Il torneo di Torino Copertina, WTA

ITF Torino: Il resoconto della seconda giornata

05/07/2016 17:23 1 commento
Nella foto Nastassja Burnett
Nella foto Nastassja Burnett

Nastassja Burnett è stata numero 121 del mondo, il 3 marzo del 2014, a soli 22 anni. Oggi ne ha 24 ed il suo è un tennis di valore superiore all’attuale classifica di 349 Wta. Lo ha confermato anche oggi nell’incontro di primo turno del 25.000 $ ITF al Nord Tennis Sport Club di Torino (9.a edizione Trofeo Ma-Bo).

Opposta alla qualificata Federica Arcidiacono, tenace e dotata di un tennis fisico, Nastassja ha messo a segno trame vincenti in specie con il diritto e concluso la fatica atletica con un netto 6-2 6-4 che l’ha proiettata negli ottavi di finale. Torneo cosmopolita, quello torinese, ancor di più in questo 2016. Passaggio negli ottavi, infatti, anche per la georgiana Sofia Shapatava, terza testa di serie, che ha eliminato in due set la mancina di Prato Martina Trevisan, già comparsa qualche stagione fa sui campi del Nord Tennis quando il torneo era ancora un 10.000 $. Shapatava a segno con lo score di 6-4 6-2. Dopo un primo set lottato la tennista dell’est ha fatto la differenza nel secondo, non incontrando più molta resistenza da parte della rivale.
Con lo stesso punteggio è salita tra le migliori 16 del torneo anche la paraguaiana Monserrat Gonzalez, seconda testa di serie, che ha piegato l’ex top 100 Wta Nadija Kichenok (Ukr).

Poca storia nel match che ha messo dalle parti opposte della rete la polacca Magdalena Frech e la wild card serba Boba Kotlica. Ha vinto la prima con un doppio 6-0.
La grande sorpresa di giornata è arrivata attorno alle 13,30 quando la svizzera Lisa Sabino, proveniente dalle qualificazioni superate non senza fatica, ha posto subito fine alla corsa della numero 1 del tabellone principale, la cinese Shilin Xu, collocata sulla piazza mondiale numero 212. Sabino perfetta con i suoi colpi cristallini e Xu imbastita ed un po’ in difficoltà, fin dall’avvio, al cospetto degli stessi. Scambi prolungati, tra le due, quasi sempre vinti dalla svizzera che ha giocato molto in Italia grazie ai cambi di ritmo. Alla fine è stata la Sabino ad uscire vittoriosa dal campo con un doppio 6-3 in 1 ora e 31 minuti di gioco.

Esperienza e classe in primo piano al Nord Tennis Sport Club di Torino, nella seconda giornata di tabellone principale del 25.000 $ ITF – 9° Trofeo Ma-Bo.
Sono quelle di Alberta Brianti, classe 1980 e tanta voglia di tornare a giocare “Almeno le qualificazioni degli Slam. Poi – ha dichiarato al termine del match odierno – magari chiudere la carriera da top 100. Sarebbe bellissimo”. Oggi ha imposto la sua legge alla giovane Georgia Brescia, battuta 6-0 2-6 6-2 alla soglia delle due ore di gioco: “Sono partita bene, 6-0 2-0, poi ho subito un piccolo blocco. Mi sono ripresa nel terzo set ed ho vinto 6-2. Non sarebbe dovuto accadere anche perchè sono tutte energie perse e alla mia età è importante gestirsi bene”.
Nella seconda parte del programma odierno, che ha visto completarsi il quadro dei match di primo turno, ha offerto una bella ma sfortunata prestazione la saluzzese Camilla Rosatello. Opposta alla macedone Lina Gjorcheska, testa di serie numero 5, ha provato a riemergere alla fine del secondo set, riuscendo a farlo proprio al tie-break e nonostante un problema muscolare alla coscia destra. Nella frazione decisiva ha però dovuto segnare il passo e lasciare il passaggio di turno alla rivale sullo score complessivo di 6-4 6-7 6-2.

Tre set sono occorsi alla qualificata Irene Burillo Escorihuela (Spa) per superare la bosniaca Herdzelas. Punteggio finale in favore della giovane iberica seguita dalla connazionale Beatriz Garcia Vidagany di 6-4 2-6 6-4.
Gioia nelle parole di Lisa Sabino, che ha superato la numero 1 del tabellone Shilin Xu, cinese più abituata alla superfici veloci: “Ho onorato la wild card per le qualificazioni datami dagli organizzatori e sono felice per il successo odierno. Ho giocato un buon tennis e servito bene. Sto lavorando per cercare di avere continuità e sfruttare il potenziale tecnico di cui dispongo”. Quando riesce a farlo è un piacere vederla in azione, con un tennis d’altri tempi che ammalia in ragione della naturalezza del gesto. Altre promosse negli ottavi la svizzera Sugnaux, proveniente dalle qualificazioni, che ha superato l’ucraina Kovalets per 7-6 al terzo set, e l’argentina Julieta Estable, che ha avuto la meglio per 6-2 4-0 rit. sulla rumena Negreanu, altra giocatrice proveniente dalle qualificazioni.
Domani tutti gli ottavi, a partire dalle 11.


TAG: ,

1 commento

LuchinoVisconti (Guest) 05-07-2016 21:17

Brava Nasty e, a proposito:

@ redazione:
come mai la classifica femminile in prima pagina non è aggiornata al torneo ITF di Roma della scorsa settimana? (era un 50.000 e quindi dovrebbe rientrare nel conteggio di questa settimana)

1