La FIT mette gli occhi su Lisa Pigato

20/11/2015 12:19 4 commenti
Lisa Pigato, campionessa d'Italia Under 12, è una delle “osservate speciali” per la nazionale Under 14
Lisa Pigato, campionessa d'Italia Under 12, è una delle “osservate speciali” per la nazionale Under 14

Non si può parlare di fulmine a ciel sereno, ma certo di bella sorpresa. La Federtennis ha ufficialmente messo gli occhi su Lisa Pigato, giovanissima stella dello Junior Tennis Milano.

Nei giorni scorsi, al club milanese di via Cavriana sono giunti Maurizio Calcagno, tecnico nazionale della Federtennis, e Giovanni Paolisso, responsabile della nazionale femminile Under 14, proprio per osservare la piccola di casa Pigato. Una visita che si ripeterà con cadenza mensile proprio per monitorare l’atleta e verificarne i continui progressi. A dire il vero, Lisa era già nel nel giro delle azzurrine, tant’è che aveva rappresentato i nostri colori nel luglio scorso quando, insieme a Matilde Paoletti e Laura Mair, ha fatto parte della spedizione azzurra che in Repubblica Ceca ha disputato la European Summer Cup 2015 sotto la guida di coach Massimo Valeri. Adesso però c’è un salto di categoria da affrontare, anche se è ancora presto per dire se Lisa verrà convocata o meno nella selezione Under 14 con un anno d’anticipo. In un certo senso, quindi, c’era da aspettarsi un interesse nei confronti di Lisa dal momento che la giovanissima tennista ha disputato una stagione davvero notevole, cominciata col successo al Lemon Bowl nella categoria Under 12 e culminata con la vittoria nella Coppa Lambertenghi 2015. Di recente, poi, era stata giudicata miglior giocatrice nel Trofeo Francesca Morini in quel di Prato, competizione a cui partecipavano le migliori rappresentative regionali Under 12.

Una bella soddisfazione per Lisa, che quest’anno ha dimostrato a più riprese tutto il suo talento, ma anche per lo Junior Tennis, centro dove la giovanissima promessa del tennis azzurro ha trovato un luogo ideale per allenarsi, come conferma il papà-coach Ugo: “Non capita tutti i giorni di lavorare in un club che mette a disposizione 9 campi per i propri atleti e 5 maestri solo per l’agonistica. Non a caso oltre a fare i complimenti a Lisa, i tecnici federali hanno visto come si lavora allo Junior Tennis e ne sono rimasti favorevolmente impressionati. Questa ‘visita’ è un premio per tutte le persone che lavorano quotidianamente qui”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche la presidente, Antonella Gilardelli: “Un riconoscimento per Lisa che ci riempie di orgoglio e che conferma la vocazione dello Junior Tennis Milano verso i giovani atleti che qui da noi possono crescere dal punto di vista tecnico, sempre nel rispetto dei valori fondanti dello Junior come l’educazione e il rispetto per gli avversari. Così si vince due volte”.


TAG: ,

4 commenti

stankosky 21-11-2015 11:25

rovineranno anche questa…

4
davide (Guest) 20-11-2015 17:16

Scritto da Joe Metafora
Amen

Scritto da Kriss69forever
Comprendo le esigenze giornalistiche, ma mi auguro che passi una legge o quant’altro che vieti di mettere una 12enne in “prima pagina”. La pressione la può distruggere.
Nel contempo, auguro a Lisa una felice crescita personale e tennistica, in seno alla sia famiglia.

Anche perché l’attenzione della FIT descritta nell’articolo è quella che viene riservata ad almeno altri 20-30 altri coetanei e coetanee in tutta Italia, ovvero la convocazione per 2 giorni a settimana nei centri periferici di allenamento e in altri giorni l’assistenza dei tecnici federali direttamente presso i circoli di provenienza dei ragazzi.

Insomma, la notizia non c’è… :roll:

3
Joe Metafora (Guest) 20-11-2015 15:57

Amen

Scritto da Kriss69forever
Comprendo le esigenze giornalistiche, ma mi auguro che passi una legge o quant’altro che vieti di mettere una 12enne in “prima pagina”. La pressione la può distruggere.
Nel contempo, auguro a Lisa una felice crescita personale e tennistica, in seno alla sia famiglia.

2
Kriss69forever 20-11-2015 14:47

Comprendo le esigenze giornalistiche, ma mi auguro che passi una legge o quant’altro che vieti di mettere una 12enne in “prima pagina”. La pressione la può distruggere.
Nel contempo, auguro a Lisa una felice crescita personale e tennistica, in seno alla sia famiglia.

1

Lascia un commento