Tennis Preview Copertina, Generica

Tennis Preview (19 Aprile 2016)

19/04/2016 09:42 1 commento
Tennis Preview (19 Aprile 2016)
Tennis Preview (19 Aprile 2016)

Tennis Preview (19 Aprile 2016).

ATP BARCELLONA


YMER – DE BAKKER
Ci sono due precedenti, entrambi su terra ed entrambi nel 2015 con bilancio in perfetta parità. Ymer domenica scorsa era a Barletta dove ha vinto il challenger e potrebbe, non essendo abituato a giocare molti match consecutivi, rifiatare ed essere un po’ stanco e scarico mentalmente. De Bakker a Montecarlo a sorpresa è stato battuto dal modesto monegasco Balleret. L’olandese è un giocatore molto potente ed ha una fase propulsiva importante. Sicuramente a fare il match sarà Thiemo e ciò non è mai garanzia di successo, ma l’avversario potrebbe non essere a postissimo e regalare una gioia all’olandese, che comuqnue rimane un giocatore tecnicamente inferiore a Ymer ma nel complesso può esprimere un tennis che darà molto fastidio al palleggio dello svedese. Scelgo DE BAKKER



CHALLENGER TORINO

GUEZ – NAPOLITANO
Il francese è giocatore da palazzetti fondamentalmente,ma su terra ha le armi per poter fare bene. Brevilineo, copre bene il campo, discreti fondamentali, con il rovescio riesce a metterla ovunque, mentre il dritto è più costruito e meno naturale, si appoggia benissimo alla palla dell’avversario ed è un avversario da non sottovalutare. Napolitano fra alti e bassi, quest’anno ha giocato bene solamente il torneo su cemento a Puebla, dove si è spinto fino ai quarti partendo dalle qualificazioni, anche se a dirla tutta è stato agevolato da un sorteggio benevolo. L’unico precedente su terra è datato 2015 proprio qui a Torino e vinto dall’azzurro. A mio avviso Guez questa volta potrebbe spuntarla in quanto l’italiano potrebbe non riuscire a sfondare le resistenze del francese, apparso in buona forma nei challenger disputati indoor. GUEZ

DONATI – DE LOORE
IL piccolo Berdych (DE LOORE) in questi due primi challenger italiani, ha dato enormi grattacapi ai nostri giovani, prima ha estromesso Eremin a Napoli, poi per poco non piegava le resistenze di Sonego. De Loore per certi versi come dicevo prima ha un gioco ed un’impostazione tecnica, molto simile a Berdych, pulito nei movimenti, ottima fase propulsiva, elegante e malgrado l’altezza si riesce a muoversi discretamente bene. Donati fin qui non ha brillato nei 2 challenger del sud Italia, perdendo sempre al primo turno. Contro il belga servirebbe una vittoria per poter seriamente ripartire, visto che l’inizio dell’anno è stato tutto fuorchè positivo.


TAG:

1 commento

zanetti (ex panuccio ex nadalito) (Guest) 19-04-2016 11:02

Ti seguo

1