La classifica del tennis italiano a confronto con quella di inizio anno

30/12/2015 12:48 24 commenti
Matteo Donati classe 1995, n.180 del mondo
Matteo Donati classe 1995, n.180 del mondo

La classifica del tennis italiano a confronto con quella di inizio anno (tenendo conto dei primi 500 atp, e dei 1000 solo per gli under 20) restituisce un quadro indubbiamente positivo.

Tanti giocatori che hanno fatto un salto notevole rispetto al proprio livello di inizio anno: Donati, Bahamonde, Sonego, Berrettini, Cecchinato Caruso, Mager, Eremin, Fabbiano, Naso, Bellotti, Giustino, Giannessi, Bega, Crepaldi, Bortolotti.

Bene anche Seppi e Vanni. In saldo veramente negativo soltanto Viola, Trevisan, il giovane Baldi (Travaglia non conta, bloccato dagli infortuni). Tanti vicini al loro best ranking, 32 giocatori nei top500, 11 under20 nei 1000 altri giovani in ascesa (senza dimenticare subito dietro i 97/98/99 Della Valle, Ocleppo e Guerrieri).

fascia 1 – 1998-1995 (under 20) BABY
DONATI, 1995, 180 ATP (inizio stagione 407), + 227
BAHAMONDE, 1996, 362 ATP (inizio stagione 1105) + 743
SONEGO, 1995, 370 ATP (inizio stagione 812) + 442
QUINZI, 1996, 383 ATP (inizio stagione 424), + 41
NAPOLITANO, 1995, 406 ATP (inizio stagione 468), + 62
BERRETTINI, 1996, 525 ATP (inizio stagione NC)
MASSARA, 1995, 700 ATP (inizio stagione 2174) + 1474
CAPECCHI, 1995, 754 ATP (inizio stagione 852), + 98
BALDI 1996, 894 ATP (inizio stagione 830) – 64
DI NICOLA G., 1995, 906 ATP (inizio stagione 1718), + 812
VAVASSORI, 1995, 988 ATP (inizio stagione NC)

fascia 2 – 1994-1992 (under 23) GIOVANI
CECCHINATO, 1992, 90 ATP (inizio stagione 159), + 69
CARUSO, 1992, 227 ATP (inizio stagione 455), + 228
GAIO, 1992, 245 ATP (inizio stagione 310), + 65
MAGER, 1994, 327 ATP (inizio stagione 454) + 127
EREMIN, 1993, 338 ATP (inizio stagione 709), + 371
GIACALONE, 1992, 445 ATP (inizio stagione 430), – 15

fascia 3 – 1991-1985 (24-30) MATURI
FOGNINI, 1987, 21 ATP (inizio stagione 20) – 1
BOLELLI, 1985, 58 ATP (inizio stagione 55), – 3
VANNI, 1985, 106 ATP (inizio stagione 151) + 45
FABBIANO 1989, 157 ATP (inizio stagione 256) + 99
ARNABOLDI, 1987, 158 ATP (inizio stagione 181), + 23
NASO, 1987, 221 ATP, (inizio stagione 377), + 156
BELLOTTI, 1991, 242 ATP (inizio stagione 477) + 235
MARCORA, 1989, 246 ATP (inizio stagione 233), – 13
GIUSTINO, 1991, 252 ATP (inizio stagione 366), + 114
GIANNESSI, 1990, 254 ATP, (inizio stagione 369), + 115
VIOLA, 1987, 288 ATP (inizio stagione 190) -98
BEGA 1991, 323 ATP (inizio stagione 507 ) + 184
CREPALDI, 1990, 324 ATP, (inizio stagione 472) + 148
BORTOLOTTI, 1991, 397 ATP, (inizio stagione 679), +282
TRAVAGLIA, 1991, 457 ATP (inizio stagione 198), – 259
GHEDIN R., 462 ATP (inizio stagione 669), + 207
TREVISAN, 1989, 464 ATP, (inizio stagione 388) – 76

fascia 4 – 1984 in poi (over 30) SENIOR
SEPPI, 1984, 29 ATP (inizio stagione 45) +16
LORENZI, 1981, 68 ATP (inizio stagione 64) –4
VOLANDRI, 1981, 192 ATP (inizio stagione 212) + 20
CIPOLLA, 1983, 325 ATP (inizio stagione 336) + 11


Un Grazie a Nere


TAG:

24 commenti. Lasciane uno!

frittella (Guest) 31-12-2015 12:50

quante nazioni hanno più giocatori nei top 500 dell’italia?
32 giocatori tra i top 500 è un risultato onorevole, manca il top player, è vero, però ogni settimana qualche ottimo risultato arriva sempre, e con i nati tra il 95 e il 2000 ci sta anche che il numero aumenti

24
nere 31-12-2015 00:46

Scritto da Nevskij
Le analisi non possono essere limitate a 12 mesi. La prima considerazione da fare è che a fine 2014 dovevamo essere messi davvero male…

ah be magari rispetto al 1912 ancor peggio di sicuro

23
nere 31-12-2015 00:45

Scritto da Radames
L’articolo restituisce un quadro interessante, ma incompleto: se fossero stati tenuti in considerazione anche i tennisti che sono USCITI dai 500 ATP rispetto ad inizio anno (Starace, Sinicropi…), avremmo avuto qualche segno meno in più. Anche a me nel complesso è parso un anno più che buono per il nostro movimento.

giusto sinicropi e starace, nessun altro. Uno che era 450 atp e oscilla a cavallo di quella posizione, l’altro – nel bene o nel male, nel giusto o nello sbagliato non so – radiato dalla federazione per squalifica. non mi sembra che questi due casi particolari modifichino la sostanza dell’analisi

22
daniele inches (Guest) 30-12-2015 23:25

Qualcuno conosce la programmazione di Donati dopo Happy Valley e quali AO?
Grazie

21
palli (Guest) 30-12-2015 21:26

Scritto da fabrizio
Secondo me non siamo messi così male nemmeno a ricambi femminili.
Certo, è brutto avere solo una 35enne nelle quali di uno Slam, però nel 2016 le cose potrebbero cambiare rapidamente.
Oltre alle due ex promesse Caregaro e Burnett, (classe ’92) che finora hanno avuto un sacco di infortuni, abbiamo parecchie giovani giocatrici che porebbero rapidamente arrivare a disputare le quali di uno Slam:
– le 95 Ferrando e Matteucci, che sono poco sopra le 300;
– Martina Trevisan, classe ’93, ma gran talento;
– Jasmine Paolini, anche lei rallentata da tanti infortuni, ma che ha dimostrato di poter raggiungere un livello alto.
E poi c’è la Barbieri, che sicuramente vale molto più della sua classifica.
In prospettiva, abbiamo le 97 Bianca Turati e Jessica Pieri, piccoline, ma di grande tecnica e talento, la ’98 Samsonova, che ha potenza da vendere, le ’99 Bilardo (mancina alta, potente e talentuosa), Tatiana Pieri, Monica Cappelletti (gran diritto), Rosanna Maffei (piccola ma rapidissima e intelligente).
Insomma, secondo me con le giovanissime non siamo messi così male.
Il problema vero è stato l’aver perso tanti talenti della generazione fra le nate 88 e 94 (Dentoni, Di Sarra, Giovine, Vaideanu, Vivienne Vierin, Moratelli, Albano e tante altre).
In parte per sfortuna, in parte per cattive scelte, in parte per cattiva organizzazione (non c’era ancora in FIT il Settore Over 18).

Concordo sull’analisi del movimento femminile… Secondo me nel futuro potremo ottenere dei buoni risultati, magari non ottimi come in questo periodo, ma comunque soddisfacenti. Dal mio punto di vista sono migliorate veramente tanto Ferrando,Brescia, Matteucci e le un po’ meno giovani Caregaro e Trevisan,che con la trasferta messicana hanno dimostrato di potersela giocare… Secondo me potranno entrare già nel prossimo anno fra le top200

20
Nevskij (Guest) 30-12-2015 17:29

Le analisi non possono essere limitate a 12 mesi. La prima considerazione da fare è che a fine 2014 dovevamo essere messi davvero male…

19
Radames 30-12-2015 16:44

L’articolo restituisce un quadro interessante, ma incompleto: se fossero stati tenuti in considerazione anche i tennisti che sono USCITI dai 500 ATP rispetto ad inizio anno (Starace, Sinicropi…), avremmo avuto qualche segno meno in più. Anche a me nel complesso è parso un anno più che buono per il nostro movimento.

18
Stefanotrapp (Guest) 30-12-2015 16:04

Articolo interessantissimo! Un grande Grazie alla redazione

17
gido 30-12-2015 15:48

un abbraccio a tutti i nostri ragazzi (anche ai diversamente giovani) e un augurio per un fantastico 2016 a partire dagli AO.

Un grosso e speciale in bocca al lupo al mio concittadino Donati!!!

16
superpeppe (Guest) 30-12-2015 15:40

Probabilmente quello che è riuscito a fare il salto di qualità più grande è bahamonde ovvero il ragazzo meno italiano di tutti

15
Mithra 30-12-2015 14:58

GUERRIERI Andrea 1998, n.1087 Atp da not ranking di inizio anno.

14
Luca (Guest) 30-12-2015 14:34

Movimento in crescita…speriamo per l’anno prossimo Vanni e Donati stabilmente in top100 e Seppi e Fognini con un titolo ATP e quarti di finale slam (mi basta da uno dei due)

13
Alfredo 30-12-2015 14:34

Complimenti analisi interessante.

12
fabrizio (Guest) 30-12-2015 14:30

Secondo me non siamo messi così male nemmeno a ricambi femminili.

Certo, è brutto avere solo una 35enne nelle quali di uno Slam, però nel 2016 le cose potrebbero cambiare rapidamente.

Oltre alle due ex promesse Caregaro e Burnett, (classe ’92) che finora hanno avuto un sacco di infortuni, abbiamo parecchie giovani giocatrici che porebbero rapidamente arrivare a disputare le quali di uno Slam:
– le 95 Ferrando e Matteucci, che sono poco sopra le 300;
– Martina Trevisan, classe ’93, ma gran talento;
– Jasmine Paolini, anche lei rallentata da tanti infortuni, ma che ha dimostrato di poter raggiungere un livello alto.

E poi c’è la Barbieri, che sicuramente vale molto più della sua classifica.

In prospettiva, abbiamo le 97 Bianca Turati e Jessica Pieri, piccoline, ma di grande tecnica e talento, la ’98 Samsonova, che ha potenza da vendere, le ’99 Bilardo (mancina alta, potente e talentuosa), Tatiana Pieri, Monica Cappelletti (gran diritto), Rosanna Maffei (piccola ma rapidissima e intelligente).

Insomma, secondo me con le giovanissime non siamo messi così male.

Il problema vero è stato l’aver perso tanti talenti della generazione fra le nate 88 e 94 (Dentoni, Di Sarra, Giovine, Vaideanu, Vivienne Vierin, Moratelli, Albano e tante altre).

In parte per sfortuna, in parte per cattive scelte, in parte per cattiva organizzazione (non c’era ancora in FIT il Settore Over 18).

11
nere 30-12-2015 14:16

Scritto da dani1kenobi
Avrei considerato anche Guerrieri….

mi sono attenuto strettamente ai top1000 per i giovani. guerrieri è poco oltre

10
CannoniereKarlovic (Guest) 30-12-2015 14:09

Movimento in fortissima crescita, e non vengono considerati prospetti interessantissimi come Guerrieri, Dalla Valle, Giacomini…
Le uniche delusioni sono state Baldi, Quinzi e un po’ Napolitano da cui mi aspettavo di più…
Travaglia è rientrato da un infortunio e se Marcora non si fosse infortunato dopo quella finale challenger ora lo avremmo visto più in alto…
Tra le sorprese senza dubbio Berrettini, Donati, Bahamonde e Sonego…
Il futuro secondo me è più che roseo a differenza del femminile.

9
mac (Guest) 30-12-2015 14:07

sicuramente siamo migliorati in quest’anno, ma questa statistica è lacunosa. se considerate solo i primi 500 si evidenziano i salti in alto alla Sonego , ma si nascondono quelli indietro tipo sinicropi da 430 a 598 ….-168.

8
manuel (Guest) 30-12-2015 13:49

direi che il saldo è positivo + 17 .
l’anno scorso eravamo sul + 11 ; si cresce piano,ma si cresce…in fondo in italia funziona cosi.

7
luigi (Guest) 30-12-2015 13:38

parlando di giovani nei 100 può entrare il grande Donats.
nei 200 spero Bahamonde sonego e Caruso
su GQ non mi addentro in previsioni

6
Marco Garda (Guest) 30-12-2015 13:22

questo anno avemo tanti giocatori che entrano nei 100-200. cioè tanti giocatori nei tornei che contano forza italia e forza GQ

5
dani1kenobi (Guest) 30-12-2015 13:12

Avrei considerato anche Guerrieri….

4
Catalano (Guest) 30-12-2015 13:05

Bella analisi che testimonia come il movimento tennistico maschile sia molto vivace anche considerando il numero di tornei future vinti . Aspettiamo con ansia il top player che speriamo sia tra le prime 2 fasce!! Buon tennis per il 2016 !!

3
Andrea not Petkovic 30-12-2015 13:00

Articolo davvero interessante. Vorrei far notare anche un altro gran cambiamento di Bahamonde: la nazionalità :mrgreen:

2
Luca Milano (Guest) 30-12-2015 12:58

e dire che c’è in giro gente che dice che siamo allo sbando totale

1