Claudia Giovine ed i 13 incontri per entrare nel main draw di Roma

06/05/2016 08:20 23 commenti
Claudia Giovine classe 1990, n.408 WTA
Claudia Giovine classe 1990, n.408 WTA

Queste le parole di Claudia Giovine che dopo 13 incontri è approdata nel main draw del torneo WTA di Roma.

“Per arrivare fino a questo punto ho disputato 8 partite prima di Roma, più altre 5 qui al Foro. Ho giocato più che in uno Slam, ma quando sei così in fuoco non senti la stanchezza”.

“Intanto sono felicissima per Flavia Pennetta (sono cugine), le auguro il meglio dalla vita, desiderava tanto farsi una famiglia e non essere soltanto una campionessa di tennis. Con Fabio Fognini fanno una coppia meravigliosa.
Mi ha chiamato dopo il match, era felicissima per me. Abbiamo scherzato al telefono, mi ha anche detto che nei primi due games me la stavo facendo sotto, ed ha assolutamente ragione. Il braccio non era sciolto”

“Stiamo lavorando molto, cercando di dare sempre maggiore intensità al mio gioco, mi sento molto bene e sto attraversando un buon momento di forma.
Vivere un’esperienza così in questo torneo ha una valenza doppia. Il Foro Italico sa trasmetterti una carica e un calore incredibile. Il pubblico qui con noi italiani è caldissimo”.


TAG: , , ,

23 commenti. Lasciane uno!

sim (Guest) 10-05-2016 15:52

OK, oggi é andata cosi… Complimenti comunque!!

23
andi (Guest) 06-05-2016 15:13

Top50 , con tutte quelle che ci infilate dentro bisognerà allargarlo a toppp(2)50 …..

22
Maury 06-05-2016 14:26

@ livio (#1592258)

Seguo il tennis da più di 25 anni (e gente con potenziale anche superiore sparita ne ho vista) 😉 fai tu il conto se quando la Burnett ebbe l’apice seguivo o meno 😉 Il suo apice 121, e battere la Cornet…. per carità cose buone, non ottime da stenderle tappetti rossi. Sono passati anni, è tornata dall’infortunida un anno, e se gioca può. Ha perso e si fa le quali 🙂 l’altra non ha rubato nulla.

21
Luigi44 (Guest) 06-05-2016 13:44

@ Andre85 (#1592254)

Questo è ovvio, nessuno dice che ha “rubato” il main draw ad altre. Come dici tu il campo è l’unico giudice Quello che ho detto nel mio messaggio iniziale, da cui è scaturita questa discussione è: “Mi dispiace, ma la presenza della Giovine nel main draw, pur rappresentando per lei una grande soddisfazione personale, è davvero una presenza inutile per il nostro tennis”. E il senso è: se sei forte, hai voglia di vincere, hai un sogno così grande che è quello di entrare nel tabellone principale degli Internazionali d’Italia, perché non ti impegni per fare risultati che ti portino almeno 200 posizioni più su di quella attuale (oltre 400)? A quanto pare, avendo sbaragliato il campo qui nelle Pre-quali, i mezzi li ha, ha pure la cuginetta famosa. E allora, come mai si fa viva una o due volte l’anno? Lo dico solo in ottica di ragionamento… Io, al posto suo, vorrei emergere, a 26 anni non si è vecchi. E’ questo atteggiamento “non ci provo ma non mi arrendo” che non mi piace. Almeno la Burnett e le altre più giovani ci provano sul serio. La Paolini è andata in America a fare tornei, la Pieri in Cina…

20
livio (Guest) 06-05-2016 13:31

Scritto da Maury
@ Shuzo (#1592095)
Io questo potenziale nella Burnett, sinceramente, mai visto (e se la Giovine ha quasi 26 anni, lei comunque 24) a questo punto mi dispiaccio per Paolini e co, che ancora sono giovanissime, tra l’altro la romana a suo tempo le wc “gratis” le ebbe. Avevano pari oppurtinità, e ha prevalso la vecchia….. Amen. Tanto ne una nell’altra avrebbero avuto speranze, e meritoctaticamente si è qualificata, quella più forte in questo momento. Per una volta che non ci sono state combine, io sono contento, e vedendo la partita Claudia non ha meritato….. di piu

Se non hai mai visto il potenziale della Burnett vuol direi che quando è arrivata al n.121 WTA e ha battuto la Cornet (all’epoca intorno al n.30) non seguivi il tennis.
Poi è stata fermata da un lunghissimo infortunio.
Un conto è dire che i risultati attuali non sono ancora all’altezza del livello cui era arrivata, ben altro dire che non ha potenzialità.

19
Andre85 (Guest) 06-05-2016 13:26

Sinceramente è vero che la Giovine per una serie di motivi e scelte sarà impossibile vederla nel tennis che conta ma è sbagliato dire che abbia “preso” o tolto possibilità ad altre,perchè semplicemente il suo posto nel tabellone se l’è guadagnato.Sul campo (il vero giudice).Quanti di noi appassionati sognerebbe un giorno il MD del torneo di casa?Sono contento per lei perchè ha realizzato un sogno e a dire il vero,guardando ultimamente il livello dei tornei femminili (v. Madrid),non è nemmeno così scontato che il suo sogno finisca così presto…Penso che l’idea di questa lunghissima pre quali sia quella di regalare un sogno a chi non potrebbe mai raggiungerlo e l’esempio di Claudia è la prova che lo scopo del torneo (seppur lungo etc etc)è stato raggiunto.

18
Luigi44 (Guest) 06-05-2016 13:06

@ Fabblack (#1592174)

Questa domanda non mi farà dormire stanotte…

17
Fabblack 06-05-2016 12:33

@ Shuzo (#1592095)

E allora chiediti perché, dopo tredici mesi dal rientro (e quindi diversi altri da aggiungere a ritroso per arrivare all’operazione), ancora sente dolore?
Se vuole tornare ai livelli precedenti (121) deve essere al 100%, perché nel frattempo sono arrivate nelle 100 tantissime ragazze che due anni fa erano junior (Bencic, Kasatkina, Ostapenko…? per non parlare delle tre in luce questa settimana a Madrid (a parte Cirstea ex n. 21, anche loro più giovani di lei) e non è assolutamente detto che possa farcela: a quest’ora i 10.000 li dovrebbe vincere regolarmente.

16
behemot (Guest) 06-05-2016 12:04

Scritto da Maury
@ Shuzo (#1592095)
Io questo potenziale nella Burnett, sinceramente, mai visto (e se la Giovine ha quasi 26 anni, lei comunque 24) a questo punto mi dispiaccio per Paolini e co, che ancora sono giovanissime, tra l’altro la romana a suo tempo le wc “gratis” le ebbe. Avevano pari oppurtinità, e ha prevalso la vecchia….. Amen. Tanto ne una nell’altra avrebbero avuto speranze, e meritoctaticamente si è qualificata, quella più forte in questo momento. Per una volta che non ci sono state combine, io sono contento, e vedendo la partita Claudia non ha meritato….. di piu

Bravissimo

15
Maury 06-05-2016 11:55

@ Shuzo (#1592095)

Io questo potenziale nella Burnett, sinceramente, mai visto (e se la Giovine ha quasi 26 anni, lei comunque 24) a questo punto mi dispiaccio per Paolini e co, che ancora sono giovanissime, tra l’altro la romana a suo tempo le wc “gratis” le ebbe. Avevano pari oppurtinità, e ha prevalso la vecchia….. Amen. Tanto ne una nell’altra avrebbero avuto speranze, e meritoctaticamente si è qualificata, quella più forte in questo momento. Per una volta che non ci sono state combine, io sono contento, e vedendo la partita Claudia non ha meritato….. di piu

14
giuliano da viareggio (Guest) 06-05-2016 11:43

Scritto da gbuttit

Scritto da Luigi44
“…Sto attraversando un buon momento di forma…” Poco più di 10 giorni fa la Paolini le ha rifilato un secco 6-3 6-1 a S. Margherita di Pula… E poi cosa c’entra la Pennetta? Va bene, sono cugine, e allora? Non so, a dire la verità queste tenniste che resuscitano per un torneo l’anno non le capisco: o fai del tennis la tua principale ambizione (essendo una professionista) oppure lavori, fai altro e ti diverti giocando ogni tanto. Mi dispiace, ma la presenza della Giovine nel main draw, pur rappresentando per lei una grande soddisfazione personale, è davvero una presenza inutile per il nostro tennis. Sarò duro e altri non saranno d’accordo ma è ciò che penso.

Per lei é utile… ha meritato la qualificazione vincendo 13 partite… non capisco dove sia il problema…
Quanto al discorso sul professionismo o sul divertimento, essendo una professione individuale ognuno la gestisce come vuole, se fai meno tornei, guadagni meno, problema tuo e nessuno può contestarti niente… non é il calcio dove pur essendo sempre professionisti sono legati da un contratto ad una società e quindi hanno dei doveri verso di essa (ed in un certo qual modo verso i suoi tifosi).
Se riusciste a capire che il tennis é uno sport individuale professionistico, dove i giocatori non rappresentano la propria nazione, se non in circostanze particolari (olimpiadi e davis/fed), ma solo se stessi, forse tutte questi ragionamenti capziosi non li fareste…

Bravo, ottima risposta, approvo. Aggiungo che se è riuscita in questa vera e propria impresa (13 incontri 13) ha dimostrato di avere tutte le caratteristiche per poter affrontare il MD degli internazionali, pertanto la seguirò con molta attenzione….chissà….

13
Luigi44 (Guest) 06-05-2016 11:37

Scritto da Shuzo
Claudia è una ragazza simpaticissima ma non posso fare a meno di dolermi della “sconfitta” di Nastassja. La prima non ha un gran potenziale, ha quasi 26 anni e sarebbe quasi impossibile ormai vederla arrivare tra le top 100. Al contrario la Burnett ha tutte le potenzialità per arrivare tra le top 50. Purtroppo sembra che risenta ancora dell’infortunio al gomito, infatti gioca con un tutore.
In questo senso non posso fare a meno di notare una certa sfiga per il tennis italiano!

Sposo il tuo discorso, Shuzo

12
Shuzo (Guest) 06-05-2016 11:34

Claudia è una ragazza simpaticissima ma non posso fare a meno di dolermi della “sconfitta” di Nastassja. La prima non ha un gran potenziale, ha quasi 26 anni e sarebbe quasi impossibile ormai vederla arrivare tra le top 100. Al contrario la Burnett ha tutte le potenzialità per arrivare tra le top 50. Purtroppo sembra che risenta ancora dell’infortunio al gomito, infatti gioca con un tutore.
In questo senso non posso fare a meno di notare una certa sfiga per il tennis italiano!

11
arnaldo (Guest) 06-05-2016 11:28

Chi è il suo attuale coach ??? so che si allena a Foligno.

10
gbuttit 06-05-2016 11:23

Scritto da Luigi44
“…Sto attraversando un buon momento di forma…” Poco più di 10 giorni fa la Paolini le ha rifilato un secco 6-3 6-1 a S. Margherita di Pula… E poi cosa c’entra la Pennetta? Va bene, sono cugine, e allora? Non so, a dire la verità queste tenniste che resuscitano per un torneo l’anno non le capisco: o fai del tennis la tua principale ambizione (essendo una professionista) oppure lavori, fai altro e ti diverti giocando ogni tanto. Mi dispiace, ma la presenza della Giovine nel main draw, pur rappresentando per lei una grande soddisfazione personale, è davvero una presenza inutile per il nostro tennis. Sarò duro e altri non saranno d’accordo ma è ciò che penso.

Per lei é utile… ha meritato la qualificazione vincendo 13 partite… non capisco dove sia il problema…
Quanto al discorso sul professionismo o sul divertimento, essendo una professione individuale ognuno la gestisce come vuole, se fai meno tornei, guadagni meno, problema tuo e nessuno può contestarti niente… non é il calcio dove pur essendo sempre professionisti sono legati da un contratto ad una società e quindi hanno dei doveri verso di essa (ed in un certo qual modo verso i suoi tifosi).
Se riusciste a capire che il tennis é uno sport individuale professionistico, dove i giocatori non rappresentano la propria nazione, se non in circostanze particolari (olimpiadi e davis/fed), ma solo se stessi, forse tutte questi ragionamenti capziosi non li fareste…

9
Luigi44 (Guest) 06-05-2016 11:08

@ AndryREAX (#1592055)

Meno male, farà sicuramente un exploit! :mrgreen:

8
dizzo (Guest) 06-05-2016 11:03

Scritto da Kriss69forever
Ecco perché queste prequali sono una follia, i giocatori cominciano le quali stanchi morti con 5 match durissimi giá nelle gambe.

Se proprio proprio vogliono mantenere questo sistema, almeno organizzarle la settimana prima di Madrid (così chi ottiene la WC per le quali ha un pochettino in più di tempo per riposarsi), è così complicato da capire? A quanto pare si.
Detto questo, rinnovo i complimenti alla Giovine e spero vivamente che possa ottenere un sorteggio più o meno accessibile

7
AndryREAX 06-05-2016 10:56

Scritto da Kriss69forever
Ecco perché queste prequali sono una follia, i giocatori cominciano le quali stanchi morti con 5 match durissimi giá nelle gambe.

Sará, ma la Giovine adesso ha 3 o 4 giorni di riposo prima del suo incontro.

6
Kriss69forever 06-05-2016 10:24

Ecco perché queste prequali sono una follia, i giocatori cominciano le quali stanchi morti con 5 match durissimi giá nelle gambe.

5
AndryREAX 06-05-2016 10:08

Che brava.

4
Luigi44 (Guest) 06-05-2016 08:40

“…Sto attraversando un buon momento di forma…” Poco più di 10 giorni fa la Paolini le ha rifilato un secco 6-3 6-1 a S. Margherita di Pula… E poi cosa c’entra la Pennetta? Va bene, sono cugine, e allora? Non so, a dire la verità queste tenniste che resuscitano per un torneo l’anno non le capisco: o fai del tennis la tua principale ambizione (essendo una professionista) oppure lavori, fai altro e ti diverti giocando ogni tanto. Mi dispiace, ma la presenza della Giovine nel main draw, pur rappresentando per lei una grande soddisfazione personale, è davvero una presenza inutile per il nostro tennis. Sarò duro e altri non saranno d’accordo ma è ciò che penso.

3
Amantetennis (Guest) 06-05-2016 08:27

Complimenti Claudia….spero possa essere l’inizio di una “cavalcata vincente” che ti porti ad avere tante soddisfazioni e a darcene come ha fatto la tua indimenticabile cugina!! 😉

2
erminio (Guest) 06-05-2016 08:25

forza Claudia! 😉

1