Notizie dal Mondo Copertina, Generica

I controlli Antidoping 2015 dell’ITF tra luci e ombre

16/03/2016 12:34 6 commenti
I controlli Antidoping 2015 dell'ITF tra luci e ombre
I controlli Antidoping 2015 dell'ITF tra luci e ombre

Il resoconto dei controlli effettuati durante il 2015 nell’ambito del Programma Antidoping, coordinato dalla ITF, presenta i seguenti risultati:

E’ stato richiesto un campione di urine durante un evento ufficiale a 1912 giocatori (1054 uomini – 858 donne).

E’ stato richiesto un campione di sangue durante un evento ufficiale a 344 giocatori (207 – 137).

E’ stato richiesto un campione di urine al di fuori di un evento ufficiale a 519 giocatori (301 – 218).

E’ stato richiesto un campione di sangue al di fuori di un evento ufficiale a 1658 giocatori (952 – 706).

Considerando sia il test delle urine sia le analisi del sangue, 4433 (2514 – 1919) sono i test antidoping effettuati nel 2015 dalla ITF -durante ed al di fuori di tornei.

La scoperta davvero allarmante, tuttavia, è rappresentata dal fatto che l’87% dei tennisti e l’82% delle tenniste non sia stato sottoposto ad alcun test antidoping nel corso della stagione passata.
Ovviamente si tratta di giocatori molto lontani dalle posizioni che contano.
Praticamente, i top-100 di singolare sono ben controllati e soggetti al programma WADA.


Edoardo Gamacchio


TAG: ,

6 commenti

Carlo (Guest) 16-03-2016 19:21

Non è esatto, quelli ben controllati sono solo i primi 50, non i primi 100.

All’inizio dell’anno la ITF pubblica l’elenco dei tennisti che saranno soggetti ad i controlli out-of-competion, il cosiddetto testing pool, che comprende i primi 50 uomini e donne del ranking singolare di fine anno, più i primi 10 del doppio.

L’elenco per il 2016 è questo: http://www.itftennis.com/media/225878/225878.pdf

Quanto ora pubblicato è il consuntivo dei test fatti sugli atleti nel 2015, con i test durante le competizioni e quelli al di fuori, fatti appunto solo sui tennisti inclusi in elenco.

Per fare un esempio a caso la Mladenovic non era inserita nel pool dell’anno scorso, non essendo nelle prime 50, quindi come si vede nel ripilogo dei test per singolo giocatore
http://www.itftennis.com/media/222641/222641.pdf
nel 2015 non ha avuto nessun test fuori dalle competizioni, solo durante i tornei.
Da quest’anno è tra le prime 50, ed il suo nome compare nel programma.

6
El rebaton (Guest) 16-03-2016 16:51

Con l’evento Sharapova probabilmente il tennis e la sua omertà non vivranno più le medesime stagioni. O ti adegui al sistema e taci tutto procede sottotraccia, al massimo hai avuto un infortunio. Se fai la conferenza stampa, ed hai il coraggio di proclamare le tue colpe – ossia smuovi le acque – tutti ti abbandono, colleghi omertosi e ipocriti, gli sponsors che stracciano i contratti, l’ONU ti lascia!

5
El rebaton (Guest) 16-03-2016 16:48

Nei reports ITF vengono indicati precisamente i controlli efffettuati ai singoli giocatori/trici. Nessuno ha 25 controlli, al massimo si rileva un + di 8. MA il problema non sta in quanti controlli, ma in cosa riesci a controllare e rilevare. Se ci sono dosi o monodosi che dopo poche ore non lasciano traccia…

4
bao.bab (Guest) 16-03-2016 15:58

@ Pablo (#1550378)

Il fatto e’ che non abbiamo informazioni del genere. quel che leggo e’ che negli eventi ufficiali. 207 – 137 prelievi di sangue negli eventi ufficiali e come dire che al massimo si facciano uno, due prelievi di sangue per torneo…

3
Pablo (Guest) 16-03-2016 15:35

@ bao.bab (#1550355)

Non hai letto quanto è scritto. i primi 100 (e le prime 100 ) del mondo sono ben controllate perché gli esami riguardano loro, quelli sotto non vengono invece praticamente controllati.
se dividiamo per 100 i 2514 controlli degli uomini abbiamo 25 controlli a testa, per 200 12,5 controlli. se dividiamo 1919 controlli per le prime 100 tenniste abbiamo 19 controlli a testa, per 200 abbiamo 9,5 controlli a testa. Diciamo che chi sta in basso in classifica non è controllato ma chi sta in alto direi che lo è.

2
bao.bab (Guest) 16-03-2016 14:46

In pratica durante gli eventi ufficiali non si fanno controlli sul sangue… Alla faccia dei passaporti biologici e dei controlli incrociati!

1

Lascia un commento