Fuori Roberta Copertina, WTA

Aleksandra Krunic bestia nera di Roberta Vinci. La serba supera in tre set l’italiana a Linz

14/10/2015 14:37 46 commenti
Roberta Vinci, 32 anni, Nr. 17 Wta
Roberta Vinci, 32 anni, Nr. 17 Wta

Roberta Vinci è stata eliminata nel primo turno del torneo WTA International di Linz ($250.000, hard indoor).

La tennista tarantina ha perso contro la serba Krunic, 22 anni, 99 WTA, con il risultato di 6-1 6-7(3) 6-1 in 1 ora e 44 minuti di partita.

Bestia nera? Forse sì. Tre sconfitte su tre nell’anno contro la giovane serba, tutte su superfici diverse, fanno pensare che la Vinci soffra terribilmente quest’avversaria. Krunic che, al di là dei demeriti di Roberta, ha disputato un ottimo incontro: ficcante al servizio, abile a spingere da fondo, sempre unita e mai realmente in difficoltà sui vari approcci a rete della tennista italiana.
La tennista di Taranto ha invece disputato un incontro ben al di sotto delle sue potenzialità, macchiato da due set praticamente cosparsi di gratuiti e da giocate tattiche non sempre corrette (perchè spingersi sempre a rete? perchè non far giocare più da fondo la serba che qualche crepa a fine secondo set l’ha mostrata). Sconfitta che lascia l’amaro in bocca, soprattutto vedendo il main draw del torneo.

Primo set: inizia bene Roberta, abile a brekkare l’avversaria già nel primo gioco al terzo tentativo.
L’aggressività mostrata nel primo game va però scemando e la Vinci sembra subito in grave difficoltà, soprattutto nei suoi turni di battuta. E’ così che si ripete lo stesso copione sia nel secondo che nel quarto game: Krunic che sale 0-40 e la Vinci capace di annullare solo le prime due palle break, salvo cedere alla terza. 3-1 Krunic dopo 13 minuti di gioco.
Splendida la risposta tra i piedi della tennista italiana eseguita dalla serba in occasione del secondo break.
Tre su tre. Tanti sono i break subiti dalla Vinci in questo parziale; anche nel sesto gioco, infatti, Roberta viene brekkata dalla Krunic, dopo una splendida accelerazione di diritto di quest’ultima, sulla quale la tennista italiana ha risposto con un rovescio in corridoio. 5-1 dopo 23 minuti.
Un servizio vincente della serba pone fine al primo parziale dopo soli 25 minuti. 6-1 e lo spettro di Bucharest inizia ad aleggiare.
Quel che più preoccupa è la brutta partita che sta disputando la tennista tarantina, apparsa svogliata, stanca fisicamente e mentalmente (tanti, tantissimi i gratuiti contati nel set).

Secondo set: pronti via e cambia ben poco. L’unica nota positiva di inizio secondo parziale è il turno di servizio finalmente tenuto da Roberta nel primo game, situazione che però non si ripete nel terzo gioco, quando la Krunic sfonda ancora grazie a una volee di diritto sparacchiata fuori dalla Vinci.
La tennista italiana sembra salire di ritmo rispetto al disastroso set precedente e ci prova: palla del controbreak nel quarto game. Trova però di fronte un’ottima Krunic, capace di annullare la palla break con uno splendido rovescio lungolinea e di salire 3-1. Molto bene la 22enne serba sinora.
La svolta sembra arrivare a cavallo tra il settimo e l’ottavo gioco, con Roberta che prima annulla una quasi decisiva palla break con un’ottima prima di servizio, poi brekka la serba approfittando di un gratuito avversario (palla corta in rete). 4-4 dopo 33 minuti di gioco.
I successivi quattro giochi sono agevolmente tenuti dalla giocatrici al proprio turno di servizio e si giunge così al tiebreak decisivo.
Nel tiebreak esce tutta la maggiore qualità ed esperienza di Roberta Vinci che, a poco a poco, cambia l’inerzia dell’incontro. Spettacolari i punti del 4-1 (diritto lungolinea) e del 6-3 (volee di diritto sulla riga), emblemi di un tiebreak sempre condotto e giustamente conquistato dopo un rovescio in corridoio della Krunic. 7-3 Vinci dopo 53 minuti di gioco.

Terzo set: si pensava che il tiebreak avesse cambiato l’inerzia della partita ma non è così. E’ infatti amaro constatare come, all’ingresso del terzo set, la Krunic sia ancora più concentrata e precisa dei primi due set mentre Roberta ricominci a fare molteplici errori e a incidere pochissimo col servizio.
In un amen ci si trova 4-0 Krunic, con due break a zero subiti dalla Vinci.
Alla tennista tarantina va comunque riconosciuto il fatto di voler lottare, anche a partita compromessa: è così che porta ai vantaggi sia il quinto che il sesto game, dove conquista il game della bandiera (sembrava anche che avesse un problema alla gamba).
5-1 Krunic e serba a servire per il match.
La 22enne non ha alcun problema a tenere il servizio, due prime vincenti e due gratuiti di Roberta (l’ultimo punto con un debole rovescio in rete che rende bene l’idea dell’intero match) pongono fine all’incontro. 6-1 Krunic in appena 26 minuti di gioco.

La partita punto per punto

WTA Linz
Aleksandra Krunic
6
6
6
Roberta Vinci [3]
1
7
1
Vincitore: A. KRUNIC

A. Krunic SRB - R. Vinci ITA
01:43:20

6 Aces 2
2 Double Faults 2
64% 1st Serve % 66%
40/61 (66%) 1st Serve Points Won 31/56 (55%)
20/35 (57%) 2nd Serve Points Won 11/29 (38%)
3/5 (60%) Break Points Saved 8/14 (57%)
14 Service Games Played 12
25/56 (45%) 1st Return Points Won 21/61 (34%)
18/29 (62%) 2nd Return Points Won 15/35 (43%)
6/14 (43%) Break Points Won 2/5 (40%)
12 Return Games Played 14
60/96 (63%) Total Service Points Won 42/85 (49%)
43/85 (51%) Total Return Points Won 36/96 (38%)
103/181 (57%) Total Points Won 78/181 (43%)

99 Ranking 17
22 Age 32
Moscow, Russia Birthplace Taranto, Italy
Belgrade, Serbia Residence Taranto, Italy
5′ 4″ (1.63 m) Height 5′ 4″ (1.63 m)
117 lbs. (53 kg) Weight 132 lbs. (60 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
Pro (2008) Turned Pro Pro (1999)
18/22 Year to Date Win/Loss 31/23
0 Year to Date Titles 0
0 Career Titles 9
$788,026 Career Prize Money $9,983,923


Davide Sala


TAG: , , ,

46 commenti. Lasciane uno!

Luca_nl 15-10-2015 16:45

Aleksandra Krunic, 22 anni, è più forte di come tanti la stanno dipingendo.
Oggi è n.99, ma tre mesi fa era rank.62.
Nel 2015 ha battuto oltre che 3 volte Roberta anche 2 volte Anna Karolina Schmiedlova, Sara Errani. Nel 2014 negli US Open ha battuto Madisos Keys, Petra Kvitova ed è uscita agli Ottavi contro Victoria Azarenka perdendo di appena 2 game, 14-16. Sempre nel 2014 nel Premer di Mosca ha battuto anche Caroline Garcia.

Non c’è nulla di anormale che abbia rivinto con Roberta.
Intanto ha pure appena vinto il 1° set, giocando a tennis con la testa, e si avvicina ai Quarti.

@ sarita (#1471885)
Memoria corta? Wimbledon 2015 Krunic vs Errani: 6-3; 6-7(2); 6-2; game: 18-12.

46
Yes2.0 15-10-2015 12:20

Scritto da sarita

Scritto da pallabreak
Immaginiamo per un attimo un mister X appassionato di tennis che a inizio settembre si sia preso una lunga vacanza al Polo Nord, lontano dal mondo mediatico e telematico, e abbia riallacciato i canali dell’informazione solo oggi, al suo ritorno in Italia. Nell’apprendere che la Vinci è stata presa a pallate dalla Krunic e che la Pennetta ieri ha perso contro una giocatrice fuori dalle prime 400, avrebbe pensato: nulla o poco di strano, visto l’andamento dei primi 8 mesi del 2015. Poi mister X sarebbe andato a vedere il ranking Wta e avrebbe pensato che 40 giorni al Polo Nord gli avevano fatto perdere il dono dell’intelletto: Pennetta nella top ten, Vinci al n.17. Com’è possibile? Provate voi a spiegargli che, nel frattempo, la prima aveva vinto gli Us Open e la seconda era arrivata in finale infrangendo il sogno Grande Slam di Serena Williams. A poco più d’un mese di distanza, tutto ciò sembrerebbe davvero impossibile, eppure è avvenuto. Questo, cari amici che come me amate il tennis, per dire che quelle 2 settimane sono state qualcosa di fantastico ma anche di irripetibile. E se non ci sforziamo di ricordarle come una splendida eccezione alla regola dei valori tennistici, vivremo per anni schiavi di quel ricordo e ogni altro risultato sembrerà una briciola al confronto. E’ stato uno di quei casi in cui 2 più 2 fa 5: esultiamo perché ciò è capitato a 2 nostre connazionali, ma non diamogli significati tecnici che non gli appartengono.

Splendido.
La costanza premia sempre!!!
Sara maestra di vita.

L’ha premiata con una bella manciata di international XD

45
Mats 15-10-2015 00:07

@ pallabreak (#1471825)

niente di fantastico e niente di irripetibile.
i risultati di Flavia e Roberta sono frutto del loro lavoro e del loro talento, non di una coincidenza astrale.

Inutile stare qui a citare tutti i risultati ottenuti dalle due azzurre nel corso della loro carriera. Sparare fango su queste due campionesse facendo sembrare i loro risultati delle fortuite coincidenze è quanto di più irrispettoso nei loro riguardi.

Grazie Flavia e Grazie Roberta!

44
andreandre 14-10-2015 23:01

Comunque Roby ha confermato un piccolo problema al ginocchio, come avevo anticipato..lo va a controllare e in base all’esito deciderà se andare in Lussemburgo

43
sarita 14-10-2015 22:14

Scritto da pallabreak
Immaginiamo per un attimo un mister X appassionato di tennis che a inizio settembre si sia preso una lunga vacanza al Polo Nord, lontano dal mondo mediatico e telematico, e abbia riallacciato i canali dell’informazione solo oggi, al suo ritorno in Italia. Nell’apprendere che la Vinci è stata presa a pallate dalla Krunic e che la Pennetta ieri ha perso contro una giocatrice fuori dalle prime 400, avrebbe pensato: nulla o poco di strano, visto l’andamento dei primi 8 mesi del 2015. Poi mister X sarebbe andato a vedere il ranking Wta e avrebbe pensato che 40 giorni al Polo Nord gli avevano fatto perdere il dono dell’intelletto: Pennetta nella top ten, Vinci al n.17. Com’è possibile? Provate voi a spiegargli che, nel frattempo, la prima aveva vinto gli Us Open e la seconda era arrivata in finale infrangendo il sogno Grande Slam di Serena Williams. A poco più d’un mese di distanza, tutto ciò sembrerebbe davvero impossibile, eppure è avvenuto. Questo, cari amici che come me amate il tennis, per dire che quelle 2 settimane sono state qualcosa di fantastico ma anche di irripetibile. E se non ci sforziamo di ricordarle come una splendida eccezione alla regola dei valori tennistici, vivremo per anni schiavi di quel ricordo e ogni altro risultato sembrerà una briciola al confronto. E’ stato uno di quei casi in cui 2 più 2 fa 5: esultiamo perché ciò è capitato a 2 nostre connazionali, ma non diamogli significati tecnici che non gli appartengono.

Splendido.

La costanza premia sempre!!!

Sara maestra di vita.

42
stealth 14-10-2015 21:58

Scritto da pallabreak
Immaginiamo per un attimo un mister X appassionato di tennis che a inizio settembre si sia preso una lunga vacanza al Polo Nord, lontano dal mondo mediatico e telematico, e abbia riallacciato i canali dell’informazione solo oggi, al suo ritorno in Italia. Nell’apprendere che la Vinci è stata presa a pallate dalla Krunic e che la Pennetta ieri ha perso contro una giocatrice fuori dalle prime 400, avrebbe pensato: nulla o poco di strano, visto l’andamento dei primi 8 mesi del 2015. Poi mister X sarebbe andato a vedere il ranking Wta e avrebbe pensato che 40 giorni al Polo Nord gli avevano fatto perdere il dono dell’intelletto: Pennetta nella top ten, Vinci al n.17. Com’è possibile? Provate voi a spiegargli che, nel frattempo, la prima aveva vinto gli Us Open e la seconda era arrivata in finale infrangendo il sogno Grande Slam di Serena Williams. A poco più d’un mese di distanza, tutto ciò sembrerebbe davvero impossibile, eppure è avvenuto. Questo, cari amici che come me amate il tennis, per dire che quelle 2 settimane sono state qualcosa di fantastico ma anche di irripetibile. E se non ci sforziamo di ricordarle come una splendida eccezione alla regola dei valori tennistici, vivremo per anni schiavi di quel ricordo e ogni altro risultato sembrerà una briciola al confronto. E’ stato uno di quei casi in cui 2 più 2 fa 5: esultiamo perché ciò è capitato a 2 nostre connazionali, ma non diamogli significati tecnici che non gli appartengono.

41
gruff27 (Guest) 14-10-2015 21:02

Madonna quanto siete pesanti!

40
pallabreak (Guest) 14-10-2015 21:02

Immaginiamo per un attimo un mister X appassionato di tennis che a inizio settembre si sia preso una lunga vacanza al Polo Nord, lontano dal mondo mediatico e telematico, e abbia riallacciato i canali dell’informazione solo oggi, al suo ritorno in Italia. Nell’apprendere che la Vinci è stata presa a pallate dalla Krunic e che la Pennetta ieri ha perso contro una giocatrice fuori dalle prime 400, avrebbe pensato: nulla o poco di strano, visto l’andamento dei primi 8 mesi del 2015. Poi mister X sarebbe andato a vedere il ranking Wta e avrebbe pensato che 40 giorni al Polo Nord gli avevano fatto perdere il dono dell’intelletto: Pennetta nella top ten, Vinci al n.17. Com’è possibile? Provate voi a spiegargli che, nel frattempo, la prima aveva vinto gli Us Open e la seconda era arrivata in finale infrangendo il sogno Grande Slam di Serena Williams. A poco più d’un mese di distanza, tutto ciò sembrerebbe davvero impossibile, eppure è avvenuto. Questo, cari amici che come me amate il tennis, per dire che quelle 2 settimane sono state qualcosa di fantastico ma anche di irripetibile. E se non ci sforziamo di ricordarle come una splendida eccezione alla regola dei valori tennistici, vivremo per anni schiavi di quel ricordo e ogni altro risultato sembrerà una briciola al confronto. E’ stato uno di quei casi in cui 2 più 2 fa 5: esultiamo perché ciò è capitato a 2 nostre connazionali, ma non diamogli significati tecnici che non gli appartengono.

39
mats (Guest) 14-10-2015 20:31

Scritto da andreandre
Mamma mia che catastrofismo…fino all’altro giorno sembrava dovesse vincere Pechino e Wuhan andare al master e prendersi la top10; oggi invece ha già raggiunto l’apice, non tornerà mai più in top10…..un po’ di equilibrio no? A 32 anni Roberta, non può mantenere i ritmi di questa estate a lungo. Ci sta la sconfitta, a me non preoccupa molto. L’importante sarà fare bene al Masterino, lì ci saranno molti punti in palio

finalmente un commento sensato, grazie. L’equilibrio nei giudizi a quanto pare non e’ contemplato, con una sconfitta o una vittoria si passa da campione … nel giro di una settimana.

38
Goergestuttalavita (Guest) 14-10-2015 20:02

E’ una settimana italiana da copione. Natale arriva una volta sola all’anno. Per quello è bello

37
andreandre 14-10-2015 19:04

Mamma mia che catastrofismo…fino all’altro giorno sembrava dovesse vincere Pechino e Wuhan andare al master e prendersi la top10; oggi invece ha già raggiunto l’apice, non tornerà mai più in top10…..un po’ di equilibrio no? A 32 anni Roberta, non può mantenere i ritmi di questa estate a lungo. Ci sta la sconfitta, a me non preoccupa molto. L’importante sarà fare bene al Masterino, lì ci saranno molti punti in palio

36
manuel (Guest) 14-10-2015 18:56

@ arnaldo (#1471599)

il 2016 è un NNO NUOVO,MAGARI COL SORTEGGIO POTEVA ANDARE MEGLIO MA NON SI DISCUTE CHE ROBY ABBIA FATTO UN SIGNOR 2015 E COMUNQUE ATTUALMENTE è NUMERO 15 AL MONDO E AD UN CERTO PUNTO DDELL ANNO,DOPO MIAMI ERA NUMERO 60 WTA.
E QUINDI NON CI TOCCA CHE SPERARE NELLA GIORGI.

35
panattaforever 14-10-2015 17:13

Scritto da arnaldo
poteva anche fare a meno di andare a linz no ? veniva da settimane in oriente….con la krunic, riposata mentalmente non perde mai….ma avete visto il terzo set ? a me pareva una sciolta ben fatta…giusto per finirla li’ e tornare a casa a dormire…..

Ecco… questo mi sembra un modo corretto di vedere le cose. Cosa mai ci sarà andata a fare a Linz???? Poteva dare forfait come ha fatto la Errani e come forse avrebbe dovuto fare la Pennetta a Tianjin. Siamo a fine stagione e non è un dramma se si sta a casa a riposare anzichè prendere inutili batoste con figuraccia annessa. Capisco la Pennetta che ci teneva per il Masters ma la Vinci…perchè???

34
inoloppez (Guest) 14-10-2015 16:59

Roberta porta nel 2016 un bottino di quasi 2000 punti fino al torneo di Toronto 2016 che anticipa di 2 settimane USOPEN 2016 e quindi nei primi 8 mesi dell’anno avrà solo da guadagnare e portarsi definitivamente nel top 10 PER poi ritirarsi come sta facendo Flavia, quindi adesso si riposi e arrivederci A PRESTO!!!!!

33
Marco (Guest) 14-10-2015 16:25

Scritto da Alex2
Settimana disastrosa per il tennis italiano,rimane solo la giorgi

allora siamo a posto.. :mrgreen:

32
obser (Guest) 14-10-2015 16:16

Scritto da Alex2
Settimana disastrosa per il tennis italiano,rimane solo la giorgi

e i “vietnamiti”!

31
arnaldo (Guest) 14-10-2015 16:12

Scritto da Phoedrus
La top 10 il prossimo anno è abbastanza utopia.

non c’arrivera’ mai piu’…ha fatto il massimo e si è ripresa quota dopo un semestre nerissimo. ha regalato spettacolo,emozioni uniche…ma finisce li’….davvero….

30
arnaldo (Guest) 14-10-2015 16:10

poteva anche fare a meno di andare a linz no ? veniva da settimane in oriente….con la krunic, riposata mentalmente non perde mai….ma avete visto il terzo set ? a me pareva una sciolta ben fatta…giusto per finirla li’ e tornare a casa a dormire…..

29
king_scipion66 14-10-2015 16:09

ma quelli che in questo momento stanno ostiando contro Roberta lo sanno che vuol dire stanchezza??? Roby era da fine agosto che stava giocando divinamente….quindi 2 mesi circa giusto_??…non è facile mantenere una condizione psico-fisica come quella che ha avuto lei per 2 mesi. Quello che moralmente l’ha devastata (a livello tennistico) è stata la sconfitta con Venus, e adesso viene fuori la stanchezza per 2 mesi di grande tennis per i quali tutti noi, MA PROPRIO TUTTI, dovremmo solo dire..GRAZIE ROBERTA!!

28
Amantetennis (Guest) 14-10-2015 16:04

Leggendo in questi giorni tutti i commenti mi chiedo….non appena subiscono una sconfitta ste poverette (Roby e Flà) già sono piene di problemi e critiche ???

Ma ragazzi fatemi il nome di una tennista (esclusa Serena) che ha vinto consecutivamente più di un torneo, tra cui uno del Grande Slam, quest’anno e negli ultimi anni!!!
Lo sport è questo, si vince ma si può anche perdere!!
E aggiungo….avete visto i risultati delle altre che andranno a Singapore e/o a Zhuhai e cioè Halep, Kvitova, Safarova, Suarez Navarro, Pliskova, Wozniacki, Keys, Svitolina, Azarenka ??
E ora ditemi se qualcuna di queste ha fatto meglio di Flà e di Roby in quest’ultimo periodo o se fino agli U.S. Open quelle che sono più in forma in questo momento (Muguruza, Radwanska e Venus Williams) hanno ottenuto risultati migliori dei loro!!

Io anche oggi credo fortemente in loro e non mi sento di dire nè che una non sta più con la testa nè che l’altra è ancora in piena euforia per il risultato ottenuto in America!!

FORZA ROBY E FLA’!!

27
JQ (Guest) 14-10-2015 15:54

@ Yes2.0 (#1471575)

Io avrei scritto onere non onore.
Ti serve comunque il chiarimento?
Nel caso servisse, intendevo che talvolta confermare una livello di classifica raggiunta o un risultato importante ottenuto, o rispondere alle aspettative che si sono create può diventare un peso più che uno stimolo o un incentivo a migliorarsi.

26
Thomisu 14-10-2015 15:48

Ci sta. Non vuol dire che abbia esaurito il momento positivo. Allora la Svitolina deve ritirarsi visto che rispetto alla prima parte dell’anno ha fatto ben poco. Ci sono sempre momenti positivi e altri negativi…Roberta deve pensare al Master B, a far bene, nient’altro.

25
Alex2 (Guest) 14-10-2015 15:41

Settimana disastrosa per il tennis italiano,rimane solo la giorgi

24
viktor (Guest) 14-10-2015 15:33

roberta mi era sembrata molto stanca e tirata.
dopo un mese fantastico è ora di riprendere fiato.

23
AKGUL (Guest) 14-10-2015 15:28

Essere stata ad un punto dall’ingresso in top 10 e dalla qualificazione al Master e sbagliare un tranquillissimo rovescio in back è troppo dura da digerire…

22
Yes2.0 14-10-2015 15:27

Scritto da JQ
@ Yes2.0 (#1471516)
No, ma se un tennista vince un torneo dello Slam o ci arriva vicino, ritengo quasi inevitabile che si creino maggiori aspettative nei suoi confronti, da parte del pubblico e dei tifosi ma anche da parte di se stesso.
Bouchard e Muguruza che arrivano in finale a Wimbledon poi subiscono un periodo successivo di crisi e mancanza di risultati, la Muguruza sembra ormai avere sorpassato brillantemente la crisi, diversa è la situazione della Bouchard che sta ancora cercando di ritrovarsi. E’ vero poi che le tenniste citate sono giovani che non hanno sicuramente l’esperienza di Roberta, ma credo che anche la Vinci risentirà un po’ dell’ansia di ottenere risultati migliori rispetto a quelli ottenuti immediatamente prima dell’Open.

Ok, ma non hai chiarito quale sia questo “onore di onorare” un risultato. Il che mi sembra una affermazione allucinante e diretta al solo fine di muovere una critica facile.

21
pazzodicamila 14-10-2015 15:15

Alcuni fanno ridere davvero. Come se adesso la Vinci fosse divenuta invincibile. Ha perso contro un’ avversaria che l aveva già sconfitta e che evidentemente digerisce poco. Mica si può andare avanti sempre in tutti i tornei?! Ha perso oggi come perderà ancora e come ancora poi vincerà. Non c’è nulla di avvilente.

20
Phoedrus (Guest) 14-10-2015 15:14

Siamo onesti. Roberta ha fatto un grande 2015.
Adesso ha bisogno di scaricare un po’ e pensare al prossimo anno.

Il Master era difficile comunque.
La top 10 il prossimo anno è abbastanza utopia.

19
Mats 14-10-2015 15:10

Roberta piatta e poco motivata. la Krunic in campo non soffre il gioco della Vinci, anzi è lei a cambiare di ritmo ed ad addormentare il gioco.

Simpatica e generosa la Krunic nell’intervista in campo.
Riconosce che Roberta oggi era stanca e – venendo dall’Asia – meno abituata a superficie e condizioni al contrario di lei che ha effettuato le quali. poi dice che volentieri cederebbe a Roberta il secondo turno a Linz per prendersi la finale dell’USO. Infine dichiara di essere molto contenta, dopo diverse sconfitte al primo turno, di essersi assicurata un posto agli AO.

Sorridente, sportiva e con un bel gioco vario… Brava la Krunic!

18
Andrea not Petkovic 14-10-2015 15:10

Scritto da andreandre
Lo chiedo a tutti!avete notato anche voi che Roby si occava spesso il ginocchio?c’è stata anche un’inquadratura e sembrava abbastanza gonfio

In realtà non l’ho visto ma avevo problemi con lo streaming, quindi non saprei che dirti. Speriamo non sia niente di grave!

17
Elio 14-10-2015 15:09

Scritto da peppe78
perdere 3 volte dalla n. 99 è avvilente!

E scrivere un post come il tuo ? :roll:

Guarda che se hai giocato a tennis ma non credo, è chiaro che Roberta soffre non poco la Krunic ! Ci sono tenniste(i) che proprio non fanno per te come tipo di gioco.

16
giovanni (Guest) 14-10-2015 15:06

A metà secondo set, a situazione compromessa, Vinci ha iniziato a far viaggiare il suo dritto, incidendo su quello meno sicuro della Krunic. Complici numeri a rete, il tb lo ha fatto suo. Nel terzo, malgrado due rovesci coperti a fondo perso, data la situazione di punteggio, e forse complice un problema fisico, ha ceduto di schianto alla rispettosa, ma pur sempre pallettara, avversaria.
Giocherà Mosca?

15
JQ (Guest) 14-10-2015 15:04

@ Woz_ (#1471534)

Non vedo perchè si tratta di criticare, anzi, io personalmente sono stato felicissimo, come credo quasi tutti i tifosi italiani, della finale tutta italiana di New York.
Dico però, rispetto a tanti altri che dopo una finale o vittoria in uno Slam poi non è tutto automaticamente in discesa come tanti speravano o sostenevano.
Capisco l’entusiasmo dei tifosi ma dai commenti sembrava che una (o due) medaglie italiane alle Olimpiadi, anche in singolare fossero quasi certe.
E’ proprio perchè non si tratta di video Games che le cose sono molto più difficile ed è molto più difficile è ripetersi.
Poi ognuno può interpretare come vuole

14
Ken_Rosewall 14-10-2015 15:02

@ Yes2.0 (#1471516)

se sei fresco e riposato, con un gamepad in mano, la vittoria è assicurata! :mrgreen:

13
JQ (Guest) 14-10-2015 14:58

@ Yes2.0 (#1471516)

No, ma se un tennista vince un torneo dello Slam o ci arriva vicino, ritengo quasi inevitabile che si creino maggiori aspettative nei suoi confronti, da parte del pubblico e dei tifosi ma anche da parte di se stesso.
Bouchard e Muguruza che arrivano in finale a Wimbledon poi subiscono un periodo successivo di crisi e mancanza di risultati, la Muguruza sembra ormai avere sorpassato brillantemente la crisi, diversa è la situazione della Bouchard che sta ancora cercando di ritrovarsi. E’ vero poi che le tenniste citate sono giovani che non hanno sicuramente l’esperienza di Roberta, ma credo che anche la Vinci risentirà un po’ dell’ansia di ottenere risultati migliori rispetto a quelli ottenuti immediatamente prima dell’Open.

12
Sandro G. 14-10-2015 14:56

spiace dirlo però da un lato è confortante vedere che a perdere le partite non è sempre solo una certa Francesca…. sono tutte umane vincono e perdono come tutte le tenniste del circuito… nessuna di loro e migliore dell’altra …. ognuna di loro avrà le proprie grande personali o fisiche o quel che volete da risolvere… poi vabbè siam quasi a fine anno come va va…. tanto la maggior parte delle tenniste esistenti son ferme ai box reparto infermeria :???: quindi fa niente è andata così… dai Roby forza col prox torneo :wink:

11
Woz_ 14-10-2015 14:53

Scritto da JQ
Esaurito l’effetto US Open?
Forse finita l’euforia rimane un po’ l’onere di onorare un risultato tanto importante quanto inatteso.

pure qua?
copialo pure nei risultati di Shanghai visto che ci sei.

Il fatto è che avete rotto, veramente…
Lo sport non è giocare ai videogames!!

Possibile che siate sempre pronti, a ogni sconfitta (tra l’altro poco significativa, la Vinci era comunque fuori dalla corsa per Singapore) siate pronti a mettere in dubbio i risultati ottenuti recentemente?
Lo stesso vale con Flavia!!

Sembra che non abbiano mai perso partite come queste, quando in realtà non è così e lo sappiamo bene.

10
magilla 14-10-2015 14:49

che dire…..questa settimana di pennetta e vinci forse era troppo attesa…..da loro e da noi tutti!…..forse il loro risultato agli us open se è stato così’ inatteso il motivo c’è….secondo me chi soffre di più’ oggi è serena williams….di sicuro aumenterà’ il suo’ rammarico per l’occasione persa!

9
peppe78 14-10-2015 14:49

perdere 3 volte dalla n. 99 è avvilente!

8
Bratislava (Guest) 14-10-2015 14:45

Settimana positiva per gli italiani

7
Yes2.0 14-10-2015 14:44

Scritto da JQ
Esaurito l’effetto US Open?
Forse finita l’euforia rimane un po’ l’onere di onorare un risultato tanto importante quanto inatteso.

Onere di onorare un risultato?
Ma le partite si vincono a comando?

6
Elio 14-10-2015 14:44

Per via delle 2 sconfitte nette, subite in precedenza contro questa tennista, e l’andamento della partita odierna, sta spuntando una sudditanza psicologica non indifferente. :evil: L’unica nota positiva è che questa volta ha vinto un set.La prossima volta vincerà ? Glielo auguro. :wink:

5
sarita 14-10-2015 14:43

pensiamo al 2016 e alla top ten.

4
Ale (Guest) 14-10-2015 14:42

Ha perso una grossa occasione e le ultime speranze per Singapore,peccato!Visibilmente stanca,appannata e discontinua,purtroppo!

3
andreandre 14-10-2015 14:41

Lo chiedo a tutti!avete notato anche voi che Roby si occava spesso il ginocchio?c’è stata anche un’inquadratura e sembrava abbastanza gonfio

2
JQ (Guest) 14-10-2015 14:38

Esaurito l’effetto US Open?
Forse finita l’euforia rimane un po’ l’onere di onorare un risultato tanto importante quanto inatteso.

1

Lascia un commento