Il torneo di Vicenza Challenger, Copertina

Quali Challenger Vicenza 2016, avanzano Caruso, Napolitano e Gaio: sorteggiato il Main Draw

21/05/2016 19:59 3 commenti
Nella foto Federico Gaio
Nella foto Federico Gaio

Archiviati preparativi e sorteggi è ufficialmente scattato il primo turno di Quali del Challenger di Vicenza 2016. Altissimo il livello, con Nicolas Jarry, numero 593 al mondo, ultimo atleta ad essere entrato in tabellone. Una qualità assoluta dunque condita anche da una nutrita linea verde, con Gaio, Caruso, Mager e Napolitano a spiccare su tutti gli altri.

Sedici gli atleti che hanno staccato il pass d’accesso al secondo turno, tra cui 3 italiani (Bonadio, Caruso e Napolitano) e tutte le teste di serie eccezion fatta per l’australiano Barton (6), per il ceco Stanek (4) e per il salvadoregno Arevalo (4).
Il titolo di match più combattuto della giornata va senz’altro allo scontro Brikic-Arevalo, con il bosniaco ad aver affrontato 3 tie break prima di guadagnarsi il passaggio del turno: 7-6 (2) 6-7 (6) 7-6 (5) il risultato finale di una gara durata quasi 3 ore. Se la vittoria di Brikic è stata la più sofferta, quella di Caruso è stata la più attesa: il giovane siciliano veniva dal primo turno disputato al Master 1000 di Roma mentre l’avversario Mager arrivava direttamente dai quarti di finale giocati proprio in questa settimana al Challenger di Mestre.
Livello decisamente alto anche nell’incontro che ha visto opposti Gaio e Viola, con il primo (ritratto in foto) ad aver trionfato 6-4 5-7 6-2.
Hanno centrato l’accesso al secondo turno di Quali anche lo spagnolo Pere Riba (testa di serie numero 1), il portoghese Oliveira, il croato Mektic e lo spagnolo Granollers, che nell’ordine hanno sconfitto Nys, Stanek, Ocleppo e Ferrari (quest’ultimi due delle Wild card scese in campo quest’oggi). Da lodare nonostante la sconfitta la prestazione del classe 97 Ferrari, che è riuscito a strappare un set a Granollers (l’iberico occupa la posizione numero 324 al mondo).

Jarry, Escobedo, Rijthoven, Cuevas, Enrique Lopez Perez, Petrovic e Galovic a completare il quadro di qualificati:
Riccardo Bonadio (ITA) vs Matthew Barton (6) (AUS) 6-2 7-6 (2)
Goncalo Oliveira (POR) vs Robin Stanek (CZE) (8) 6-2 6-4
Salvatore Caruso (5) (ITA) vs Gianluca Mager (ITA) 6-3 6-3
Pere Riba (1) (ESP) vs Hugo Nys (FRA) 6-2 3-6 6-4
Tomislav Brikic (BIH) vs Marcelo Arevalo (4) (ESA) 7-6 (2) 6-7 (6) 7-6 (5)
Nikola Mektic (CRO) vs [WC] Julian Ocleppo (ITA) 6-2 6-3
Nicolas Jarry (CHI) vs Omar Giacalone (ITA) 6-3 6-4
Ernesto Escobedo (USA) vs Tsung-Hua Yang (TPE) 6-0 6-1
Tim Van Rijthoven (NED) vs Caio Zampieri (BRA) 7-5 6-3
Stefano Napolitano (ITA) vs [WC] Lorenzo Di Maro (ITA) 6-2 6-0
Martin Cuevas (URU) vs Luca Giacomini (ITA) 6-4 7-6 (2)
Gerard Granollers (ESP) vs [WC] Francesco Ferrari (ITA) 6-4 1-6 6-0
Federico Gaio (2) (ITA) vs Matteo Viola 6-4 5-7 6-2
Enrique Lopez Perez (3) (ESP) vs Dzmitry Zhyrmont (BLR) 6-3 6-3
Danilo Petrovic (SRB) vs [WC] Giovanni Oradini (ITA) 6-1 6-1
Viktori Galovic (CRO) vs [WC] Samuele Ramazzotti (ITA) 6-3 6-3

Challenger Vicenza 2016, sorteggiato il Main Draw: grande attesa per Sonego, Donati e Volandri

Quest’oggi è stato sorteggiato anche il Main Draw con i giovani classe 95 Sonego e Donati tra i prospetti più interessanti e attesi: Sonego in particolare viene dal primo turno disputato al Master 1000 di Roma centrato grazie ad una Wc ottenuta dopo la vittoria nelle pre-qualificazioni, il Challenger di Vicenza 2016 potrebbe dire molto sul suo momento di crescita. Sicuramente più pronti per tornei di alto livello ma altrettanto giovani anche Kozlov e Rublev, la cui presenza farà un po’ da contraltare a quella dei grandi ‘vecchi’ Volandri e Vanni. L’atleta chianino è chiamato a dare una svolta ad una stagione fin qui incolore, quello livornese viene invece dall’ottima prestazione fornita al Master 1000 di Roma dove ha fatto sudare freddo a Ferrer, costretto ad una vera e propria maratona per portarsi a casa il successo.


TAG: ,

3 commenti

isa (Guest) 22-05-2016 00:24

Mi ha impressionato Jarry, spilungone di 2 metri molto potente e “centrato” .

3
Miiiii (Guest) 22-05-2016 00:04

Gli italiani passati sono 4, non 3!

2
Mario (Guest) 21-05-2016 20:11

Gaio ha giocato ad un livello molto alto pur essendo arrivato ieri dal Roland Garros e pur giocando contro un giocatore in fiducia proveniente dai quarti di Mestre. Come testa di serie n.2 non era stato certamente fortunato nel sorteggio. Grande prova di continuita’

1

Lascia un commento