiche, la paura che anche lei sia finita in quel tunnel è molto forte
La strada per la risalita è lunghissima, ma gli organizzatori di Wimbledon, con quella scelta così forte e con la risonanza che hanno, potrebbero anche averle salvato la vita
Come tennista non ti ho mai amato,
Ora però, più che mai, forza Marion!

5
pastrocchio 08-07-2016 09:36

lavarsi con acqua minerale? non stare a contatto con congegni elettronici? mmm, mi sa che sia più un problema psichico che un virus…

4
lallo (Guest) 08-07-2016 08:45

OK. E’ chiaro a tutti cosa sta succedendo. Direi che adesso che la ragazza ha accettato di farsi curare (di curarsi), cosa che giustificava anche una pressione mediatica per smuoverla, le notizie vadano centellinate per una giusta questione di privacy.

3
obione (Guest) 08-07-2016 08:42

Questi deliri non li dovrebbero nemmeno riportare.
Il virus sconosciuto è nella sua testa.

2
Fantumazz 08-07-2016 08:19

Una grande tristezza 🙁

Forza Marion!

1