Italiani ATP, Copertina

Classifica ATP Italiani: La situazione di tutti gli azzurri. Thomas Fabbiano nei top 100

04/04/2016 10:02 20 commenti
Thomas Fabbiano classe 1989, n.98 ATP
Thomas Fabbiano classe 1989, n.98 ATP

Questa la classifica ATP entry system che riguarda i giocatori italiani di questa settimana.

Classifica Atp Entry System Singolo (04-04-2016)

32
Best: 13
--
0
Fabio Fognini
ITA, 24-05-1987
1240
Punti
25
Tornei
40
Best: 18
3
Andreas Seppi
ITA, 21-02-1984
1015
Punti
26
Tornei
53
Best: 49
1
Paolo Lorenzi
ITA, 15-12-1981
878
Punti
33
Tornei
84
Best: 36
-5
Simone Bolelli
ITA, 08-10-1985
667
Punti
25
Tornei
93
Best: 82
-2
Marco Cecchinato
ITA, 30-09-1992
608
Punti
25
Tornei
98
Best: 98
12
Thomas Fabbiano
ITA, 26-05-1989
583
Punti
33
Tornei
140
Best: 100
3
Luca Vanni
ITA, 04-06-1985
404
Punti
29
Tornei
166
Best: 153
7
Andrea Arnaboldi
ITA, 27-12-1987
343
Punti
33
Tornei
188
Best: 159
5
Matteo Donati
ITA, 28-02-1995
285
Punti
20
Tornei
192
Best: 126
-3
Alessandro Giannessi
ITA, 30-05-1990
283
Punti
24
Tornei
207
Best: 206
43
Federico Gaio
ITA, 05-03-1992
251
Punti
33
Tornei
212
Best: 25
-3
Filippo Volandri
ITA, 05-09-1981
246
Punti
18
Tornei
232
Best: 175
-1
Gianluca Naso
ITA, 06-01-1987
228
Punti
26
Tornei
257
Best: 213
-3
Lorenzo Giustino
ITA, 10-09-1991
204
Punti
26
Tornei
260
Best: 206
-8
Salvatore Caruso
ITA, 15-12-1992
198
Punti
22
Tornei
278
Best: 118
-7
Matteo Viola
ITA, 07-07-1987
181
Punti
30
Tornei
292
Best: 70
-6
Flavio Cipolla
ITA, 20-10-1983
169
Punti
16
Tornei
302
Best: 221
-32
Riccardo Bellotti
ITA, 05-08-1991
162
Punti
29
Tornei
303
Best: 303
1
Alessandro Bega
ITA, 11-01-1991
162
Punti
30
Tornei
310
Best: 178
11
Roberto Marcora
ITA, 30-08-1989
157
Punti
30
Tornei
343
Best: 319
-8
Gianluca Mager
ITA, 01-12-1994
140
Punti
27
Tornei
357
Best: 350
-7
Lorenzo Sonego
ITA, 11-05-1995
133
Punti
23
Tornei
366
Best: 335
-20
Edoardo Eremin
ITA, 05-10-1993
129
Punti
22
Tornei
371
Best: 357
-10
Francisco Bahamonde
ITA, 07-11-1996
125
Punti
14
Tornei
381
Best: 371
--
0
Marco Bortolotti
ITA, 21-01-1991
119
Punti
28
Tornei
387
Best: 282
-5
Erik Crepaldi
ITA, 04-05-1990
117
Punti
30
Tornei
407
Best: 301
38
Gianluigi Quinzi
ITA, 01-02-1996
108
Punti
18
Tornei
419
Best: 348
-59
Stefano Napolitano
ITA, 11-04-1995
104
Punti
22
Tornei
450
Best: 327
1
Omar Giacalone
ITA, 11-01-1992
92
Punti
27
Tornei
479
Best: 384
9
Claudio Fortuna
ITA, 19-04-1990
80
Punti
27
Tornei
497
Best: 195
-6
Stefano Travaglia
ITA, 18-12-1991
75
Punti
18
Tornei
499
Best: 222
-4
Riccardo Ghedin
ITA, 05-12-1985
74
Punti
13
Tornei
504
Best: 497
-3
Riccardo Bonadio
ITA, 13-07-1993
74
Punti
30
Tornei
525
Best: 525
8
Francesco Vilardo
ITA, 28-12-1989
67
Punti
33
Tornei
538
Best: 524
-7
Matteo Berrettini
ITA, 12-04-1996
64
Punti
17
Tornei
552
Best: 267
-8
Matteo Trevisan
ITA, 13-08-1989
61
Punti
12
Tornei
556
Best: 464
-1
Francesco Picco
ITA, 01-01-1991
61
Punti
19
Tornei
573
Best: 573
5
Antonio Massara
ITA, 16-09-1995
58
Punti
21
Tornei
611
Best: 526
1
Filippo Leonardi
ITA, 22-12-1987
51
Punti
26
Tornei
630
Best: 27
2
Potito Starace
ITA, 14-07-1981
48
Punti
4
Tornei
637
Best: 450
4
Nicola Ghedin
ITA, 26-09-1988
48
Punti
23
Tornei
641
Best: 430
7
Riccardo Sinicropi
ITA, 12-09-1990
47
Punti
23
Tornei
687
Best: 472
4
Andrea Basso
ITA, 08-10-1993
39
Punti
14
Tornei
689
Best: 556
13
Pietro Licciardi
ITA, 17-05-1994
39
Punti
31
Tornei
691
Best: 242
14
Daniele Giorgini
ITA, 24-04-1984
38
Punti
11
Tornei
727
Best: 698
-4
Luca Pancaldi
ITA, 21-06-1993
34
Punti
23
Tornei
734
Best: 594
-5
Adelchi Virgili
ITA, 10-03-1990
32
Punti
11
Tornei
766
Best: 704
-19
Daniele Capecchi
ITA, 11-10-1995
29
Punti
21
Tornei
794
Best: 696
-33
Matteo Marfia
ITA, 06-03-1987
27
Punti
22
Tornei
811
Best: 783
-19
Alessandro Luisi
ITA, 04-11-1989
26
Punti
22
Tornei
821
Best: 769
-49
Filippo Baldi
ITA, 10-01-1996
25
Punti
23
Tornei
833
Best: 299
-11
Walter Trusendi
ITA, 03-01-1985
23
Punti
10
Tornei
835
Best: 780
-25
Lorenzo Frigerio
ITA, 17-02-1989
23
Punti
15
Tornei
839
Best: 629
-1
Pietro Rondoni
ITA, 03-11-1993
23
Punti
24
Tornei
860
Best: 798
1
Alessandro Colella
ITA, 10-02-1992
21
Punti
17
Tornei
865
Best: 854
--
0
Federico Maccari
ITA, 07-02-1994
21
Punti
24
Tornei
873
Best: 667
-1
Matteo Fago
ITA, 14-10-1987
20
Punti
16
Tornei
914
Best: 882
-9
Gianluca Di Nicola
ITA, 07-12-1995
17
Punti
15
Tornei
939
Best: 939
57
Andrea Vavassori
ITA, 05-05-1995
16
Punti
20
Tornei
942
Best: 825
-3
Francesco Borgo
ITA, 14-07-1985
16
Punti
24
Tornei
959
Best: 935
-1
Antonio Campo
ITA, 04-08-1993
15
Punti
19
Tornei
985
Best: 984
-1
Andrea Guerrieri
ITA, 03-12-1998
13
Punti
6
Tornei
993
Best: 981
-2
Manuel Mazzella
ITA, 24-12-1991
13
Punti
13
Tornei
995
Best: 985
-3
Enrico Dalla Valle
ITA, 21-03-1998
13
Punti
15
Tornei
998
Best: 809
-3
Francesco Garzelli
ITA, 05-04-1991
13
Punti
18
Tornei
1000
Best: 1000
41
Davide Galoppini
ITA, 24-10-1994
13
Punti
19
Tornei
1003
Best: 901
-2
Cristian Carli
ITA, 25-03-1996
13
Punti
29
Tornei
1022
Best: 869
21
Alberto Cammarata
ITA, 01-01-1900
12
Punti
22
Tornei
1033
Best: 1031
3
Simone Roncalli
ITA, 08-05-1996
11
Punti
13
Tornei
1038
Best: 1028
--
0
Giovanni Rizzuti
ITA, 13-05-1995
11
Punti
14
Tornei
1047
Best: 980
70
Fabio Mercuri
ITA, 09-02-1994
11
Punti
26
Tornei
1062
Best: 1056
-1
Julian Ocleppo
ITA, 01-08-1997
10
Punti
12
Tornei
1068
Best: 1023
1
Giacomo Miccini
ITA, 05-07-1992
10
Punti
14
Tornei
1082
Best: 835
2
Davide Della Tommasina
ITA, 07-04-1990
10
Punti
22
Tornei
1111
Best: 1111
47
Tommaso Lago
ITA, 09-04-1992
9
Punti
18
Tornei
1117
Best: 565
1
Giulio Di Meo
ITA, 28-08-1982
8
Punti
1
Tornei
1127
Best: 1127
1
Federico Bonacia
ITA, 14-01-1997
8
Punti
7
Tornei
1143
Best: 1143
43
Matteo Tinelli
ITA, 05-02-1997
8
Punti
11
Tornei
1159
Best: 1159
46
Jacopo Stefanini
ITA, 11-04-1996
8
Punti
20
Tornei
1172
Best: 1109
6
Mirko Cutuli
ITA, 16-05-1996
7
Punti
8
Tornei
1185
Best: 1184
5
Sasha Merzetti
ITA, 01-03-1997
7
Punti
11
Tornei
1251
Best: 1251
2
Andrea Pellegrino
ITA, 23-03-1997
6
Punti
16
Tornei
1282
Best: 1272
--
0
Raul Brancaccio
ITA, 04-05-1997
5
Punti
7
Tornei
1285
Best: 1275
-1
Giorgio Ricca
ITA, 27-02-1995
5
Punti
7
Tornei
1295
Best: 1295
-5
Fabrizio Ornago
ITA, 24-04-1992
5
Punti
9
Tornei
1356
Best: 573
--
0
Alessandro Petrone
ITA, 23-12-1990
4
Punti
7
Tornei
1471
Best: 1457
10
Nicolo Turchetti
ITA, 01-01-1900
3
Punti
7
Tornei
1475
Best: 1026
12
Filippo Borella
ITA, 19-07-1993
3
Punti
7
Tornei
1475
Best: 546
-101
Giulio Torroni
ITA, 08-12-1983
3
Punti
7
Tornei
1488
Best: 1488
7
Joy Vigani
ITA, 12-10-1996
3
Punti
8
Tornei
1518
Best: 715
13
Giorgio Portaluri
ITA, 12-09-1990
3
Punti
11
Tornei
1550
Best: 1550
5
Luca Giacomini
ITA, 24-10-1997
2
Punti
2
Tornei
1556
Best: 714
5
Patrick Prader
ITA, 05-06-1986
2
Punti
2
Tornei
1556
Best: 161
5
Simone Vagnozzi
ITA, 30-05-1983
2
Punti
2
Tornei
1578
Best: 256
7
Enrico Burzi
ITA, 14-01-1981
2
Punti
3
Tornei
1615
Best: 1615
9
Andres Gabriel Ciurletti
ITA, 04-01-1998
2
Punti
4
Tornei
1645
Best: 1645
10
Francesco Bessire
ITA, 21-02-1994
2
Punti
5
Tornei
1676
Best: 1569
13
Riccardo Merone
ITA, 27-01-1990
2
Punti
6
Tornei
1676
Best: 704
42
Giacomo Oradini
ITA, 24-05-1990
2
Punti
6
Tornei
1707
Best: 1685
11
Andrea Grazioso
ITA, 23-06-1993
2
Punti
7
Tornei
1707
Best: 1707
11
Gian Marco Moroni
ITA, 13-02-1998
2
Punti
7
Tornei
1707
Best: 1707
11
Alexander Weis
ITA, 24-04-1997
2
Punti
7
Tornei
1733
Best: 1733
509
Pierdanio Lo Priore
ITA, 23-06-1993
2
Punti
9
Tornei
1756
Best: 962
8
Davide Melchiorre
ITA, 19-02-1991
2
Punti
15
Tornei
1760
Best: 1760
--
0
Davide Albertoni
ITA, 01-02-1996
1
Punti
1
Tornei
1760
Best: 230
--
0
Alberto Brizzi
ITA, 26-03-1984
1
Punti
1
Tornei
1760
Best: 1760
10
Lorenzo Di Maro
ITA, 27-07-1992
1
Punti
1
Tornei
1760
Best: 1760
10
Marco Di Maro
ITA, 27-07-1992
1
Punti
1
Tornei
1760
Best: 1760
10
Cristian Harcila
ITA, 09-08-1996
1
Punti
1
Tornei
1760
Best: 1726
10
Gabriele Maria Noce
ITA, 29-10-1995
1
Punti
1
Tornei
1760
Best: 1760
10
Augusto Virgili
ITA, 29-06-1994
1
Punti
1
Tornei
1872
Best: 1872
9
Daniele Catini
ITA, 18-10-1995
1
Punti
2
Tornei
1872
Best: 1711
9
Valentino Ciotti
ITA, 28-05-1995
1
Punti
2
Tornei
1872
Best: 1872
9
Alessio Giannuzzi
ITA, 01-01-1900
1
Punti
2
Tornei
1872
Best: 1735
9
Filippo Giorgetti
ITA, 13-02-1993
1
Punti
2
Tornei
1872
Best: 1872
9
Gregorio Lulli
ITA, 26-04-1997
1
Punti
2
Tornei
1872
Best: 1872
9
Jonata Vitari
ITA, 15-06-1978
1
Punti
2
Tornei
1990
Best: 1990
10
Mattia Bedolo
ITA, 10-11-1998
1
Punti
3
Tornei
1990
Best: 1990
10
Andrea Bolla
ITA, 28-10-1998
1
Punti
3
Tornei
1990
Best: 1990
10
Manfred Fellin
ITA, 24-02-1997
1
Punti
3
Tornei
1990
Best: 1652
10
Davide Pontoglio
ITA, 02-07-1992
1
Punti
3
Tornei
2076
Best: 2076
8
Filippo Mora
ITA, 12-03-1998
1
Punti
4
Tornei
2076
Best: 1549
8
Luca Tomasetto
ITA, 31-03-1996
1
Punti
4
Tornei
2147
Best: 2147
3
Niccolo Apostolico
ITA, 10-03-1993
1
Punti
5
Tornei
2147
Best: 1579
3
Antonio Zucca
ITA, 11-04-1992
1
Punti
5
Tornei
2222
Best: 891
20
Ferdinando Bonuccelli
ITA, 14-06-1991
1
Punti
7
Tornei
2222
Best: 1674
2
Francesco Moncagatto
ITA, 21-06-1993
1
Punti
7
Tornei
2243
Best: 2243
5
Alberto Sibona
ITA, 19-07-1991
1
Punti
9
Tornei

TAG: , ,

20 commenti. Lasciane uno!

Marcus91 04-04-2016 20:37

Scritto da zedarioz

Scritto da Buon Rob
Vabbè, dopo aver letto che la Gran Bretagna (che ha il sesto miglior giocatore n. 209 al mondo se consideriamo britannico Bedene, altrimenti addirittura n. 292 al mondo) è meglio rappresentata dell’Italia, direi che non vale la pena discutere.
Hanno Murray. Che però è “fortuna”, se Djokovic fosse nato in Lussemburgo sarebbe sempre Djokovic, ma non per questo significherebbe che il Lussemburgo sarebbe il paradiso tennistico.
E poi nei 100 hanno solo, ai bordi, appena davanti a Fabbiano, il giovane Edmund, che al momento non pare aver fatto cose così pregevoli da doverlo preferire a un Cecchinato o un Donati.
In soldoni: l’Italia maschile vincerà prossimamente Slam? Probabilmente no.
Ci sono tanti giocatori italiani nei 100? Non lo dico io, ma lo dice la matematica.
E questo non significa nè che la FIT abbia lavorato bene, né che abbia lavorato male (io penso più la seconda, ma è un’opinione personale che ha valenza zero), ma i numeri sono numeri.
Anche se alcuni cercano di arrampicarsi sui vetri negandoli.
Se poi consideriamo che l’unico tennis invece importante è quello dei primi dieci al mondo, allora alzo le mani, perché io ho un’idea di tennis diversa.
Altrimenti diciamo che nel ciclismo la nazione di gran lunga più forte è la Slovacchia, o che nel basket la nazione più forte sono le Isole Vergini, o che nel tennis femminile la Danimarca è stata più importante tennisticamente dell’Italia perché la Woz è stata n.1 al mondo mentre Vinci, Errani, Schiavone e Pennetta no.
Boh, io rimango ogni volta basito.

Allora: la gran Bretagna è in crisi da decenni. Nel loro piccolo hanno avuto Henman e Murray. La croazia avrà un decimo dei nostri giocatori ed è una nazione che è ri-nata nel 1992: hanno avuto Ivanisevic, Ancic, Ljubicic, Karlovic, Cilic. La repubblica Ceca ha avuto Stepanek e Berdych. Sono nazioni in cui prima della caduta del comunismo si faceva fatica a fare tennis di alto livello. Come pure in Russia, che ha tirato fuori Kafelnikov e Safin. Mentre da noi non ci sono mai stati problemi e abbiamo una federazione abbastanza ricca.
Nel tennis non contano solo i primi 10, ma se permetti i primi 50 si. Abbiamo 10000000000 di giocatori e sono 40 anni che non abbiamo un top ten e non facciamo una semifinale di slam. Non abbiamo mai fatto neanche una finale di master 1000. E’ ovvio che se hai 10000000 di circoli e 10000000 di giocatori, tra il n. 70 e il n.700 sei pieno di giocatori. Che magari ti vincono 1000000 futures. Ma l’eccellenza è i livello ATP. Quanti giocatori italiani possono partecipare ad un ATP 250 pensando di vincerlo? 2 e solo se sono in formissima.
Se dai 1000000 giocatori italiani ne tiri fuori solo 2 che se la giocano negli ATP 250/500 (nei 1000 non se ne parla, negli slam se facciamo ottavi di finale si festeggia coi caroselli nelle strade) io traggo questa conclusione: abbiamo un movimento molto numeroso, c’è molta passione ma scarsissima qualità. Sarebbe bello fare questa statistica a proposito dei top 10. Quanti giocatori sono entrati nella classifica atp negli ultimi 40 anni? Penso qualche centinaio: è possibile che in 40 anni non sia venuto fuori un giocatore del livello di Tipsarevic o di Marc Rosset? o di Wayne Ferreira? Secondo me ce ne sono stati tanti, ma se non ne abbiamo valorizzato nessuno e pensiamo sia solo sfiga, allora continueremo a fare i caroselli con le auto quando Fabbiano e C. vinceranno challenger in Asia durante i master 1000. E io, specifico, sono tifoso di tutti i tennisti italiani e di Fabbiano che ho citato in particolare.

Secondo me, avete ragione entrambi, solo che intendete un “movimento tennistico” in modo diverso.

20
frittella (Guest) 04-04-2016 17:46

Scritto da zedarioz

Scritto da Buon Rob
Vabbè, dopo aver letto che la Gran Bretagna (che ha il sesto miglior giocatore n. 209 al mondo se consideriamo britannico Bedene, altrimenti addirittura n. 292 al mondo) è meglio rappresentata dell’Italia, direi che non vale la pena discutere.
Hanno Murray. Che però è “fortuna”, se Djokovic fosse nato in Lussemburgo sarebbe sempre Djokovic, ma non per questo significherebbe che il Lussemburgo sarebbe il paradiso tennistico.
E poi nei 100 hanno solo, ai bordi, appena davanti a Fabbiano, il giovane Edmund, che al momento non pare aver fatto cose così pregevoli da doverlo preferire a un Cecchinato o un Donati.
In soldoni: l’Italia maschile vincerà prossimamente Slam? Probabilmente no.
Ci sono tanti giocatori italiani nei 100? Non lo dico io, ma lo dice la matematica.
E questo non significa nè che la FIT abbia lavorato bene, né che abbia lavorato male (io penso più la seconda, ma è un’opinione personale che ha valenza zero), ma i numeri sono numeri.
Anche se alcuni cercano di arrampicarsi sui vetri negandoli.
Se poi consideriamo che l’unico tennis invece importante è quello dei primi dieci al mondo, allora alzo le mani, perché io ho un’idea di tennis diversa.
Altrimenti diciamo che nel ciclismo la nazione di gran lunga più forte è la Slovacchia, o che nel basket la nazione più forte sono le Isole Vergini, o che nel tennis femminile la Danimarca è stata più importante tennisticamente dell’Italia perché la Woz è stata n.1 al mondo mentre Vinci, Errani, Schiavone e Pennetta no.
Boh, io rimango ogni volta basito.

Allora: la gran Bretagna è in crisi da decenni. Nel loro piccolo hanno avuto Henman e Murray. La croazia avrà un decimo dei nostri giocatori ed è una nazione che è ri-nata nel 1992: hanno avuto Ivanisevic, Ancic, Ljubicic, Karlovic, Cilic. La repubblica Ceca ha avuto Stepanek e Berdych. Sono nazioni in cui prima della caduta del comunismo si faceva fatica a fare tennis di alto livello. Come pure in Russia, che ha tirato fuori Kafelnikov e Safin. Mentre da noi non ci sono mai stati problemi e abbiamo una federazione abbastanza ricca.
Nel tennis non contano solo i primi 10, ma se permetti i primi 50 si. Abbiamo 10000000000 di giocatori e sono 40 anni che non abbiamo un top ten e non facciamo una semifinale di slam. Non abbiamo mai fatto neanche una finale di master 1000. E’ ovvio che se hai 10000000 di circoli e 10000000 di giocatori, tra il n. 70 e il n.700 sei pieno di giocatori. Che magari ti vincono 1000000 futures. Ma l’eccellenza è i livello ATP. Quanti giocatori italiani possono partecipare ad un ATP 250 pensando di vincerlo? 2 e solo se sono in formissima.
Se dai 1000000 giocatori italiani ne tiri fuori solo 2 che se la giocano negli ATP 250/500 (nei 1000 non se ne parla, negli slam se facciamo ottavi di finale si festeggia coi caroselli nelle strade) io traggo questa conclusione: abbiamo un movimento molto numeroso, c’è molta passione ma scarsissima qualità. Sarebbe bello fare questa statistica a proposito dei top 10. Quanti giocatori sono entrati nella classifica atp negli ultimi 40 anni? Penso qualche centinaio: è possibile che in 40 anni non sia venuto fuori un giocatore del livello di Tipsarevic o di Marc Rosset? o di Wayne Ferreira? Secondo me ce ne sono stati tanti, ma se non ne abbiamo valorizzato nessuno e pensiamo sia solo sfiga, allora continueremo a fare i caroselli con le auto quando Fabbiano e C. vinceranno challenger in Asia durante i master 1000. E io, specifico, sono tifoso di tutti i tennisti italiani e di Fabbiano che ho citato in particolare.

quoto entrambi! :mrgreen:
abbiamo tanti buoni giocatori che hanno un gioco ottimo, ma non hanno il colpo esplosivo, siamo sufficienti.
tipico nostro, bastiamo a noi stessi.

19
Paolo (Guest) 04-04-2016 17:30

@ daria’s smile (#1564222)

ma infatti ogni settimana lo stesso errore ma l’età di Cammarata non la sa nessuno che non viene corretta

18
Buon Rob (Guest) 04-04-2016 17:25

Chissà se gli slovacchi sono consci di aver il miglior movimento ciclistico al mondo.

17
daria’s smile (Guest) 04-04-2016 17:23

Complimenti a Cammarata: 116 anni e ancora stabilmente intorno alla posizione numero 1000 … Pretendo di sapere il suo tipo di alimentazione!

16
Beps 04-04-2016 17:22

Scritto da zedarioz

Scritto da Buon Rob
Vabbè, dopo aver letto che la Gran Bretagna (che ha il sesto miglior giocatore n. 209 al mondo se consideriamo britannico Bedene, altrimenti addirittura n. 292 al mondo) è meglio rappresentata dell’Italia, direi che non vale la pena discutere.
Hanno Murray. Che però è “fortuna”, se Djokovic fosse nato in Lussemburgo sarebbe sempre Djokovic, ma non per questo significherebbe che il Lussemburgo sarebbe il paradiso tennistico.
E poi nei 100 hanno solo, ai bordi, appena davanti a Fabbiano, il giovane Edmund, che al momento non pare aver fatto cose così pregevoli da doverlo preferire a un Cecchinato o un Donati.
In soldoni: l’Italia maschile vincerà prossimamente Slam? Probabilmente no.
Ci sono tanti giocatori italiani nei 100? Non lo dico io, ma lo dice la matematica.
E questo non significa nè che la FIT abbia lavorato bene, né che abbia lavorato male (io penso più la seconda, ma è un’opinione personale che ha valenza zero), ma i numeri sono numeri.
Anche se alcuni cercano di arrampicarsi sui vetri negandoli.
Se poi consideriamo che l’unico tennis invece importante è quello dei primi dieci al mondo, allora alzo le mani, perché io ho un’idea di tennis diversa.
Altrimenti diciamo che nel ciclismo la nazione di gran lunga più forte è la Slovacchia, o che nel basket la nazione più forte sono le Isole Vergini, o che nel tennis femminile la Danimarca è stata più importante tennisticamente dell’Italia perché la Woz è stata n.1 al mondo mentre Vinci, Errani, Schiavone e Pennetta no.
Boh, io rimango ogni volta basito.

Allora: la gran Bretagna è in crisi da decenni. Nel loro piccolo hanno avuto Henman e Murray. La croazia avrà un decimo dei nostri giocatori ed è una nazione che è ri-nata nel 1992: hanno avuto Ivanisevic, Ancic, Ljubicic, Karlovic, Cilic. La repubblica Ceca ha avuto Stepanek e Berdych. Sono nazioni in cui prima della caduta del comunismo si faceva fatica a fare tennis di alto livello. Come pure in Russia, che ha tirato fuori Kafelnikov e Safin. Mentre da noi non ci sono mai stati problemi e abbiamo una federazione abbastanza ricca.
Nel tennis non contano solo i primi 10, ma se permetti i primi 50 si. Abbiamo 10000000000 di giocatori e sono 40 anni che non abbiamo un top ten e non facciamo una semifinale di slam. Non abbiamo mai fatto neanche una finale di master 1000. E’ ovvio che se hai 10000000 di circoli e 10000000 di giocatori, tra il n. 70 e il n.700 sei pieno di giocatori. Che magari ti vincono 1000000 futures. Ma l’eccellenza è i livello ATP. Quanti giocatori italiani possono partecipare ad un ATP 250 pensando di vincerlo? 2 e solo se sono in formissima.
Se dai 1000000 giocatori italiani ne tiri fuori solo 2 che se la giocano negli ATP 250/500 (nei 1000 non se ne parla, negli slam se facciamo ottavi di finale si festeggia coi caroselli nelle strade) io traggo questa conclusione: abbiamo un movimento molto numeroso, c’è molta passione ma scarsissima qualità. Sarebbe bello fare questa statistica a proposito dei top 10. Quanti giocatori sono entrati nella classifica atp negli ultimi 40 anni? Penso qualche centinaio: è possibile che in 40 anni non sia venuto fuori un giocatore del livello di Tipsarevic o di Marc Rosset? o di Wayne Ferreira? Secondo me ce ne sono stati tanti, ma se non ne abbiamo valorizzato nessuno e pensiamo sia solo sfiga, allora continueremo a fare i caroselli con le auto quando Fabbiano e C. vinceranno challenger in Asia durante i master 1000. E io, specifico, sono tifoso di tutti i tennisti italiani e di Fabbiano che ho citato in particolare.

Aggiungo solo una parola…bravo!!

15
zedarioz 04-04-2016 17:03

Scritto da Buon Rob
Vabbè, dopo aver letto che la Gran Bretagna (che ha il sesto miglior giocatore n. 209 al mondo se consideriamo britannico Bedene, altrimenti addirittura n. 292 al mondo) è meglio rappresentata dell’Italia, direi che non vale la pena discutere.
Hanno Murray. Che però è “fortuna”, se Djokovic fosse nato in Lussemburgo sarebbe sempre Djokovic, ma non per questo significherebbe che il Lussemburgo sarebbe il paradiso tennistico.
E poi nei 100 hanno solo, ai bordi, appena davanti a Fabbiano, il giovane Edmund, che al momento non pare aver fatto cose così pregevoli da doverlo preferire a un Cecchinato o un Donati.
In soldoni: l’Italia maschile vincerà prossimamente Slam? Probabilmente no.
Ci sono tanti giocatori italiani nei 100? Non lo dico io, ma lo dice la matematica.
E questo non significa nè che la FIT abbia lavorato bene, né che abbia lavorato male (io penso più la seconda, ma è un’opinione personale che ha valenza zero), ma i numeri sono numeri.
Anche se alcuni cercano di arrampicarsi sui vetri negandoli.
Se poi consideriamo che l’unico tennis invece importante è quello dei primi dieci al mondo, allora alzo le mani, perché io ho un’idea di tennis diversa.
Altrimenti diciamo che nel ciclismo la nazione di gran lunga più forte è la Slovacchia, o che nel basket la nazione più forte sono le Isole Vergini, o che nel tennis femminile la Danimarca è stata più importante tennisticamente dell’Italia perché la Woz è stata n.1 al mondo mentre Vinci, Errani, Schiavone e Pennetta no.
Boh, io rimango ogni volta basito.

Allora: la gran Bretagna è in crisi da decenni. Nel loro piccolo hanno avuto Henman e Murray. La croazia avrà un decimo dei nostri giocatori ed è una nazione che è ri-nata nel 1992: hanno avuto Ivanisevic, Ancic, Ljubicic, Karlovic, Cilic. La repubblica Ceca ha avuto Stepanek e Berdych. Sono nazioni in cui prima della caduta del comunismo si faceva fatica a fare tennis di alto livello. Come pure in Russia, che ha tirato fuori Kafelnikov e Safin. Mentre da noi non ci sono mai stati problemi e abbiamo una federazione abbastanza ricca.
Nel tennis non contano solo i primi 10, ma se permetti i primi 50 si. Abbiamo 10000000000 di giocatori e sono 40 anni che non abbiamo un top ten e non facciamo una semifinale di slam. Non abbiamo mai fatto neanche una finale di master 1000. E’ ovvio che se hai 10000000 di circoli e 10000000 di giocatori, tra il n. 70 e il n.700 sei pieno di giocatori. Che magari ti vincono 1000000 futures. Ma l’eccellenza è i livello ATP. Quanti giocatori italiani possono partecipare ad un ATP 250 pensando di vincerlo? 2 e solo se sono in formissima.
Se dai 1000000 giocatori italiani ne tiri fuori solo 2 che se la giocano negli ATP 250/500 (nei 1000 non se ne parla, negli slam se facciamo ottavi di finale si festeggia coi caroselli nelle strade) io traggo questa conclusione: abbiamo un movimento molto numeroso, c’è molta passione ma scarsissima qualità. Sarebbe bello fare questa statistica a proposito dei top 10. Quanti giocatori sono entrati nella classifica atp negli ultimi 40 anni? Penso qualche centinaio: è possibile che in 40 anni non sia venuto fuori un giocatore del livello di Tipsarevic o di Marc Rosset? o di Wayne Ferreira? Secondo me ce ne sono stati tanti, ma se non ne abbiamo valorizzato nessuno e pensiamo sia solo sfiga, allora continueremo a fare i caroselli con le auto quando Fabbiano e C. vinceranno challenger in Asia durante i master 1000. E io, specifico, sono tifoso di tutti i tennisti italiani e di Fabbiano che ho citato in particolare.

14
Fabri (Guest) 04-04-2016 16:58

Scritto da Buon Rob

Scritto da Fabri

Scritto da Koko
Valuterei anche la distribuzione nell’ambito dei 100. Un conto è avere come la Francia svariati tennisti nei 20 e un altro è averne molti ai bordi dei 70-100

Sante parole
I nostri tranne qualche rarissima eccezione gravitano tutti ben fuori dai 50. E sappiamo tutti che differenza c’è tra un primi 20 e il n. 90 del mondo….

Sono due su sei, un terzo, per essere “una rarissima eccezione” mi pare alta.
Se poi dovesse rientrare anche Lorenzi, sarebbero tre su sei, la metà. Una eccezione particolarmente alta, direi.

Vabbè ora non mettiamoci a fare i ragionieri del Tennis! Con tutto il bene che vogliamo a Lorenzi, Fabbiano, Cecchinato, etc, non è che li possiamo paragonare a top 20 che giocano e spesso avanzano nei tornei più importanti del circuito pro….meglio avere costantemente 2 top 20 che 6-7 che stanno nei 100 ma giocano per lo più i challenger, almeno per me!

13
Buon Rob (Guest) 04-04-2016 16:35

Scritto da Fabri

Scritto da Koko
Valuterei anche la distribuzione nell’ambito dei 100. Un conto è avere come la Francia svariati tennisti nei 20 e un altro è averne molti ai bordi dei 70-100

Sante parole
I nostri tranne qualche rarissima eccezione gravitano tutti ben fuori dai 50. E sappiamo tutti che differenza c’è tra un primi 20 e il n. 90 del mondo….

Sono due su sei, un terzo, per essere “una rarissima eccezione” mi pare alta.
Se poi dovesse rientrare anche Lorenzi, sarebbero tre su sei, la metà. Una eccezione particolarmente alta, direi. :razz:

12
Fabri (Guest) 04-04-2016 16:25

Scritto da Koko
Valuterei anche la distribuzione nell’ambito dei 100. Un conto è avere come la Francia svariati tennisti nei 20 e un altro è averne molti ai bordi dei 70-100

Sante parole :roll:
I nostri tranne qualche rarissima eccezione gravitano tutti ben fuori dai 50. E sappiamo tutti che differenza c’è tra un primi 20 e il n. 90 del mondo….

11
Buon Rob (Guest) 04-04-2016 16:18

Ecco, ho trovato i sette italiani nei cento, ricordavo il periodo: http://www.livetennis.it/post/105692/classifica-atp-italiani-fabio-fognini-al-n-48-del-mondo-flavio-cipolla-nuovo-n-3-italiano-volandri-perde-11-posti/
Divertente vedere come anche allora Fabbiano avesse fatto il best ranking (al n. 268, tempi diversi) e come si stesse cantando il de profundis per Bolelli, che poi, dopo l’infortunio al polso, sarebbe tornato quasi nei primi 50 al mondo e avrebbe vinto uno Slam in doppio.
Per la solita serie del “non date previsioni avventate dicendo locuzioni come ‘non diventerà/tornerà mai!!!!!!!’ se non siete stracerti che si realizzino”.

10
Buon Rob (Guest) 04-04-2016 16:12

Scritto da Antonio
ottimo 6 italiani in top100 forse mai accaduto. Che poi 4 su 6 non siano al top al momento ci sta…i 5 francesi in top20 non sono tutti contemporanemente in forma le settimane di alti e bassi ce li hanno tutti. Io sono fiducioso ora che Fabs ha la classifica per giocare i 250 con basso cut off spero che smetta di giocare challenger in modo da poter fare più punti in un minor numero di match per non arrivare all’estate logorato

A dire il vero è accaduto diverse volte, anche nel recente passato, quando invece di Cecchinato e Fabbiano c’erano i vari Cipolla, Volandri e Starace oltre che “i soliti” Seppi, Fognini, Bolelli. Anzi, forse con Lorenzi ci sono stati anche sette nei cento.
Ora controllo.

9
Antonio (Guest) 04-04-2016 15:55

ottimo 6 italiani in top100 forse mai accaduto. Che poi 4 su 6 non siano al top al momento ci sta…i 5 francesi in top20 non sono tutti contemporanemente in forma le settimane di alti e bassi ce li hanno tutti. Io sono fiducioso ora che Fabs ha la classifica per giocare i 250 con basso cut off spero che smetta di giocare challenger in modo da poter fare più punti in un minor numero di match per non arrivare all’estate logorato

8
zanetti (EX PANUCCIO) (Guest) 04-04-2016 14:07

PEr me Lorenzi a Houston fa il BR.

Segnatevelo.

7
Buon Rob (Guest) 04-04-2016 13:54

Vabbè, dopo aver letto che la Gran Bretagna (che ha il sesto miglior giocatore n. 209 al mondo se consideriamo britannico Bedene, altrimenti addirittura n. 292 al mondo) è meglio rappresentata dell’Italia, direi che non vale la pena discutere.
Hanno Murray. Che però è “fortuna”, se Djokovic fosse nato in Lussemburgo sarebbe sempre Djokovic, ma non per questo significherebbe che il Lussemburgo sarebbe il paradiso tennistico.
E poi nei 100 hanno solo, ai bordi, appena davanti a Fabbiano, il giovane Edmund, che al momento non pare aver fatto cose così pregevoli da doverlo preferire a un Cecchinato o un Donati.
In soldoni: l’Italia maschile vincerà prossimamente Slam? Probabilmente no.
Ci sono tanti giocatori italiani nei 100? Non lo dico io, ma lo dice la matematica.
E questo non significa nè che la FIT abbia lavorato bene, né che abbia lavorato male (io penso più la seconda, ma è un’opinione personale che ha valenza zero), ma i numeri sono numeri.
Anche se alcuni cercano di arrampicarsi sui vetri negandoli.
Se poi consideriamo che l’unico tennis invece importante è quello dei primi dieci al mondo, allora alzo le mani, perché io ho un’idea di tennis diversa.
Altrimenti diciamo che nel ciclismo la nazione di gran lunga più forte è la Slovacchia, o che nel basket la nazione più forte sono le Isole Vergini, o che nel tennis femminile la Danimarca è stata più importante tennisticamente dell’Italia perché la Woz è stata n.1 al mondo mentre Vinci, Errani, Schiavone e Pennetta no.
Boh, io rimango ogni volta basito.

6
che noia (Guest) 04-04-2016 13:52

Grandissimo Tomy!

5
zedarioz 04-04-2016 13:00

Scritto da Buon Rob
Sei italiani nei primi 100.
Quanti l’Argentina, e meno solo di Spagna, Francia e Stati Uniti.
Direi che il movimento tennistico c’è eccome.

Guarda la race che è indicativa del trend attuale.
http ://www.atpworldtour.com/en/rankings/singles-race-to-london?rankDate=2016-04-04&rankRange=1-5000&countryCode=ITA
In pratica solo Lorenzi e Fabbiano stanno andando bene.
Gli altri, complici anche gli infortuni, sono letteralmente assenti.
Molto preoccupante Bolelli, che deve tornare a giocare challenger per mantenere la classifica. Fognini è un’incognita, vedremo se l’infortunio e il matrimonio alle porte gli toglieranno ulteriore attenzione verso gli eventi agonistici….
Donati è sempre mezzo acciaccato, speriamo trovi la forma ottimale ora che la stagione europea entra nel vivo.
Vanni in crisi e anche lui sempre con problemi fisici.
Gaio ha fatto vedere di essere in buone condizioni e Giustino questa settimana ha battuto un colpo.
Il movimento italiano a livello ATP in questo momento NON ESISTE.
La Spagna è in calo col declino di Nadal Ferrer Robredo e Lopez, ma comunque numerosissima. Francia e Stati uniti in grandissima ascesa. Serbia, Croazia, Giappone, Gran Bretagna, Repubblica Ceca sono ottimamente rappresentate ai vertici. Australia, Germania e Austria hanno i fiori all’occhiello Kyrgios, Zverev, Thiem.
Noi aggrappati a Lorenzi e Fabbiano, con due soli giocatori veramente di livello (Fognini e Seppi) oltretutto con grossi problemi fisici.
Traete voi le conclusioni sul livello del nostro movimento…

4
Koko (Guest) 04-04-2016 12:40

Valuterei anche la distribuzione nell’ambito dei 100. Un conto è avere come la Francia svariati tennisti nei 20 e un altro è averne molti ai bordi dei 70-100

3
Tony71 (Guest) 04-04-2016 11:53

@ Buon Rob (#1563836)

Se ma tra poco cecchino vi uscira

2
Buon Rob (Guest) 04-04-2016 10:38

Sei italiani nei primi 100.
Quanti l’Argentina, e meno solo di Spagna, Francia e Stati Uniti.
Direi che il movimento tennistico c’è eccome.

1

Lascia un commento