Caso Sharapova Copertina, Generica

Maria Sharapova si allena sulla terra verde

14/03/2016 10:21 38 commenti
Maria Sharapova classe 1987, n.7 del mondo
Maria Sharapova classe 1987, n.7 del mondo

Maria Sharapova anche se è stata sospesa per doping ha ripreso gli allenamenti sulla terra verde.

Scrive su Instagram: “Domenica di allenamenti. Non c”è miglior allenamento che questo”.

Tra qualche giorno si concluderà il processo sportivo e conosceremo il destino sportivo di Maria.

Una foto pubblicata da Maria Sharapova (@mariasharapova) in data:

.


TAG: , ,

38 commenti. Lasciane uno!

oooo (Guest) 15-03-2016 19:24

@ Carlo (#1549206)

Scritto da kenny

Scritto da ale85
È evidente che ci sia una volontà di colpire lo sport russo, come è evidente che abbiano voluto prendere Maria Sharapova, ingenuo e chi crede che una dal calibro di Sharapova si faccia trovare col doping in corpo…

peccato che ormai da una vita Masha viva a Miami, e gioca in FedCup con la Russia perchè il primo posto nella squadra USA sia occupato guarda caso da, mmmh come che si chiama quella sua amica,….mmmmmh, si quella che rifila sempre sonore sconfitte a Masha, mmmmhh, mi sembra inizi per S… mmmh…proprio non mi viene il nome

quella che si chiude dentro la Panic Room per sottrarsi ai controlli anti-doping, intendi ? Ah, avercene di più di persone così oneste. Oneste e molto educate anche, come la giudice di linea del suo match con Cljisters US 2009 o la giudice di sedia invitata gentilmente ad ingoiare quella f pallina, potrebbero testimoniare.

38
Carlo (Guest) 14-03-2016 22:29

Altro punto rilevante: al par. 4.3.3 del Codice WADA che si può scaricare al link che ho dato prima, è scritto che una atleta o un’altra persona non può contestare l’inserimento di una sostanza nella lista.

Perfetto, Maria non può, e non lo fa, ma per lei lo fa la Head, che non è nè atleta nè persona e non è direttamente coinvolta nel caso, quindi ha i titoli (e i soldi) per farlo.

A parte il fatto che già il governo russo, ministro dello sport Vitaly Mutko, ha sollevato la stessa obiezione, e giusto oggi alla conferenza antidoping di Losanna
http://www.cnsnews.com/news/article/wada-consider-new-inquiries-russian-doping
il direttore generale ha dichiarato “che mostrerà le minute delle riunioni”.

Resta da vedere cosa c’è scritto e se avranno valore legale, ma il pasticcio l’hanno fatto comunque scrivendo a chiare lettere nel comunicato ufficiale che il divieto era basato solo sulla intenzione degli atleti: è ovvio che non puoi condannare nessuno per una intenzione, no?

37
Carlo (Guest) 14-03-2016 22:12

Scritto da Marcus91
Linka dove si possono trovare questi documenti, altrimenti sembra che tu la voglia scagionare.
P.S. Se questi documenti sono facilmente reperibili in rete, penso che l’ottima redazione di questo sito l’avrebbe trovati prima di te

Basta googlare WADA.. (ma quanto siete pigri..)

Codice WADA, par. 4.3 “Criterio per includere sostanze nella lista di quelle proibite”
https://www.wada-ama.org/en/resources/the-code/world-anti-doping-code

Modifiche alla lista dal 1# gennaio 2016
https://wada-main-prod.s3.amazonaws.com/resources/files/wada-2016-prohibited-list-summary-of-modifications-en.pdf

Comunicato relativo al caso Sharapova
https://www.wada-ama.org/en/media/news/2016-03/wada-statement-regarding-maria-sharapova-case

Chiariamo: non sto difendendo Maria, son anch’io certo che la sostanza sia lei che altri l’hanno presa pensando di trarne un vantaggio, cosa eticamente disdicevole, ma non sufficiente per una condanna.

Può anche darsi che effettivamente abbia effetti, non è questo il punto “legale”, il fatto è che la WADA non aveva nessuna dimostrazione certa di questo potere al momento del suo divieto, quindi non ha rispettato le sue stesse procedure, l’inserimento del meldonium è abusivo.

Se veramente è un dopante dovranno rifare la procedura e inserirlo di nuovo.

36
ale85 (Guest) 14-03-2016 21:09

Da notare poi che si sta già allenando sulla terra!!!

Scritto da carlo
Con la piega che hanno preso le cose, cioè la posizione della Head, e considerando la debolezza delle motivazioni della WADA per l’inserimento del meldonium nella lista delle sostanze vietate, debolezza palese negli stessi documenti ufficiali WADA facilemnte reperibili in rete, Maria tornerà in campo molto presto ed il suo conto in banca farà un bel balzo.
I soloni della WADA si sono messi in un bel pasticcio pubblicando documenti che dimostrano che non hanno seguito le procedure fissate da loro stessi.
Ora per venirne fuori e non fare fallire la WADA, che mai potrebbe pagare i danni provocati a Maria, possono solo fare un accordo di nascosto per cui a Maria viene comminata una sospensione minima, pochi mesi, per negligenza amministrativa (doveva sapere) ma decidono che alle dosi riscontrate non ci sono prove che il meldonium migliori le prestazioni (e non ci sono), quindi la dichiarano pulita: positiva alla sostanza ma non “dopata”.
Così salvano la ghirba, e la signorina Mladenovic si becca una querela con richieta di 50 milioni di dollari di danni, ed impara a tener conto delle dritte che prudentemente, a conoscenza della realtà, aveva dato la WTA.
La rete che la WADA getta per pescare i dopati è debole, va bene per i pesci piccoli, ma qui c’è rimasto impigliato un pesce talmente grosso che la rete si spacca.
Mi stupisco del pressapochismo della WADA, e di come loro stessi pubblichino i documenti che li smentiscono, ma ora capisco anche perchè la Sharapova ha preso l’iniziativa di autodenunciarsi, evidentemente dopo aver ben studiato la situazione ed aver rifiutato il silent ban proposto da WADA (vedi la sua “strana” dichiarazione relativa a finti infortuni), che sperava che le sue inefficienze restassero nascoste.
Piccioni!

35
Marcus91 14-03-2016 20:35

Scritto da carlo
Con la piega che hanno preso le cose, cioè la posizione della Head, e considerando la debolezza delle motivazioni della WADA per l’inserimento del meldonium nella lista delle sostanze vietate, debolezza palese negli stessi documenti ufficiali WADA facilemnte reperibili in rete, Maria tornerà in campo molto presto ed il suo conto in banca farà un bel balzo.
I soloni della WADA si sono messi in un bel pasticcio pubblicando documenti che dimostrano che non hanno seguito le procedure fissate da loro stessi.
Ora per venirne fuori e non fare fallire la WADA, che mai potrebbe pagare i danni provocati a Maria, possono solo fare un accordo di nascosto per cui a Maria viene comminata una sospensione minima, pochi mesi, per negligenza amministrativa (doveva sapere) ma decidono che alle dosi riscontrate non ci sono prove che il meldonium migliori le prestazioni (e non ci sono), quindi la dichiarano pulita: positiva alla sostanza ma non “dopata”.
Così salvano la ghirba, e la signorina Mladenovic si becca una querela con richieta di 50 milioni di dollari di danni, ed impara a tener conto delle dritte che prudentemente, a conoscenza della realtà, aveva dato la WTA.
La rete che la WADA getta per pescare i dopati è debole, va bene per i pesci piccoli, ma qui c’è rimasto impigliato un pesce talmente grosso che la rete si spacca.
Mi stupisco del pressapochismo della WADA, e di come loro stessi pubblichino i documenti che li smentiscono, ma ora capisco anche perchè la Sharapova ha preso l’iniziativa di autodenunciarsi, evidentemente dopo aver ben studiato la situazione ed aver rifiutato il silent ban proposto da WADA (vedi la sua “strana” dichiarazione relativa a finti infortuni), che sperava che le sue inefficienze restassero nascoste.
Piccioni!

Linka dove si possono trovare questi documenti, altrimenti sembra che tu la voglia scagionare.

P.S. Se questi documenti sono facilmente reperibili in rete, penso che l’ottima redazione di questo sito l’avrebbe trovati prima di te

34
carlo (Guest) 14-03-2016 19:59

Con la piega che hanno preso le cose, cioè la posizione della Head, e considerando la debolezza delle motivazioni della WADA per l’inserimento del meldonium nella lista delle sostanze vietate, debolezza palese negli stessi documenti ufficiali WADA facilemnte reperibili in rete, Maria tornerà in campo molto presto ed il suo conto in banca farà un bel balzo.

I soloni della WADA si sono messi in un bel pasticcio pubblicando documenti che dimostrano che non hanno seguito le procedure fissate da loro stessi.

Ora per venirne fuori e non fare fallire la WADA, che mai potrebbe pagare i danni provocati a Maria, possono solo fare un accordo di nascosto per cui a Maria viene comminata una sospensione minima, pochi mesi, per negligenza amministrativa (doveva sapere) ma decidono che alle dosi riscontrate non ci sono prove che il meldonium migliori le prestazioni (e non ci sono), quindi la dichiarano pulita: positiva alla sostanza ma non “dopata”.

Così salvano la ghirba, e la signorina Mladenovic si becca una querela con richieta di 50 milioni di dollari di danni, ed impara a tener conto delle dritte che prudentemente, a conoscenza della realtà, aveva dato la WTA.

La rete che la WADA getta per pescare i dopati è debole, va bene per i pesci piccoli, ma qui c’è rimasto impigliato un pesce talmente grosso che la rete si spacca.

Mi stupisco del pressapochismo della WADA, e di come loro stessi pubblichino i documenti che li smentiscono, ma ora capisco anche perchè la Sharapova ha preso l’iniziativa di autodenunciarsi, evidentemente dopo aver ben studiato la situazione ed aver rifiutato il silent ban proposto da WADA (vedi la sua “strana” dichiarazione relativa a finti infortuni), che sperava che le sue inefficienze restassero nascoste.

Piccioni!

33
Marcus91 14-03-2016 18:52

Scritto da Fantumazz

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

E’ palesemente un complotto e la Sharapova ne è parte integrante (non trovate strano che lei per prima ne abbia parlato?): fa il doppio gioco e, al soldo della NSA, sta usando la propria positività al Meldonium (che Masha in realtà usava come dolcificante per il the, la stessa marca di quello di Litvinenko) per colpire Putin che ha concesso asilo a Snowden…

Date un riconoscimento a questa persona :razz:
Come si dice dalle mie parti m’hai fatto caccia i denti dalle risate :lol: :lol:

32
SilvioL (Guest) 14-03-2016 18:44

@ Cristian (#1548625)

Comunque…. sforzandomi di prenderti sul serio (e, credimi, non è semplice) ti dico che il Meldonium NON E’ un farmaco dopante di per sé. Infatti la sua assunzione non comporta alcun aumento di prestazioni, ma serve “solamente” a coprire e nascondere altre pratiche dopanti come ad esempio l’EPO. In pratica serve a riportare i valori del sangue sottoposto alla pratica del’EPO alla normalità.
E’ ovvio quindi che l’azienda produttrice sia nel giusto quando dice che il suo farmaco non è di per sé un prodotto dopante.
Mi sembra altrettanto ovvio che se si utilizza un sacco per far sparire un cadavere è un pò ininfluente, ai fini delle indagini, interpellare la fabbrica dei sacchi….
Un saluto da un’ingenuo.

P.s.: pur non essendo ben informato come te credo che, se è vero che interpellato la società produttrice, le abbiano fatto ben altre domande!

31
bao.bab (Guest) 14-03-2016 18:12

Scritto da pallettaro
@ bao.bab (#1548583)
Beh, ha tutto Nike. Magari lo vorremmo, ma non può allenarsi nuda!

Vabbe’ c’avrà 100 euro di risparmi per comprarsi un altro paio di scarpe o una mogliettina da decathlon… O no?

30
Shuzo (Guest) 14-03-2016 18:00

Certo che la passione per il tennis non manca proprio a Masha!!!

29
isyde 14-03-2016 17:19

Scritto da kenny

Scritto da Luis
@ kenny (#1548606)
A dire il vero le rifila a tutte. La Azarenka che da tutti, me incluso, viene considerata quella che ha più possibilità di batterla , ha un bilancio solo di poco migliore negli head to head. Quanto alle nostre stendiamo un velo pietoso: la Vinci ha vinto solo quella volta famosa e non ci riuscirà’ mai più. Quindi lo spirito mi sembra un po’ fuori luogo…

Velo pietoso sulla Vinci? una che può portare a scuola di gioco al volo la tua Masha? una a cui la grande Martina Navratilova aveva chiesto alla giovanissima Roberta di giocare il doppio (e Martina è una che ha vinto 200 tornei, e non del circolo)? so già che dirai che il doppio è più facile del singolare (see, come no ). Siamo all’assurdo, ora Masha è una povere(!!!!!) innocente e gli altri sono i cattivi. L’ho scritto in un altro post, questo è ilvostro concetto dello sport.

la VINCI… quella li che è riuscita a spezzare le gambe al sogno di grande slam… di quella li… mmmm… quella… mmmm… come si chiama quella che ha preso costantemente a legnate la sharapova negli ultimi 5 anni ( alla quale la vinci potrebbe fare ripetizioni di tennis) :lol:

28
Sunigla (Guest) 14-03-2016 16:05

@ Fantumazz (#1548597)

Grande!!! E non dimentichiamoci pure Crimea. Gli facciamo pagare anche quello…con la sospensione della Sharapova

27
pallettaro (Guest) 14-03-2016 15:14

@ bao.bab (#1548583)

Beh, ha tutto Nike. Magari lo vorremmo, ma non può allenarsi nuda! :mrgreen:

26
caserio (Guest) 14-03-2016 14:57

@ zampetta (#1548655)

e chi ti garantisce che altri non ne abbiano fatto uso fino al 21/12/2015 ed abbiano letto le mail ?

e quali sono i dosaggi che ti portano ad avere un vantaggio ?

…parole , parole, parole….

25
Marco (Guest) 14-03-2016 14:49

Scritto da Cristian

Scritto da Pablo

Scritto da Fantumazz

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

E’ palesemente un complotto e la Sharapova ne è parte integrante (non trovate strano che lei per prima ne abbia parlato?): fa il doppio gioco e, al soldo della NSA, sta usando la propria positività al Meldonium (che Masha in realtà usava come dolcificante per il the, la stessa marca di quello di Litvinenko) per colpire Putin che ha concesso asilo a Snowden…

esatto!

è inutile che fate gli spiritosi, perché apparite solamente ridicoli. Imparare ad accettare le opinioni altrui, lo insegnano a scuola
Voi credete pure al Meldonium che ha fatto vincere slam e portato al primo posto del ranking la Sharapova, bastava cosi poco? ingenui.

Certamente il meldonium non basta a far vincere gli slam.
Ma pensare ad un attacco allo sport russo attraverso la Wada indotto dalle recenti tensioni politiche.. come dire.. ce ne vuole di fantasia.. Potresti proporre questa idea come sceneggiatura per un bel Spy-film, con Sharapova protagonista :s:

24
lallo (Guest) 14-03-2016 14:04

Scritto da Fantumazz

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

E’ palesemente un complotto e la Sharapova ne è parte integrante (non trovate strano che lei per prima ne abbia parlato?): fa il doppio gioco e, al soldo della NSA, sta usando la propria positività al Meldonium (che Masha in realtà usava come dolcificante per il the, la stessa marca di quello di Litvinenko) per colpire Putin che ha concesso asilo a Snowden…

:mrgreen:

23
lallo (Guest) 14-03-2016 14:03

Scritto da rosencranz
Avevo un altro concetto di verde (ad esempio gli alberi sullo sfondo….)

:mrgreen:

22
kenny 14-03-2016 13:11

Scritto da Luis
@ kenny (#1548606)
A dire il vero le rifila a tutte. La Azarenka che da tutti, me incluso, viene considerata quella che ha più possibilità di batterla , ha un bilancio solo di poco migliore negli head to head. Quanto alle nostre stendiamo un velo pietoso: la Vinci ha vinto solo quella volta famosa e non ci riuscirà’ mai più. Quindi lo spirito mi sembra un po’ fuori luogo…

Velo pietoso sulla Vinci? :lol: una che può portare a scuola di gioco al volo la tua Masha? :lol: una a cui la grande Martina Navratilova aveva chiesto alla giovanissima Roberta di giocare il doppio (e Martina è una che ha vinto 200 tornei, e non del circolo)? so già che dirai che il doppio è più facile del singolare (see, come no :lol: ). Siamo all’assurdo, ora Masha è una povere(!!!!!) innocente e gli altri sono i cattivi. L’ho scritto in un altro post, questo è ilvostro concetto dello sport.

21
Il Biscottone spagnolo (Guest) 14-03-2016 13:06

E fatevela una risata ogni tanto :lol: non è mica morto nessuno, e Masha ha più soldi di una nazione intera. Min…a, se non si può nemmeno commentare in modo ironico su una vicenda che è stata montata ad hoc dal team della ex russa siamo a posto. No, perchè non penserete mica che quella conferenza stampa(e questi twett) sia venuta dal cuore della Sharapova vero? no perchè se è così siete messi bene. :lol:

20
zampetta 14-03-2016 13:02

@ Cristian (#1548625)

Penso che il tuo commento sia più tendenzioso degli altri che ironizzano.
Penso che qui nessuno discute il talento della Sharapova…ma il tennis non è solo talento ed il fatto che abbia fatto uso per 10 anni di Meldonium lo conferma.
Se prendi un farmaco che ti permette di recuperare molto più facilmente sei ugualmente avvantaggiato rispetto a chi non ne fa uso.

19
Luis (Guest) 14-03-2016 12:57

@ kenny (#1548606)

A dire il vero le rifila a tutte. La Azarenka che da tutti, me incluso, viene considerata quella che ha più possibilità di batterla , ha un bilancio solo di poco migliore negli head to head. Quanto alle nostre stendiamo un velo pietoso: la Vinci ha vinto solo quella volta famosa e non ci riuscirà’ mai più. Quindi lo spirito mi sembra un po’ fuori luogo…

18
Luis (Guest) 14-03-2016 12:51

@ Cristian (#1548625)

Infatti spirito sicuramente banale. Aspettiamo le decisioni ufficiali almeno…

17
Cristian (Guest) 14-03-2016 12:29

Scritto da Pablo

Scritto da Fantumazz

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

E’ palesemente un complotto e la Sharapova ne è parte integrante (non trovate strano che lei per prima ne abbia parlato?): fa il doppio gioco e, al soldo della NSA, sta usando la propria positività al Meldonium (che Masha in realtà usava come dolcificante per il the, la stessa marca di quello di Litvinenko) per colpire Putin che ha concesso asilo a Snowden…

esatto!

è inutile che fate gli spiritosi, perché apparite solamente ridicoli. Imparare ad accettare le opinioni altrui, lo insegnano a scuola :wink:
Voi credete pure al Meldonium che ha fatto vincere slam e portato al primo posto del ranking la Sharapova, bastava cosi poco? ingenui.

16
Piopio (Guest) 14-03-2016 12:04

Ma che circolo ha scelto per allenarsi? Sembra il circolo dei pensionati del mio paese….

15
kenny 14-03-2016 11:59

Scritto da ale85
È evidente che ci sia una volontà di colpire lo sport russo, come è evidente che abbiano voluto prendere Maria Sharapova, ingenuo e chi crede che una dal calibro di Sharapova si faccia trovare col doping in corpo…

peccato che ormai da una vita Masha viva a Miami, e gioca in FedCup con la Russia perchè il primo posto nella squadra USA sia occupato guarda caso da, mmmh come che si chiama quella sua amica,….mmmmmh, si quella che rifila sempre sonore sconfitte a Masha, mmmmhh, mi sembra inizi per S… mmmh…proprio non mi viene il nome :lol:

14
Pablo (Guest) 14-03-2016 11:58

Scritto da Fantumazz

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

E’ palesemente un complotto e la Sharapova ne è parte integrante (non trovate strano che lei per prima ne abbia parlato?): fa il doppio gioco e, al soldo della NSA, sta usando la propria positività al Meldonium (che Masha in realtà usava come dolcificante per il the, la stessa marca di quello di Litvinenko) per colpire Putin che ha concesso asilo a Snowden…

esatto! :mrgreen: :mrgreen:

13
bao.bab (Guest) 14-03-2016 11:55

Scritto da Fantumazz

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

E’ palesemente un complotto e la Sharapova ne è parte integrante (non trovate strano che lei per prima ne abbia parlato?): fa il doppio gioco e, al soldo della NSA, sta usando la propria positività al Meldonium (che Masha in realtà usava come dolcificante per il the, la stessa marca di quello di Litvinenko) per colpire Putin che ha concesso asilo a Snowden…

Pare che impediscano ad Assange di pubblicare tutta la verita’ su wikileaks…. ed in realta’ la sharapova e’ un replicante ermafrodita che ha visto cose che noi umani non possiamo immaginare, navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, ha visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia.

12
bao.bab (Guest) 14-03-2016 11:53

Scritto da ale85
È evidente che ci sia una volontà di colpire lo sport russo, come è evidente che abbiano voluto prendere Maria Sharapova, ingenuo e chi crede che una dal calibro di Sharapova si faccia trovare col doping in corpo…

La Sharapova vive in USA da piu’ di 20 anni. Fa la conferenza stampa a Los Angeles (che non e’ proprio nei pressi di Mosca…). Ha come sponsor tecnici Nike ed Head. le altre sponsorizzazioni ufficiali sono Avon, Porsche e Tag Heuer… Mi spiegate cosa c’entri la Sharapova con la Russia? Il presidente Russo ben sa l’importanza mediatica dello sport: ha comprato le olimpiadi a Sochi ed ha organizzato un sistema strutturato di doping in stile Unione Sovietica (dimostrato almeno per l’atletica leggera).
Se voi pensate veramente che la WADA agisca per conto della CIA e miri a colpire il povero Putin attraverso la positivita’ della Sharapova siete veramente fuori strada!

P.S.: NIke, Tag, Porsche ed Avon continuano a fare la loro bella presenza sul sito della Sharapova… alla faccia dell’interruzione di ogni rapporto commerciale!

11
Fantumazz 14-03-2016 11:40

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

E’ palesemente un complotto e la Sharapova ne è parte integrante (non trovate strano che lei per prima ne abbia parlato?): fa il doppio gioco e, al soldo della NSA, sta usando la propria positività al Meldonium (che Masha in realtà usava come dolcificante per il the, la stessa marca di quello di Litvinenko) per colpire Putin che ha concesso asilo a Snowden…

10
ale85 (Guest) 14-03-2016 11:37

È evidente che ci sia una volontà di colpire lo sport russo, come è evidente che abbiano voluto prendere Maria Sharapova, ingenuo e chi crede che una dal calibro di Sharapova si faccia trovare col doping in corpo…

9
Ale (Guest) 14-03-2016 11:32

@ emilio (#1548572)

infatti: gomblotto contro Maria che è figlia illegittima di Putin!!1!1! :mrgreen:

8
io (Guest) 14-03-2016 11:29

Senza i vari brand non sembra neanche lei….

7
bao.bab (Guest) 14-03-2016 11:28

Singolare che nonostante la nike dica di aver interrotto ogni rapporto con la Sharapova lei continui ad indossare prodotti ed a pubblicare foto con quel marchio ben in mostra… non e’ che magari nella foto in 16:9 si vedeva anche una bella porsche nel parcheggio con un cronografo in primo piano?

6
Sunigla (Guest) 14-03-2016 11:17

E basta pensare sempre che tutto il mondo ce l’abbia con la Russia!!!

5
emilio (Guest) 14-03-2016 11:08

Scritto da Cristian
da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

secondo me la CIA ha cancellato anche la mail che WADA ha inviato a Maria

4
Pablo (Guest) 14-03-2016 11:05

che il meldonium non sia assolutamente un farmaco dopante mi pare una affermazione un po’ avventata, visto che era da mesi o meglio anni nel mirino ed era considerato tale nella stragrande maggioranza dei paesi. il punto che sarebbe da chiarire è la quantità che bisogna assumere perché vi sia un effetto (problema generale) e quanto ne ha assunto Maria e per quanto tempo e con quale giustificazioni reale, perché quelle che ci hanno comunicato fino ad ora sono ben poco convincenti. Se sta ragazza fosse stata realmente ammalata di cuore allora avrebbe dovuto essere fermata e curata in modo definitvo come mi pare sia successo a Karin Knapp e molti altri atleti. In ogni caso aspettiamo che se ne sappia di più senza condannare o assolvere sulla base del nulla.

3
rosencranz (Guest) 14-03-2016 10:36

Avevo un altro concetto di verde (ad esempio gli alberi sullo sfondo….)

2
Cristian (Guest) 14-03-2016 10:34

da quanto è emerso sia Mosca che la HEAD hanno chiesto alla WADA maggiori delucidazioni in merito al Meldonium. Si dice che non sia assolutamente un farmaco dopante e hanno chiesto di pubblicare ogni dettaglio sul medicinale. Anche i creatori del Meldonium negano e sono rimasti sorpresi da questa decisione di proibirlo. Io continuo a pensare che sia stato messo illegale proprio perché lo prendevano solo gli atleti russi, fatalità con Usa e Europa sempre più contro la Russia, non mi sorprenderebbe se tenteranno di colpirli anche nello sport.

1

Lascia un commento