Australian Open 2016 ATP, Copertina, WTA

Australian Open: Qualificazioni Italiani. Fuori Francesca Schiavone che non farà il record di presenze slam al femminile. Out anche Fabbiano e Giustino

15/01/2016 09:54 171 commenti
Gli azzurri nelle quali di Melbourne
Gli azzurri nelle quali di Melbourne

Questi i risultati con il Live dettagliato dei giocatori italiani impegnati nelle qualificazioni dell’Australian Open.

Francesca Schiavone è stata eliminata secondo turno delle qualificazioni femminili agli Australian Open.
La 35enne milanese, numero 115 Wta e sesta testa di serie, si è arresa alla francese Virginie Razzano, 32 anni e numero 209 del ranking: 61 46 61 in un’ora e 54 minuti.
Svanisce a Melbourne la 62esima partecipazione consecutiva nel tabellone principale di uno Slam.

Fuori al secondo turno anche Fabbiano e Giustino. Eliminati quindi tutti gli azzurri.



AUS 2° Turno Quali


Show Court 3 – 00:00
2. (6) Francesca Schiavone ITA - Virginie Razzano FRA

GS Australian Open
F. Schiavone [6]
1
6
1
V. Razzano
6
4
6
Vittoria di V. Razzano

Razzano FRA – Schiavone ITA
May 12, 1983 Birthday: Jun 23, 1980
32 years Age: 35 years
France France Country: Italy Italy
209 Current rank: 115
16 (Sep 14, 2009) Highest rank: 4 (May 02, 2011)
685 Total matches: 888
$3 281 919 Prize money: $10 570 286
242 Points: 541
Right-handed Plays: Right-handed




3. Di Wu CHN(26) Thomas Fabbiano ITA

GS Australian Open
D. Wu
6
6
T. Fabbiano [26]
1
4
Vittoria di D. Wu

Di Wu CHN – Fabbiano ITA
Sep 14, 1991 Birthday: May 26, 1989
24 years Age: 26 years
China China Country: Italy Italy
240 Current rank: 142
161 (May 20, 2013) Highest rank: 142 (Jan 11, 2016)
421 Total matches: 618
$392 964 Prize money: $379 349
218 Points: 411
Right-handed Plays: Right-handed




Court 6 – 00:00
1. Lorenzo Giustino ITA – Saketh Myneni IND

GS Australian Open
L. Giustino
1
6
S. Myneni
6
7
Vittoria di S. Myneni

Giustino ITA – Myneni IND
Sep 10, 1991 Birthday: Oct 19, 1987
24 years Age: 28 years
Italy Italy Country: India India
261 Current rank: 168
213 (Jun 16, 2014) Highest rank: 166 (Oct 19, 2015)
428 Total matches: 208
$115 814 Prize money: $126 690
206 Points: 307
Right-handed Plays: Right-handed


TAG: , , , , , , ,

171 commenti. Lasciane uno!

Patrik (Guest) 16-01-2016 07:31

Smetti…………………

171
Nevskij (Guest) 16-01-2016 02:09

Scritto da nere

Scritto da Nevskij
Le vere delusioni delle quali sono Vanni e Donati, gli unici due giocatori che a fine anno mi aspetto di vedere tra l’80 e il 100 atp. Di Fabbiano ho detto ieri. Può battere anche un top 30, ma può perdere anche dal numero 400. Per me già oggi è al best ranking carrer, non mi aspetto nulla di più. Ed è davvero un peccato x quanto gioca bene. Gli altri sono tutti trascurabili, Gianna a parte per il quale aspetto la stagione sul rosso

gianna è l’unico di questi 10 giocatori che non sia in ascesa nella propria carriera, anzi è l’unico che all’apparenza sembra aver raggiunto un apice che non ha più saputo avvicinare arenandosi in lidi molto più lontani, nonostante la ripresa dello scorso anno. perchè dici che ti sembra l’unico non trascurabile? io credo che i vari marcora arnaboldi, caruso gaio fabbiano potranno raggiungere un best ranking superiore a quello di giannessi anche perchè più poliedrici su varie superfici

Il br di Giannessi (che ha perso quasi due anni tra infortuni vari) è 126. Non so come potrebbero Marcora, Caruso e Gaio, modestissimi (e nemmeno poliedrici…), non solo a far meglio ma anche ad avvicinarsi. Ad Arnaboldi e Fabbiano, che fanno riconciliare con il tennis ogni volta che li vedi giocare, auguro ogni bene. Ma entrambi mi sembrano al loro top carreer. Felicissimo se, soprattutto nel caso di Fabs, sarò smentito.

170
jolly (Guest) 15-01-2016 23:01

Scritto da maxi
Una considerazione personale, sperando che nessuno se la prenda: io penso che abbiamo fatto bene, anzi benissimo, a non dare una Wild card alla Schiavone.
Nulla contro di lei ovviamente, e non è nemmeno tanto per il livello espresso ultimamente.
Il fatto è che cercava questo record di presenze, ma che razza di record sarebbe se raggiunto con l’aiutino? Come se uno corresse una maratona, e si facesse gli ultimi kilometri in taxi! I record si devono raggiungere con le proprie forze, altrimenti non hanno valore, e sarebbe scorretto nei confronti di chi magari non ha il prestigio, i trascorsi o le conoscenze per ottenerlo, l’aiutino. Poi secondo me le wc negli slam andrebbero date praticamente solo a giovani emergenti, non certo alle vecchie glorie.

Condivido tutto hai espresso esattamente quella che è anche la mia opinione è incredibile che abbiamo detto le stesse cose quasi contemporaneamente. :razz:

169
becu rules (Guest) 15-01-2016 22:23

Scritto da Tweeners

Scritto da becu rules

Scritto da Tweeners
Conta molto avere tanti italiani in tabellone se poi non ne passa manco uno…..dispiace molto ma siamo messi male come movimento tennistico….
I giovani degli altri paesi bruciano le tappe mentre noi abbiamo giocatori che galleggiano tra la 100 e la 200esima posizione da una vita…

Qui si tendono sempre a confondere due concetti molto diversi. I possibili tennisti di vertici e il movimento. Sul primo punto, siamo abbastanza d’accordo che non si vedono ancora sostituti di un Fognini o di un Seppi (ovvero ottimi giocatori, giocatori di vertice anche se non super campioni da poter vincere uno slam) ma ci sono 4/5 giocatori, Donati in testa, che possono ragionevolmente ambire ad entrare stabilmente in top 100, ed eventualmente da lì si vedrà se potranno ambire a salire ancora nei top 50 o nei top 30. Il movimento invece è un concetto più quantitativo, che si misura sul numero di giocatori che riescono ad entrare in classifica e rapidamente affermarsi a livello future e poter competere al livello immediatamente superiore (challenger). E’ pure innegabile che l’ultimo anno ha visto un progresso generalizzato di giocatori, ancora giovani o molto giovani, che stazionavano intorno alla 400/500 posizione, e che si sono issati tra il 150 e il 300 (Donati, Mager,Caruso tanto per citarne alcuni) così come giocatori senza classifica o quasi (vedi Berrettini e Sonego) sono arrivati a ridosso della posizione 500 con ottime prestazioni e qualche bella vittoria con giocatori molto avanti in classifica. Senza parlare dei Della Valle, degli Ocleppo e dei Guerrieri che ai primi appuntamenti da pro, neanche diciottenni, hanno fatto cose importanti. Il movimento è salito molto, anche con i veterani o con i giocatori ‘maturi’ dai quali è difficile aspettarsi una tardiva esplosione ma che hanno toccato o tornati vicini ai BR(i vari Arnaboldi, Fabbiano, Marcora, Naso). Per i giocatori di vertice il giudizio è prematuro, ma se la base o il movimento continua a crescere, qualcosa di buono prima o poi verrà fuori, è un fatto statistico. In ogni caso trarre giudizi assoluti da un singolo torneo è semplicemente ridicolo.

Un buon movimento si misura dal numero di giocatori di vertice che riesce a produrre.
Nazioni come la Spagna,Francia,Germania hanno molti più giocatori nella top 100 che noi.
Poi è chiaro che se hai 24 tornei challenger e una marea di tornei future nel tuo paese e la maggior parte sulla terra rossa è logico che i tuoi giocatori di casa i punti se li prendono per costruirsi una classifica.
Ma è una classifica fittizia che li porta a non andare avanti appena metti il naso in altri paesi come in questo caso.
I vari coetanei di giocatori come Fabbiano,Marcora,Arnaboldi delle altre nazioni sono in top 100 mentre i nostri navigano tra i 100 e i 200 per anni…lori si hanno movimenti tennistici che funzionano al contrario del nostro!

Intanto io sostenevo e sostengo che il nostro movimento è in crescita, non certo di vertice. E che negarlo è avere le fette di prosciutto sugli occhi. Anche perché a parte l’epoca d’oro di Panatta, Barazzutti & co, abbiamo passato anni dopo il massimo erano i vari Cancellotti, Narducci e Canè (che fuori dalla coppa Davis avrà vinto 5 partite). Se poi questa ascesa generalizzata dei nostri giocatori si fermerà inesorabilmente alle soglie della top 100 o 150 o 200 non lo so. Certo erano anni che non si vedevano così tanti prospetti interessanti. Quanto agli altri movimenti l’unico che continua a produrre con regolarità ottimi giocatori è la Francia. La quale ha sì un ottimo movimento pur non producendo un campione nel senso massimo del termine dai tempi di Yannick Noah, la Germania non mi sembra abbia chissà questo movimento, dopo l’epoca di Becker e Stich,la Spagna finito il ciclo Nadal, ha una miriade di giocatori abbondantemente sopra i 30, e fra 3 anni sarà una specie di deserto dei Tartari a giudicare dai giovani che si vedono oggi, la Svezia è praticamente sparita dalle carte terrestri, la Russia non è certo molto più avanti di noi, addirittura gli Stati Uniti, con i mezzi che hanno a disposizione, fanno fatica ad avere giocatori di vertice assoluto.

168
jolly (Guest) 15-01-2016 22:01

Mi rivolgo ai tifosi incalliti e ciechi della schiavo che insultano gli australiani per non averle dato la wc.
Ma che senso avrebbe avuto un record ottenuto grazie a due wc? nessun senso avrebbe avuto!! A parte che giocare tutti questi slam consecutivi a me sembra più che un merito, un regalo del destino e del buon Dio che evidentemente ti ha preservato da qualsivoglia malanno per 15 anni!! E’ come quando si dice ad un centenario “Complimenti per aver raggiunto i 100 anni” più che fatto meritorio mi sembra un fatto di fortuna. Questo presunto record non avrebbe aggiuinto neppure una virgola alla carriera di francesca. la carriera di francesca è stata illuminata dal trionfo di parigi dalla top ten per più di un anno intero ed aggiungo dal suo esser sempre stata un esempio di sportività e di fair play (per es. ancora sta notte avete visto quando ha chiesto scusa per quel pallonetto “steccato”, che tra l’altro non sembrava neppure cosi steccato dalla tv, pensate che la errani avrebbe chiesto scusa? nooo avrebbe urlato un vamosss in faccia alla razzano :lol: ) altro che da questo pseudo “record”. I record sono ben altri!!
se lei ci teneva mi spiace per lei che non lo abbia raggiunto ma si consoli che la sua grandezza prescinde da questo aspetto assolutamente marginale se lo tenesse la sugiama che, poraccia lei, non ha vinto nulla di importante da ricordare!!!

167
Tweeners 15-01-2016 21:29

Scritto da becu rules

Scritto da Tweeners
Conta molto avere tanti italiani in tabellone se poi non ne passa manco uno…..dispiace molto ma siamo messi male come movimento tennistico….
I giovani degli altri paesi bruciano le tappe mentre noi abbiamo giocatori che galleggiano tra la 100 e la 200esima posizione da una vita…

Qui si tendono sempre a confondere due concetti molto diversi. I possibili tennisti di vertici e il movimento. Sul primo punto, siamo abbastanza d’accordo che non si vedono ancora sostituti di un Fognini o di un Seppi (ovvero ottimi giocatori, giocatori di vertice anche se non super campioni da poter vincere uno slam) ma ci sono 4/5 giocatori, Donati in testa, che possono ragionevolmente ambire ad entrare stabilmente in top 100, ed eventualmente da lì si vedrà se potranno ambire a salire ancora nei top 50 o nei top 30. Il movimento invece è un concetto più quantitativo, che si misura sul numero di giocatori che riescono ad entrare in classifica e rapidamente affermarsi a livello future e poter competere al livello immediatamente superiore (challenger). E’ pure innegabile che l’ultimo anno ha visto un progresso generalizzato di giocatori, ancora giovani o molto giovani, che stazionavano intorno alla 400/500 posizione, e che si sono issati tra il 150 e il 300 (Donati, Mager,Caruso tanto per citarne alcuni) così come giocatori senza classifica o quasi (vedi Berrettini e Sonego) sono arrivati a ridosso della posizione 500 con ottime prestazioni e qualche bella vittoria con giocatori molto avanti in classifica. Senza parlare dei Della Valle, degli Ocleppo e dei Guerrieri che ai primi appuntamenti da pro, neanche diciottenni, hanno fatto cose importanti. Il movimento è salito molto, anche con i veterani o con i giocatori ‘maturi’ dai quali è difficile aspettarsi una tardiva esplosione ma che hanno toccato o tornati vicini ai BR(i vari Arnaboldi, Fabbiano, Marcora, Naso). Per i giocatori di vertice il giudizio è prematuro, ma se la base o il movimento continua a crescere, qualcosa di buono prima o poi verrà fuori, è un fatto statistico. In ogni caso trarre giudizi assoluti da un singolo torneo è semplicemente ridicolo.

Un buon movimento si misura dal numero di giocatori di vertice che riesce a produrre.
Nazioni come la Spagna,Francia,Germania hanno molti più giocatori nella top 100 che noi.
Poi è chiaro che se hai 24 tornei challenger e una marea di tornei future nel tuo paese e la maggior parte sulla terra rossa è logico che i tuoi giocatori di casa i punti se li prendono per costruirsi una classifica.
Ma è una classifica fittizia che li porta a non andare avanti appena metti il naso in altri paesi come in questo caso.
I vari coetanei di giocatori come Fabbiano,Marcora,Arnaboldi delle altre nazioni sono in top 100 mentre i nostri navigano tra i 100 e i 200 per anni…lori si hanno movimenti tennistici che funzionano al contrario del nostro!

166
Agassi (Guest) 15-01-2016 20:56

@ maxi (#1508757)

Concordo .

165
Slam (Guest) 15-01-2016 20:55

@ maxi (#1508757)

Esatto .

164
maxi (Guest) 15-01-2016 20:47

Una considerazione personale, sperando che nessuno se la prenda: io penso che abbiamo fatto bene, anzi benissimo, a non dare una Wild card alla Schiavone.
Nulla contro di lei ovviamente, e non è nemmeno tanto per il livello espresso ultimamente.
Il fatto è che cercava questo record di presenze, ma che razza di record sarebbe se raggiunto con l’aiutino? Come se uno corresse una maratona, e si facesse gli ultimi kilometri in taxi! I record si devono raggiungere con le proprie forze, altrimenti non hanno valore, e sarebbe scorretto nei confronti di chi magari non ha il prestigio, i trascorsi o le conoscenze per ottenerlo, l’aiutino. Poi secondo me le wc negli slam andrebbero date praticamente solo a giovani emergenti, non certo alle vecchie glorie.

163
becu rules (Guest) 15-01-2016 19:54

Scritto da Tweeners
Conta molto avere tanti italiani in tabellone se poi non ne passa manco uno…..dispiace molto ma siamo messi male come movimento tennistico….
I giovani degli altri paesi bruciano le tappe mentre noi abbiamo giocatori che galleggiano tra la 100 e la 200esima posizione da una vita…

Qui si tendono sempre a confondere due concetti molto diversi. I possibili tennisti di vertici e il movimento. Sul primo punto, siamo abbastanza d’accordo che non si vedono ancora sostituti di un Fognini o di un Seppi (ovvero ottimi giocatori, giocatori di vertice anche se non super campioni da poter vincere uno slam) ma ci sono 4/5 giocatori, Donati in testa, che possono ragionevolmente ambire ad entrare stabilmente in top 100, ed eventualmente da lì si vedrà se potranno ambire a salire ancora nei top 50 o nei top 30. Il movimento invece è un concetto più quantitativo, che si misura sul numero di giocatori che riescono ad entrare in classifica e rapidamente affermarsi a livello future e poter competere al livello immediatamente superiore (challenger). E’ pure innegabile che l’ultimo anno ha visto un progresso generalizzato di giocatori, ancora giovani o molto giovani, che stazionavano intorno alla 400/500 posizione, e che si sono issati tra il 150 e il 300 (Donati, Mager,Caruso tanto per citarne alcuni) così come giocatori senza classifica o quasi (vedi Berrettini e Sonego) sono arrivati a ridosso della posizione 500 con ottime prestazioni e qualche bella vittoria con giocatori molto avanti in classifica. Senza parlare dei Della Valle, degli Ocleppo e dei Guerrieri che ai primi appuntamenti da pro, neanche diciottenni, hanno fatto cose importanti. Il movimento è salito molto, anche con i veterani o con i giocatori ‘maturi’ dai quali è difficile aspettarsi una tardiva esplosione ma che hanno toccato o tornati vicini ai BR(i vari Arnaboldi, Fabbiano, Marcora, Naso). Per i giocatori di vertice il giudizio è prematuro, ma se la base o il movimento continua a crescere, qualcosa di buono prima o poi verrà fuori, è un fatto statistico. In ogni caso trarre giudizi assoluti da un singolo torneo è semplicemente ridicolo.

162
brizz 15-01-2016 19:25

Scritto da andreandre
La FIT non farà mai autocritica perchè in casi come questi scompare, pronta a ricomparire quando ci sarà un nuovo successo.è da dieci anni che la FIT campa sulle performance delle 4 ragazze..ma loro,quello che hanno ottenuto, l’hanno fatto senza aiuto della FIT

quoto il mio socio

161
Tweeners 15-01-2016 19:10

Conta molto avere tanti italiani in tabellone se poi non ne passa manco uno…..dispiace molto ma siamo messi male come movimento tennistico….
I giovani degli altri paesi bruciano le tappe mentre noi abbiamo giocatori che galleggiano tra la 100 e la 200esima posizione da una vita… :roll:

160
pioppo 15-01-2016 18:57

Scritto da zedarioz

Scritto da Luca
Il livello del nostro tennis al maschile è come sempre imbarazzante….nn c’è un giovane che possa in futuro diventare un top 10…..altri minimo dieci anni di misere soddisfazioni.

Se valuti il livello del tennis italiano dai top ten vuol dire che il tennis non è uno sport che conosci molto bene. Il livello internazionale si valuta dai top100. I top 10 sono campioni assoluti. Se una nazione ha il numero 5 e poi solo un altro nei primi 100 e un altra ne ha 7 nei 100 e nessuno nei primi 10 e’ quest’ultima ad avere il livello migliore come movimento. La cosa preoccupante e’ che anche tra i giovani, a parte donati, ce ne sono pochissimi che possono ambire a diventare di livello internazionale. Forse quinzi, forse mager, forse sonego, gli altri mi sembrano molto indietro. I vari Giustino, fabbiano, vanni, arnaboldi, sono già vicini all’apice delle loro possibilità.

Sulla base di quali risultati concreti del campo, che sono l’unica cosa che conta (e non le chiacchiere buttate al vento), affermi che Quinzi, Mager e Sonego (ma forse, come dici tu, anche Donati) hanno la possibilità di ambire ad una carriera di livello internazionale?

159
I love tennis (Guest) 15-01-2016 18:56

@ aper (#1508647)

Ma dipende la tipologia di dialettica che vuoi impostare,perche’ o si parla tra interlocutori solo di problemi oggettivamente ancora irrisolti nel nostro sistema tennistico,e gia’ e’ stato fatto ampiamente ma non basta un dialogo filosofico tra due o piu’ oratori a riparare dei danni strutturali al movimento,oppure semplicemente si esprimono analisi tecniche soggettive cercando di essere quanto piu’ obiettivi possibili e non tenendo conto della singola preferenza verso dato tennista.Il tuo discorso potrebbe essere corretto e logico se non fosse che consideri buona parte delle valutazioni tecniche e statistiche che vengono fatte ,improvvide e non circoscritte ad altre considerazioni.Forse leggiamo commenti differenti.Io leggo utenti che cercano di dare uno spaccato della nostra situazione nazionale fornendo anche spiegazioni precise e dettagliate,e altri che si lasciano guidare dal tifo.Credo che dovresti attribuire piu’ fiducia in chi leggi.

158

Fabbiano delusione totale. Dopo la vittoria con Ignatik, doveva battere a tutti i costi Wu vedendo poi che Desein ha fatto fuori Falla. Soprattutto perchè, pur non essendo la stessa superficie, a Chennai aveva fatto veramente bene e fare 5 games con Wu è veramente poco.
Giustino ha iniziato malissimo il primo set e metà del secondo, poi con una rimonta incredibile ci ha fatto sperare soprattutto sul 6-5 al tie ma lì probabilmente è venuta fuori l’esperienza di Myneni che è più abituato a giocare le quali degli Slam.
Su Francesca poco da dire, già con la Paszek e in parte con la Mestach aveva fatto vedere poca roba e con la Razzano ha pagato la poca qualità del suo gioco.

157
Alex81 15-01-2016 18:05

Malissimo Fabbiano sono delusissimo, Giustino bene per le possibilitòà che aveva, ma su chi mi voglio soffermare è la Schiavone.
Le faccio un appello:
Francesca,
Nella tua carriera hai vinto tanto, tantissimo e ti sei tolta la più grande soddisfazione per un tennista: lo Slam.
Adesso cercavi un altro record, purtroppo fallito, quindi perché rovinare così un passato più che glorioso?
L’appello è quello di un imminente ritiro (al massimo fino al Garros) e di perseguire in una preparazione di giovani leve.
L’alternativa è quella di essere del tutto screditata.
Pensaci

156
proio 15-01-2016 17:47

Adesso veramente ci renderemo conto di quello che Flavia e Francesca hanno regalato al tennis italiano. Chissà se avremo mai più giocatrici della loro caratura.

155
rosencranz (Guest) 15-01-2016 17:27

Non nascondiamoci dietro al classico dito. Nei main draw del primo Slam di stagione ci sono quattro uomini, di cui solo uno (Fognini) con teoriche possibilità di migliorare la classifica nell’anno, e tre donne, di cui solo una (Giorgi) con le stesse (molto) teoriche possibilità. Gli altri (Seppi, Bolelli, Lorenzi, Errani, Vinci) sono ottimi giocatori non più giovani avviati alla fine carriera, in cui possono ancora togliersi grandi soddisfazioni ma non certo migliorarsi più di tanto. Dietro c’è ben poco. Nelle donne zero (situazione disastrosa), negli uomini boh, qualche giovane di belle speranze (Donati, altri più giovani forse in crescita), qualche vecchio marpione tipo Vanni e poi? Il famoso movimento dov’é, la Fit cosa fa, i maestri cosa insegnano? Le grandi soddisfazioni per l’Italia sono venute da quattro giocatrici che hanno smesso o stanno per farlo, e non lasciano eredi. Dai maschi nulla da decenni. Dobbiamo essere soddisfatti? Io non lo sono.

154
aper (Guest) 15-01-2016 17:04

@ I love tennis (#1508626)

La finisco qua’. Io non ho mai sbeffeggiato nessuno, ho solo detto ” prima e non dopo gli eventi” che un uso improvvido e fortemente soggettivo delle statistiche e delle valutazioni tecniche, avulso da tutta un’ altra serie di considerazioni, non è utile ne’ al movimento tennistico ne’ ad una sana dialettica.

153
alex63 (Guest) 15-01-2016 16:57

Per Francesca purtroppo
Siamo ai titoli di coda
Fossi in Lei dopo le Olimpiadi o meglio ancora
Dopo gli Internazionali
Di Francia lascerei il Tennis giocato…mettendosi a disposizione della Federazione magari insieme a Flavia per guidare la Nazionale
Di Fed Cup…

152
I love tennis (Guest) 15-01-2016 16:40

@ aper (#1508506)

Gli atavici problemi italici non si affrontano con la continua lamentela o la dietrologia su tutto.Le elucubrazioni nascono da semplici quanto complesse analisi dei giocatori avversari.E bada bene che io mi definisco appassionato di tennis,non tifoso,poiche’ il tifoso spesso sfocia in integralismo ciechi fini a se stessi che non gli permettono di essere obiettivo.Tornando a noi, che il movimento italiano abbia da anni gravi carenze sistematiche nessuno l’ha mai messo in dubbio, e non sono qui a stabilire se la colpa e’ della Fit,allenatori,ITF o quant’altro,ma parlarne assiduamente sbeffeggiando coloro che seguono dati statistici e partite,quindi non propriamente degli sprovveduti, non permettera’ il progresso del tennis italiano verso nuove alte sponde.Tanto per la cronaca.

151
Vince 15-01-2016 16:21

Scritto da Koko

Scritto da Hoila Seppi
Quando dissi due o tre giorni fa che nessuno era in grado di passare le quali e che bisognava aspettare decenni per avere l´erede del fenomeno Andreas tutti come al solito mi hanno dato contro. Ci sono restato anche male, ma comprendo il grande tifo che fate per gli atleti italiani.
Far entrare da subito Andreas nel consiglio della Federtennis (forse come guardia spalle di Binaghi) e´l unica soluzione possibile. Fra due anni quando smetterà´la pantera potrebbe allenare un pool di giovani promesse come Ramazotti e vedrete che in pochi anni salta fuori almeno un top 20. L´intelligenza e l´abnegazione nasce solo se si hanno degli idoli, e Andreas e´nel tennis quello che i Beatles sono stati per noi nel campo musicale. Senza scomodare altri Propheti tipo Martin Luther King oder Indira Ghandi.

Rappresenta i nostri Pooh Indira Gandhi non è nessuna!

ma infatti :smile:

Hoila, guarda che Indira Gandhi non era nemmeno imparentata con il Mahatma. :smile:

150
mirko.dllm (Guest) 15-01-2016 15:46

Scritto da Shuzo

Scritto da Hoila Seppi
Quando dissi due o tre giorni fa che nessuno era in grado di passare le quali e che bisognava aspettare decenni per avere l´erede del fenomeno Andreas tutti come al solito mi hanno dato contro. Ci sono restato anche male, ma comprendo il grande tifo che fate per gli atleti italiani.
Far entrare da subito Andreas nel consiglio della Federtennis (forse come guardia spalle di Binaghi) e´l unica soluzione possibile. Fra due anni quando smetterà´la pantera potrebbe allenare un pool di giovani promesse come Ramazotti e vedrete che in pochi anni salta fuori almeno un top 20. L´intelligenza e l´abnegazione nasce solo se si hanno degli idoli, e Andreas e´nel tennis quello che i Beatles sono stati per noi nel campo musicale. Senza scomodare altri Propheti tipo Martin Luther King oder Indira Ghandi.

Diciamo che Vanni era l’unico con concrete possibilità di superare le qualificazioni. Purtroppo ha ancora troppa poca esperienza a questi livelli per riuscire ad essere già un giocatore affidabile.
Non saprei quanto Seppi saprebbe essere un buon coach. Personalmente ci vedrei meglio Lorenzi in tale ruolo.

E non ti sembra che con Vanni,si sia commesso l’ennesimo disastro italico,perchè,nonostante le sue potenzialità,non certo poche,è arrivato a 30 anni ad essere in pratica un novellino a certi livelli,al pari magari,dei migliori diciottenni o ventenni,tutti rigorosamente stranieri, off course! :roll: :cool: (solo che loro,eventuali sconfitte causate da inesperienza,le prenderanno sicuramente in modo migliore rispetto al nostro buon tennista aretino,perchè dentro di loro sanno che avranno tante altre diverse opportunità per fare meglio e ottenere vittorie importanti,mentre “Lucone” invece,è consapevole che ogni sconfitta in pratica è un’opportunità di cogliere un gran bel risultato,persa per sempre,e che renderà purtroppo la sua carriera molto meno ricca di soddisfazioni,come avrebbe potuto essere).

149
Gaz (Guest) 15-01-2016 15:45

@ proio (#1508513)

Vabbe’ qualche cosa ho visto e vedo, finche’ reggo, sufficiente per capire che ancora potrebbe togliersi soddisfazioni ma la testa e’ un fardello e le motivazioni sono scemate.

148
Hoila Seppi (Guest) 15-01-2016 15:42

Scritto da Koko

Scritto da Hoila Seppi
Quando dissi due o tre giorni fa che nessuno era in grado di passare le quali e che bisognava aspettare decenni per avere l´erede del fenomeno Andreas tutti come al solito mi hanno dato contro. Ci sono restato anche male, ma comprendo il grande tifo che fate per gli atleti italiani.
Far entrare da subito Andreas nel consiglio della Federtennis (forse come guardia spalle di Binaghi) e´l unica soluzione possibile. Fra due anni quando smetterà´la pantera potrebbe allenare un pool di giovani promesse come Ramazotti e vedrete che in pochi anni salta fuori almeno un top 20. L´intelligenza e l´abnegazione nasce solo se si hanno degli idoli, e Andreas e´nel tennis quello che i Beatles sono stati per noi nel campo musicale. Senza scomodare altri Propheti tipo Martin Luther King oder Indira Ghandi.

Rappresenta i nostri Pooh Indira Gandhi non è nessuna!

Il confronto con i Pooh non ci sta, un gruppo da canzonette, confrontando Andreas con il mondo della musica dobbiamo prendere i grandi del passato come Frank Sinatra oppure Modugno.

147
Shuzo (Guest) 15-01-2016 15:36

Scritto da Hoila Seppi
Quando dissi due o tre giorni fa che nessuno era in grado di passare le quali e che bisognava aspettare decenni per avere l´erede del fenomeno Andreas tutti come al solito mi hanno dato contro. Ci sono restato anche male, ma comprendo il grande tifo che fate per gli atleti italiani.
Far entrare da subito Andreas nel consiglio della Federtennis (forse come guardia spalle di Binaghi) e´l unica soluzione possibile. Fra due anni quando smetterà´la pantera potrebbe allenare un pool di giovani promesse come Ramazotti e vedrete che in pochi anni salta fuori almeno un top 20. L´intelligenza e l´abnegazione nasce solo se si hanno degli idoli, e Andreas e´nel tennis quello che i Beatles sono stati per noi nel campo musicale. Senza scomodare altri Propheti tipo Martin Luther King oder Indira Ghandi.

Diciamo che Vanni era l’unico con concrete possibilità di superare le qualificazioni. Purtroppo ha ancora troppa poca esperienza a questi livelli per riuscire ad essere già un giocatore affidabile.
Non saprei quanto Seppi saprebbe essere un buon coach. Personalmente ci vedrei meglio Lorenzi in tale ruolo.

146
tony71 (Guest) 15-01-2016 15:17

tommy questa proprio non ci voleva.continuita’è l’ultimo passo per la top 100,dacci dentro a manila

145
Marco Garda (Guest) 15-01-2016 15:00

peccato che nessun italiano sia passato penso che nel prossimo anno ci saranno 5/6 giocatori in grado di passare e 5/ 6 già nel md

144
Gaz (Guest) 15-01-2016 14:57

Scritto da Hoila Seppi
Quando dissi due o tre giorni fa che nessuno era in grado di passare le quali e che bisognava aspettare decenni per avere l´erede del fenomeno Andreas tutti come al solito mi hanno dato contro. Ci sono restato anche male, ma comprendo il grande tifo che fate per gli atleti italiani.
Far entrare da subito Andreas nel consiglio della Federtennis (forse come guardia spalle di Binaghi) e´l unica soluzione possibile. Fra due anni quando smetterà´la pantera potrebbe allenare un pool di giovani promesse come Ramazotti e vedrete che in pochi anni salta fuori almeno un top 20. L´intelligenza e l´abnegazione nasce solo se si hanno degli idoli, e Andreas e´nel tennis quello che i Beatles sono stati per noi nel campo musicale. Senza scomodare altri Propheti tipo Martin Luther King oder Indira Ghandi.

Anche se non mi occupo di tennis maschile ero certo anche io che non si sarebbe qualificato nessuno,le qualifiche sono per gli esperti con un buon passato caduti relativamente indietro per un periodo negativo durante l’anno o gli anni ma sempre pronti a tornare quelli che erano o almeno quasi oppure le qualifiche sono per quei giovani in forte ascesa destinati immediatamente a scalere il ranking.
Le qualifiche non sono per la Mediocrita’e noi di gente che stagna ne abbiamo sin troppa,quello che manca e’ la freschezza,l’ambizzione di diventare grande,adesso vediamo questo Donati di che pasta e’ fatto…….

143
andreandre 15-01-2016 14:13

La FIT non farà mai autocritica perchè in casi come questi scompare, pronta a ricomparire quando ci sarà un nuovo successo.è da dieci anni che la FIT campa sulle performance delle 4 ragazze..ma loro,quello che hanno ottenuto, l’hanno fatto senza aiuto della FIT

142
proio 15-01-2016 14:10

Scritto da Gaz
@ proio (#1508460)
infatti ho smesso di vedere le sue partite negli ultimi anni,era gia’ provante quando era giovane ora non ne parliamo,stare sveglio per vedere ancora la schiavone sperando chissa’ che, e’ da masochisti.

Allora come fai a dire che ancora oggi è superiore a molte partecipanti di queste qualifiche, se hai smesso di vedere le sue partite negli ultimi anni?

141
Koko (Guest) 15-01-2016 14:09

Scritto da Hoila Seppi
Quando dissi due o tre giorni fa che nessuno era in grado di passare le quali e che bisognava aspettare decenni per avere l´erede del fenomeno Andreas tutti come al solito mi hanno dato contro. Ci sono restato anche male, ma comprendo il grande tifo che fate per gli atleti italiani.
Far entrare da subito Andreas nel consiglio della Federtennis (forse come guardia spalle di Binaghi) e´l unica soluzione possibile. Fra due anni quando smetterà´la pantera potrebbe allenare un pool di giovani promesse come Ramazotti e vedrete che in pochi anni salta fuori almeno un top 20. L´intelligenza e l´abnegazione nasce solo se si hanno degli idoli, e Andreas e´nel tennis quello che i Beatles sono stati per noi nel campo musicale. Senza scomodare altri Propheti tipo Martin Luther King oder Indira Ghandi.

Rappresenta i nostri Pooh :eek: Indira Gandhi non è nessuna!

140
pallabreak (Guest) 15-01-2016 14:06

Undici presenze nelle qualificazioni e non solo nessun qualificato ma nemmeno un rappresentante nel 3° e decisivo turno di qualificazione. A casa mia questo si chiama fallimento. Ma sicuramente qualcuno, magari anche se non soprattutto nelle alte sfere dirigenziali, si ostinerà a vedere il bicchiere mezzo pieno e concluderà che in fin dei conti la Federazione sta lavorando bene e tanto in prospettiva futura…

139
utente non registrato 15-01-2016 14:05

purtroppo la francesca vista in questi 2 giorni ha giocato molto molto male e dalle reazioni che aveva in campo anche lei lo sapeva…non immaginavo che facesse tanta fatica anche con gente fuori dalle 100, pensavo che queste quali le avrebbe passate in carrozza…ieri nel 3 dal 2-1 ha combinato un disastro al servizio e poi non ha trovato piu il bandolo della matassa, fermo restando che gia aveva scentrati una marea di colpi precedentemente…io invece resto del pensiero che se si fosse affidata ad uno staff competente invece che a quei 2 ragazzini che si vedono in panchina non sarebbe scesa cosi tanto di livello….peccato, col senno di poi avrebbero potuto darle la wc anche se a questo punto avrebbe preso una stesa al 1 turno da tutte…cmq e da quell repica partita con la kuz a melbourne che non e mai riuscita a fare una preparazione decente in australia…un anno mi ricordo che si dovette aspettare marzo per vederle vincere il primo set della stagione

138
aper (Guest) 15-01-2016 14:02

@ I love tenniss (#1508462)
Questo commento è’ purtroppo la dimostrazione di quello che dico. Forse che il diritto di essere definiti appassionati ce lo si arroga facendo elucubrazioni sui sorteggi o sulle superfici e non, dichiarando invece, prima di leggere i risultati, quali siano gli atavici problemi italici?

137
Hoila Seppi (Guest) 15-01-2016 13:47

Quando dissi due o tre giorni fa che nessuno era in grado di passare le quali e che bisognava aspettare decenni per avere l´erede del fenomeno Andreas tutti come al solito mi hanno dato contro. Ci sono restato anche male, ma comprendo il grande tifo che fate per gli atleti italiani.
Far entrare da subito Andreas nel consiglio della Federtennis (forse come guardia spalle di Binaghi) e´l unica soluzione possibile. Fra due anni quando smetterà´la pantera potrebbe allenare un pool di giovani promesse come Ramazotti e vedrete che in pochi anni salta fuori almeno un top 20. L´intelligenza e l´abnegazione nasce solo se si hanno degli idoli, e Andreas e´nel tennis quello che i Beatles sono stati per noi nel campo musicale. Senza scomodare altri Propheti tipo Martin Luther King oder Indira Ghandi.

136
Angelos99 15-01-2016 13:45

Peccato per Francesca, il record sarebbe stato il giusto ricompenso per una grande carriera. Anche se come dice il nostro amico proio stava giocando male, meritava una Wild card.

135
nere 15-01-2016 13:40

Scritto da Nevskij
Le vere delusioni delle quali sono Vanni e Donati, gli unici due giocatori che a fine anno mi aspetto di vedere tra l’80 e il 100 atp. Di Fabbiano ho detto ieri. Può battere anche un top 30, ma può perdere anche dal numero 400. Per me già oggi è al best ranking carrer, non mi aspetto nulla di più. Ed è davvero un peccato x quanto gioca bene. Gli altri sono tutti trascurabili, Gianna a parte per il quale aspetto la stagione sul rosso

gianna è l’unico di questi 10 giocatori che non sia in ascesa nella propria carriera, anzi è l’unico che all’apparenza sembra aver raggiunto un apice che non ha più saputo avvicinare arenandosi in lidi molto più lontani, nonostante la ripresa dello scorso anno. perchè dici che ti sembra l’unico non trascurabile? io credo che i vari marcora arnaboldi, caruso gaio fabbiano potranno raggiungere un best ranking superiore a quello di giannessi anche perchè più poliedrici su varie superfici

134
Gaz (Guest) 15-01-2016 13:24

@ proio (#1508460)

infatti ho smesso di vedere le sue partite negli ultimi anni,era gia’ provante quando era giovane ora non ne parliamo,stare sveglio per vedere ancora la schiavone sperando chissa’ che, e’ da masochisti.

133
Psyco Fogna 15-01-2016 13:17

Ho visto Fabbiano e posso solo dire che spero che sia incorso in una giornata storta… Perchè diversamente devo dire che mi è sembrato un giocatore modesto… Servizio troppo poco potente, troppo tempo per preparare i colpi, quasi sempre fuori posizione, slice di rovescio di bassissima qualità e colpi in generale poco potenti. Di positivo alcuni colpi molto arrotati alla Errani, ma poco altro.
Assolutamente giocatore da Challenger, e da terra, se è quello che ho visto stanotte

132
I love tenniss (Guest) 15-01-2016 13:03

@ I love tenniss (#1508462)

*pianti

131
Vince 15-01-2016 13:03

Nel terzo set Francesca è crollata per la stanchezza della maratona del giorno prima…alla sua età giocare ogni giorno dei match di 3 set, è praticamente impossibile, cioè, lo può fare solo quando è al picco della forma. Avrebbero dovuto darle una wild card.

130
I love tenniss (Guest) 15-01-2016 13:02

@ aper (#1508410)

Aper,onestamente, da quando leggo i tuoi commenti, non ne ho mai trovato uno che non fosse mirato a criticare coloro che criticano o elogiano i nostri portabandiera.A me,e probabilmente non saro’ il solo,l’unico saccente appari tu.Troppo comodo fare previsioni pessimistiche e poi venire qui a pontificare sulla validita’ delle proprie tesi oggettivamente inconfutabili,con tanto di dati empirici annessi.Inoltre,aggiungiamo anche la tua grande invettiva nel fare il barbasapio moralista su noi appassionati di tennis che seguiamo i giovani.Detto in spiccioli,visto che ami la sintesi:Quando la piantina di scrivere fesserie?

129
proio 15-01-2016 12:59

Scritto da Gaz
La schiavone e’ ancora oggi superiore a molte partecipanti di queste qualifiche ma ero certo che non si sarabbe qualificata in quanto trovavo difficile che vincesse 3 partite in 3 giorni in un torneo altamente competitivo,lei che trasforma ogni match anche quello piu’ semplice in una vera e propia battaglia di nervi.

Ciao Gaz. Ma le hai viste le ultime due partite di Francesca? In ogni partita ha sfiorato i 50 unforced!
Ha un saldo winner/unforced impietoso. Veramente, da livello amatoriale purtroppo. :sad:
L’età avanza, le 35 primavere si fanno sentire sempre di più.
Però lei si sente di giocare ancora, ed è giusto che lo faccia, con tutta la serenità del mondo :)

128
Koko (Guest) 15-01-2016 12:53

Scritto da Nevskij
Le vere delusioni delle quali sono Vanni e Donati, gli unici due giocatori che a fine anno mi aspetto di vedere tra l’80 e il 100 atp. Di Fabbiano ho detto ieri. Può battere anche un top 30, ma può perdere anche dal numero 400. Per me già oggi è al best ranking carrer, non mi aspetto nulla di più. Ed è davvero un peccato x quanto gioca bene. Gli altri sono tutti trascurabili, Gianna a parte per il quale aspetto la stagione sul rosso

La recriminazione è data dal fatto che se vedi la classifica ATP nei primi 140 con possibilità main draw slam ci sono tutti i giovani che competevano con Donati e Quinzi ad alti livelli (Australiani Koreani, Giapponesi, Svedesi di colore, Coric etc etc). A non arrivare abbastanza in alto sono sempre i nostri giovani forse perchè manca la mentalità e il manico. Un popolo di calciofili poco sportivi con squadre retrocesse per imbrogli vari come miti è difficile che sviluppi fenomeni tennistici.

127
Koko (Guest) 15-01-2016 12:49

Dopo Serena anche Francesca vede sfumare il sogno! E’ ora di appendere la racchetta al chiodo?

126
Gaz (Guest) 15-01-2016 12:38

La schiavone e’ ancora oggi superiore a molte partecipanti di queste qualifiche ma ero certo che non si sarabbe qualificata in quanto trovavo difficile che vincesse 3 partite in 3 giorni in un torneo altamente competitivo,lei che trasforma ogni match anche quello piu’ semplice in una vera e propia battaglia di nervi.

125
andy (Guest) 15-01-2016 12:29

Scritto da Ragazza cioè

Scritto da andy
Avevo previsto che passava solo fabbiano,ci ho pure messo 100 euro sulle sconfitte di giustino e donati

Wow che veggente… Peccato però avresti potuto sforzarti un po di più

se aggiungevo fabbiano in effetti

124
Nevskij (Guest) 15-01-2016 12:27

Le vere delusioni delle quali sono Vanni e Donati, gli unici due giocatori che a fine anno mi aspetto di vedere tra l’80 e il 100 atp. Di Fabbiano ho detto ieri. Può battere anche un top 30, ma può perdere anche dal numero 400. Per me già oggi è al best ranking carrer, non mi aspetto nulla di più. Ed è davvero un peccato x quanto gioca bene. Gli altri sono tutti trascurabili, Gianna a parte per il quale aspetto la stagione sul rosso

123
Fantastic shot (Guest) 15-01-2016 12:27

@ Angioletto (#1508322)
Ma sai di cosa parli? ‘pietoso livello di arrotoni mammoni che barcamenano grazie ai soldi dei paparini per mille futures?’quant’è bello sparare cavolate a zero sulla gente che si fa tanto di mazzo dalla mattina alla sera stando comodamente seduti in poltrona. ‘E poi c’è il caldo, la superfice’..Scusami Angioletto, mi ricordi quanti AO open hai vinto tu invece, che sei abituato al caldo di Melbourne? mi sta sfuggendo in questo memento..Ridicoli! siamo i soliti italiani detrattori, che sappiamo solo sparare a zero senza sapere neanche di che stiamo parlando..

122
marvar (Guest) 15-01-2016 12:25

A parte Fognini il tennis italiano e ‘ un disastro…

121
aper (Guest) 15-01-2016 12:08

Al di là del grande dispiacere da tifoso italiano, mi domando se adesso tutti i sapientoni che parlano di tabelloni, di sfortuna, di prospettive saranno soddisfatti. Io, lo ripeto, quello che pensavo l’ ho detto prima e, purtroppo, i fatti mi hanno dato ragione. Due annotazioni rispetto ai fiumi di parole che si leggono:Fabbiano che veniva ritenuto sicuro prossimo top 100 ha perso da un venticinquenne cinese dietro di lui in classifica di oltre 100 posizioni e la Schiavone ha perso da una trentatreenne francese ormai in disarmo anch’ essa dietro di oltre 100 posizioni in classifica.

120
Antonio (Guest) 15-01-2016 12:00

Scritto da simona
Una wild card la Schiavo se la meritava.
Quanto poco rispetto per questa giocatrice che ha dato davvero tanto!
Che amarezza…

119
Antonio (Guest) 15-01-2016 11:57

Scritto da rossi
Scandaloso comunque che non le abbiano dato una Wild card ……

118
Ragazza cioè (Guest) 15-01-2016 11:57

Scritto da dexmat91@hotmail.it
Vergogna è l unica parola che associo agli Organizzatori dell AUSTRALIAN OPEN.Non avete dato la Wild Card ad una giocatrice che ha fatto la storia,vincendo un Roland Garros e facendo divertire tutto il mondo giocando a tennis.Non gli avete permesso di eguagliare un record….mi fate ribrezzo australiani

Scusa anche dare una wc alla date le farebbe battere il record di tennista più anziana a partecipare ad un main draw slam.. Ma che vuol dire questa tua riflessione? Se deve essere record deve esserlo per meriti propri non per gentili concessioni.. Non credo che la sughijama sia arrivata al record presenze slam in forza di wild card racimolate a destra e a manca, perciò di che ti lamenti?

117
Ragazza cioè (Guest) 15-01-2016 11:48

Scritto da andy
Avevo previsto che passava solo fabbiano,ci ho pure messo 100 euro sulle sconfitte di giustino e donati

Wow che veggente… Peccato però avresti potuto sforzarti un po di più

116
andy (Guest) 15-01-2016 11:43

Scritto da Angioletto
Sugli italiani, qualcuno aveva dubbi sul nostro pietoso livello di arrotoni mammoni che barcamenano grazie ai soldi dei paparini per mille futures? Della paura di uscire e misurarsi con giocatori più forti? Se anzichè in Italia fossero nati in Danimarca o in Egitto, e senza trovarsi di fronte 1000 S. Margherita di Pula, tra i primi 500 avremmo ben pochi giocatori. Il movimento è alla deriva, basta vedere il presidente e i vertici FIT. Purtroppo esistono pochi centri FIT aggiornati, idonei ed al passo con i tempi. Per fortuna qualcosa c’è, spesso più frutto di abilità ed intuizione di singole persone, più che di un progetto collettivo. Vogliamo parlare del livello mentale? Guardate tutti gli accoppiamenti delle quali, i pronostici, e poi come è finita? Non dirà nulla, ma guardate i risultati dei tie-break di questi giorni degli italiani? Il bilancio vinti/persi? Quanti giocatori avanti si sono fatti rimontare. Ah già è il caldo e la superficie

Chapeau

115
MIKE77 15-01-2016 11:39

Purtroppo devo essere d’accordo con i piu’ critici col movimento tennistico italiano in generale.
Avevo il sospetto che la presenza di tanti tennisti Italiani nei primi 500 derivasse piu’ dalla possibilita’ per i nostri di fare tanti tornei organizzati in Italia (tra challenger e futures) che non da un miglioramento del nostro livello tennistico generale.
Il fatto che su 13 iscritti alle qualificazioni nemmeno uno sia arrivato al terzo turno mostra che il mio sospetto sia fondato!
La classifica dei nostri credo sia sopravvalutata, in troppi perdono da giocatori molto piu’ sotto in classifica.
Il fatto di avere tanti tornei credo che in generale sia un bene ma non ci dobbiamo fare ingannare dalla folta presenza di italiani in classifica nei primi 500, c’e’ ancora molto lavoro da fare.

114
IvanLendl (Guest) 15-01-2016 11:38

bello vedere la schiavone che lotta come una 20enne. grande esempio.
poi le quali degli slam sono davvero delle mietitrebbie, arrivare in fondo è difficile quasi quanto vincere un challenger per il livello degli incontri che devi affrontare.

113
arrivederci (Guest) 15-01-2016 11:31

Ma a questo punto, sfumato il record, si ritirera’?

112
rossi 15-01-2016 11:26

Rispetto molto la Schiavone ,ma resto dell’ idea che sarebbe stato meglio un ritiro a fine 2014 , quando era ancora nelle prime 60/70 del mondo
Una campionessa del RG non puo’ sbracare cosi’in una qualificazione
Scandaloso comunque che non gli abbiano dato una Wild card ……

111
pallettaro (Guest) 15-01-2016 11:24

@ Gabriele da Firenze (#1508136)

Non possiamo criticare. Quindi tutti “no comment”…. :mrgreen: :mrgreen:

110
fabio (Guest) 15-01-2016 11:21

Debacle italiana inutile gettarsi in altri tipi di anALISI ……per quanto riguarda la Schiavone contenta lei di continuare a fare certe figure.

109
I love tennis (Guest) 15-01-2016 11:21

@ I love tennis (#1508363)

*portato

108
I love tennis (Guest) 15-01-2016 11:20

Guardate invece come sono messi i cinesi,complessivamente hanno parto tra uomini e donne un comparto di 7 giocatori al terzo turno.Credo sia un record per la Cina.

107
pallettaro (Guest) 15-01-2016 11:20

@ donati n1 (#1508234)

Pare che non si possa dire. Bisogna essere rispettosi ed educati. Dobbiamo dire che va tutto bene. Avanti ragazzi. Continuate pure a perdere!

106
potoandavi (Guest) 15-01-2016 11:02

Debacle totale purtroppo,il cemento australiano mai ci e’ stato amico ma nessuno al terzo turno di quali e’ un risultato imbarazzante nonostante il campo partecipanti duro e selettivo,si dovrebbero fare riflessioni a livello piu’ alto che ovviamente non arriveranno.

105
simona (Guest) 15-01-2016 10:56

@ proio (#1508313)

Mah, quello che mi lascia stupita di Francesca sono proprio le sue prestazioni: è capace di fare un match ad altissimo livello e quello dopo una performance imbarazzante. Io credo sia una questione fisica: avrebbe bisogno di un maggior tempo di recupero fra un match e l’altro.

104
simona (Guest) 15-01-2016 10:52

@ Angioletto (#1508315)

Sono d’accordo. Grande Schiavo

103
simona (Guest) 15-01-2016 10:50

Una wild card la Schiavo se la meritava.
Quanto poco rispetto per questa giocatrice che ha dato davvero tanto!
Che amarezza…

102
biglebowsky 15-01-2016 10:49

con 3 vinte e 11 perse si può parlare di risultato complessivo molto negativo?

101

Lascia un commento