Il torneo di Brescia Copertina, WTA

A Brescia la pioggia è protagonista

31/05/2016 23:51 Nessun commento
Cristiana Ferrando, 20 anni, è in tabellone grazie a una wild card - (foto Maffeis)
Cristiana Ferrando, 20 anni, è in tabellone grazie a una wild card - (foto Maffeis)

Si passa il tempo col naso all’insù, agli Internazionali femminili di Brescia, per capire se la pioggia darà o meno una tregua.

Dopo lo stop di lunedì, anche la giornata di martedì non è stata fortunata sotto il profilo del meteo, al punto che tutti gli incontri di primo turno del main draw, sia di singolare sia di doppio, sono stati rinviati a mercoledì, con inizio alle ore 9, e un programma fittissimo. Con la speranza che le nuvole lascino posto a qualche spiraglio di sole. Eppure l’inizio pareva incoraggiante, con il secondo turno delle qualificazioni andato in scena regolarmente. Un secondo turno fatale a Giulia Remondina, la padrona di casa che nell’appuntamento del Castello aveva sempre fatto bene, ma che stavolta ha trovato sulla sua strada una ventenne brasiliana decisamente promettente, Beatriz Haddad Maia, capace di rimontare un break di ritardo nel parziale di apertura, per poi prendere il largo nel secondo. Un bel regalo per la sudamericana, il giorno dopo il suo compleanno. Per trovare soddisfazioni in casa Italia bisogna parlare della 17enne Lucia Bronzetti, in campo due ore e 42 minuti per avere ragione della prima testa di serie del tabellone cadetto, la georgiana Gorgodze. Una bella impresa che porta all’attenzione degli appassionati una ragazza dal buon potenziale, in grado di esprimere un tennis brillante e incisivo. Fortunata la brianzola Martina Colmegna, passata grazie al ritiro dell’americana Santamaria, quando però l’italiana era avanti di un set e un break. Nulla da fare, infine, per Mariotto e Matteucci, con quest’ultima che resta con un po’ di amaro in bocca per aver ceduto alla distanza contro l’austriaca Konig.

Intanto, le giocatrici passano il tempo come possono. Chi inganna l’attesa giocando a carte, chi guardando il Roland Garros (o almeno ciò che rimane tra una sospensione e l’altra) alla tivù, chi allenandosi sperando che il tempo migliori. Domani il programma, come detto, prevede tutti i match, dunque compresi quelli delle cinque italiane già nel main draw. Il più interessante? Senza dubbio la sfida tra Karin Knapp, numero 1 del seeding, e Stephanie Vogt, detentrice del titolo. Una partita che farà subito entrare il torneo in un clima decisamente caldo, alla faccia di un meteo che finora parrebbe più consono al mese di novembre. L’ingresso al Forza e Costanza, sede del Castello, è gratuito fino alla conclusione, prevista per domenica.

RISULTATI
2° turno qualificazioni: Bronzetti b. Gorgodze (Geo) 7-5 3-6 6-4, Tomova (Bul) b. Dario 6-2 6-2, Grabher (Aut) b. Brianti 6-1 3-6 6-2, Haddad Maia (Bra) b. Remondina 7-5 6-1, Colmegna b. Santamaria (Usa) 6-1 2-0 ritiro, Amanmuradova (Uzb) b. Mariotto 6-0 6-1, Konig (Aut) b. Matteucci 0-6 7-6 6-4.


TAG: ,

Lascia un commento