Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Notizie dal Mondo: Ancora problemi per la Bouchard. Zverev ed i 60 mila euro della Federtennis tedesca. Isner batte Karlovic. La Radwanska fa 27

07/03/2016 12:18 11 commenti
Le notizie dal mondo da Livetennis
Le notizie dal mondo da Livetennis

Eugenie Bouchard ha risentito nuovamente dei sintomi della commozione cerebrale nel match poi perso in finale a Kuala Lumpur.
“Ho sentito sintomi molto simili alla commozione e verso la fine avevo poca energia. Lo staff medico mi ha detto di non continuare durante il secondo set, ma era impossibile ritirarsi in una finale del circuito. Penso di aver dato tutto di aver lottato. Ora devo solo partire e far bene ad Indian Wells”.




La Federtennis tedesca investe 60 mila euro all’anno su Alexander Zverev.
Il giovane tedesco utilizza questi soldi per pagare solo un preparatore atletico e questo ci fa capire quanto sono alti i costi per i tennisti che vogliono essere competitivi.

Dichiara il vice presidente della federazione Dirk Hordoff: “Altri giocatori vengono pagati al massino 5 mila euro all’anno. Questo non è abbastanza. Dobbiamo valorizzare i nostri talenti per essere al passo con le altri nazioni, ma purtroppo la nostra Federazione non ha molti soldi.”




John Isner con una prima di servizio a 253km/h durante il match contro Bernard Tomic in Davis Cup nel match vinto dagli Stati Uniti contro l’Australia ha battuto il record di 251km/h di Ivo Karlovic ed è il servizio più veloce che si sia mai registrato in Coppa Davis.
Il servizio più veloce nel circuito ATP appartiene a Sam Groth che il 12 maggio 2012 durante il match che lo vedeva opposto al bielorusso Uladzimir Ignatik nel torneo challenger di Busan in Corea del Sud, fissò il nuovo record di velocità al servizio battendo una prima a circa 263 km/h superando il precedente record appartenuto ad Ivo Karlović di 251 km/hh. L’australiano è uscito comunque sconfitto dal match.




Nella giornata di ieri Agnieszka Radwanska ha compiuto 27 anni.
Questo il nostro omaggio ad Aga la maga.


TAG: , , , ,

11 commenti. Lasciane uno!

proio 07-03-2016 19:56

Scritto da guidoyouth
noi invece usiamo i soldi per finanziare supertennis e tenere migliaia di potenziali tennisti incollati sul divano a guardare la tv.
ottima mossa.

Chissà a quanto ammontano le sovvenzioni e i finanziamenti per i talenti nostrani. Sarebbe curioso saperlo.
Non mi sembra siano informazioni pubbliche, così come gli emolumenti riconosciuti agli organi direttivi FIT.

11
piper 07-03-2016 17:04

@ piper (#1542957)

Se così vogliamo dire, visto che dopo anni ho ancora qualche recidiva.

10
piper 07-03-2016 16:57

@ antonios (#1542886)

Sarà un ovvietà ma se nei forum (come da qualsiasi altra parte) ci fossero i soli interventi presunti competenti, questi sarebbero deserti o quasi? Io credo.
Riguardo al caso, posso dire per esperienza di aver accusato ad un trauma neurologico, anche se non paragonabile a quello cranico, al quale mi ci sono voluti diversi mesi per “guarire”.

9
guidoyouth (Guest) 07-03-2016 16:21

noi invece usiamo i soldi per finanziare supertennis e tenere migliaia di potenziali tennisti incollati sul divano a guardare la tv.
ottima mossa.

8
Pablo (Guest) 07-03-2016 16:15

@ paciolli (#1542861)

Glielo hanno detto i medici non è che se le è inventato, non è che ci sia bisogno poi di studi scientifici per capire che stava male bastava guardarla in faccia

7
antonios (Guest) 07-03-2016 15:09

Scritto da paciolli
risentimenti per una commozione cerebrale di sei mesi fa. si vede che bouchard ha una causa in corso… il problema suo è che è una ‘bella’ perdente per ora con all’attivo un solo international.

Sarebbe il caso di parlare di argomenti sui quali si ha competenza o, almeno, evitare giudizi trancianti se non si conosce il caso. Chi opera in campo neurologico sa perfettamente che commozioni cerebrali anche lievi possono provocare sintomi persistenti anche per un anno nonché evidenze elettroencefalografiche. A questo si aggiungano i quadri ansiosi conseguenti ad ogni trauma cranico. Per chi fosse interessato questo è il link di un articolo pubblicato su una delle riviste scientifiche più accreditate negli Stati Uniti che riporta proprio uno studio comparativo in follow up tra soggetti sani e soggetti che avevano subito un trauma cranico di tipo lieve.
http://www.scientificamerican.com/article/mild-brain-injury-leaves-lasting-scar/

6
paciolli (Guest) 07-03-2016 14:31

risentimenti per una commozione cerebrale di sei mesi fa. si vede che bouchard ha una causa in corso… il problema suo è che è una ‘bella’ perdente per ora con all’attivo un solo international.

5
Pablo (Guest) 07-03-2016 14:29

Che La Bouchard non stesse bene dopo i primi 2 set era evidente, bastava guardarla in faccia, onore a lei che ha lottato sportivamente e non si è ritirata.
Isner non è umano secondo me, è un robot :mrgreen:
Auguri ad Aga la Maga, il video l’avevo già scoperto :grin:

4
davide1977 (Guest) 07-03-2016 13:51

se la federazione tedesca non ha i soldi… chissà le altre :sad:

3
Manuel (Guest) 07-03-2016 13:17

Auguri aga

2
maxi2 (Guest) 07-03-2016 12:44

Auguri alla maga,splendida. Complimenti a Isner e… tiratina d’orecchi alla redazione: “era impossibile che mi sarei ritirata” è una frase che sembra presa da un dialogo tra Fantozzi e Filini…

1

Lascia un commento