Napoli sogna un ATP ATP, Copertina, Generica

Napoli sogna in grande: pronto un ATP250?

01/04/2016 08:15 20 commenti
Napoli sogna in grande: pronto un ATP250?
Napoli sogna in grande: pronto un ATP250?

Esiste la speranza, esiste il sogno, esiste una realtà che per i tanti appassionati di tennis italiani non è più accettabile: un solo torneo del circuito maggiore ATP in Italia, sebbene prestigioso come il Foro Italico, è davvero poca cosa e sembra essere giunto il momento che le cose finalmente cambino.
Durante la presentazione del Capri Watch 2016, torneo challenger di Napoli, gli organizzatori hanno (ri)lanciato l’ennesima bomba, parlando di una possibilità tutt’altro che remota che in un futuro decisamente prossimo il torneo si possa convertire in un ATP250. Non è la prima volta che organizzatori di un torneo del mondo challenger parlino di un salto nel mondo dei grandi e di certo Napoli non è l’unica città italiana che si permette di sognare.

Il Tennis Napoli per bocca del Presidente Serra si è detto pronto a crescere, certamente con l’aiuto della Federtennis, perché si tratta di un investimento impossibile da sostenere solo per un circolo, con la Federazione chiamata a rilevare una data su terra rossa per l’anno 2017 e che dovrebbe, potrebbe (i condizionali sono d’obbligo…) avere a che fare proprio con il capoluogo partenopeo, fra le più serie candidate a ospitare il tanto atteso secondo torneo italiano nel circuito ATP, oltre i tanti belli esempi di efficienza tutta italiana messa in luce nei vari appuntamenti challenger che costellano la stagione tennistica.
Ma quali sono le rivali più accreditate in questa speciale corsa e da cui Napoli deve guardarsi le spalle? Impossibile non citare Genova, eletto nel 2015 il miglior challenger al mondo, o Milano già presente in calendario in passato e luogo di sfide memorabili, senza dimenticare però anche le pregevoli prove offerte da Ortisei, San Marino o Caltanissetta, presente nel 2015 con il montepremi più alto (106.500€), proprio come Napoli ma per cui era stato fatto uno sforzo speciale in vista di un anniversario importante.

Molto dipenderà dalla superficie su cui giocare l’appuntamento, con la Federazione che a questo punto diventerebbe l’ago della bilancia in questa scelta a tratti complicata: Napoli parte quindi con un consistente vantaggio, considerando che già in passato la città è stata scelta come sede di importanti incontri Davis e potrebbe tornare a recitare un ruolo di assoluto valore proprio in vista di una possibile semifinale Davis contro la Serbia di Djokovic. Troppi se e troppi ma, troppi condizionali e ipotesi: meglio sperare in una sorpresa tanto piacevole e con la Federazione a fare pienamente il suo dovere, per regalarci un nuovo imperdibile appuntamento tutto tricolore.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

20 commenti. Lasciane uno!

Tala (Guest) 01-04-2016 21:27

Scritto da Alessandromonky
L’avevo già detto in articoli precedenti,Genova non prenderà la licenza per un 250 e fa bene.Questo perchè gli organizzatori sono molto contenti della data del torneo e non hanno intenzione di cambiarla,infatti permette entry list di alto livello.Poi,non so se sapete quanto costa un 250,ma per farlo ci vogliono 3 milioni per tutto il lavoro e ciò spaventa gli organizzatori,infatti Tarantola mi disse che se facessero questo sforzo(a Genova ci sono le disponibilità)e poi il 250 fallisse,sparirebbe il grande tennis a Genova.
Questa è la situazione per un 250 a Genova,ma credo che sia così anche per tutti gli altri challenger italiani di alto livello.

Se questa è la situazione per il miglior Challenger italiano, sicuramente Napoli non si può permettere allora un 250.
Probabilmente il torneo ancora più interessante in Italia da riproporre sarebbe Milano, in cemento indoor.

20
Alessandromonky 01-04-2016 16:43

L’avevo già detto in articoli precedenti,Genova non prenderà la licenza per un 250 e fa bene.Questo perchè gli organizzatori sono molto contenti della data del torneo e non hanno intenzione di cambiarla,infatti permette entry list di alto livello.Poi,non so se sapete quanto costa un 250,ma per farlo ci vogliono 3 milioni per tutto il lavoro e ciò spaventa gli organizzatori,infatti Tarantola mi disse che se facessero questo sforzo(a Genova ci sono le disponibilità)e poi il 250 fallisse,sparirebbe il grande tennis a Genova.
Questa è la situazione per un 250 a Genova,ma credo che sia così anche per tutti gli altri challenger italiani di alto livello.

19
nere 01-04-2016 16:43

Scritto da Buon Rob
Trovo curioso che Genova, che da due anni viene premiata come miglior challenger al mondo dalla ATP (ripeto, AL MONDO), non riesca ad acquistare una data tipo Bucarest.
Tra l’altro, oltre che Valletta Cambiaso ci sarebbe anche il campo indoor eventualmente, come visto in Fed Cup, in caso di data invernale/tardo autunnale.

Un 250 atp a Genova in una data come bucharest a metà aprile sarebbe un boom. Un entry list competitiva come approccio alla stagione sul rosso e a Roma e la cornice di pubblico che affolla il torneo nella prima settimana di settembre in contemporanea agli us open sicuramente ancora più imponente. Sarebbe un torneo bellisssimo

18
danailo (Guest) 01-04-2016 16:03

Sarebbe giusto e meritevole Genova ma vista la probabile data si cadra’ su Napoli. Occhio alla Sardegna pero’ visto Binaghi in ballo :mrgreen:

17
Paolo (Guest) 01-04-2016 15:17

@ Alex81 (#1561429)

se parliamo di blasone non c’è paragone Napoli è superiore innanzitutto perché l’attuale challenger è la riedizione del più antico Campionato Partenopeo disputato sin dal 1905 e poi annovera tra i vincitori Thomas Johansson vincitore degli AO, David Ferrer, Juan Carlos Ferrero

16
Alex81 01-04-2016 14:44

Mi piacerebbe avere il secondo ATP in Italia ma preferirei Genova per il blasone e i riconoscimenti ottenuti.

15
luca (Guest) 01-04-2016 13:12

è da anni che si parla che la fit dove comprare una data, tutte balle.
fino ad ora non ha comprato nulla nonostante le varie possibilità che ha avuto per i vari tornei e date in vendita sul mercato.

14
andre948 01-04-2016 12:31

@ intrepid (#1561154)

Si..però appunto mai dire mai

13
Buon Rob (Guest) 01-04-2016 12:29

Trovo curioso che Genova, che da due anni viene premiata come miglior challenger al mondo dalla ATP (ripeto, AL MONDO), non riesca ad acquistare una data tipo Bucarest.
Tra l’altro, oltre che Valletta Cambiaso ci sarebbe anche il campo indoor eventualmente, come visto in Fed Cup, in caso di data invernale/tardo autunnale.

12
Angelos99 01-04-2016 12:23

Difficile realizzare questa ipotesi, anche se la location lascia qualche speranza.

11
intrepid 01-04-2016 11:12

vedo che il verbo sognare è il più usato nell’articolo e nei vari post e temo sia quello che riassume tutto

10
Gabriele da Ragusa 01-04-2016 10:43

Scritto da aureliriccardo
Ma se a malapena hanno messo in piedi il challenger…

Esatto e cn montepremi minimo tra l’altro x la categoria

9
Alby73 (Guest) 01-04-2016 09:48

Napoli songna la semifinale di Davis; Napoli sogna l’ATP250. A Napoli si sogna tanto… Per carità, auguro alla città di realizzare tutti i sogni… sognare è bello.

8
Marco (Guest) 01-04-2016 09:34

Tutti gli anni esce fuori questa bufala del 250 a Napoli.
Rassegnatevi, il prossimo 250 sarà Genova miglior challenger del mondo petr due anni di fila!!!

7
gattone (Guest) 01-04-2016 09:02

pesce d’aprile?

6
Paolo (Guest) 01-04-2016 08:56

Se lo meriterebbe tutto sicuramente come pubblico sarebbe un successo rispetto a tanti posti sperduti del mondo che hanno un atp250

5
andre948 01-04-2016 08:50

Secondo me ci sono 4 spiragli per 3 o più città:
SPIRAGLIO 1 (80%): la data di Bucarest con tutta probabilità venduta quindi torneo su terra con Milano (10%), Genova (30%), Napoli (55%), altra città:Torino?.. (5%) pronte a subentrare.
SPIRAGLIO 2 (15%): la Fit acquista la data di qualche torneo estivo su terra (Bastad? Umago? Amburgo?..): Genova (40%) Napoli (40%) altra città: Cortina?.. (20%).
SPIRAGLIO 3 (4%): la Fit punta sul progetto campi veloci e acquista la data di un torneo sul duro sul finale di stagione (San Pietroburgo? Anversa? O magari perché non Parigi-bercy un po’ snobbato gli ultimi anni?): Milano (80%) altra città:Pesaro?,.. (20%).
SPIRAGLIO 4(1%): la Fit venendo a conoscenza della data disponibile pre wimbledon da di matto e si mette a organizzare da zero un ATP 250 su erba: altra città (100%). Che dite sto sognando?

4
Il Polpo Paul 01-04-2016 08:40

Scritto da Radames
aridaje con la semifinale Davis, ma l’Argentina l’abbiamo già battuta??

certo. Del Potro si batte da solo.

3
aureliriccardo 01-04-2016 08:31

Ma se a malapena hanno messo in piedi il challenger…

2
Radames 01-04-2016 08:18

aridaje con la semifinale Davis, ma l’Argentina l’abbiamo già battuta??

1

Lascia un commento