Caos Scommesse Copertina, Generica

Caos Scommesse: Questa volta sono i Giudici di Sedia

09/02/2016 17:36 14 commenti
Caos Scommesse: Questa volta sono i Giudici di Sedia
Caos Scommesse: Questa volta sono i Giudici di Sedia

Ancora un polverone nel mondo del tennis ma questa volta confermato anche dall’ITF.
Il giornalista Sean Ingle del giornale The Guardian ha scoperto che 4 arbitri sono attualmente indagati dall’ITF per courtsiding.
Due Giudici di Sedia poi sono stati già radiati.

il “courtsiding” consiste nel ritardare l’aggiornamento del punteggio per permettere agli scommettitori compiacenti di sfruttare quote più favorevoli. Sembra che addirittura in alcuni casi gli arbitri avessero avvertito direttamente gli scommettitori inviandogli degli sms.
Gli episodi si sarebbero verificati in tornei Futures nell’est Europa.

La ITF avrebbe cercato di coprire tutto senza rendere nota l’inchiesta ma ha confermato la vicenda solo dopo che il giornale ha fatto delle forti pressioni.


TAG:

14 commenti. Lasciane uno!

Korda (Guest) 11-02-2016 02:37

Scritto da GIALAPPA SBANDY REMIX

Scritto da Korda
sono anni che si fanno truffe do ogni genere,quel che viene fuori non è naenche il 10% di quello che avviene realmente,ciò spiega anche come molti giocatori oltre la 300entesima posizione magari anche ultratrentenni continuino indomiti a giocare pur perdendo molto molto spesso malgrado le tantissime spese che ci sono.

Quelli oltre la trecentesima posizione, o vivono di rendita e di competizioni a squadre, oppure giocano i tornei vicino a dove risiedono e fanno il ranking in quel modo.
Quello che dici tu, quindi, non spiega assolutamente il perchè ci sono in giro giocatori ultratrentenni oltre la 300ma posizione mondiale.
Oltretutto, comunque, sono casi rari.
I giocatori oltre la 300ma posizione di solito sono giovani, che dopo 3-5 anni di tentativi senza oltrepassare questa posizione, poi smettono con l’attività internazionale, perchè la spesa non giustifica le poche soddisfazioni, appunto.
Non per smentirti, purtroppo anche io penso che dove ci sia professionismo ed interessi economici – e non solo, anche a livello dilettantistico addirittura a volte – è facile che ci siano delle cose non pulite.
E’ la storia dello sport che lo insegna.
E tra l’altro, il tennis è uno degli sport che sono stati meno investiti dagli scandali.
Pensiamo solo al ciclismo ( nei primi tour de France molti squalificati perchè saltavano sul treno con la bici o si facevano dare passaggi da auto o carrozze … poi il doping c’era anche ai tempi di Coppi e Bartali … ) con i casi di Pantani, Lance Armstrong, miriadi di fermati.
Il calcio ? Maradona non dice niente a nessuno ? Ok, cokaina, ma è stato fermato anche lui.
Si parla anche della Grande Inter di Helenio Herrera che prendeva pasticche ed andavano come cavalli, senza contare delle affermazioni di Zeman riguardo la Juve.
Sospetti tantissimi, ed ogni tanto conferme.
Dubitare è anche lecito.

Non ho assolutamente detto che le truffe riguardono solo il tennis anzi,i casi che mensioni sono tutti un chiaro esempio tranne quello di Maradona,li è un semplice caso di droga,Diego aveva un problema era drogato,ma questo non ha assolutamente nulla a che vedere con le truffe anzi giocare sotto l’effetto di coca o eroina è solo un grande handicap che non ti da assolutamente alcun tipo di vantaggio anzi,peggiora e notevolmente le prestazioni sportive,il doping quello vero non quello che magari condannano come per esserlo e tutt’altra cosa,ciò dimostra anche che fai un pò di confusione tra doping droga truffe e quant’altro.Tornando al tennis credimi non 6 ben informato,che alcuni vivono di rendita chi te lo ha detto loro?Sei per caso l’amministratore econonomico degli interessi dei giocatori tu?Te sai quello che loro fanno sapere che in alcuni casi credimi non corrisponde a verità.Cosa credi che su certe cose mettono i manifesti?Mica lo dicono a te cosa fanno certi giocatori quando vai a vedere il challanger di bergamo!!!so molte cose perchè una persona a me molto vicina è un pezzo grosso di un noto bookmekers,non hai idea di quanti conti con movimenti sospetti hanno dovuto chiudere negli ultimi tempi,lo stesso book ha assoldato investigatori che hanno scoperto in diverse circostanze contatti molto ravvicinati tra alcuni possessori di conti sospetti e alcuni giocatori,lo stesso book ha informato anche l atp e l’ itf,e gia da anni ci sono diverse indaggini in corso,come vedi ormai molto frequentemente esce qualcosa,ma credimi è veramente pochissimo rispetto allo stato reale delle cose purtroppo.Sei certamente una persona che segue in maniera molto dettagliata il tennis lo so,ho letto in qualche occasione tuoi post(lo sono anche io)ma evidentemente non sei a conoscenza(lo sono davvero pochi)di come stanno realmente i fatti.

14
GIALAPPA SBANDY REMIX 10-02-2016 23:20

Scritto da Korda
sono anni che si fanno truffe do ogni genere,quel che viene fuori non è naenche il 10% di quello che avviene realmente,ciò spiega anche come molti giocatori oltre la 300entesima posizione magari anche ultratrentenni continuino indomiti a giocare pur perdendo molto molto spesso malgrado le tantissime spese che ci sono.

Quelli oltre la trecentesima posizione, o vivono di rendita e di competizioni a squadre, oppure giocano i tornei vicino a dove risiedono e fanno il ranking in quel modo.
Quello che dici tu, quindi, non spiega assolutamente il perchè ci sono in giro giocatori ultratrentenni oltre la 300ma posizione mondiale.
Oltretutto, comunque, sono casi rari.
I giocatori oltre la 300ma posizione di solito sono giovani, che dopo 3-5 anni di tentativi senza oltrepassare questa posizione, poi smettono con l’attività internazionale, perchè la spesa non giustifica le poche soddisfazioni, appunto.
Non per smentirti, purtroppo anche io penso che dove ci sia professionismo ed interessi economici – e non solo, anche a livello dilettantistico addirittura a volte – è facile che ci siano delle cose non pulite.
E’ la storia dello sport che lo insegna.
E tra l’altro, il tennis è uno degli sport che sono stati meno investiti dagli scandali.
Pensiamo solo al ciclismo ( nei primi tour de France molti squalificati perchè saltavano sul treno con la bici o si facevano dare passaggi da auto o carrozze … poi il doping c’era anche ai tempi di Coppi e Bartali … ) con i casi di Pantani, Lance Armstrong, miriadi di fermati.
Il calcio ? Maradona non dice niente a nessuno ? Ok, cokaina, ma è stato fermato anche lui.
Si parla anche della Grande Inter di Helenio Herrera che prendeva pasticche ed andavano come cavalli, senza contare delle affermazioni di Zeman riguardo la Juve.
Sospetti tantissimi, ed ogni tanto conferme.
Dubitare è anche lecito.

13
Korda (Guest) 10-02-2016 18:50

sono anni che si fanno truffe do ogni genere,quel che viene fuori non è naenche il 10% di quello che avviene realmente,ciò spiega anche come molti giocatori oltre la 300entesima posizione magari anche ultratrentenni continuino indomiti a giocare pur perdendo molto molto spesso malgrado le tantissime spese che ci sono.

12
GIALAPPA SBANDY REMIX 10-02-2016 00:08

Scritto da pallonettoaneve
C’era gia’ stato un film diversi anni fa che trattava il tema delle scommesse nel tennis…su vede che l’avranno visto anche nell’est e han fatto un po’ di pratica

Secondo me Io, Chiara e lo Scuro, film con Francesco Nuti … ha fatto scuola ! :mrgreen:

11
Charlie (Guest) 09-02-2016 23:28

@ AndryREAX (#1524584)

Evita di citare nomi.

10
AndryREAX 09-02-2016 22:13

Scritto da zedarioz
Ho pensato ad una truffa con la quale vincere qualche soldo, basta conoscere un giocatore: siccome tutti i bookmakers ormai quotano anche i singoli punti all’interno del game e spesso le quote del ribattitore ovviamente sono più alte, basta chiedere al proprio giocatore di riferimento di fare doppio fallo o comunque perdere il punto in determinati momenti e si vincono frotte di soldi…. Non si altera neanche l’esito di un game, ma solo di qualche 15….

Giá succede. Ormai non serve perdere le partite per “vendere”, infatti in sudamerica è pieno di games dei vari Bagnis, Arguello etc. con 4 doppi falli, senza che poi perdano set o match.

9
pallonettoaneve (Guest) 09-02-2016 22:07

C’era gia’ stato un film diversi anni fa che trattava il tema delle scommesse nel tennis…su vede che l’avranno visto anche nell’est e han fatto un po’ di pratica

8
Carlo (Guest) 09-02-2016 21:34

Stile “La stangata”.

7
zedarioz 09-02-2016 19:03

Ho pensato ad una truffa con la quale vincere qualche soldo, basta conoscere un giocatore: siccome tutti i bookmakers ormai quotano anche i singoli punti all’interno del game e spesso le quote del ribattitore ovviamente sono più alte, basta chiedere al proprio giocatore di riferimento di fare doppio fallo o comunque perdere il punto in determinati momenti e si vincono frotte di soldi…. Non si altera neanche l’esito di un game, ma solo di qualche 15….

6
zedarioz 09-02-2016 18:55

Scritto da Fantumazz

Scritto da zedarioz
Ormai noi italiani siamo diventati dilettanti anche nell’arte della truffa nella quale abbiamo primeggiato per secoli. Ora slavi e orientali ci battono per distacco. Il live score aggiornato in ritardo è veramente un’arte sopraffina.

ah ah ah!
Il declino del Paese sembra ormai irreversibile.
Prova ne è che anche questo comparto, da sempre florido, segna il passo

Esatto. Sorpassati anche nelle truffe. Il declino italico è inesorabile.

5
sgranotutto 09-02-2016 18:41

In questo modo pero non danneggiano i giocatori alla fine vano solo contro i bookmakers

4
Fantumazz 09-02-2016 18:25

Scritto da zedarioz
Ormai noi italiani siamo diventati dilettanti anche nell’arte della truffa nella quale abbiamo primeggiato per secoli. Ora slavi e orientali ci battono per distacco. Il live score aggiornato in ritardo è veramente un’arte sopraffina.

ah ah ah!

Il declino del Paese sembra ormai irreversibile.
Prova ne è che anche questo comparto, da sempre florido, segna il passo :mrgreen:

3
miele67 09-02-2016 18:17

Siamo veramente alla follia!

2
zedarioz 09-02-2016 18:04

Ormai noi italiani siamo diventati dilettanti anche nell’arte della truffa nella quale abbiamo primeggiato per secoli. Ora slavi e orientali ci battono per distacco. Il live score aggiornato in ritardo è veramente un’arte sopraffina.

1

Lascia un commento