Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Petra Kvitova si lascia con il suo promesso sposo

17/05/2016 08:56 16 commenti
Petra Kvitova si lascia con il suo promesso sposo
Petra Kvitova si lascia con il suo promesso sposo

Petra Kvitova non sta senz’altro attraversando un periodo esaltante.

Ritrovatasi al di fuori della Top10, la tennista ceca ha annunciato di aver rotto con il fidanzato Radek dopo soli cinque mesi dall’annuncio ufficiale del matrimonio, facendo sì che tutti gli impegni per matrimonio andassero automaticamente in fumo.

Si era già potuto notare, comunque, come nelle ultime settimane Petra non avesse mai indossato l’anello di fidanzamento: la conferma, puntuale, l’ha poi data la stessa ai microfoni della stampa del proprio paese.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

16 commenti. Lasciane uno!

Santino78 (Guest) 22-05-2016 13:19

E’ in corso il terzo set ma ho spento la tv al termine del secondo. Basta, non ne posso più. Stava giocando bene senza strafare, con attenzione e pieno controllo del match. Sono stanco, non accetto che ormai ogni incontro, anche quello più serenamente dominato fino a un set e mezzo, si debba tramutare in un incubo penoso.
Dico di essermi rassegnato ma poi come vedete mi illudo e mi lascio coinvolgere.
Basta.
Petra, stavolta non hai alcuna scusante : sei un maledetto caso patologico.
Mi auguro vivissimamente perda.
Comunque non la seguirò più, la mia pazienza ha superato ogni limite.
E sono già un tipo tormentato e angosciato di mio.
I problemi e drammi sono altri.
Delle angosce causatemi da una giocatrice di tennis posso devo e voglio farne a meno.
Santino Sardo, Trieste

16
Santino78 (Guest) 18-05-2016 15:07

@ Fabiutko (#1602229)

Ti sbagli, non è mai stata così snella come in quest’ultima manciata di settimane(asciuttissima pure nei primissimi del 2015, ma poi pagò lo stress psicofisico dell’off season con quella singolare pausa di 2 mesi).
Infatti corre meglio, sostiene e chiude con vincenti scambi in recente passato per lei proibitivamente lunghi, va più spesso a rete col giusto tempismo(persino serve&volley), può colpire e fare male frequentemente giungendo sulla palla in corretta posizione e coordinazione ovvero non soltanto ‘dalla mattonella’ e/o in allungo.
Purtroppo tali palesi miglioramenti non sono stati premiati dai risultati. Va del resto preso in considerazione un certo calo d’efficacia al servizio nonché una lievemente minore potenza-velocità-penetrazione dei colpi(forse collegabile alla non più stretta necessità di chiudere subito il punto).
Ma come dicevo, al di là di ogni valutazione tecnico-tattica, sembra dominare la sfortuna. Al netto delle irrequietezze sentimentali, io faccio soprattutto riferimento all’estrema cagionevolezza, la quale si manifesta ormai di continuo e con un disperante imbarazzo della scelta : influenze, gastroenteriti, problemi muscolari alle cosce, varie affezioni respiratorie a cui è maggiormente esposta a causa dell’asma cronica, …e altro, troppo altro e sempre di più.
Da kvitoviano perciò mi sto rassegnando.
Meccanismo di difesa? Probabile, ma per nulla in contrasto con la realtà dei fatti.
Santino da Trieste

15
Fabiutko (Guest) 18-05-2016 00:37

Se togliesse anche qualche anello dell’amore sarebbe meglio…

14
_Carlo (Guest) 17-05-2016 22:13

Scritto da Gianluca Naso
Posso capire che non sia facile dimenticare uno come Stepanek. Coraggio, Petra, ci sono passate in tante.

…cosa c’entra Stefanek ?? :roll:

13
Sottile 17-05-2016 14:58

Scritto da antonios
Si notava, infatti, che non portava l’anello. Come si fa a non accorgersene?

Magari ora l’anello….se lo mette al naso :twisted:

12
Alex the zombi 17-05-2016 14:34

Telefonami!

11
Gianluca Naso (Guest) 17-05-2016 13:52

Posso capire che non sia facile dimenticare uno come Stepanek. Coraggio, Petra, ci sono passate in tante.

10
antonios 17-05-2016 13:40

Si notava, infatti, che non portava l’anello. Come si fa a non accorgersene?

9
lallo (Guest) 17-05-2016 13:30

Scritto da marypierce

Scritto da Santino78
Che peccato sia così sfortunata, problematica e malaticcia!
E’ una fuoriclasse, ma forse il meglio di quanto poteva dare e ottenere è già alle spalle.
Al di là dei -pochi- effettivi demeriti, va presa fatalisticamente in considerazione la malasorte e conviene rassegnarsi.
Va in ogni caso elogiata perché con l’asma bronchiale cronica è stata capace di aggiudicarsi 2 Wimbledon, 1 Master, 2 titoli a Madrid e 17 totali, sfiorando la prima posizione nel ranking.
Almeno in 2 occasioni su 4 è stata decisiva e indispensabile per l’affermazione del suo Paese in Fed Cup.
Notevole il coraggio e l’umanità, la cordialità, lealtà, simpatia, umiltà(non ha vinto a caso più volte il premio fair play).
Ammirevole anche il rapporto vittorie-sconfitte nelle finali(17-6).
Sembra il mio un necrologio, lo so, ma mi sto rassegnando.
-contentissimo di sbagliarmi, beninteso-
Santino Sardo, Trieste

Ma no, guarda la Wozniacki. Lasciata a pochi mesi dal matrimonio, si e’ rimessa in sesto, e’ arrivata in finale agli US Open, e’ rientrata in top 10 e ha corso la maratona di NY!
Poi e’ ripiombata giu’.

Ma non è un caso. La maratona si correva nel giorno ( o quasi) del suo matrimonio annullato. Per tutto quel periodo, le attenzioni della Carolina, son state focalizzate ad arrivare al top per la maratona (per lasciarsi alle spalle la vicenda McIlroy in un modo ‘epico’) mettendo in secondo piano classifiche e tornei. E con la testa libera, sul campo, ha giocato a livelli altissimi. Poi, fatta la maratona (alla grande), è arrivato il contraccolpo. Non più, nel quotidiano, una nuova sfida da vincere, ma solo, di nuovo, la routine decennale del tennis. E la sua testa pare non l’abbia assorbita.

8
NOMariaNOTennis (Guest) 17-05-2016 13:21

Un partner si puo` sempre rimpiazzare; con tutto l’affetto e la stima possibile per l’ottima Petra non e` certo lei la top player ad avere i problemi piu` grossi in questo periodo …

7
marypierce 17-05-2016 12:04

Scritto da Santino78
Che peccato sia così sfortunata, problematica e malaticcia!
E’ una fuoriclasse, ma forse il meglio di quanto poteva dare e ottenere è già alle spalle.
Al di là dei -pochi- effettivi demeriti, va presa fatalisticamente in considerazione la malasorte e conviene rassegnarsi.
Va in ogni caso elogiata perché con l’asma bronchiale cronica è stata capace di aggiudicarsi 2 Wimbledon, 1 Master, 2 titoli a Madrid e 17 totali, sfiorando la prima posizione nel ranking.
Almeno in 2 occasioni su 4 è stata decisiva e indispensabile per l’affermazione del suo Paese in Fed Cup.
Notevole il coraggio e l’umanità, la cordialità, lealtà, simpatia, umiltà(non ha vinto a caso più volte il premio fair play).
Ammirevole anche il rapporto vittorie-sconfitte nelle finali(17-6).
Sembra il mio un necrologio, lo so, ma mi sto rassegnando.
-contentissimo di sbagliarmi, beninteso-
Santino Sardo, Trieste

Ma no, guarda la Wozniacki. Lasciata a pochi mesi dal matrimonio, si e’ rimessa in sesto, e’ arrivata in finale agli US Open, e’ rientrata in top 10 e ha corso la maratona di NY!

Poi e’ ripiombata giu’.

6
LuchinoVisconti (Guest) 17-05-2016 09:51

Petra è una ragazza dolce, bella, simpatica e sportiva ma anche tosta, e ogni sua decisione ne è esempio.
Tornerà ancora a dimostrarlo, per la gioia di chi ama il bel tennis.

5
Mrs Nobody 17-05-2016 09:46

Insomma, un periodaccio

4
Santino78 (Guest) 17-05-2016 09:34

Che peccato sia così sfortunata, problematica e malaticcia!
E’ una fuoriclasse, ma forse il meglio di quanto poteva dare e ottenere è già alle spalle.
Al di là dei -pochi- effettivi demeriti, va presa fatalisticamente in considerazione la malasorte e conviene rassegnarsi.
Va in ogni caso elogiata perché con l’asma bronchiale cronica è stata capace di aggiudicarsi 2 Wimbledon, 1 Master, 2 titoli a Madrid e 17 totali, sfiorando la prima posizione nel ranking.
Almeno in 2 occasioni su 4 è stata decisiva e indispensabile per l’affermazione del suo Paese in Fed Cup.
Notevole il coraggio e l’umanità, la cordialità, lealtà, simpatia, umiltà(non ha vinto a caso più volte il premio fair play).
Ammirevole anche il rapporto vittorie-sconfitte nelle finali(17-6).
Sembra il mio un necrologio, lo so, ma mi sto rassegnando.
-contentissimo di sbagliarmi, beninteso-
Santino Sardo, Trieste

3
lallo (Guest) 17-05-2016 09:33

Tante volte, valutando i risultati dei giocatori\ici dimentichiamo l’influenza della vita privata.

2
miele67 17-05-2016 09:17

Basta coi Radek!

1

Lascia un commento