Giorni da Future Copertina, Future

Giorni da Futures: l’approfondimento e le interviste a Vavassori, Vigani e Vilardo

30/03/2016 19:45 7 commenti
Andrea Vavassori, 20 anni da Pinerolo (Torino)
Andrea Vavassori, 20 anni da Pinerolo (Torino)

Giornata agrodolce per gli azzurri impegnati nei tornei futures. Erik Crepaldi e Andrea Vavassori approdano al secondo turno rispettivamente del Futures F2 di Grecia e F11 di Egitto, mentre salutano i rispettivi tornei Vilardo e Vigani.

Sconfitta che brucia per Vilardo, n° 6 del tabellone principale del futures a Sharm El Sheikh, soprattutto per come è maturata. Partenza sprint per il ventiseienne calabrese che in appare in pieno controllo del match e chiude agevolmente il primo set 6-1. Nel secondo l’italiano non concretizza tre palle break consecutive e di lì il match cambia. Papik si galvanizza e inizia a spingere qualsiasi palla a tutto braccio, limitando al massimo gli errori non forzati e sorprendendo l’azzurro. Il secondo set si chiude 6-3 in favore del ceco. Nel terzo set c’è molto equilibrio, ma il break del terzo gioco diventa decisivo ai fini del risultato finale. Tomas Papik avanza al secondo turno sconfiggendo Francesco Vilardo 1-6 6-3 6-4.

Saluta il Bahrain Joy Vigani (classe 1996), sconfitto dalla tds n°5 Tallon Griekspoor con un doppio 6-3. Comunque positivo il torneo di Joy che è giunto al secondo turno, partendo dalle qualificazioni, migliorando ancora la sua classifica Atp.

Vittoria convincente per il piemontese Andrea Vavassori. L’avversario era tutt’altro che irresistibile, ma il ventenne di Pinerolo ha subito preso il comando del gioco costringendo il britannico Dylan Glee sulla difensiva e sempre a rincorrere il risultato.
Il punteggio finale di 6-1 6-2 rispecchia fedelmente l’andamento del match. Prossimo turno contro il francese Ubiergo, n°693 Atp ma capace di arrivare in finale futures a Gennaio in Tunisia.

Sorride anche Erik Crepaldi a Heraklion, in Grecia. Il venticinquenne piemontese ha la meglio del giovanissimo francese Rakotomalala per 6-2 7-5. Unico momento difficile del match del tennista di Vercelli è il break subito nel secondo gioco del secondo set che ha costretto Crepaldi ad iniziare il set sotto 3-0, ma l’esperienza e la bravura del n°382 al mondo hanno la meglio sulla gioventù del tennista parigino.

In esclusiva per i nostri lettori di livetennis abbiamo intervistato Vavassori, Vilardo e Vigani subito dopo il match.

Vavassori: “Ho fatto una buona partita stamattina, ero sempre in comando dello scambio e ho cercato, appena riuscivo a crearmi la possibilità, di attaccarlo e chiudere lo scambio a rete, condizionando la partita del mio avversario che ha commesso parecchi errori soprattutto nella prima parte del match. Sto servendo molto bene in questo periodo, ho lavorato tanto in preparazione invernale per cercare di migliorare questo colpo e aumentare la percentuale al servizio e credo che su questo aspetto sono migliorato molto, dandomi molta più sicurezza anche sugli altri colpi. Oggi ho vinto anche in doppio assieme a Sabry, doppio che non era in programma ma all’ultimo mi sono segnato insieme a Sherif che cercava un compagno. Abbiamo disputato un’ottima partita contro due avversari ostici tra cui, in particolare, il portoghese Gaspar Murta e sono felice di giocarlo visto che mi sta aiutando in molti aspetti anche quando gioco in singolo. Non mi pongo obiettivi, cerco di focalizzare l’attenzione partita per partita anche se non nego che riuscire a raggiungere una semifinale sarebbe una bella soddisfazione. Da domenica prossima sarò impegnato tutte le settimane nella serie A2 con il CT Pistoia e per questo potrò giocare solo i futures in cui accedo direttamente nel tabellone principale e anche per questo motivo giocherò uno o due Open Bnl per cercare la qualificazione anche in singolare per le pre-qualificazioni del Foro Italico visto che andrò a Roma per il doppio assieme ad Alessandro Colella. Il prossimo avversario Ubiergo l’ho visto giocare qualche game oggi subito dopo il doppio, non sarà una partita facile, sa servire e gioca benissimo con il dritto e un po’ meno con il rovescio. E’ un buon attaccante da fondo campo”.

Vigani: “Tallon è un avversario molto bravo e che merita la classifica che ha. Qui è testa di serie n°5 ed è 900 posti davanti a me. Sono comunque contento perchè sono riuscito a stare al suo livello, ma lui ha giocato decisamente meglio i punti importanti. Forse l’unico rammarico è il non aver servito benissimo, ma c’era molto vento e non sono ancora così bravo a gestire queste variabili impreviste. Sicuramente l’esperienza mi servirà in futuro, questo è il mio primo vero anno nel circuito e quindi l’obiettivo è giocare tante partite e migliorare match dopo match. Se arrivano i punti, come è successo qui in Bahrain, è sicuramente meglio. Per me non esistono sconfitte, esistono esperienze, così mi dice sempre il mio coach”.

Vilardo: “Fisicamente non sto molto bene perchè settimana scorsa ho dovuto fare un ciclo di antibiotici perchè si suppone abbia avuto la scarlattina e ieri sera ho avuto il raffreddore che mi ha impedito di riposare bene. Dico questo non per avere una scusante ma per farti capire come effettivamente sto fisicamente. Il match è stato strano, il primo set mi sono limitato a far giocare più palle possibili al mio avversario che gioca principalmente ogni colpo alla ricerca del vincente, sbagliando tantissimo. Nel secondo non sono riuscito a sfruttare tre palle break sull’1-1 e di lì il mio avversario ha iniziato a crederci e a giocare in maniera incredibile senza sbagliare più nulla. Il forte vento mi impediva un buon feeling con la palla, ho lottato e ho provato comunque a vincere ma non è bastato. Spero di recuperare al meglio la forma fisica in vista del futures della prossima settimana a San Carlo Cavanese”.


Antonio Galizia


TAG: ,

7 commenti

Solitamente (Guest) 31-03-2016 07:23

Scritto da gido
Molto interessante questa rubrica con la testimonianza dei giocatori.
Bravo Vavassori: molto “stiloso” anche il rovescio della foto.
Redazione, aspetto le parole anche del guerriero Erik, ovviamente se riuscite a contattarlo.
Come al solito avete fatto un ottimo lavoro!

È un back.

7
santopadre(dei forum) (Guest) 31-03-2016 01:43

Scritto da veggente90
Più spazio anche per luca Pancaldi redazione !!!

Intervistano alcuni di quelli che hanno giocato nella giornata, se Mercuri e Pancaldi non hanno giocato ovviamente non possono intervistarli per questa rubrica :wink: . So che si allenano insieme(o almeno si allenavano e mi sa che sei un suo amico :mrgreen: :wink: ), quando capiterà immagino proveranno a sentire anche loro.

Facciamogli un applauso a questi ragazzi del sito, invece di richieste tipo juke box secche, non è che si trova tutti i giorni un sito che si mette a scrivere un articolo, oltre ad intervistare giornalmente dei ragazzi che giocano i 10 mila. Complimenti alla redazione per la novità molto carina :wink:

6
veggente90 30-03-2016 23:16

Più spazio anche per luca Pancaldi redazione !!!

5
Lorenzoj (Guest) 30-03-2016 21:43

Questa rubrica è davvero interessante! Le interviste danno sempre qualcosa che sarebbe impossibile capire altrimenti

4
Mithra 30-03-2016 21:07

Vilardo, Vigani, Vavassori…VVV x vendetta :mrgreen:

3
gido 30-03-2016 20:49

Molto interessante questa rubrica con la testimonianza dei giocatori.
Bravo Vavassori: molto “stiloso” anche il rovescio della foto.
Redazione, aspetto le parole anche del guerriero Erik, ovviamente se riuscite a contattarlo.

Come al solito avete fatto un ottimo lavoro!

2
veggente90 30-03-2016 20:08

Intervistate Fabio Mercuri se lo merita…

1

Lascia un commento