Notizie dal Mondo ATP, Copertina, Generica

Indian Wells si candida ufficialmente per diventare un torneo Mini Slam

17/03/2016 08:00 14 commenti
Indian Wells si candida ufficialmente per diventare un torneo Mini Slam
Indian Wells si candida ufficialmente per diventare un torneo Mini Slam

Indian Wells vuole più spazione nel circuito maggiore.
Il torneo combined ha chiesto di avere un nuovo status.
Raymond Moore, direttore del torneo, vuole che l’ATP accetti l’introduzione di una sorta di Mini Slam.

“Potremmo essere diventare un Grand Slam. Abbiamo i servizi e lo spazio, e la superficie è due volte più grande di quella di Wimbledon, Roland Garros e Australian Open, ma non vogliamo esserlo ma vorremmo qualcosa di più.”

“Potrebbe arrivare già nel 2019 questo nuovo status ma non prima perchè il sistema del calendario è bloccato fino a tutto il 2018. Tra un anno o due l’ATP e la WTA inizieranno a discutere su un nuovo format, magari nuove categorie e noi non vediamo l’ora. Cercheremo di avere un tabellone a 128”.


TAG: ,

14 commenti. Lasciane uno!

luigi (Guest) 18-03-2016 00:40

96 o 128 l’unica cosa seria da fare sarebbe quella di far disputare i match 3 su 5 inoltre io prospetterei Miami su terra verde e istituirei un altro mini slam su erba meglio in Australia piuttosto che in Europa a ridosso di Wimbledon l’ideale sarebbe farlo disputare a gennaio spostando l’open a Sidney nel mese di ottobre

14
elisa (Guest) 17-03-2016 17:22

Scritto da Gabriele da Ragusa
E Roma se lo prende … …..

vedo che la cosa ti fa piacere

13
Salvo (Guest) 17-03-2016 15:51

Scritto da Carlo
Il tabellone a 96 è molto meglio di quello a 128, infarcito di scarsissime WC che rendono poco seri i primi turni, e con troppa alatorietà nel sorteggio della prima giornata, dove si può subito avere un incontro tra la numero 1 e la 128, e nel campo a fianco tra la 32 e la 33.
Lascerei il tabellone a 96 anche per differenziare questa nuova categoria dai “veri” slam.

Io addirittura lo farei diventare a 56 giocatori e lo ridurrei di una settimana (anche Miami)…..

12
Alby73 (Guest) 17-03-2016 14:17

Ho visto i quarti di finale tra Radwanska e Kvitova e gli spalti erano vuoti. Sarà anche un bell’impianto, vorrà essere un minislam, ma con quattro gatti in tribuna…

Secondo me uno slam non deve essere valutato per gli impianti, ma per la storia.

11
Dolgo#1 (Guest) 17-03-2016 10:43

Non è più Ellison l’organizzatore del torneo?

10
Carlo (Guest) 17-03-2016 09:53

Il tabellone a 96 è molto meglio di quello a 128, infarcito di scarsissime WC che rendono poco seri i primi turni, e con troppa alatorietà nel sorteggio della prima giornata, dove si può subito avere un incontro tra la numero 1 e la 128, e nel campo a fianco tra la 32 e la 33.
Lascerei il tabellone a 96 anche per differenziare questa nuova categoria dai “veri” slam.

9
lallo (Guest) 17-03-2016 09:36

Indian wells? tabellone a 64, in una settimana e non rompano i cabbasisi… che Ellison ha già rovinato la vela….

8
Bonalapatata (Guest) 17-03-2016 09:34

Potrebbero suddividere i master in due categorie dove, in caso di vincita, una ti da 1500 punti e un altra 1000… Però nella prima quelli che meritano di più sono Indian Wells e Roma, Shangai porta solo soldi.

7
Gabriele da Ragusa 17-03-2016 09:27

E Roma se lo prende .. …..

6
anto13.08.2001 17-03-2016 09:26

indian wells prima e Roma poi diverranno slam tra molti anni

5
Marco (Guest) 17-03-2016 09:07

Visto che supera il Rolando Garros come numero di spettatori..

4
Michele (Guest) 17-03-2016 08:48

Indian Wells però sembra l’unico torneo in grado di meritare un upgrade.
Gli altri hanno diversi difetti: esempio
Roma, gli spazi
Madrid e Shanghai, le tribune deserte e una tradizione/prestigio pari a zero
Miami, viene snobbata da Federer e altri, figuriamoci

3
radar 17-03-2016 08:29

Ha ragione: hanno i servizi e gli spazi, le strutture e stadi meravigliosi: un combined con tabelloni a 128, rispetto ai 96 attuali, significa 2 settimane intere di torneo.
Uno Slam a tutti gli effetti.
Già ora, per quanto come status valga gli altri Mandatory, vincere a IW ha un peso maggiore.
La vittoria, per esempio, potrebbe valere 1500 punti, contro i 1000 attuali e i 2000 degli Slam.
Del resto i giocatori ne sono entusiasti e l’aria che si respira nei giorni del torneo, ricorda quella dei Major.

2
Nat (Guest) 17-03-2016 08:16

Wimbledon è insuperabile per gli spettatori. Abito a Londra e trovare i biglietti è un dramma ogni anno. Gli spalti sono sempre pieni fin dal primo turno anche al campo 15!!!

1