Italiani nei Future Copertina, Future

Italiani nel circuito Future: Risultati 26 Maggio 2016. I risultati di oggi

26/05/2016 16:08 122 commenti
Nella foto Gianluigi Quinzi
Nella foto Gianluigi Quinzi

Questo il live dettagliato delle partite dei giocatori italiani impegnati nei tornei del circuito Future.

BIH Bosnia & Herzegovina F3 – $10,000 – Terra – 2° Turno
Gianluigi Quinzi ITA [3] vs. Theo Fournerie FRA ore 11:00

ITF Bosnia & Herzegovina F3
G. Quinzi
0
6
3
T. Fournerie
0
2
0
Vincitore: G. Quinzi per ritiro




ITA Italy F12 – Lecco – $10,000 – Terra – Quarti di Finale
Claudio Fortuna ITA vs. Pascal Meis GER ore 15:00

ITF Italy F12
C. Fortuna
5
7
6
P. Meis
7
6
3
Vincitore: C. Fortuna

Alessandro Bega ITA [1] vs. Lorenzo Frigerio ITA Non prima delle ore 17:00

ITF Italy F12
A. Bega [1]
6
3
L. Frigerio
7
6
Vincitore: L. Frigerio

Stefanos Tsitsipas GRE vs. Liam Caruana ITA 2 incontro dalle ore 17:00

ITF Italy F12
S. Tsitsipas
6
6
L. Caruana
4
4
Vincitore: S. Tsitsipas

Marco Bortolotti ITA [3] vs. Khumoyun Sultonov UZB ore 15:00

ITF Italy F12
M. Bortolotti [3]
6
6
K. Sultonov
2
0
Vincitore: M. Bortolotti




BUL Bulgaria F2 – $10,000 – Terra – 1° Turno
Serafim Grozev BUL b.. Giovanni Rizzuti ITA 63 64




TUN Tunisia F20 – $10,000 – Terra – 2° Turno
Cristobal Saavedra-Corvalan CHI [4] vs. Walter Trusendi ITA 2 incontro dalle ore 11:00

ITF Tunisia F20
C. Saavedra-Corvalan
4
6
3
W. Trusendi
6
4
6
Vincitore: W. Trusendi

Anis Ghorbel TUN [5] vs. Antonio Campo ITA 2 incontro dalle ore 11:00

ITF Tunisia F20
A. Ghorbel
7
6
A. Campo
5
3
Vincitore: A. Ghorbel

Pietro Rondoni ITA [8] vs. Fabrizio Ornago ITA ore 11:00

ITF Tunisia F20
P. Rondoni
6
6
F. Ornago
2
3
Vincitore: P. Rondoni




ROU Romania F4 – $25,000 – Terra – 2° Turno
Lorenzo Giustino ITA [4] vs. Maxime Hamou FRA Non prima delle ore 10:00

ITF Romania F4
L. Giustino [4]
6
6
M. Hamou
2
4
Vincitore: L. Giustino


TAG: ,

122 commenti. Lasciane uno!

biglebowsky 27-05-2016 09:59

questi lenzuoloni mi mandano al manicomio, le prossime olimpiadi ci diranno qualcosa (non tutto) circa il livello del nostro sport in generale, il tennis è allo sbando e non c’è bisogno delle olimpiadi per capirlo.

ne approfitto per segnalare il buon torneo di Caruana, che non è certo un fenomeno ma un ragazzo serio, motivato e ben guidato, con un tennis privo di particolare estro ma ben bilanciato nei due colpi laterali e intelligente, certamente più adatto a superfici veloci.
per chi non lo avesse mai visto potrebbe essere un Seppi come caratteristiche di massima.
quell’altro è di un altro pianeta tennistico.

122
Radames 27-05-2016 07:52

Scritto da Nevskij

Scritto da Radames

Scritto da pibla

Scritto da Radames

Scritto da pibla

Scritto da Nevskij

Scritto da Radames

Scritto da Nevskij

Scritto da erminio

Scritto da pibla
Prendi un italiano, portalo via dall’Italia, dove giocare tanto a tennis è complicatissimo sotto tutti i punti di vista e dove nel tennis a livello di Federazione notoriamente si lavora mediamente male, portalo in un posto dove tutto è più semplice, fallo seguire bene e poi vedrai che se è forte emerge.
A dimostrazione del fatto, ce ne fosse ancora bisogno, che il problema non è certo genetico, ma organizzativo e reclutativo a tutto tondo del Paese Italia.
Se questo Caruana un giorno dovesse arrivare sarebbe la più clamorosa dimostrazione di che razza di asini siamo nel tennis in Italia, a partire dai nostri dirigenti federali.

non sono d’accordo!
In Italia c’é una sola religione: il calcio! Quello giocato, parlato con tutte le inciviltà che si trascina, é una droga,e mi fermo qui.
Un giocatore di serie D vive con quello che guadagna, anche bene probabilmente.
Il tennis viene molto dopo, sotto tutti i punti ci vista, sociale, economico etc..
Questo é a mio parere il motivo principale.
Il fatto di giocare all’estero, di stare lontani dalla FIT etc. sono luoghi comuni.
La classifica del tennis é una piramide: il n1 é uno solo al mondo, e via cosi per gli altri.
Ogni partita é un duello, o vinci o perdi non c’é risultato di parità.
Se ti fai male sono cavoli tuoi, non c’é il club che ti supporta e ti paga mentre sei fermo.
Per arrivare top 100 al mondo, e guadagnare come un giocatore di calcio di serie C o B mezza classifica, é difficile per tutte queste ragioni.
Se non giochi non guadagni!
La mia analisi é incompleta sicuramente ma gli argomenti sono giusti.
detto questo w il tennis e i giovani italici.

In Italia si vive solo di calcio già. E come mai siamo primi al mondo nella scherma, nel canottaggio, nella canoa, nelle arti marziali, nella pallavolo, nella pallanuoto; ai vertici europei nell’atletica, nel nuoto, nel baseball, nel basket, nell’equitazione, nello sci
E nel tennis no?

siamo ai vertici europei dell’atletica??? Ti sbagli con i tempi di Cova, Antibo e Panetta? Nel canottaggio? Se l’anno scorso abbiamo preso ai Mondiali 1(una) medaglia? In Canoa slalom agli europei non abbiamo preso nemmeno una medaglia, nel basket siamo quinti/sesti in Europa, nello sci siamo in piena crisi (sia alpino che sci di fondo), scherzati da francesi ed austriaci, agli europei di equitazione il primo italiano è arrivato tredicesimo…

Citi brandelli di risultati e, peraltro, lo fai male perché nell’anno olimpico in molte specialità ci sono pochi riscontri. Nello sci dove siamo “in piena crisi” vorrei ricordarti che Peter Fill ha vinto la Coppa del Mondo di discesa, impresa mai riuscita nemmeno a Plank e Ghedina. Senza parlare delle donne, dalla Brignone alla Franchini. Nel fondo è stato l’anno di Federico Pellegrino con quattro vittorie in Coppa del Mondo, ma sicuramente mentre alzava le braccia al cielo eri distratto.
Nel canottaggio portiamo 5 equipaggi a Rio che possono diventare sette, di cui almeno tre con possibilità di medaglia e la punta del quattro senza campione del mondo. Nell’atletica Anna Eleonora Giorgi non ti devo nemmeno spiegare chi è, e nelle “nostre” specialità (marcia e maratona) siamo ultracompetitivi, soprattutto se rientra Schwazer. Nel basket a un Belinelli campione 2014 con San Antonio e vincitore del “Three-point Shootout” aggiungiamo gli altri italiani top nella Nba ed evidentemente qualcosa la paghi a livello di nazionale. Non ho citato il rugby dove con numeri piccolissimi di praticanti, sei inferiore chiaramente solo a quattro squadre in Europa. E non cito altri sport perché diventa esercizio inutile.
Tutti risultati che paragonati all’umiliante primo turno RG dovrebbero far riflettere te e chi difende a oltranza l’indifendibile federtennis

Bravissimo, aggiungiamo così, al volo, che quest’anno nello sci abbiamo vinto la discesa sulla mitica Streif di Kitzbuel, evento rarissimo per lo sci italiano, che una squadra di discesa maschile (Paris, Fill, Innerhofer) così forte non l’abbiamo mai avuta, per non parlare delle donne che quest’anno hanno fatto risultati strepitosi nelle discipline veloci.
Ma, al di là di questo, chi non ha perfettamente chiaro che sono 40 anni che il tennis maschile ha risultati nettamente inferiori a tutto il resto dello sport nazionale, vuol dire che di sport ne segue pochino pochino…

per la precisione ci hanno vinto Paris nel 2013 e Ghedina nel 1998, questo per dirti quanto “pochino” io segua lo sport azzurro… Non hai capito il mio discorso: quest’anno il nostro tennis, specialmente maschile, è in crisi, ma non è che molti altri sport in Italia siano messi tanto meglio! Che c’entrano gli ultimi quarant’anni? Ma sapete leggere quello che scrivo?

Sì Radames, ho letto quello che scrivi, ma io ti sto dicendo che è inutile che prendi il fatto che quest’anno, o anche negli ultimi 2-3 anni, lo sport italiano sta andando maluccio in generale, perché, al di là di ciò, il problema tennis maschile è una cosa tutta diversa, non è una contingenza di questo periodo, bensì una costante negativa degli ultimi quarant’anni, in quanto tale per niente casuale.
E la discussione si originava proprio dal fatto che nel tennis non siamo in grado di predisporre le migliori condizioni per far emergere i nostri giovani e non negli ultimi 2-3 anni, ma praticamente da sempre.
L’andamento degli altri sport nel tempo è proprio la dimostrazione che il materiale umano non mancherebbe, ma mancano proprio le strutture ed il know how nello specifico campo del tennis, di questo si dibatte da stamattina.

caro mio, riportiamo quindi la discussione nell’alveo di partenza, prima che debordi: un tizio ha sostenuto che siamo i primi al mondo nel canottaggio (!), ai vertici europei dell’atletica (!), dell’equitazione, dello sci. Ho fatto notare che non è così, mi sono anzi autolimitato, dato che quel tizio sosteneva che siamo i primi al mondo nelle arti marziali (ma in quali???), nella pallavolo (ci sarebbe da discutere)… Ha scritto che “siamo”, non che “siamo stati in questi quarant’anni”. Tutto qui. Figurati se difendo la FIT, figuriamoci.

Senti, visto che hai preso una cantonata gigantesca e stai cercando di mettere toppe acrobatiche aggrappandoti, il tizio ti ripete, a brandelli di risultati, andiamo al nocciolo della questione. Tu non hai cognizione di quello che hai detto. E’ la tua premessa (“il calcio unica religione”) ad essere sbagliata, il tema semmai riguarda gli spettatori (tele e non) di questo Paese e non i praticanti. Qualsiasi risultato da te citato a casaccio è MIGLIORE del migliore dei risultati ottenuti dal nostro tennista di punta. E questo spiega quanto sia ridicola l’organizzazione del tennis in Italia da 40 anni. Il calcio c’entra zero.
Il tizio ha visto le tue tante affannose risposte e purtroppo gli spiace vedere quanto ti perdi tra le pagliuzze e non quanto non vedi le travi. Saluti dal tizio a cui dispiace tanto non avere tutto il tempo libero che hai tu per seguire una discussione bovinamente minuto per minuto.

Guarda, l’unica cantonata l’ho presa nel mettermi a discutere con una persona di scarsa competenza come te. Ma quando sento simili sfondoni, con sport messi lì a casaccio tanto per far numero, non riesco a stare zitto, è più forte di me. Da parte mia, chiudo qui la discussione, con due umili raccomandazioni: 1) acquistare un nuovo paio di occhiali, che ti consenta di vedere che la premessa “Calcio unica religione” l’ha scritta Erminio, e non io; 2) spendere almeno una volta una mezz’ora del tuo prezioso tempo, per vedere almeno una competizione di uno degli sport che hai buttato lì alla rinfusa. Ti saluto bovinamente, ciao ciao ;)

121
Nevskij (Guest) 27-05-2016 01:54

Scritto da Radames

Scritto da pibla

Scritto da Radames

Scritto da pibla

Scritto da Nevskij

Scritto da Radames

Scritto da Nevskij

Scritto da erminio

Scritto da pibla
Prendi un italiano, portalo via dall’Italia, dove giocare tanto a tennis è complicatissimo sotto tutti i punti di vista e dove nel tennis a livello di Federazione notoriamente si lavora mediamente male, portalo in un posto dove tutto è più semplice, fallo seguire bene e poi vedrai che se è forte emerge.
A dimostrazione del fatto, ce ne fosse ancora bisogno, che il problema non è certo genetico, ma organizzativo e reclutativo a tutto tondo del Paese Italia.
Se questo Caruana un giorno dovesse arrivare sarebbe la più clamorosa dimostrazione di che razza di asini siamo nel tennis in Italia, a partire dai nostri dirigenti federali.

non sono d’accordo!
In Italia c’é una sola religione: il calcio! Quello giocato, parlato con tutte le inciviltà che si trascina, é una droga,e mi fermo qui.
Un giocatore di serie D vive con quello che guadagna, anche bene probabilmente.
Il tennis viene molto dopo, sotto tutti i punti ci vista, sociale, economico etc..
Questo é a mio parere il motivo principale.
Il fatto di giocare all’estero, di stare lontani dalla FIT etc. sono luoghi comuni.
La classifica del tennis é una piramide: il n1 é uno solo al mondo, e via cosi per gli altri.
Ogni partita é un duello, o vinci o perdi non c’é risultato di parità.
Se ti fai male sono cavoli tuoi, non c’é il club che ti supporta e ti paga mentre sei fermo.
Per arrivare top 100 al mondo, e guadagnare come un giocatore di calcio di serie C o B mezza classifica, é difficile per tutte queste ragioni.
Se non giochi non guadagni!
La mia analisi é incompleta sicuramente ma gli argomenti sono giusti.
detto questo w il tennis e i giovani italici.

In Italia si vive solo di calcio già. E come mai siamo primi al mondo nella scherma, nel canottaggio, nella canoa, nelle arti marziali, nella pallavolo, nella pallanuoto; ai vertici europei nell’atletica, nel nuoto, nel baseball, nel basket, nell’equitazione, nello sci
E nel tennis no?

siamo ai vertici europei dell’atletica??? Ti sbagli con i tempi di Cova, Antibo e Panetta? Nel canottaggio? Se l’anno scorso abbiamo preso ai Mondiali 1(una) medaglia? In Canoa slalom agli europei non abbiamo preso nemmeno una medaglia, nel basket siamo quinti/sesti in Europa, nello sci siamo in piena crisi (sia alpino che sci di fondo), scherzati da francesi ed austriaci, agli europei di equitazione il primo italiano è arrivato tredicesimo…

Citi brandelli di risultati e, peraltro, lo fai male perché nell’anno olimpico in molte specialità ci sono pochi riscontri. Nello sci dove siamo “in piena crisi” vorrei ricordarti che Peter Fill ha vinto la Coppa del Mondo di discesa, impresa mai riuscita nemmeno a Plank e Ghedina. Senza parlare delle donne, dalla Brignone alla Franchini. Nel fondo è stato l’anno di Federico Pellegrino con quattro vittorie in Coppa del Mondo, ma sicuramente mentre alzava le braccia al cielo eri distratto.
Nel canottaggio portiamo 5 equipaggi a Rio che possono diventare sette, di cui almeno tre con possibilità di medaglia e la punta del quattro senza campione del mondo. Nell’atletica Anna Eleonora Giorgi non ti devo nemmeno spiegare chi è, e nelle “nostre” specialità (marcia e maratona) siamo ultracompetitivi, soprattutto se rientra Schwazer. Nel basket a un Belinelli campione 2014 con San Antonio e vincitore del “Three-point Shootout” aggiungiamo gli altri italiani top nella Nba ed evidentemente qualcosa la paghi a livello di nazionale. Non ho citato il rugby dove con numeri piccolissimi di praticanti, sei inferiore chiaramente solo a quattro squadre in Europa. E non cito altri sport perché diventa esercizio inutile.
Tutti risultati che paragonati all’umiliante primo turno RG dovrebbero far riflettere te e chi difende a oltranza l’indifendibile federtennis

Bravissimo, aggiungiamo così, al volo, che quest’anno nello sci abbiamo vinto la discesa sulla mitica Streif di Kitzbuel, evento rarissimo per lo sci italiano, che una squadra di discesa maschile (Paris, Fill, Innerhofer) così forte non l’abbiamo mai avuta, per non parlare delle donne che quest’anno hanno fatto risultati strepitosi nelle discipline veloci.
Ma, al di là di questo, chi non ha perfettamente chiaro che sono 40 anni che il tennis maschile ha risultati nettamente inferiori a tutto il resto dello sport nazionale, vuol dire che di sport ne segue pochino pochino…

per la precisione ci hanno vinto Paris nel 2013 e Ghedina nel 1998, questo per dirti quanto “pochino” io segua lo sport azzurro… Non hai capito il mio discorso: quest’anno il nostro tennis, specialmente maschile, è in crisi, ma non è che molti altri sport in Italia siano messi tanto meglio! Che c’entrano gli ultimi quarant’anni? Ma sapete leggere quello che scrivo?

Sì Radames, ho letto quello che scrivi, ma io ti sto dicendo che è inutile che prendi il fatto che quest’anno, o anche negli ultimi 2-3 anni, lo sport italiano sta andando maluccio in generale, perché, al di là di ciò, il problema tennis maschile è una cosa tutta diversa, non è una contingenza di questo periodo, bensì una costante negativa degli ultimi quarant’anni, in quanto tale per niente casuale.
E la discussione si originava proprio dal fatto che nel tennis non siamo in grado di predisporre le migliori condizioni per far emergere i nostri giovani e non negli ultimi 2-3 anni, ma praticamente da sempre.
L’andamento degli altri sport nel tempo è proprio la dimostrazione che il materiale umano non mancherebbe, ma mancano proprio le strutture ed il know how nello specifico campo del tennis, di questo si dibatte da stamattina.

caro mio, riportiamo quindi la discussione nell’alveo di partenza, prima che debordi: un tizio ha sostenuto che siamo i primi al mondo nel canottaggio (!), ai vertici europei dell’atletica (!), dell’equitazione, dello sci. Ho fatto notare che non è così, mi sono anzi autolimitato, dato che quel tizio sosteneva che siamo i primi al mondo nelle arti marziali (ma in quali???), nella pallavolo (ci sarebbe da discutere)… Ha scritto che “siamo”, non che “siamo stati in questi quarant’anni”. Tutto qui. Figurati se difendo la FIT, figuriamoci.

Senti, visto che hai preso una cantonata gigantesca e stai cercando di mettere toppe acrobatiche aggrappandoti, il tizio ti ripete, a brandelli di risultati, andiamo al nocciolo della questione. Tu non hai cognizione di quello che hai detto. E’ la tua premessa (“il calcio unica religione”) ad essere sbagliata, il tema semmai riguarda gli spettatori (tele e non) di questo Paese e non i praticanti. Qualsiasi risultato da te citato a casaccio è MIGLIORE del migliore dei risultati ottenuti dal nostro tennista di punta. E questo spiega quanto sia ridicola l’organizzazione del tennis in Italia da 40 anni. Il calcio c’entra zero.

Il tizio ha visto le tue tante affannose risposte e purtroppo gli spiace vedere quanto ti perdi tra le pagliuzze e non quanto non vedi le travi. Saluti dal tizio a cui dispiace tanto non avere tutto il tempo libero che hai tu per seguire una discussione bovinamente minuto per minuto.

120
circ80 26-05-2016 23:59

@ matikorkmaz (#1609103)

Prendendo i risultati degli ultimi tre mondiali maschili di pallavolo, la somma delle medaglie delle nazionali da te citate è pari a zero :shock:
Nel femminile invece ci sono 3 medaglie d’oro (no bronzi no argenti) :wink:

119
TopGunMontella 26-05-2016 23:10

@ Radames (#1609088)

Chi scrive che l’atletica e il canottaggio sono al vertice mondiale evidentemente non sa di cosa parla..tu da come scrivi si capisce che sei un grande appassionato e molto competente..sullo sci e sul basket non la vedo come te..
P.s. Nello sci di fondo non ti scordare del grande Zorro, ultimo staffettista della mitica staffetta di Torino!!

118
Luciano.N94 26-05-2016 23:06

Scritto da gido

Scritto da Valerio

Scritto da marco

Scritto da stefanotrapp
Prendetemi per pazzo ma per me l’unica speranza per il tennis italiano rimane Quinzi, se fa una programmazione migliore e non si infortuna…

Concordo

speriamo che la fiammella della speranza si accenda: lo auguro a tutti i suoi tanti tifosi (me compreso)

Quoto tutti e 3.

117
Mac (Guest) 26-05-2016 22:59

Scritto da sasuzzo

Scritto da Mac

Scritto da marco
Il greco e’ mostruoso,meglio di fritz

Il greco 7 mesi fa fece 5 gamma contro virgili . Rimanendo di continuo impalato sui vincenti del toscano.

7 mesi fa. Ti sei risposto da solo. Anche la Grecia può sognare più di noi.

116
solotitano 26-05-2016 22:53

Scritto da Bue
Continuo a non sopportare quella bandiera usa affianco al live di caruana e non capisco xk la redazione non si decida di toglierla

Ma scusate secondo voi la redazione di LiveTennis si mette ad aggiornare punto per punto tutti i livescore di tutti gli incontri di tutti i tornei di tutti i giorni? Oppure il livescore è preso in prestito dal live dell’ITF dove, accanto a Caruana, c’è ancora la bandierina USA (sebbene nel profilo sia indicato come italiano)?
Quale delle due vi sembra più probabile? Ecco, la redazione più di mettere la bandierina italiana nel titolo non può fare

115
aureliriccardo 26-05-2016 22:11

Scritto da Bue
Continuo a non sopportare quella bandiera usa affianco al live di caruana e non capisco xk la redazione non si decida di toglierla

io (e gli italiani veri) non sopporto leggere “affianco” invece che “a fianco”

114
gido 26-05-2016 22:11

Scritto da Valerio

Scritto da marco

Scritto da stefanotrapp
Prendetemi per pazzo ma per me l’unica speranza per il tennis italiano rimane Quinzi, se fa una programmazione migliore e non si infortuna…

Concordo

speriamo che la fiammella della speranza si accenda: lo auguro a tutti i suoi tanti tifosi (me compreso)

113
CannoniereKarlovic (Guest) 26-05-2016 22:10

Caruana adesso si impaluderà in altri tornei juniores, al posto di giocare futures e di rodarsi (un po’ come stanno facendo Guerrieri e Dalla Valle)… Poi ci si domanda perchè non si hanno talenti giovani in Italia…

112
becu rules (Guest) 26-05-2016 22:09

Scritto da Bue
Continuo a non sopportare quella bandiera usa affianco al live di caruana e non capisco xk la redazione non si decida di toglierla

Perché sul sito dell’ATP (la Bibbia del tennis by definition) è considerato un tennista americano. Curioso che il sito dell’ITF – che gestisce il circuito futures ai quali oggi Liam appartiene come livello – lo indichi come un giocatore italiano….

111
Pouy (Guest) 26-05-2016 22:05

O pb concesse dal greco su terra battuta…

110
Bue (Guest) 26-05-2016 21:57

Continuo a non sopportare quella bandiera usa affianco al live di caruana e non capisco xk la redazione non si decida di toglierla

109
sasuzzo 26-05-2016 21:57

Scritto da Mac

Scritto da marco
Il greco e’ mostruoso,meglio di fritz

Il greco 7 mesi fa fece 5 gamma contro virgili . Rimanendo di continuo impalato sui vincenti del toscano.

7 mesi fa. Ti sei risposto da solo. Anche la Grecia può sognare più di noi.

108
alfredo94 26-05-2016 21:44

Per ora caruana tiene botta al greco la differenza la sta facendo il break nel primo game, nei tre match disputati in questo torneo sta mantenendo il servizio con buona regolarità ora ci vorrebbe il break ,spero che nella seconda parte di stagione giochi molti future oltre gli slam junior

107
becu rules (Guest) 26-05-2016 21:39

Scritto da Radames

Scritto da pibla

Scritto da Radames

Scritto da pibla

Scritto da Nevskij

Scritto da Radames

Scritto da Nevskij

Scritto da erminio

Scritto da pibla
Prendi un italiano, portalo via dall’Italia, dove giocare tanto a tennis è complicatissimo sotto tutti i punti di vista e dove nel tennis a livello di Federazione notoriamente si lavora mediamente male, portalo in un posto dove tutto è più semplice, fallo seguire bene e poi vedrai che se è forte emerge.
A dimostrazione del fatto, ce ne fosse ancora bisogno, che il problema non è certo genetico, ma organizzativo e reclutativo a tutto tondo del Paese Italia.
Se questo Caruana un giorno dovesse arrivare sarebbe la più clamorosa dimostrazione di che razza di asini siamo nel tennis in Italia, a partire dai nostri dirigenti federali.

non sono d’accordo!
In Italia c’é una sola religione: il calcio! Quello giocato, parlato con tutte le inciviltà che si trascina, é una droga,e mi fermo qui.
Un giocatore di serie D vive con quello che guadagna, anche bene probabilmente.
Il tennis viene molto dopo, sotto tutti i punti ci vista, sociale, economico etc..
Questo é a mio parere il motivo principale.
Il fatto di giocare all’estero, di stare lontani dalla FIT etc. sono luoghi comuni.
La classifica del tennis é una piramide: il n1 é uno solo al mondo, e via cosi per gli altri.
Ogni partita é un duello, o vinci o perdi non c’é risultato di parità.
Se ti fai male sono cavoli tuoi, non c’é il club che ti supporta e ti paga mentre sei fermo.
Per arrivare top 100 al mondo, e guadagnare come un giocatore di calcio di serie C o B mezza classifica, é difficile per tutte queste ragioni.
Se non giochi non guadagni!
La mia analisi é incompleta sicuramente ma gli argomenti sono giusti.
detto questo w il tennis e i giovani italici.

In Italia si vive solo di calcio già. E come mai siamo primi al mondo nella scherma, nel canottaggio, nella canoa, nelle arti marziali, nella pallavolo, nella pallanuoto; ai vertici europei nell’atletica, nel nuoto, nel baseball, nel basket, nell’equitazione, nello sci
E nel tennis no?

siamo ai vertici europei dell’atletica??? Ti sbagli con i tempi di Cova, Antibo e Panetta? Nel canottaggio? Se l’anno scorso abbiamo preso ai Mondiali 1(una) medaglia? In Canoa slalom agli europei non abbiamo preso nemmeno una medaglia, nel basket siamo quinti/sesti in Europa, nello sci siamo in piena crisi (sia alpino che sci di fondo), scherzati da francesi ed austriaci, agli europei di equitazione il primo italiano è arrivato tredicesimo…

Citi brandelli di risultati e, peraltro, lo fai male perché nell’anno olimpico in molte specialità ci sono pochi riscontri. Nello sci dove siamo “in piena crisi” vorrei ricordarti che Peter Fill ha vinto la Coppa del Mondo di discesa, impresa mai riuscita nemmeno a Plank e Ghedina. Senza parlare delle donne, dalla Brignone alla Franchini. Nel fondo è stato l’anno di Federico Pellegrino con quattro vittorie in Coppa del Mondo, ma sicuramente mentre alzava le braccia al cielo eri distratto.
Nel canottaggio portiamo 5 equipaggi a Rio che possono diventare sette, di cui almeno tre con possibilità di medaglia e la punta del quattro senza campione del mondo. Nell’atletica Anna Eleonora Giorgi non ti devo nemmeno spiegare chi è, e nelle “nostre” specialità (marcia e maratona) siamo ultracompetitivi, soprattutto se rientra Schwazer. Nel basket a un Belinelli campione 2014 con San Antonio e vincitore del “Three-point Shootout” aggiungiamo gli altri italiani top nella Nba ed evidentemente qualcosa la paghi a livello di nazionale. Non ho citato il rugby dove con numeri piccolissimi di praticanti, sei inferiore chiaramente solo a quattro squadre in Europa. E non cito altri sport perché diventa esercizio inutile.
Tutti risultati che paragonati all’umiliante primo turno RG dovrebbero far riflettere te e chi difende a oltranza l’indifendibile federtennis

Bravissimo, aggiungiamo così, al volo, che quest’anno nello sci abbiamo vinto la discesa sulla mitica Streif di Kitzbuel, evento rarissimo per lo sci italiano, che una squadra di discesa maschile (Paris, Fill, Innerhofer) così forte non l’abbiamo mai avuta, per non parlare delle donne che quest’anno hanno fatto risultati strepitosi nelle discipline veloci.
Ma, al di là di questo, chi non ha perfettamente chiaro che sono 40 anni che il tennis maschile ha risultati nettamente inferiori a tutto il resto dello sport nazionale, vuol dire che di sport ne segue pochino pochino…

per la precisione ci hanno vinto Paris nel 2013 e Ghedina nel 1998, questo per dirti quanto “pochino” io segua lo sport azzurro… Non hai capito il mio discorso: quest’anno il nostro tennis, specialmente maschile, è in crisi, ma non è che molti altri sport in Italia siano messi tanto meglio! Che c’entrano gli ultimi quarant’anni? Ma sapete leggere quello che scrivo?

Sì Radames, ho letto quello che scrivi, ma io ti sto dicendo che è inutile che prendi il fatto che quest’anno, o anche negli ultimi 2-3 anni, lo sport italiano sta andando maluccio in generale, perché, al di là di ciò, il problema tennis maschile è una cosa tutta diversa, non è una contingenza di questo periodo, bensì una costante negativa degli ultimi quarant’anni, in quanto tale per niente casuale.
E la discussione si originava proprio dal fatto che nel tennis non siamo in grado di predisporre le migliori condizioni per far emergere i nostri giovani e non negli ultimi 2-3 anni, ma praticamente da sempre.
L’andamento degli altri sport nel tempo è proprio la dimostrazione che il materiale umano non mancherebbe, ma mancano proprio le strutture ed il know how nello specifico campo del tennis, di questo si dibatte da stamattina.

caro mio, riportiamo quindi la discussione nell’alveo di partenza, prima che debordi: un tizio ha sostenuto che siamo i primi al mondo nel canottaggio (!), ai vertici europei dell’atletica (!), dell’equitazione, dello sci. Ho fatto notare che non è così, mi sono anzi autolimitato, dato che quel tizio sosteneva che siamo i primi al mondo nelle arti marziali (ma in quali???), nella pallavolo (ci sarebbe da discutere)… Ha scritto che “siamo”, non che “siamo stati in questi quarant’anni”. Tutto qui. Figurati se difendo la FIT, figuriamoci.

and by the way abbiamo la numero 1 mondiale nel beach tennis che conterà come il due di picche ma di questi tempi sono soddisfazioni…….))))) http://www.itftennis.com/news/229878.aspx
E scherzi a parte concordo sul discorso di base che il tennis, in particolare in Italia, è uno sport di elite – se praticato a certi livelli, ovviamente non parlo delle due ore settimanali al campo comunale. Inoltre abbiamo un sistema scolastico pubblico, che se riesce ancora a difendersi nel campo della ‘cultura’ ha sempre considerato lo sport il parente povero e semplicemente ricreativo, ed un sistema privato che a differenza del modello americano del campus, lo ha seguito pedissequamente (salvo poche illuminate eccezioni). Quindi quando sento certi discorsi riguardo alla Fit, che concordo essere stata popolata negli da personaggi non proprio illuminati con un certo ‘accanimento’, è figlia di un sistema culturale che non considera lo sport agonistico come parte integrante e complementare del sistema scolastico – cosa che avviene anche in molti paesi dell’Est che non brillano o hanno brillato per risorse economiche. E se il sistema scolastico e la cultura in generale non cambia e non si evolve (trecento anni di scuola rifacendo 10 volte le stesse cose quando all’estero a 20 anni sei laureato e magari pensi al MAster) forse è un po’ anche colpa nostra, di tutti noi. E’ un po’ come quando tutti se la prendono con i politici. Abbiamo avuto prima seconda e forse terza repubblica e si continua a peggiorare (o così si dice). Visto che i ‘politici’ non vengono da Marte, non sarà che siamo noi italiani in genere ad avere la grande capacità di dare sempre la colpa agli altri e non sarà che i politici che continuano a cambiare in fondo sono lo specchio di quello che siamo ? Come quelli che evadono le tasse e poi dicono che i servizi non funzionano…e grazie al cimpirimerlo…fine del pistolotto )))))))))))) E forza Liam, core de Roma…………))))

106
Bue (Guest) 26-05-2016 21:35

Vorrei evidenziare che caruana sta facendo partita pari col “nuovo sampras” e sono pari etá..inoltre un anno e mezzo fa perse da rublev in tre set..rublev precocissimo e con un anno in piú di caruana..regge il confronto in modo notevole con i migliori

105
Radames 26-05-2016 21:33

Scritto da matikorkmaz
@ Radames (#1609091)
Vabbeh nella pallavolo siamo tra le migliori 3 nazioni al mondo assieme a Russia e stati uniti

I primi al mondo, ragazzi, i primi al mondo! Vogliamo dare un senso alle parole? La nazionale di volley maschile non vince la world league dal 2000, non vince il mondiale dagli anni ’90… Siamo i primi al mondo?

104
Marco bacchetti (Guest) 26-05-2016 21:29

Però..caruana si sta difendendo bene. Ha perso il set per il break al primo gioco ma ci può stare

103
fritz.n1 26-05-2016 21:23

Scritto da marco
Il greco e’ mostruoso,meglio di fritz

non esageriamo :lol:

102
matikorkmaz (Guest) 26-05-2016 21:22

@ Radames (#1609091)

Vabbeh nella pallavolo siamo tra le migliori 3 nazioni al mondo assieme a Russia e stati uniti

101

Lascia un commento