Il torneo di Napoli Challenger, Copertina

Challenger Napoli: a Napolitano il derby piemontese, Mager elimina a sorpresa la tds n°3 Struff

04/04/2016 23:08 9 commenti
Challenger Napoli: a Napolitano il derby piemontese, Mager elimina a sorpresa la tds n°3 Struff
Challenger Napoli: a Napolitano il derby piemontese, Mager elimina a sorpresa la tds n°3 Struff

Il Challenger di Napoli (42500€ di montepremi, terra), uno dei più belli in Italia per location, organizzazione e cornice di pubblico, è partito alle ore 15 di oggi con uno dei match più attesi tra quelli in programma del primo turno, ovvero la sfida tra i coetanei (entrambi classe 1995) e conterranei Matteo Donati e Stefano Napolitano, che ha ottenuto una wild per il main draw, evitando così le sempre ostiche qualificazioni (chiedere agli altri due giovani Eremin e Sonego).

L’inizio partita di Donati, n°188 al mondo, che qui difendeva la finale dello scorso anno, è molto contratto, subendo subito l’iniziativa e il gioco di Napolitano, che nel terzo game del primo set ottiene la seconda palla break (la prima sprecata nel game di apertura) grazie ad un doppio fallo dell’avversario e nel punto successivo il break su un errore di dritto di Donati. Nel game successivo arriva subito il controbreak, dopo un gioco infinito in cui Napolitano commette ben tre doppi falli e perde il servizio con una steccata di dritto. D’ora in poi Napolitano non sbaglia più nulla e con due break consecutivi (uno nel settimo gioco con un bel rovescio che infila Donati sceso a rete, l’altra nel nono gioco con uno smash a rete) chiude il primo set in vantaggio 6-3.

Nel secondo set Donati inizia alla grandissima portandosi subito avanti 4-0, sfruttando anche un calo psico-fisico del tennista di Biella. Nel quinto gioco Napolitano salva una palla break e riesce a mantenere il servizio, iniziando la sua personale riscossa recuperando la parità grazie a due break consecutivi. Si arriva al tie break, vinto da Donati 7-5 dopo essere stato avanti 6-1, denotando una difficoltà dell’alessandrino a gestire i larghi vantaggi.
L’inizio del terzo set è un monologo del biellese Napolitano che vola subito avanti per 3-0 con doppio break, Donati prova a reagire nei turni di servizio dell’avversario, ma nelle occasioni di accorciare lo svantaggio, Napolitano si difende servendo bene e chiudendo il punto al secondo scambio. L’alessandrino prova il tutto per tutto nell’ottavo gioco, conquistando anche la terza palla break, ma Napolitano l’annulla con un servizio vincente e chiude il match con un altro gran servizio sfiorato soltanto da un Donati nel tentativo disperato di rimanere in gioco. Il finale recita 6-3 6-7 6-2 per Napolitano. Sconfitta amara e molto dolorosa per Matteo Donati che da lunedì prossimo uscirà dalla top 200.

Sul Grandstand, invece, bellissimo successo di Gianluca Mager, che elimina dal torneo la testa di serie n°3 Struff con il risultato di 7-6 4-6 6-4. Partita dominata dai servizi nel primo set, vinto dall’italiano al tie break dove il tedesco commette un paio di errori che spianano la strada al sanremese. Gran parte del secondo set appare il copione del primo, dove i due tennisti concedono le briciole all’avversario nel proprio turno di battuta ma, nel nono gioco, l’azzurro commette un doppio fallo sulla palla break e permette al tedesco di andare a servire per il set e riportare il match in parità.
L’inerzia è ora nelle mani del tedesco, che continua a martellare con il servizio e il dritto, ma anche Gianluca difende egregiamente i propri turni di servizio. Il match cambia nel settimo gioco, quando l’azzurro perde il proprio turno di servizio al terzo tentativo. A questo punto la partita è saldamente nelle mani di Struff che, fino a quell’istante, non aveva concesso neanche una palla break in tutto il match, ma il tedesco non riesce più a mantenere la prima in campo, commettendo ben due doppi falli. Gianluca finalmente riesce ad aggredire la seconda del tedesco e con una bella risposta vincente ottiene subito il contro break e successivamente mantiene il proprio turno di servizio, capovolgendo la situazione, infatti Struff ora serve per rimanere nel match. Il tedesco, però, è in chiara difficoltà al servizio, fondamentale che fino a quel momento gli aveva dato grandi soddisfazioni. Al primo match point il sanremese è letale e dopo un lungo scambio sul lato del rovescio, il tedesco manda in rete, facendo scoppiare la gioia del pubblico napoletano, schierato chiaramente tutto dalla parte dell’azzurro.


Antonio Galizia


TAG: ,

9 commenti. Lasciane uno!

Wawanto (Guest) 05-04-2016 11:18

Donati fuori dai 200 da lunedì prossimo 😥

9
nino88 (Guest) 05-04-2016 10:39

Bravi Mager e Napolitano

8
Donnarumma (Guest) 05-04-2016 01:22

Il tabellone di Napolitano resta molto complicato, speriamo in Mager invece che ha più spazio per proseguire in questo challenger

7
joe (Guest) 05-04-2016 01:12

Napolitano ha ora una grande opportunita’: ha battuto la speranza azzurra prima di lui, ora puo’ e deve avanzare per reclamare il ruolo di nuova speranza azzurra

6
Polly (Guest) 05-04-2016 00:48

L’illuminazione c’è, ma non stanno prevedendo alcuna partita in notturna..

5
Moreno (Guest) 05-04-2016 00:31

Ma a Napoli non esiste l’illuminazione per un match serale? Che peccato….

4
wawanto (Guest) 05-04-2016 00:19

Reazione da gran giocatore, sotto di un break dopo non aver mai avuto una palla break… la porta a casa!!! Ora con Copil o Kuzmanov

3
Luca Napoli 04-04-2016 23:45

Un Mager da 8 oggi

2
Ragazza cioè (Guest) 04-04-2016 23:25

Grande mago…

1