Campionato Serie A1 Copertina, Generica

Campionato Serie A1 Maschile e Femminile: I risultati della sesta giornata con i resoconti di alcuni incontri

16/11/2015 00:31 5 commenti
Giulia Sussarello ha vinto il suo primo match del campionato nella sfida casalinga della sesta giornata contro il Tc Prato
Giulia Sussarello ha vinto il suo primo match del campionato nella sfida casalinga della sesta giornata contro il Tc Prato

Questi i risultati della sesta giornata del Campionato Italiano di Serie A1 Maschile e Femminile.

Si chiude il girone eliminatorio della serie A1 di tennis con le due squadre del Tc Prato che accedono entrambe alle semifinali scudetto. I maschi nell’ultimo turno hanno affrontato in casa i Due Ponti Roma e pareggiano 3-3 dando spazio ai giovani. Le donne, presentatesi a Saronno con una formazione rimaneggiata, sono state sconfitte dal Tc Ceriano. “Due squadre in semifinale è per noi un risultato storico – spiega il direttore sportivo del Tc Prato, Franco Mazzoni – e soprattutto in questa giornata abbiamo dato spazio ai nostri giovani. Nel maschile hanno esordito in 3 (Trovato, Donato e Innocenti) e nel femminile Peoni e Piccinetti hanno rigiocato un’altra gara nel massimo campionato per fare esperienza. Ora le donne affronteranno il Tc Parioli Roma la prima a Roma il 22 novembre e poi la sfida decisiva in casa domenica 29 novembre. Per i maschi ci sarà il sorteggio con Tc Italia, Tc Park Genova e Canottiere Aniene come possibili antagoniste”. Dopo il minuto di silenzio per la strage di Parigi con tutte e due le squadre in campo insieme Jacopo Stefanini (Tc Prato) nella prima sfida ha avuto ragione di Abbrucciati per 60 63 poi l’esordiente Carlo Donato ha perso contro Teodori 57 64 62. Sul centrale c’è stato un bel match tra lo straniero del Tc Prato Gerald Melzer e l’ex Davis Men Potito Starace, alla rpesenza di un bel pubblico, con la vittoria del giocatore di casa per 75 64. Infine Claudio Grassi ha superato Leonardo Azzaro per 6-2 6-4. Nei doppio spazio ai giovani con la coppia Stefanini e Donato che è stata superata dal duo Starace-Teodori mentre Trovato e Innocenti sono stati sconfitti da Azzaro-Abbruciati. A Saronno su un campo velocissimo le giocatrici di Carla Mel sono uscite sconfitte ma con il pass semifinale già in mano “E’ stata un’esperienza per le ragazze – spiega Carla Mel – su un campo davvero veloce. Ora pronte per la semifinale”.



Ceriano festeggia il terzo posto nel girone 2 della Serie A1 2015. La squadra brianzola centra l’obiettivo e chiude il discorso all’ultima giornata, superando in casa le prime della classe di Prato per 4-0. A dire il vero le chance di sorpasso da parte di Albinea, in quarta posizione, erano già minime, ma l’ottima prestazione della formazione cerianese nell’ultimo atto del girone ha sancito il verdetto. Certo, il team toscano, già sicuro del primo posto nel raggruppamento, si è presentato sui campi del Robur Saronno in formazione ampiamente rimaneggiata, ma ciò non ridimensiona l’impresa stagionale della matricola brianzola che alla sua prima presenza nella massima serie si regala la soddisfazione di battere in casa anche le prime della classe dopo le campionesse d’Italia uscenti di Genova. Il netto successo sulle toscane, senza Camerin e Dentoni lasciate a risposo, proietta la formazione capitanata da Marcella Campana verso la decisiva sfida play-out contro il Circolo del Tennis Castellazzo (Parma), ultima classificata del girone 1 con zero punti all’attivo. La prossima settimana è in programma la prima delle due sfide, in trasferta, mentre domenica 29 si giocherà il decisivo match di ritorno a Saronno. La formazione emiliana è ricca di Under 16 e in prospettiva è certamente una delle realtà più interessanti, ma sulla carta Ceriano appare nettamente favorita. Tuttavia nei doppi confronti servirà un’attenta gestione per evitare sorprese. La salvezza sarebbe un traguardo storico per una squadra che una decina d’anni fa iniziava la sua avventura nella Serie D e che oggi invece si trova a disputare la A1 sui campi più prestigiosi dello stivale. Il Presidente del Ct Ceriano, Severino Rocco, non ha dubbi: “A settembre, quando c’è stata la presentazione ufficiale della nostra squadra, avrei firmato subito per un risultato del genere; fino a questo punto siamo più che soddisfatti di questo campionato anche se resta un pizzico di amarezza per le chance sprecate nel doppio confronto con Albinea che ci avrebbero consentito addirittura di conquistare il secondo posto e di andare alle semifinali-scudetto. Ma adesso pensiamo a questo play-out, che per noi è decisivo”.

La sfida contro Prato ha comunque offerto spunti importanti per Ceriano, primo fra tutti il successo di Giulia Sussarello (2.2) contro Lisa Piccinetti (2.4) nel primo incontro di giornata. Dopo aver impegnato a fondo tenniste di assoluto livello, come Alberta Brianti del Park Genova, Giulia ha conquistato una vittoria netta e meritata che le può regalare la fiducia necessaria per l’ultimo sprint stagionale. La comasca ha dominato la sfida fin dalle prime battute, riuscendo a tenere l’avversaria sempre lontana dalla linea di fondo e chiudendo per 6-2 6-3. Poi è stata la volta di Clelia Melena (2.7) che non ha avuto difficoltà a imporsi su Claudia Romoli (3.1) per 6-2 6-1. I drop e i continui cambi di ritmo della tennista toscana non hanno mai infastidito la 29enne di Lugano che ha liquidato la pratica in meno di un’ora. Il terzo e decisivo punto lo ha conquistato Alice Moroni (2.2), brava a non steccare contro la giovanissima promessa Giulia Peoni (2.4), vincitrice del Torneo Avvenire 2015, uno dei più prestigiosi eventi Under 16 al mondo in scena al Tc Ambrosiano di Milano. Il doppio 6-2 firmato Moroni ha chiuso matematicamente i conti. Così come la fase a gironi. E ora spazio alla doppia sfida contro il Castellazzo, una sfida che può valere un altro sogno. La Serie A1 2016



Era scritto, ancor prima che cominciasse l’ultima giornata. Il Tc Crema chiude il girone del campionato di serie A1 al secondo posto con 11 punti, alle spalle della Canottieri Aniene Roma, e in questo modo termina il suo torneo garantendosi la presenza nella massima categoria anche per il 2016, senza dover passare dai play-out. Il pareggio interno contro Maglie (3-3) non aggiunge né toglie nulla a una stagione che va in archivio comunque con tanti motivi per sorridere, malgrado ci sia pure, in fondo, qualche piccolo rimpianto. Contro i pugliesi, soltanto un miracolo (vittoria di Crema per 6-0 e contemporanea sconfitta dell’Aniene con lo stesso punteggio), avrebbe permesso ai lombardi di agganciare la vetta della classifica e dunque i play-off scudetto. Una volta saputo che i capitolini si erano portati in vantaggio contro Bassano, nella sfida poi terminata per 5-1, il resto della giornata è diventato una sorta di amichevole, con tanto bel tennis e buoni segnali per il futuro. I tre punti di Crema li hanno portati nei singolari Riccardo Sinicropi, a segno dopo una bella battaglia contro il piemontese Crepaldi, e Nicola Remedi, facile vincitore sul terza categoria Baglivo. In doppio, spartizione della posta grazie al duo Melchiorre/Sinicropi, in grado di imporsi su Portaluri e Grimolizzi.

“Riccardo Sinicropi ci ha fatto vedere un bellissimo tennis – spiega il capitano Armando Zanotti – ed è stato il protagonista di quest’ultima giornata, purtroppo ininfluente. La cosa positiva, pur in un match che non ha cambiato le nostre sorti, è stata proprio questa: vedere l’impegno da parte di tutti per chiudere in bellezza”. Come detto, la promozione a pieni voti della squadra è indiscutibile, malgrado un inizio campionato che ancora oggi lascia un po’ di amaro in bocca. “Peccato – continua Zanotti – perché non siamo riusciti ad agganciare una prima posizione che poteva essere alla nostra portata. Siamo partiti con un pareggio contro il team di Roma che in quel momento non pareva così imbattibile, anche se a noi mancava Matteo Donati. Con una vittoria in avvio sarebbe cambiato tutto, invece poi l’Aniene ha preso fiducia e ha cominciato a crederci, tanto che adesso potrà dire la sua per il tricolore, avendo una rosa ampia e competitiva. Per noi, a prescindere da quella sfida, è stata una stagione positiva, e se non cambieranno i regolamenti, per l’anno prossimo avremo una marcia in più. Perché Ungur sarà all’ottavo anno con noi, mentre Donati avrà più esperienza e sarà ancora più forte. Complessivamente l’obiettivo è stato raggiunto, siamo un gran bel gruppo e consideriamo questo 2015 come un test ben riuscito”.




ITA Serie A1 Maschile – 6° Giornata


GIRONE 1


Tennis Club Italia (Forte dei Marmi) – Tennis Club Parioli (Roma) 4-2
Matteo Fago (Parioli) b. Jan-Lennard Struff (Forte dei Marmi) 76 (4) 26 64
Filippo Volandri (Forte dei Marmi) b. Francesco Bessire (Parioli) 60 61
Walter Trusendi (Forte dei Marmi) b. Federico Bonacia (Parioli) 61 60
Matteo Marrai (Forte dei Marmi) b. Andrea Bessire (Parioli) 60 60
Walter Trusendi/Daniele Giorgini (Forte dei Marmi) b. Matteo Fago/Federico Bonacia (Parioli) 64 63
Andrea Bessire/Francesco Benedetti (Parioli) b. Alessio Grasso/Mattia Mancini (Forte dei Marmi) 62 64
G.A. Alessandro Bartoletti; arbitri: Alessandro Atzori, Alessandro Parlini, Chiara Saviozzi

Società Canottieri Casale – Sporting Club Selva Alta (Vigevano) 3-3
Jarslav Pospisil (Casale) b. Daniele Munoz De La Nava Rodriguez (Selva Alta) 64 76 (7)
Filippo Baldi (Selva Alta) b. Nicola Ghedin (Casale) 26 63 75
Marco Bella (Casale) b. Massimiliano Dotti (Selva Alta) 60 62
Lorenzo Reale (Casale) b. Nicola Curto (Selva Alta) 62 62
Giovanni Rossanigo/Massimiliano Dotti (Selva Alta) b. Nicola Ghedin/Lorenzo Reale (Casale) 63 36 10-5
Daniele Munoz De La Nava Rodriguez/Filippo Baldi (Sleva Alta) b.Jaroslav Pospisil/Marco Bernardi (Casale) 63 61
G.A. Renzo Perfumo; arbitri: Filippo Gava, Christian Marangoni, Massimiliano Pollone

CLASSIFICA
18 (6) Tennis Club Italia (Forte dei Marmi) – semifinali playoff
10 (6) Tennis Club Parioli ASD (Roma) – resta in Serie A1
5 (6) Sporting Club Selva Alta (Vigevano) – playout salvezza
1 (6) Società Canottieri Casale – playout salvezza



GIRONE 2

A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema – Circolo Tennis Maglie 3-3
Nicola Remedi (Crema) b. Francesco Baglivo (Maglie) 61 61
Francesco Garzelli (Maglie) b. Filippo Mora (Crema) 61 60
Arturo Gaston Grimolizzi (Maglie) b. Davide Melchiorre (Crema) 63 63
Riccardo Sinicropi (Crema) b. Erik Crepaldi (Maglie) 36 64 76
Riccardo Sinicro/Davide Melchiorre (Crema) b. Arturo Gaston Grimolizz/Giorgio Portaluri (Maglie) 62 61
Francesco Garzelli/Erik Crepaldi (Maglie) b. Nicola Remedi/Alessandro Coppini (Crema) 75 64
G.A. Giampaolo Zoboli; arbitri: Alessandro Provasi, Enrico Paleari, Francesca Baldini

Circolo Canottieri Aniene (Roma) – Società Tennis Bassano 5-1
Grzegorz Panfil (Aniene) b. Marco Bortolotti (Bassano) 75 60
Flavio Cipolla (Aniene) b. Francesco Salviato (Bassano) 75 60
Ludovico Scerrati (Aniene) b. Matteo Baldi (Bassano) 62 64
Jacopo Berrettini (Aniene) b. Tommaso Gabrieli (Bassano) 64 76 (3)
Vincenzo Santopadre/Riccardo Di Nocera (Aniene) b. Luigi Zitarosa/Francesco Salviato (Bassano) 62 64
Tommaso Gabrieli/Marco Bortolotti (Bassano) b. Roccardo Perin/Hacopo Berrettini (Aniene) 64 57 10-6
G. A. Lamberto Mattei; arbitri: Fabio Pellei, Valerio Polimanti, Andrea Cavallo

CLASSIFICA
16 (6) Circolo Canottieri Aniene (Roma) – semifinali playoff
11 (6) A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema – resta in Serie A1
4 (6) Società Tennis Bassano – playout salvezza
2 (6) Circolo Tennis Maglie – playout salvezza



GIRONE 3

Tennis Club Prato – Due Ponti S.S.D. (Roma) 3-3
Gerald Melzer (Prato) b. Potito Starace (Due Ponti) 75 64
Claudio Grassi (Prato) b. Leonardo Azzaro (Due Ponti) 62 64
Jacopo Stefanini (Prato) b. Lorenzo Abbruciati (Due Ponti) 60 63
Federico Teodori (Due Ponti) b. Carlo Donato (Prato) 57 64 62
Potito Starace/Federico Teodori (Due Ponti) b. Jacopo Stefanini/Carlo Donato (Prato) 61 64
Leonardo Azzaro/Lorenzo Abbruciati (Due Ponti) b. Davide Innocenti/Simone Trovato (Prato= 62 60
G.A. Enrico Brensacchi; arbitri: Simone Sebastianella Calandra, Vincenzo Dotti, Bruno Loffredo

Tennis Club Schio Arket – Circolo Tennis A.T.A. Battisti (Trento) 3-3
Lorenzo Giustino (Schio) b. Gianluca Pecoraro (Battisti) 61 63
Massimo Bosa (Schio) b. Pietro Pecoraro (Battisti) 63 61
Matjaz Jurman (Schio) b. Marlon Sterni (Battisti) 64 61
Nicolò Zampoli (Battisti) b. Mirko Medda (Schio) 62 61
Gianluca Pecoraro/Nicolò Zampoli (Battisti) b. Pietro Pettinà/Gabriele Broccardo (Schio) 76 (2) 63
Marlon Sterni/Pietro Pecoraro (Battisti) b. Leonardo De Rigo/Daniele Savio (Schio)
G.A. Roberto Zansavio (G.A. assistente Maria Teresa Zecchino); arbitri: Michele Borchia, Rino Meneghin, Enrico Cappato

CLASSIFICA
14 (6) Tennis Club Prato – semifinali playoff
8 (6) Tennis Club Schio Arket – resta in Serie A1
5 (6) Circolo Tennis A.T.A. Battisti (Trento) – playout salvezza
5 (6) Due Ponti S.S.D. (Roma) – playout salvezza



GIRONE 4

Circolo Tennis Rovereto – Park Tennis Club Genova 0-6 – giocata sabato 14
Andrea Arnaboldi (P) b. Giacomo Oradini (R) 63 76(6)
Alessandro Giannessi (P) b. Thomas Holzer (R) 64 64
Gianluca Mager (P) b. Johannes Ager (R) 75 63
Alessandro Ceppellini (P) b. Luca Stoppini (R) 67(5) 62 76(7)
Andrea Arnaboldi/Alessandro Ceppellini (P) b. Giacomo Oradini/Luca Stoppini (R) 46 63 10-8
Alessandro Giannessi/Tommaso Sanna (P) b. Mattia Lotti/Nicola Vidal (R) 64 64
G.A. Nicolò Fagioli; arbitri: Luigi Enzo Teti, Enrico Cappato, Antonio Casa

Tennis Club Genova 1893 – Tennis Club Sinalunga 3-3
Luca Vanni (Sinalunga) b. Edoardo Eremin (Genova) 36 63 63
Andrea Basso (Genova) b. Pietro Licciardi (Sinalunga) 61 62
Francesco Picco (Genova) b. Giovanni Gallippo (Sinalunga) 64 62
David Olejniczak (Sinalunga) b. Alessandro Motti (Genova) 76 (4) 36 76 (7)
Luca Vanni/Tomas Tenconi (Sinalunga) b. Francesco Picco/Walter Barilari (Genova) 64 76 (8)
Andrea Basso/Alessandro Motti (Genova) b. Pietro Licciardi/Giovanni Gallippo (Sinalunga) 61 63
G.A. Carlo Fiorentino; arbitri: Daniel Esposito, Filippo Molina, Dzianis Zelko

CLASSIFICA
13 (6) Park Tennis Club Genova – semifinali playoff
12 (5) Tennis Club Genova 1893 – resta in Serie A1
4 (6) Circolo Tennis Rovereto – playout salvezza
4 (6) Tennis Club Sinalunga– playout salvezza





ITA A1 Femminile – 6° Giornata


GIRONE 1

USD Tennis Beinasco – A. S. Dil. Tennis Club Cagliari 4-0
Giulia Gatto Monticone (Beinasco) b. Anna Floris (Cagliari) 60 60
Anastasia Grymalska (Beinasco) b. Valentina Sulpizio (Cagliari) 60 62
Giulia Pairone (Beinasco) b. Carlotta Lechner (Cagliari) 62 63
Giulia Pairone/Giulia Gatto Monticone (Beinasco) b. Anna Floris/Valentina Sulpizio (Cagliari) 61 75
G.A. Enrico Giuseppe Antonio Longo; arbitri: Beatrice Anselmi, Luciano Colelli

Tennis Club Parioli ASD (Roma) – Circolo del Tennis Castellazzo 4-0
Marina Shamayko (Parioli) b. Isabella Tcherkeszaje (Castellazzo) 36 64 61
Martina Di Giuseppe (Parioli) b. Carlotta Nonnis Marzano (Castellazzo) 60 61
Beatrice Lombardo (Parioli) b. Elsa Rebecca Terranova (Castellazzo) 75 62
Martina Di Giuseppe/Susanna Giovanardi (Parioli) b. Isabella Tcherkeszaje/Beatrice Antonella Gheorghiu (Castellazzo) 61 61
G.A. Maurizio Luciano; arbitri: Lidia Avena, Giovanni Mascolo

CLASSIFICA
15 (6) A. S. Dil. Tennis Club Cagliari – semifinali playoff
12 (6) Tennis Club Parioli ASD (Roma) – semifinali playoff
9 (6) USD Tennis Beinasco – playout salvezza
0 (6) Circolo del Tennis Castellazzo – playout salvezza



GIRONE 2

Circolo Tennis Albinea A.S. D. – Tennis Club Genova 1893 0-4
Alberta Brianti (Genova) b. Giulia Gabba (Albinea) 62 63
Alice Balducci (Genova) b. Nicole Pafundi (Albinea) 61 63
Liudmila Samsonova (Genova) b. Alessia Dario (Albinea) 62 76 (7)
Alberta Brianti/Liudmila Samsonova (Genova) b. Giulia Gabba/Alessia Dario (Albinea) 61 63
G.A. Cristina Brandazza; arbitri: Alessandro Magrì, Tiziano Gozzi

Club Tennis Ceriano – Tennis Club Prato A.S.D. 4-0
Alice Moroni (Ceriano) b. Giulia Peoni (Prato) 62 62
Giulia Sussarello (Ceriano) b. Lisa Piccinetti (Prato) 62 63
Clelia Melena (Ceriano) b. Claudia Romoli (Prato) 62 61
Giulia Sussarello/ Clelia Melena (Ceriano) b. Giulia Peoni/ Lisa Piccinetti (Prato) 36 61 11-9
G.A. Pietro Leonardi; arbitri: Marco Pessina, Francesca Balzaretti

CLASSIFICA
13 (6) Tennis Club Prato A.S.D. – semifinali playoff
10 (6) Tennis Club Genova 1893 – semifinali playoff
8 (6) Club Tennis Ceriano – playout salvezza
2 (6) Circolo Tennis Albinea A.S. D – playout salvezza


TAG: ,

5 commenti

ZORROMANCINO (Guest) 16-11-2015 11:23

@ adecor (#1489658)

Giustissima osservazione ADECOR !!!Grazie alla vittoria in doppio di VANNI-TENCONI per 64 76 (10-8) il Sinalunga agguanta il terzo posto in classifica che equivale a giocare in casa la gara di ritorno dei Playout!!!

5
Denis (Guest) 16-11-2015 08:58

6060 della gatto sulla floris???

4
adecor 16-11-2015 07:18

Poi il Sinalunga non è quarto ma è terzo davanti a Rovereto per aver fatto più punti negli altri match.

3
T.B. (Guest) 16-11-2015 06:06

Fago che batte Struff! :shock:

2
ZORROMANCINO (Guest) 16-11-2015 01:08

Bell’articolo.
Sarebbe giusto correggere il nome della squadra PARK Genova e non Tc Genova come affermato dal Direttore Sportivo Mazzoni del Tc Prato! Grazie!

1

Lascia un commento