Giovani crescono Copertina, Generica

Un altro Borna sulla via della Croazia

12/12/2015 12:29 6 commenti
Borna Devald classe 2002
Borna Devald classe 2002

Con Borna Coric, il teenager con miglior classifica ATP, la Croazia può stare tranquilla per quanto riguarda i propri talenti del circuito maschile.

Un giovane croato da tenere d’occhio nei prossimi anni è anche Borna Devald, 13enne.
Devald, lo scorso anno, è stato capace di trionfare all’Orange Bowl under 12, battendo in finale per 6-1 6-0 il coetaneo svedese Ross Weibull.
Quest’anno Borna ha vinto due tornei Under 14 ed ha uno score di 38 vittorie e 14 sconfitte.

La cosa certa è che alla Croazia non mancano certamente talenti…


Lorenzo Carini


TAG: , ,

6 commenti

Obionekenobi (Guest) 12-12-2015 16:48

Borna devald è uno dei migliori 2002 europei ma ce ne sono altri molto forti. Devald al pari di tcazala e svrcina può contare su fisico sviluppato ma i conti si faranno quando tutti saranno alla pari fra qualche anno. Tenete d’occhio Mayot francese e anche altri. I nostri sono molto bravi ma non hanno giocato molto nel circuito nel 2015. Unico 2002 che ha vinto torneo U14 è stato Bernardi Mattia a Dublino.

6
Mariano (Guest) 12-12-2015 16:17

Su 16 tornei giocati eta in europa solo due vinti con 14 partite perse e tante eliminazioni ai primi turni. Questo dovrebbe essere il futuro campione? Andatevi a vedere gli score dei nostri 2002 musetti, tabacco e federica sacco. Sono nettamente superiori a devald ma non i migliori a livello europeo

5
Gabriele da Firenze 12-12-2015 16:10

Scritto da AndryREAX
@ Gabriele da Firenze (#1497173)
Forse non segui molto il tennis tra gli junior, perchè non penso diresti così

Non capisco perché non direi così…me lo spieghi, please? :mrgreen:

4
AndryREAX 12-12-2015 15:48

@ Gabriele da Firenze (#1497173)

Forse non segui molto il tennis tra gli junior, perchè non penso diresti così :)

3
l Occhio di Sauron 12-12-2015 15:41

@ Gabriele da Firenze (#1497173)

sicuramente la nostra federazione fa ben poco se non ripiegarsi su se stessa e darsi pacche sulle spalle da sola quando per miracolo qualche risultato arriva..

Però in Italia, POLITICAMENTE, il calcio schiaccia tutto, i soldi che ci sono attorno al calcio fanno si che il calcio sia naturalmente protetto da qualsiasi altra distrazione.. e non ci si può fare nulla.

Poi mettiamoci anche che l’italia in quanto paese occidentale pigro e appagato (ma ancor peggio corrotto) non ha più quella produzione giovanile di piglio spartano che insegna alle nuove generazioni a lottare per farsi strada nella vita

Mettendo il tutto insieme è normale che la Croazia, Paese di 4 (QUATTRO) milioni di abitanti ce le suoni di brutto..

(e sarebbe comico, ma non impossibile, anche nel calcio)

2
Gabriele da Firenze 12-12-2015 14:10

…eppure la Coazia è a due passi dall’Italia…sarà che c’è un’altra Federazione e un’altra mentalità?
Proposta: licenziamo TUTTI i dirigenti della nostra Fed e affidiamoci ai vicini di casa, chissà che… :-)

1

Lascia un commento