Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Victoria Azarenka parla di Serena: “vedo molte giocatrici che prima di scendere in campo si sentono già sconfitte contro Serena. Io non ho paura di nessuno”

20/03/2016 09:34 23 commenti
Victoria Azarenza ex n.1 del mondo
Victoria Azarenza ex n.1 del mondo

Victoria Azarenka ha parlato di come giocare con Serena Williams e fare partita pari (ad una precisa domanda di un giornalista).
Stasera, infatti, alle ore 19 italiane la bielorussa sfiderà Serena nella finale di Indian Wells.

“Non lo so precisamente, ma vedo molte giocatrici che prima di scendere in campo si sentono già sconfitte contro Serena. Io non ho paura di nessuno. Mi piacciono molto questo tipo di sfide. Forse le altre le evitano ma io vivo proprio per questi momenti.”


TAG: , ,

23 commenti. Lasciane uno!

gianni (Guest) 21-03-2016 08:33

azaaarenka a te fa paura anche l’errani senza servizio remeber ultimo incontro contro sara.hai fatto una figura che ho idea nessuna giocatrice si permette di fare.eri una barzelletta in campo.cresci anche di testa almeno fai vedere che meriti certi elogi

23
gianni (Guest) 21-03-2016 08:28

@ pinkfloyd (#1552231)

ieri serena non ha giocato male ma super male.è credetemi che ho visto la partita è non puoi chiudere sempre in due colpi non sei una macchina da guerra nei vincenti ,col servizio ti salvi altrimenti non saresti mai stata nemmeno tra le prime 20.ps:quando s’è in difficolta si può far intervenire anche il tuo allenatore qualche consiglio utile te l’avrebbe dato.ieri bastava far venire a rete su una o due risposte azarenka ed il brek era fatto.se non ricordo male alla prima palla corta azzarenka non solo la risposta andava fuori ma ha permesso serena di colpire a campo vuoto rischiando 1 per cento di sbagliare

22
Fabiutko (Guest) 20-03-2016 23:52

Mi pare anche giusto che una calabrona di m1.85 per 70kg. abbia tutto il diritto e il dovere di non aver paura di nessuna,men che meno di Serenona,magari una farfalletta di m1.70 per 55kg deve per forza di cose essere un po più realista…
Magari la frecciatina puntava in altra direzione(Mmmmaria!),ma anche lei nonostante oggi non è che negli h2h sia messa tanto meglio…
Poi vabbè,quando si è così ossessionati da voler sempre andare a pizzicare anche dopo anni una diciamo ex amica per i motivi che un po tutti sappiamo,quando poi il tempo è già stato abbastanza galantuomo su certe tue sceneggiatine in campo,io lo trovo anche un po masochistico,ma contenta tu…
Comunque complimenti per oggi,aggiorniamo il tuo h2h a 4-17…

21
Pazzodicamila (Guest) 20-03-2016 21:57

Grande!!!!

20
gianni (Guest) 20-03-2016 20:00

che ipocrisia.mi sembra molto spaccona.ha perso 17 volte da serena ed dice queste cose?ma che stia zitta che fa miglior figura

19
alexalex 20-03-2016 19:45

@ Carlo (#1552318)

Ahahahah hai ragione! Anche a nettere il silenzio alla tv! Comunque queste dichiarazioni andrebbero fatte dopo aver vinto questa finale! :-)

18
Carlo (Guest) 20-03-2016 18:28

L’ignoranza del calabrone.
Si dice che secondo le leggi dell’aerodinamica il calabrone non possa volare, troppo pesante ed ali troppo piccole.
Ma il calabrone è ignorante, non lo sa e quindi vola lo stesso!

L’Azarenka non è tennisticamente intelligente come la Radwanska, che sa di essere inferiore a Serena ed entra in campo predisposta a perdere, “contenta” di perdere, anche quando potrebbe vincere.
Vika, come il calabrone, non sa di essere oggettivamente inferiore, quantomeno non l’ammette, si comporta come se invece fosse lei superiore, e così, qualche volta, vince.

Se metto in “mute” il televisore forse oggi tifo per lei.

17
antonios (Guest) 20-03-2016 17:10

Scritto da radar
Serena inizierà come sempre da bradipo e Vika avrà le sue chances.
Una vittoria la riporterebbe in top ten, ma anche Serena ha una spinta forte: tornare a vincere IW.

Tifo Vika. E credo che oggi sarà fondamentale per la bielorussa attaccare anche un metro in campo la seconda di Serena allo stesso modo di come la n.1 intimorisce le avversarie. Sarà una guerra di nervi.

16
re&fa (Guest) 20-03-2016 16:53

La Azarenka dovrebbe rivedersi le semi dell’ultimo slam statunitense e considerare seriamente quanto sia determinante la pressione sulle favorite specie se queste “giocano in casa”: tenendo da parte Simona Halep, caduta per mano della Pennetta, Serena é stata “disinnescata” dalla Vinci anche a causa dell’addizionale “fattore coronamento Grande Slam”.
Se Serena dovesse perdere in finale ai Pozzi Indiani, per lei sarebbe l’inizio della fine.
Victoria non ha nulla da perdere: testa alta, spalle aperte e dominare, dominare, dominare… PUNTO E BASTA

15
Pallettaro (Guest) 20-03-2016 16:09

Da che pulpito. 17 a 3. Ma va . ……

14
Luis (Guest) 20-03-2016 15:56

@ cooper (#1552193)

Quoto pienamente. Poi parlano delle sceneggiate di Serena…

13
radar 20-03-2016 14:51

@ pinkfloyd (#1552231)

Sono d’accordo con quanto hai scritto: Aga con Serena difficilmente potrà vincere, troppo “leggera” la maga, sia fisicamente che mentalmente nei confronti della Williams.
Poi quando entri in campo con un H2H di 10/0, parti, psicologicamente, ad handicap.

Su Vika, penso che potrebbe farcela stasera: vediamo, ma la Pliskova era in pallissima, averla battuta è indice della buona forma della bielorussa.
Sarà comunque un match interessante: dovesse perdere Serena, potrebbe incrinarsi un minimo la sua grande sicurezza, lei che quando arriva in fondo ha una percentuale di W spaventosa.

12
pinkfloyd 20-03-2016 14:37

Scritto da Carlo
Direi che l’osservazione della Azarenka si attaglia perfettamente alla Radwanska, che quando si è trovata in vantaggio su Serena non ha mostrato per niente di crederci, e quasi si trovava in imbarazzo per la situazione imprevista.
Ma se dopo la decima sconfitta consecutiva alla fine sei sorridente, bace ed abbracci con la tua carnefice, e gioisci di complimenti che sanno solo di presa in giro, sei ovviamente criticabile come atteggiamento, dovresti essere incaz..ta nera.
E’ quello che mi aspetto oggi, una Azarenka magari sconfitta e forse anche pesantemente, ma non certo felice e sorridente.

Radwanska sconta una differenza di potenza e muscolatura non indifferente.
Forse non la batterà mai la Williams.
Azarenka ci ha perso comunque 17 volte su 20, nonostante tutto quello che si può dire.
All’apice della forma ci ha vinto un paio di volte in 3 set, ma anche lei deve comunque toccare l’apice, non è che travolga la Williams senza colpo ferire.
E anche Serena, con lei, se entra nella battaglia, non è che si faccia intimorire più di tanto.

Per me qui può vincere, perché anche Serena non m’è parsa così irresistibile.
Ma dovrà comunque superarsi, non è che vincerà solo perché “non ha paura”, quelli sono solo tipici “atteggiamenti” della giocatrice (e fa bene pure a dire così, ci mancherebbe.

11
andrew (Guest) 20-03-2016 14:23

Scritto da Carlo
Direi che l’osservazione della Azarenka si attaglia perfettamente alla Radwanska, che quando si è trovata in vantaggio su Serena non ha mostrato per niente di crederci, e quasi si trovava in imbarazzo per la situazione imprevista.
Ma se dopo la decima sconfitta consecutiva alla fine sei sorridente, bace ed abbracci con la tua carnefice, e gioisci di complimenti che sanno solo di presa in giro, sei ovviamente criticabile come atteggiamento, dovresti essere incaz..ta nera.
E’ quello che mi aspetto oggi, una Azarenka magari sconfitta e forse anche pesantemente, ma non certo felice e sorridente.

”Carnefice”, non esagerare… Fatto sta che è un peccato che dopo 10 partite ancora non sia riuscita a vincere.

10
Carlo (Guest) 20-03-2016 13:26

Direi che l’osservazione della Azarenka si attaglia perfettamente alla Radwanska, che quando si è trovata in vantaggio su Serena non ha mostrato per niente di crederci, e quasi si trovava in imbarazzo per la situazione imprevista.

Ma se dopo la decima sconfitta consecutiva alla fine sei sorridente, bace ed abbracci con la tua carnefice, e gioisci di complimenti che sanno solo di presa in giro, sei ovviamente criticabile come atteggiamento, dovresti essere incaz..ta nera.

E’ quello che mi aspetto oggi, una Azarenka magari sconfitta e forse anche pesantemente, ma non certo felice e sorridente.

9
Fighter 90 20-03-2016 13:06

Anche secondo me, molte tenniste entrano in campo già battute:la testa fa la differenza nel tennis, anche se poi la Williams, in termini di potenza, è inarrivabile, ma a livello mentale le sovrasta ancora di più.

Azarenka ha dimostrato di avere una pesantezza di palla e una mentalità, che possono mettere in grande difficoltà la Williams: Vika ha battuto Serena in tre occasioni, ovvero tre finali, abbastanza prestigiose, due delle quali molto tirate e combattute, tantissime le sconfitte onorevoli e perse per pochi punti.
Insomma se c’è una giocatrice che può quantomeno mettere in apprensione Serena, quella è Vika. :wink:

8
cooper (Guest) 20-03-2016 12:46

Avrà talento,dotifisiche,forse tattiche,ma per me l’Azarenka resta una pessima persona!!!spesso irrispettosa delle avversarie e commediante all’eccesso

7
Almas (Guest) 20-03-2016 12:19

Vika dice la verità, alcune soffrono di sudditanza psicologica nei confronti di Serena( anche Maria Sharapova). Di sicuro lei la affronta a viso aperto sul piano della potenza e qualche volta ci è riuscita a vincere

6
pinkfloyd 20-03-2016 11:14

Azarenka dice di non aver paura ma, alla fine, su 20 partite contro Serena ne ha vinte solo 3.
Poi magari, lo scorso anno, ne ha perse 3 al terzo set ma poco cambia (e Serena, lo scorso anno, spesso vinceva partite in 3 set, negli Slam compresi e contro avversarie non certo irresistibili per lei).
Anche lei, come chiunque, per battere Serena deve giocare al massimo e, talvolta, nemmeno basta.
Non è questione di “paura”, alla fine la questione è semplicemente tecnico/tattica.
E Serena è inavvicinabile un po’ per chiunque, nelle fasi finali ancora di più.

Questa volta penso che nessuna delle due sia al top: Williams perché inesorabilmente il tempo passa e Azarenka che, si, sta ritornando ma non è ancora totalmente al top (e ha ancora, di nuovo direi, momenti di gratuito nervosismo, come contro Pliskova, che indicano proprio questo).

Potrebbe essere una partita “classica” tra le due, con momenti di intensità e lotta, ritmo sostenuto e condita anche dai classici atteggiamenti delle due (anche se, spero, non troppo accentuati).

5
Luis (Guest) 20-03-2016 11:06

@ Pugacioff13 (#1552156)

Bravo, concordo in pieno. A me poi sta pure antipatica per l’atteggiamento che ha in campo

4
Pugacioff13 20-03-2016 10:43

Parla per te Vika, non parlare delle altre… come se tu fossi l’unica giocatrice con gli attributi. Generalizzare è quasi sempre un errore. Come la Muguruza che a nome dell’intera categoria dichiara ‘ci odiamo tutte!’. Quiet, please.

3
radar 20-03-2016 09:52

Serena inizierà come sempre da bradipo e Vika avrà le sue chances.
Una vittoria la riporterebbe in top ten, ma anche Serena ha una spinta forte: tornare a vincere IW.

2
soio 20-03-2016 09:43

grande vika!!!!

1

Lascia un commento