Statistiche e Tennis Copertina, Generica, WTA

Un’analisi del movimento tennistico femminile nelle nazioni con almeno una Top50

27/02/2016 08:50 14 commenti
Un'analisi del movimento tennistico femminile nelle nazioni con almeno una Top50
Un'analisi del movimento tennistico femminile nelle nazioni con almeno una Top50

Come già fatto in un articolo precedente abbiamo effettuato la stessa analisi statistica sul movimento tennistico nel paese considerando queste volta il ranking WTA. Anche in questo caso quindi abbiamo semplicemente preso in esame le nazioni (21 contro le 25 del maschile) che hanno almeno una tennista nelle prime 50 posizioni del ranking (aggiornato al 22 Febbraio) e contato il numero di giocatrici in ogni nazione in relazione alle prime 50, 100, 200 e 500 posizioni.

Nell’ultima colonna è riportato invece il ranking per nazioni calcolato attraverso i risultati in Fed Cup. In questa nostra speciale classifica, come già accaduto nel maschile, l’Italia occupa una buona posizione conquistando il quinto posto (quarto al maschile) presentando 23 giocatrici nella Top500, dietro solo a Stati Uniti (50), Russia (39), Francia e Rep. Ceca (25). Rispetto al ranking FedCup (considerando solo queste 21 nazioni), dove l’Italia occupa il terzo posto, risalta il nono posto degli Stati Uniti (probabilmente dovuto al poco utilizzo delle migliori americane in Fed Cup). Confrontando questa classifica con la stessa analisi maschile notiamo l’esclusione della Spagna dal podio (solo decima) e l’inserimento fra le prime 3 di una Russia che era solo ottava nella classifica precedente e fra le prime 10 della Romania che non era presente fra gli uomini. Come già accaduto in campo maschile con Uruguay e Lussemburgo, anche qui ci sono tre nazioni (Danimarca, Montenegro e Ungheria) che hanno una sola tennista in Top50 (Wozniacki, Kovinic e Babos) e non hanno altri giocatrici fra le prime 500.


Andrea Marletta


TAG:

14 commenti. Lasciane uno!

Paperinik (Guest) 27-02-2016 19:44

La classifica così come proposta, praticamente è la classifica Top500.

Io direi che volendo una classfica un pò più rappresentativa del valore delle varie nazioni, forse sarebbe meglio dare un peso alle varie componenti.

Ad esempio si potrebbe introdurre come parametro il peso della percentuale per singola componente top50-top100-top200-top500:
Italia : 8p+6p+3p+4,6p= 21,6p
Rep Ceca: 8p+6p+7p+5p= 26,0p
Germania: 10p+10p+5p+3,4p= 28,4p
Stati Uniti: 12p+12p+11,5p+10p= 45,5p
Russia: 12p+8p+6,5p+7,8p=
Francia: 6p+3p+5p+5p= 19p

1) Stati Uniti : 45,5
2) Russia : 34,3
3) Germania : 28,8
4) Rep. Ceca : 26
5) Italia : 21,6
6) Francia : 19

Sinceramente la Francia al n.3 con sole 3 top100 e la Germania al n.8 con ben 10 top100 proprio non si può leggere :wink:

14
Andi (Guest) 27-02-2016 18:28

Va beh, l’Ungheria che conosco ha varie giocatrici nelle 500 , non so se ci sono altri errori …..

13
manuel (Guest) 27-02-2016 17:31

stati uniti 9
germania 8++
svizzera 8

italia 8

bene le nostre,ma meglio di noi ci sono realtà diverse..la francia e la slovacchia sono un po in crisi,la romania barcolla e spoagna e cechia ne hanno solo 2 pericolose.

12
carlo (Guest) 27-02-2016 12:58

Mi sembra arbitrario fare la clssifica sulla base del numero delle presenti entro la 500ma posizione.

Se invece si valutasse solo la presenza nelle prime 200, criterio parimenti valido, ma un po’ più qualitativo che quantitativo, allora la Repubblica Ceca sarebbe al secondo posto, e l’Italia scenderebbe al nono, superata da Germania, Ucraina, Spagna e Romania.

A sensazione questo mi sembrerebbe un ranking più corretto, ma come dicevo prima sono comunque criteri arbitrari e soggettivi.

11
gruff79 (Guest) 27-02-2016 11:52

germania usa russia e rep ceka sono le nazioni messe meglio..anche per l’eta delle giocatrici..

10
pinkfloyd 27-02-2016 11:50

Italia 4 top 50, formalmente 3 visto che Flavia si è ritirata o, al massimo, giocherà solo le Olimpiadi.
USA e Russia numericamente avvantaggiate vista la vastità dei territori (e anche strutture di prim’ordine nello sport in generale).
Francia mediamente messa bene, ma nessuna top particolare, una nuova Mauresmo per intenderci.
Repubblica Ceca da sempre grande movimento tennistico e questa fase lo conferma. Forse manca, ad ora, una nuova Kvitova, anche se Pliskova è relativamente giovane e potrebbe risalire posizioni e quotazioni.
Germania in un buon momento, una nuova campionessa Slam che mancava da anni ma un ricambio meno sostanzioso, considerando il totale delle top 500.
Se c’è una nazione che manca è la Cina, numericamente paese immenso, che dopo i fasti di Li Na sembrava entrata nel tennis che conta ma che è di nuovo ferma (ad alti livelli) con le Zhang e Zheng ecc giocatrici medie o poco più.

9
Gaz (Guest) 27-02-2016 10:55

Ragazze over 23/24 anni nella striscia 200/500 fanno numero ma non movimento,concordo anche che l’eta’ media aiuterebbe di piu’ a capire numeri statici che possono anche non significare granche’appunto sullo sviluppo immediato o meno.

8
pibla (Guest) 27-02-2016 10:40

Bravo Andrea!

Miglioratissimo l’italiano con meno utilizzo della parola “top”, sempre molto interessante la statistica, è così che si fa.

A mio avviso cmq, se si vuole analizzare in modo ancora più proficuo il movimento tennistico dei vari paesi, andrebbero presi i migliori 300 per paese, è quello lo scoglio per entrare nel tennis che conta.

7
Gaz (Guest) 27-02-2016 10:35

Da segnalare il Giappone che propone molte ragazze ultimamente nei tornei inferiori,0-3-9-27 i suoi numeri.
Mentre sulla Romania avevo gia’comentato specificatamente mesi fa’la crescita dal nulla negli ultimi 10 anni,anche negli itf e junior sempre piu’ bandierine romene.

6
pablo (Guest) 27-02-2016 10:21

Aggiungo una domanda: e la Croazia? la Konjuh è una dei prospetti più interessanti (ha vinto un torneo WTA prima della Bencic e ha 7 mesi in meno) poi c’è la Vekic ed altre…mi accorgo ora che la risposta deve essere che non ha giocatrice in top 50…come non detto…

5
pablo (Guest) 27-02-2016 10:19

Come tutte le statistiche queste cifre andrebbero valutate con altre statistiche. bisognerebbe valutare l’età e magari le prime 20 del mondo. Gli Usa sembrano in una situazione florida, ma con le Williams che sono prossime al ritiro la loro migliore giocatrice è la keys che è fuori dalle 20, una situazione drammatica… La Spagna ha solo la Muguruza e la Suarez, anche se queste hanno anni di carriera davanti c’è da chiedersi cosa succederà dopo. L’Italia non è così mal messa come si vuol far credere, sottovalutando la giorgi e le nuove leve tra cui le sorelle Pieri, edando per scontato che la Vinci si ritirerà, e dicendo che dietro c’è il vuoto…in realtà nelle prime 500 lItalia ha 23 giocatrici, meno solo di Russia e USA (che hanno molti più abitanti)e più o meno alla pari della Francia: solo la rep ceca può vantare un rapporto popolazione/tenniste migliore (ma scopriamo l’acqua calda…) colpisce la Germania con ben 5 top 50 e 10 top 100 …ed in senso negativo i paesi scandinavi, che hanno una sola rappresentante in Danimarca, che però parla polacco col padre allenatore…proprio i paesi dove c’è maggiore parità uomo donna sono totalmente mancanti in campo tennistico femminile, pur avendo dominato negli anni 70-80… :shock:

4
erminio (Guest) 27-02-2016 10:03

grazie, interessante

3
Kriss69forever 27-02-2016 09:48

L’Ungheria ha la Galfi al 334.

2
arrivodopo (Guest) 27-02-2016 09:15

Bel lavoro, faccio solo notare che se si tenesse conto del luogo di nascita al posto della cittadinanza, la classifica cambierebbe parecchio, peggio ancora se si tenesse conto di quello dei genitori. Ad occhio, la Polonia salirebbe parecchio così come la Slovacchia, la Russia scavalcherebbe gli Stati Uniti, la Francia scenderebbe, etc..

1

Lascia un commento