Le parole di Del Potro Copertina, Generica

Juan Martin Del Potro: “Il ranking mostra la realtà di ogni giocatore ed io sono 300° al mondo, ecco quale è adesso la mia realtà”

01/05/2016 13:08 11 commenti
Juan Martin Del Potro classe 1988, ha vinto gli Us Open nel 2009
Juan Martin Del Potro classe 1988, ha vinto gli Us Open nel 2009

In virtù della netta sonora sconfitta incassata, Juan Martín Del Potro ha dovuto interrompere il proprio soggiorno sulla terra battuta (quasi innevata) dei campi dell’ATP250 di Monaco di Baviera. L’argentino, infatti, è stato battuto per 6-4, 6-1 dal beniamino di casa Philipp Kolhschreiber ed ha purtroppo dimostrato di essere ancora ad un livello lontano da quello sufficiente per impensierire -se non vincere contro- i più forti del mondo.

“Il mio avversario si è dimostrato molto pericoloso su questa superficie ed è stata per me una prova davvero dura, considerando la mia situazione attuale. Spero poi di non perdermi d’animo ma di riuscire ad andare avanti, d’altronde questo non è che l’inizio”.

Il giocatore nativo di Tandil ha dimostrato quindi di avere i piedi ben saldi a terra ed essere pienamente cosciente della propria attuale condizione. “Il ranking mostra la realtà di ogni giocatore ed io sono 300° al mondo, ecco quale è adesso la mia realtà. In ogni caso, ciascun match che riesco a giocare è motivo di grande allegria per me”, ha riconosciuto. Per concludere, infine, ha detto: “Devo giocare più incontri sulla terra, accumulare ore, allenarmi e sconfiggere i problemi al polso. So che il percorso sarà difficile e lungo, però questa è la maniera giusta per fare passi avanti”


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

11 commenti. Lasciane uno!

Mattia (Guest) 02-05-2016 18:10

@ nino90 (#1587792)

Forse ti sfugge che le Wild Card servono esattamente a dare opportunità di gioco a giocatori che non rientrerebbero nei tabelloni principali. Normalmente si affidano infatti a giovani talenti per dare loro la possibilità di fare esperienza oppure a giocatori di nome che hanno perso la classifica. In questo secondo caso, che poi è quello di DelPo, non ci guadagna solo il giocatore, ma lo stesso torneo che può vantare tra i partecipanti un altro grande nome del tennis!

11
e-team (Guest) 01-05-2016 19:35

@ nino90 (#1587792)

Ma cosa c’entra questo…..è normale che un giocatore della sua caratura abbia delle wc e molti tornei sarebbero disposti ad averlo sborsando soldi….parliamo di uno che senza infortuni sarebbe stato un top 10 per tutta la carriera

10
fabio (Guest) 01-05-2016 19:31

Bravo ed onesto non come tanti italiani che magari esaltano tennisti nostrani che non sono mai andati oltre il numero 250

9
Antonio (Guest) 01-05-2016 19:20

@ nino90 (#1587792)

Sei cattivissimo ma hai ragione. Risalirà la top100 giocando solo nel circuito maggiore

8
giuseppespartano (Guest) 01-05-2016 18:52

Scritto da Elio
Troppo modesto e grande campione, oggi è 274, ma risalirà senza dubbi ! (infortuni permettendo). In bocca al lupo JMDP !

Sono d’accordo. :-) poi se ci pensiamo, ha perso contro il tedesco e con lo stesso risultato di come è successo a fognini in semifinale. Forza Juan :-)

7
zoff (Guest) 01-05-2016 15:12

Scritto da nino90
Se fosse veramente così,dovrebbe giocare le quali dei challenger invece di fare i master 1000

Gli hanno dato una WC, doveva rifiutarla?

6
Davide V (Guest) 01-05-2016 14:57

Se fosse la classifica di un anno intero, capirei…. Ma nel suo caso è molto più attendibile la ATP Race, dove è vicino alla posizione 100.

5
CannoniereKarlovic (Guest) 01-05-2016 13:51

@ nino90 (#1587792)

Perfettamente d’accordo.

4
Elio 01-05-2016 13:41

Troppo modesto e grande campione, oggi è 274, ma risalirà senza dubbi ! (infortuni permettendo). In bocca al lupo JMDP ! :wink:

3
Bonfanm 01-05-2016 13:33

Se regge fisicamente Delpo ritornerà in alto! Il suo ranking attuale migliorerà rapidamente e fa bene a confrontarsi con ogni tipo di terreno e con avversari forti.

2
nino90 (Guest) 01-05-2016 13:17

Se fosse veramente così,dovrebbe giocare le quali dei challenger invece di fare i master 1000

1

Lascia un commento