Caso Sharapova Copertina, WTA

Caso Sharapova: La Wta imbecca le giocatrici (e non fa una bella figura)

11/03/2016 15:29 29 commenti
Maria Sharapova classe 1987, n.7 del mondo
Maria Sharapova classe 1987, n.7 del mondo

Come scritto già ieri ecco il testo delle domande, che si è procurato Sport Illustrated, ed anche le risposte che le giocatrici della WTA dovranno dare ai giornalisti sul Caso Sharapova.

Pensi che Maria debba essere sospesa?
Penso che è che l’agenzia dell’anti-doping segua tutte le procedure del caso e svolga il proprio lavoro secondo programma. Attraverso questo processo la WTA emanerà la giusta squalifica.

Ti sorprende che questa cosa sia capitata proprio a Maria?
Ogni giocatrice ha ricevuto la lettera con le sostanze proibite dalla WTA e dall’ITF a partire dal 2016 e quindi conoscere le regole è una nostra responsabilità.

Esattamente che tipo di notifica è arrivata? Che procedimento c’è?
Ogni anno è sempre lo stesso tipo di procedimento. Quest’anno la lista che conteneva i prodotti proibiti dalla WADA è stata inviata dalla WTA nel mese di dicembre.
Anche l’ITF ha informato noi giocatrici ed ai nostri agenti fornendoci il link che contiene tutte le sostanze proibite presenti.

Maria dice il vero? Il suo farmaco è stato vietato a partire dal 1° gennaio?
Si, il farmaco è stato vietato dal 1° gennaio di quest’anno.

Al momento la situazione di Maria, è stata sospesa?
Al momento in conformità con le norme del Tennis Anti-Doping Programme Maria è provvisoriamente sospesa. Al completamente di tutte le indagini e del processo la WTA e ITF prenderanno una decisione definitiva.

Se Maria non dovesse più tornare a giocare questo sarebbe un duro colpo per la WTA?
Con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Non voglio parlare di un futuro ipotetico.

Tra questo caso il tennis scommesse è stato un inizio anno difficile per il tennis.
Fondamentale per me l’integrità di questo sport ed è importante seguire le regole. Il nostro gioco resta uno dei più belli e popolari al mondo e onestamente credo che abbia un futuro radioso.
Secondo me Maria ha fatto la cosa giusta esponendosi in quel modo, ma ora la palla passa al TADP che dovrà svolgere il suo lavoro. Tutto il mondo sa di questa faccenda, ma io ho fiducia nella giustizia e tutto verrà sistemato come è giusto che sia.


TAG:

29 commenti. Lasciane uno!

roberto sacchi (Guest) 12-03-2016 11:50

a me nessuno eva dalla testa che sotto c’è la guerra in tutti campi, sport compreso, che gli USA hanno dichiarato alla Russia. Dal petrolio alle ridicole sanzioni fatte imporre dall’Europa e adesso gli atleti russi per fare intorno alla Russia terra bruciata.

29
Andrea Ballabio (Guest) 12-03-2016 00:13

Quando si dice “frasi fatte”…

28
stefre (Guest) 11-03-2016 22:55

Le risposte alle potenziali domande predisposte dalla WTA non mi sembrano molto abili; secondo me potevano cavarsela meglio consigliando alle tenniste di dare a tutti i giornalisti un’unica risposta: “Sharapova chi?” :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

27
BennyLions 11-03-2016 20:23

Sconcertante

26
Zucchino 11-03-2016 20:14

Bah, assurdo!!! (Ps. Nella foto è venuta benino :grin:)

25
Chicogir (Guest) 11-03-2016 19:52

Deprimente sentirsi dire cosa bisogna rispondere. Tipico esempio del peggio della cultura angloamericana. Fossi una giocatrice della WTA, risponderei quello che penso veramente, ironizzando su un sistema profondamente illiberale che impone cosa dire alla stampa.
E se fossi un giornalista che segue il tennis, pubblicherei solo le risposte delle giocatrici che non stanno a questo gioco e che hanno il coraggio di pensare – e di parlare – con la loro testa.

24
Mirko P. (Guest) 11-03-2016 19:49

Grande la Head. Ma veramente pensate che quando Maria tornerà a giocare tornei senza prendere niente, non vincerà? Ahahahah ha solo fatto scaturire l’ira degli anti fan della russa che non vedevano l’ora di sfogarsi (tipo quel fab che scriveva solo cattiverie sulla russa) Vincerà ancora, purtroppo per voi

23
magilla 11-03-2016 18:33

Scritto da Alby73
Scusate l’ignoranza ma la WTA, così come l’ATP, è una associazione di giocatrici, cioè una sorta di sindacato che è nato per poter acquisire dei diritti nei compensi. Le giocatrici ad un certo punto hanno deciso di autogestirsi e di tutelarsi decidendo di orgnaizzare per proprio conto i tornei di alta e media fascia sottreando il compito che un tempo spettava alla ITF.
Quindi, anche in questo caso, la WTA, e cioè le giocatrici hanno deciso di tutelarsi e trovare una scappatoia per tagliare corto di fronte ad un argomento scottante. Mi sembra più che normale.

quotone

22
ale85 (Guest) 11-03-2016 18:19

Dai non vedere che dietro a questo c’è anche una questione politica è da ciechi… Poi che la Sharapova ha usato il medlonium nel 2016 e non doveva usarlo è innegabile e pagherà le conseguenze

Scritto da pinkfloyd
Potevano chiedere una sorta di “silenzio stampa” alle giocatrici e colleghe, in attesa di sviluppi e della sentenza definitiva.
I media sappiamo come sono, non vedono l’ora di entrare a gamba tesa sulla questione e magari molte giocatrici non vogliono nemmeno esprimersi o lo avrebbero fatto in modo diplomatico comunque, anche senza questi “comandamenti” da rispettare.
Comunque è una questione troppo grossa, è la prima volta che il tennis si trova davanti ad una questione così grossa, fatta da un personaggio così grosso, quindi è anche comprensibile (per me) tutto questo casino che si è creato e che continuerà a crearsi chissà fino a quando.
Io spero si risolva presto questa situazione che ha sconvolto il nostro sport e si affievoliscano e poi tacciano queste migliaia di commenti, opinioni, illazioni, dietrologie, film di fantascienza politici, invasione di UFO imminenti, terze guerre mondiali, soltanto per una questione così lampante e chiara, oltre che facilmente risolvibile (almeno per questo caso, poi vedremo se ci saranno altri casi e spero di no).

21
Alby73 (Guest) 11-03-2016 18:13

Scusate l’ignoranza ma la WTA, così come l’ATP, è una associazione di giocatrici, cioè una sorta di sindacato che è nato per poter acquisire dei diritti nei compensi. Le giocatrici ad un certo punto hanno deciso di autogestirsi e di tutelarsi decidendo di orgnaizzare per proprio conto i tornei di alta e media fascia sottreando il compito che un tempo spettava alla ITF.
Quindi, anche in questo caso, la WTA, e cioè le giocatrici hanno deciso di tutelarsi e trovare una scappatoia per tagliare corto di fronte ad un argomento scottante. Mi sembra più che normale.

20
pinkfloyd 11-03-2016 17:58

Potevano chiedere una sorta di “silenzio stampa” alle giocatrici e colleghe, in attesa di sviluppi e della sentenza definitiva.

I media sappiamo come sono, non vedono l’ora di entrare a gamba tesa sulla questione e magari molte giocatrici non vogliono nemmeno esprimersi o lo avrebbero fatto in modo diplomatico comunque, anche senza questi “comandamenti” da rispettare.

Comunque è una questione troppo grossa, è la prima volta che il tennis si trova davanti ad una questione così grossa, fatta da un personaggio così grosso, quindi è anche comprensibile (per me) tutto questo casino che si è creato e che continuerà a crearsi chissà fino a quando.

Io spero si risolva presto questa situazione che ha sconvolto il nostro sport e si affievoliscano e poi tacciano queste migliaia di commenti, opinioni, illazioni, dietrologie, film di fantascienza politici, invasione di UFO imminenti, terze guerre mondiali, soltanto per una questione così lampante e chiara, oltre che facilmente risolvibile (almeno per questo caso, poi vedremo se ci saranno altri casi e spero di no).

19
ale85 (Guest) 11-03-2016 17:55

Sí ma fondamentalmente se una tennista non ha niente da nascondere alla fine dice quello che pensa e se ne sbatte delle domande e risposte della wta…non credi? Alla fine hai la possibilità di poter dire tutto quello che pensi su una tennista che ti è sempre stata sulle balle e non lo fai perché la wta ti dice di rispondere in quel modo, allora io penso che tu giocatrice la coscienza tanto pulita non ce l’hai!!! @ Sander (#1546486)

18
ale85 (Guest) 11-03-2016 17:49

Mah secondo me invece questo è solo un modo per la wta di pararsi il ….. Mi raccomando dite tutte di aver letto l’email sulla lista delle sostanze dopanti e puntualmente tutte con la rispostina pronta. Penso sempre di più che questa sia una questione totalmente politica e basta, anche il tennis doveva concedere qualche tennista e ha concesso la Sharapova. Tra qualche anno sarà il turno di un altro o un’altra, in base a come si sposterà il sistema geopolitico. Se la Sharapova l’hanno coperta fino ad ora, come dite voi, perché non farlo anche in questo caso? Pensate davvero che la Wada ha voluto fare il pugno duro… Sí certo sognate. Ricordo della lista Fuentes, quelli della Wada furono i primi a dire che non bisognava indagare. Io penso che ci sono state un insieme di concomitanze. Finché la wta con la Sharapova ci guadagnava tutto andava bene, ora che lei giocava solo gli slam(neanche tutti) e qualche master mille e con l’emergere di nuove giocatrici allora arrivederci e grazie. Più palese di così…

17
Phoedrus (Guest) 11-03-2016 17:37

Scritto da giage1996
Poi d’altronde se la lista conteneva 2016 prodotti proibiti si può capire come a Maria le possa essere sfuggito…
Nel leggere la lista contenente 2016 prodotti le sarà sicuramente sfuggito il meldonium…
Adesso avendo letto questo articolo penso che la Sharapova possa tornare sui campi da tennis in breve tempo

Se anche fossero stati 2016 (e non lo sono), con i soldi che prende dagli sponsor e lo staff medico che si puo’ permettere, mi aspetterei che sia un controlloo banale, soprattutto se devi cercare un prodotto che prendi abitualmente.

16
Sander (Guest) 11-03-2016 17:36

Scritto da Rovescio Lungolinea
Ma di cosa vi meravigliate?
La WTA e le tenniste fanno parte della stessa azienda spettacolo, le giocatrici picchiano la palla mentre la WTA organizza l’impresa (tornei, comunicazioni, ecc.).
Chi parla di Sistema, di Libertà o di Regime, dimostra di non aver capito con cosa si ha a che fare e cioè con un’industria.
Non potrebbe essere diversamente, oppure pensate che Nadal dovrebbe iniziare a tirare le righe sui campi in terra battuta?
Il punto è limitare i conflitti di interesse che in teoria possono spingere la WTA (o la FIFA) a chiudere un occhio sul doping perché aumenta la velocità di palla e lo spettacolo, la resistenza e il numero di giocatori di alto livello.

Ti sembra serio il comportamento WTA? quest’associazione dovrebbe vigilare sugli atleti e sul doping, invece dai messaggi che manda al mondo intero sembra che sia pappa e ciccia con gli atleti sia nel bene che nel male.
Il problema e’ proprio quello che dici tu, per la WTA le giocatrici rappresentano il fatturato dell’industria di cui fanno parte e quindi le vogliono proteggere, ma dal proteggere a nascondere le cose e i fatti il passo puo’ essere breve…e’ per questo che ci vorrebbe un organo terzo che vigili senza conflitti di interessi…ma come gia’ detto purtroppo il mondo e’ pieno di queste cose, vedi quello che succede con le banche in Italia e con chi deve controllare chi…Il problema e’ che il Dio Denaro si e’ insediato in modo cronico in tutti i sistemi di potere…e tutto il resto passa in secondo piano…ora sinceramente leggere di questi comandamenti fatti per non far fare passi falsi alle tenniste sembra evidenziare la paura della WTA che qualcuna dica qualche parola di troppo…e ai miei occhi da un grande fastidio…se a voi non tocca liberi di accettare questo mondo

15
cgianni (Guest) 11-03-2016 17:22

@ Luca96 (#1546455)

concordo

14
Rovescio Lungolinea (Guest) 11-03-2016 17:13

Ma di cosa vi meravigliate?
La WTA e le tenniste fanno parte della stessa azienda spettacolo, le giocatrici picchiano la palla mentre la WTA organizza l’impresa (tornei, comunicazioni, ecc.).

Chi parla di Sistema, di Libertà o di Regime, dimostra di non aver capito con cosa si ha a che fare e cioè con un’industria.
Non potrebbe essere diversamente, oppure pensate che Nadal dovrebbe iniziare a tirare le righe sui campi in terra battuta?

Il punto è limitare i conflitti di interesse che in teoria possono spingere la WTA (o la FIFA) a chiudere un occhio sul doping perché aumenta la velocità di palla e lo spettacolo, la resistenza e il numero di giocatori di alto livello.

13
BROWNforever (Guest) 11-03-2016 16:51

vergognoso

12
magilla 11-03-2016 16:46

TANTO RUMORE PER NULLA : in tutte le grosse aziende…..in caso di scandali o similari…..viene consigliata una via di condotta consigliata in attesa degli eventi….volete trovare degli scandali finti per coprire quelli veri!

11
Sander (Guest) 11-03-2016 16:24

Ridicola imposizione di regime per chi ha evidentemente “the fox under the armpit”, bisogna andare fino in fondo e ripulire tutto il sistema…. 😡

10
Luca96 11-03-2016 16:17

Alla faccia della libertà di opinione:procedimento assurdo da parte della WTA.

9
Alby73 (Guest) 11-03-2016 16:06

Non so se questa imbeccata sia una cosa giusta o sbagliata. Però va detto che adesso i giornalisti sanno già che le tenniste risponderanno in quel modo e forse non le importuneranno più con questo argomento. Per le giocatrici è un fastidio in meno.

8
LiveTennis.it Staff 11-03-2016 16:03

@ Vitto (#1546441)

Corretto. Un abbraccio amici.

7
DoubleFault (Guest) 11-03-2016 15:59

Scritto da giage1996
Poi d’altronde se la lista conteneva 2016 prodotti proibiti si può capire come a Maria le possa essere sfuggito…
Nel leggere la lista contenente 2016 prodotti le sarà sicuramente sfuggito il meldonium…
Adesso avendo letto questo articolo penso che la Sharapova possa tornare sui campi da tennis in breve tempo

L’originale è “The process is the same each year. In this instance, the WTA posted WADA’s 2016 Prohibited List on the Player Zone in December with a reminder sent to all players. The ITF informed all players in the testing pool and their known agents via written notification, with a link to the 2016 Wallet Card which contains the Prohibited List.”
Quindi 2016 non è il numero di prodotti proibiti ma l’anno di riferimento per la lista di tali prodotti.

6
Vitto (Guest) 11-03-2016 15:55

Scritto da giage1996
Poi d’altronde se la lista conteneva 2016 prodotti proibiti si può capire come a Maria le possa essere sfuggito…
Nel leggere la lista contenente 2016 prodotti le sarà sicuramente sfuggito il meldonium…
Adesso avendo letto questo articolo penso che la Sharapova possa tornare sui campi da tennis in breve tempo

La traduzione e’ sbagliata..

the WTA posted WADA’s 2016 Prohibited List on the Player Zone
Si tratta della lista di sostanze proibite del 2016 e non 2016 sostanze proibite..

5
pallettaro (Guest) 11-03-2016 15:44

Non ho fatto altro che ripeterlo per 3 giorni.
Hanno sbagliato tutto. Stanno sbagliando tutto e ora, goffamente, cercano di pararsi il sedere.
Che aspettate a dimettervi? Avevate un bel giocattolino e vi siete coperti gli occhi per anni. Ora il giocattolino l’avete rovinato e dovete ripararlo voi.

4
giage1996 11-03-2016 15:42

Poi d’altronde se la lista conteneva 2016 prodotti proibiti si può capire come a Maria le possa essere sfuggito…
Nel leggere la lista contenente 2016 prodotti le sarà sicuramente sfuggito il meldonium…
Adesso avendo letto questo articolo penso che la Sharapova possa tornare sui campi da tennis in breve tempo 😉

3
giage1996 11-03-2016 15:37

Fondamentale inoltre anche l’intrgrità 🙂

2
giage1996 11-03-2016 15:36

Anch’io credo che abbia un futuro radioso per il futuro 🙂

1