Campionato Serie A1 Copertina, Generica

Campionato Serie A1 Maschile e Femminile: I risultati della prima giornata con i resoconti di alcuni incontri

11/10/2015 20:32 13 commenti
Alice Moroni ha firmato il primo punto della storia del Ct Ceriano Laghetto in Serie A1 battendo Giulia Gabba
Alice Moroni ha firmato il primo punto della storia del Ct Ceriano Laghetto in Serie A1 battendo Giulia Gabba

Questi i risultati della prima giornata del Campionato Italiano di Serie A1 Maschile e Femminile.

Il Park Tennis Club si è imposto sul TC Sinalunga dopo una sere di incontri molto combattuti per 4 a 2 a conferma che quest’anno il campionato maschile di A 1 si presenta molto equilibrato.

Nel primo singolare ageole vittoria del giovane Mager su Galluppo con un doppio 61 in meno di 1 ora di gioco. Troppo la differenza tecnica tra i due avversari.
Il Sinalunga ,grazie alla vittoria del polacco Olejniczak ex 185 Atp, che giocando sui campi di Via Zara e’ rimasto imbattuto, ha sconfitto il debuttante in A1 Pietro Ansaldo per 6 3 6 3 in 1h 26 minuti. Ansaldo ha faticato ad inizio del match a trovare i giusti ritmi di gioco contro il solido polacco.

Il match clou tra i nr. 1 e’ andato al neo padrone di casa Andrea Arnaboldi 157 Atp che ha battuto il senese Vanni nr. 132 ranking Atp con il punteggio di 6 3 61. Il canturino ha sfoggiato ottimi colpi d’anticipo e non ha dato nessuna chance a Vanni . Unico momento di difficolta’ sul punteggio di 5 3 per Arnaboldi al servizio quando si e’ dovuto rigiocare il punto ,che se perso, avrebbe potuto creare qualche problema al parkiota . Nel secondo set un monologo di Arnaboldi che agevolmente concludeva per 61.
Nell’ultimo singolare Giannessi , di rientro dall’ottima prestazione in Challenger in Marocco dove ha raggiunto i quarti di finale, ha faticato nel primo set contro il toscano Licciardi vincendo per 13-11 al tiebreak . Nel secondo set è emerso la differenza di classifica tra i due mancini e lo spezzino ha concluso vincendo per 6 2
Nel primo dei due doppi i padroni di casa Arnabodi – Giannessi si sono imposti dopo un combattutto primo set concluso vittoriosamente 7 5 su Fracassi – Vanni che nel secondo hanno ceduto 6 2

Nell’altro doppio si sono affrontati per il Park Mager e Cepellini Alessandro contro Licciardi e Olejniczak del Sinalunga .Gli ospiti si sono imposti nrl primo set per 7 5 e al tie break nel secondo 7 6 salvando tre set point.
I parkioti dopo aver lottato in entrambi i set rimontando ma non sono riusciti nell’impresa.
Con questa vittoria e con il pareggio 3-3 tra Rovereto e Tc Genova, il Park Genova è al primo posto del girone.




Giornata positiva per i colori del Tc Prato nell’esordio del campionato di serie A1. La formazione femminile, capitanata da Carla Mel, espugna il Tc Genova per 4-0 e fa capire che anche quest’anno sarà una delle squadre che lotterà per il titolo. Per il team maschile, capitanato da Gianluca Rossi e Antonio Cotugno che ha giocato in casa, è arrivato un pareggio per 3-3 contro il Tc Schio che aveva tra le sue fila Marco Cecchinato numero 82 al mondo. Al Tc Prato il big match era proprio tra Matteo Trevisan (Tc Prato), ex campione mondiale juniores, e Marco Cecchinato che proprio in questi giorni ha stabilito la sua migliore classifica arrivando tra i primi 100 della classifica Atp. Dopo un match combattuto e molto bello, con tanto pubblico, è stato il giocatore del Tc Schio a prevalere per 6-3 6-4. Nei primi due incontri era stato Marco Crugnola (Tc Po) a vincere il suo singolare contro Medda per 62 62 mentre un pò a sorpresa Jacopo Stefanini (Tc Prato) era stato sconfitto dallo sloveno Jurman per 6-2 6-2. Aveva messo in parità l’incontro Claudio Grassi (Tc Prato) contro Giulio Di Meo vincendo contro l’ex campione italiano di Seconda categoria per 76 64. I doppi hanno visto la vittoria della coppia biancazzurra Stefanini-Crugnola contro Di Meo e Medda per 62 63 mentre il duo pratese composto da Trevisan e Grassi vincevano il primo set 63 e poi subivano gli avversari che prevalevano nel secondo set per 63. Nel tie break finale era la coppia del Tc Schio, composta da Cecchinato e Jurman, a vincere per 10-8 con un colpo finale da dimenticare per la coppia laniera. “All’inizio del match potevo pensare a un pareggio ma al termine potevamo addirittura vincere – spiega il capitano del Tc Prato, Gianluca Rossi – il girone è molto equilibrato e ora andremo a giocare per due volte fuori casa sul veloce”. A Genova invece risultato rotondo per la formazione femminile che così parte col piede giusto e incamera subito i tre punti. Martina Trevisan (Tc Prato) sconfigge Alberta Brianti per 6-3 6-3, Maria Elena Camerin (Tc Prato) supera 6-2 6-3 Alice Balducci ed infine la giovane Lucrezia Stefanini ha la meglio per 62 64 su Angelica Moratelli. A confermare il risultato sul 4-0 è stata la coppia Camerin e Trevisan che ha superato il duo ligure composto da Brianti e Balducci per 7-6 2-6 10-8 al tie break finale “Siamo soddisfatte di questo risultato che ci permette di partire al meglio – spiega Carla Mel – è chiaro che iniziare con una vittoria fuori casa contro le detentrici del titolo ci da forza per il proseguo della manifestazione”. “Siamo contenti ma è solo l’inizio – spiega Franco Mazzoni, ds del Tc Prato – è chiaro che partire bene è importante soprattutto in gironi dove c’è andata e ritorno. Le donne hanno confermato la loro compattezza e gli uomini hanno pareggiato un match che sulla carta era difficilissimo”. Nella prossima giornata le donne in casa con Tc Albinea mentre i maschi giocano a Trento contro l’Ata Battisti sul veloce.




Si apre con un pareggio casalingo il Campionato di Serie A1 del Tennis Club Crema. Impegnati contro i campioni d’Italia del Circolo Canottieri Aniene (Roma), i ragazzi capitanati da Armando Zanotti hanno chiuso sul 3-3 – con tanto di rimpianti – al cospetto di una formazione capitolina rimaneggiata a causa delle assenze (non c’erano Simone Bolelli, Flavio Cipolla e Matteo Berrettini). Anche i padroni di casa partivano senza Matteo Donati e Riccardo Sinicropi, impegnati rispettivamente in Cina e in Sardegna, ma sarebbe bastato un pizzico di fortuna in più per siglare il primo successo stagionale e volare in testa al Girone 2 (Circolo Tennis Maglie e Società Tennis Bassano le altre due del raggruppamento). Il club cremasco, che per poco si sarebbe potuto involare sul 3-0 dopo tre dei quattro singolari, si è trovato ai doppi sul 2-2. A equilibrare i successi casalinghi di Nicola Remedi su Jacopo Berrettini e di Adrian Ungur su Ludovico Scerrati, ci hanno pensato Riccardo Perin, passato al tie-break decisivo contro Alessandro Coppini, e l’eterno Vincenzo Santopadre. Quest’ultimo in particolare ha rimontato da 4-2 e 40-0 sotto nel terzo set contro Giuseppe Menga, vincendo quattro giochi di fila e riportando l’incontro in parità. A seguire il 3-3 finale, grazie al sorprendente doppio Berrettini/Perin. Il duo casalingo Mora/Ungur ha firmato il 3-2 battendo in due set Santopadre/Scerrati, ma la giovanissima coppia Berrettini/Perin (classe 1998 il primo, 2000 il secondo) ha fatto i miracoli contro Menga/Remedi, rimontando un set di svantaggio prima di spuntarla per 10/4 al long tie-break decisivo, che in doppio sostituisce il terzo set.

“C’è veramente tanto rammarico – ha detto il capitano Armando Zanotti -, perché avremmo potuto vincere tutti gli incontri, invece abbiamo chiuso in parità. Meglio di una sconfitta, ma non nascondo che ci aspettavamo di più. Purtroppo, in entrambi i singolari persi ci è mancato qualcosina nelle fasi finali, così come nel doppio di Menga e Remedi”. Entrambi provati dopo i difficili impegni in singolare, i due maestri del club hanno retto fino al 3-3 del set decisivo, prima di subire un parziale di 7 punti a 1 che ha chiuso i giochi. “Ma il tennis è così – prosegue Zanotti -, sa spesso essere uno sport crudele. Tuttavia, ci tengo a fare i complimenti a Berrettini e Perin, capaci di giocare un gran match. Accettiamo il pareggio e guardiamo avanti”. Per il Tc Crema prossimo impegno fra sette giorni, in trasferta contro la Società Tennis Bassano (Vicenza), vincitrice del titolo nel 2013. Un curriculum che comunque non spaventa, la sfida è assolutamente alla portata.




Chi ben comincia è a metà dell’opera; dice un adagio popolare molto usato ma quanto mai azzeccato per raccontare il debutto delle ragazze del Ct Ceriano in A1. Il 2-2 odierno nella trasferta contro Albinea non è una vittoria ma ci si avvicina molto. Nemmeno un risultato positivo qualsiasi o un debutto ‘dolce’ per le ragazze del club brianzolo, ma un bel passo in avanti in vista di quel terzo posto nel girone che è ‘il sogno’ stagionale della squadra capitanata da Marcella Campana. Certo, non manca un pizzico di amarezza perché il club brianzolo si è trovato avanti per 2-0 prima di subire il ritorno delle padrone di casa. Ma andiamo con ordine: nella trasferta emiliana, il Ct Ceriano deve ancora fare a meno del nuovo acquisto Valeria Prosperi che sta recuperando da un problema alla spalla, ma come spesso accade nello sport è la ‘vecchia guardia’ a trascinare la squadra nelle sfide che contano. E quella ad Albinea conta ben oltre i corsi e ricorsi storici. Alice Moroni parte in quarta e firma il primo punto in A1 della storia di Ceriano sconfiggendo Giulia Gabba (2.2) per 6-3 6-4. Buona la prima, tocca a Clelia Melena. La 29enne di Lugano domina in lungo e in largo la sfida contro la giovane 2.6 Alessia Dario, chiudendo con un rotondo 6-1 6-0. Ma la A1 non è categoria da sfide scontate e la sconfitta di Giulia Sussarello per 6-1 6-3 contro un’ottima Giulia Remondina riporta il confronto in equilibrio. E così è il doppio a diventare decisivo: Moroni e Melena lo giocano molto bene, vincono il primo parziale e nel secondo si portano subito avanti di un break, prima di subire il ritorno delle avversarie che trascinano la partita al terzo set e si impongono per 6-3 3-6 10-4. I supporter cerianesi, giunti in Emilia con un mini bus, possono comunque tornare a casa soddisfatti.

“Peccato, perché sul 2-0 ci abbiamo sperato, ma il pareggio era il nostro obiettivo iniziale e quindi siamo soddisfatte”, commenta a caldo la capitana di Ceriano Marcella Campana. Ma ora bisogna già guardare avanti. La forza delle due corazzate Genova e Prato, le altre due avversarie del girone, è nota a tutti e negli scontri diretti contro il team ligure e quello toscano, Ceriano non ha nulla da perdere. Per questo, per evitare lo spauracchio di un playout molto complicato, la doppia sfida contro Albinea è fondamentale. Il pareggio di oggi in Emilia è dunque un passo avanti per le ragazze del team brianzolo che si guadagnano la chance di giocare un eventuale ‘spareggio virtuale’ tra le mura amiche del Robur Saronno. Ma prima ci sono le sfide contro le già citate Genova e Prato, e per raccogliere punti contro due delle formazioni super favorite per il successo finale del campionato, sarà necessario sfiorare la perfezione. Proprio per questo, quello conquistato ad Albinea è un punto d’oro verso una posizione di classifica che un paio di lustri fa, quando la squadra muoveva i primi passi in serie D, sembrava più che un miraggio. Domenica prossima, 18 ottobre, Ceriano ospiterà le campionesse italiane del Tc Genova 1893. Una missione impossibile? Forse, ma di sicuro fascino.




ITA Serie A1 Maschile – 1° Giornata


GIRONE 1

Tennis Club Parioli (Roma) – Sporting Club Selva Alta (Vigevano) 6-0
Salvatore Caruso (Parioli) b. Roberto Marcora (Selva Alta) 61 62
Ante Pavic (Parioli) b. Filippo Baldi (Selva Alta) 67 (3) 63 75
Mtteo Fago (Parioli) b. Massimilano Dotti (Selva Alta) 62 61
Gian Marco Moroni (Parioli) b. Francesco Bessire (Selva Alta) 60 62
Salvatore Caruso/Matteo Fago (Parioli) b. Giovanni Rossanigo/Massimiliano Dotti (Selva Alta) 64 61
Gian Marco Moroni/Ante Pavic (Parioli) b. Roberto Marcora/Filippo Baldi (Selva Alta) 46 75 10-6
G.A. Lamberto Mattei; arbitri: Vincenzo Favara, Gabriele Marchese, Elisabetta Lecce

Tennis Club Italia (Forte dei Marmi) – Società Canottieri Casale 5-1
Filippo Volandri (Forte dei Marmi) b. Nicola Ghedin (Casale) 60 62
Alberto Brizzi (Casale) b. Matteo Viola (Forte dei Marmi) 64 26 64
Walter Trusendi (Forte dei Marmi) b. Leonardo Scagliotti (Casale) 60 62
Matteo Marrai (Forte dei Marmi) b. Alessio De Michelis (Casale) 60 60
Filippo Volandri/Walter Trusendi (Forte dei Marmi) b. Alessio De Michelis/Leonardo Scagliotti (Casale) 60 61
Matteo Marrai/Daniele Giorgini (Forte dei Marmi) b. Alberto Brizzi/Nicola Ghedin (Casale) 64 75
G:A. Donatella Nistri; arbitri: Vincenzo Dotti, Alessandro Parlini, Simone Sebastianella Calandra

CLASSIFICA
3 (1) Tennis Club Parioli (Roma)
3 (1) Tennis Club Italia (Forte dei Marmi)
0 (1) Società Canottieri Casale
0 (1) Sporting Club Selva Alta (Vigevano)




GIRONE 2

Circolo Tennis Maglie – Società Tennis Bassano 3-3
Erik Crepaldi (Maglie) b. Marco Bortolotti (Bassano) 62 62
Francesco Salviato (Bassano) b. Gaston Arturo Grimolizzi (Maglie) 57 61 61
Tommaso Gabrieli (Bassano) b. Francesco Garzelli (Maglie) 63 75
Giorgio Portaluri (Maglie) b. Matteo Baldi (Bassano) 64 75
Erik Crepaldi/Francesco Garzelli (Maglie) b. Matteo Baldi/Francesco Salviato (Bassano) 76 (3) 63
Marco Bortolotti/Tommaso Gabrieli (Bassano) b. Gaston Arturo Grimolizzi/Giorgio Portaluri (Maglie) 75 63
G.A. Antonio Dell’Olio; arbitri: Renato Spallucci, Pierluigi Milelli, Fabio Tannoia

A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema – Circolo Canottieri Aniene (Roma) 3-3
Riccardo Perin (Aniene) b. Alessandro Coppini (Crema) 63 46 76,
Nicola Remedi (Crema) b. Jacopo Berrettini (Aniene) 62 26 64
Adrian Ungur (Crema) b. Ludovico Scerrati (Aniene) 60 60
Vincenzo Santopadre (Aniene) b. Giuseppe Menga (Crema) 57 62 64
Filippo Mora/Adrian Ungur (Crema) b. Vincenzo Santopadre/Ludovico Scerrati (Aniene) 64 63
Jacopo Berrettini/Riccardp Perin (Aniene) b. Giuseppe Menga/Nicola Remedi (Crema) 67 64 10-4.
G.A. Pietro Leonardi; arbitri: Enrico Paleari, Francesca Balzaretti, Federico Di Candia

CLASSIFICA
1 (1) Circolo Canottieri Aniene (Roma)
1 (1) A A.S.D. e Ricreativa Tennis Club Crema
1 (1) Circolo Tennis Maglie
1 (1) Società Tennis Bassano




GIRONE 3

Due Ponti S.S.D. (Roma) – Circolo Tennis A.T.A. Battisti (Trento) 3-3
Riccardo Bellotti (Battisti) b. Potito Starace (Due Ponti) 63 62
Laurynas Grigelis (Battisti) b. Leonardo Azzaro (Due Ponti) 64 36 64
Federico Teodori (Due Ponti) b. Gianluca Pecoraro (Battisti) 64 76 (5)
Lorenzo Abbruciati (Due Ponti) b. Pietro Pecoraro (Battisti) 60 63
Potito Starace/leonardo Azzaro (Due Ponti) b. Nicolò Zampoli/Gianluca Pecoraro (Battisti) 62 62
Laurynas Grigelis/Riccardo Bellotti (Battisti) b. Federico teodori/Lorenzo Abbruciati (Due Ponti) 63 75
G.A. Sara Acquaviva; arbitri: Fabio Pellei, Andrea Cavallo, Claudia Berti

Tennis Club Prato – Tennis Club Schio 3-3
Marco Cecchinato (Schio) b. Matteo Trevisan (Prato) 63 64
Claudio Grassi (Prato) b. Giulio Di Meo (Schio) 76 64
Marco Crugnola (Prato) b. Mirko Medda (Schio) 62 62
Matjaz Jurman (Schio) b. Jacopo Stefanini (Prato) 62 62
Jacopo Stefanini/Marco Crugnola Marco (Prato) b. Giulio Di Meo/Mirko Medda (Schio) 62 63
Marco Cecchinato/ Matjaz Jurman (Schio) b. Matteo Trevisan/Claudio Grassi (Prato) 36 63 10-8
G.A. Stefano Leorin; arbitri: Chiara Saviozzi, Bruno Loffredo, Alessio Melosi

CLASSIFICA
1 (1) Due Ponti S.S.D. (Roma)
1 (1) Circolo Tennis A.T.A. Battisti (Trento)
1 (1) Tennis Club Prato
1 (1) Tennis Club Schio




GIRONE 4

Park Tennis Club Genova – Tennis Club Sinalunga 4-2
Andrea Arnaboldi (Genova) b. Luca Vanni (Sinalunga) 63 61
Alessandro Gianessi (Genova) b. Pietro Licciardi (Sinalunga) 76 (11) 62
Gian Luca Mager (Genova) b. Giovanni Galuppo (Sinalung) 61 61
David Olejniczak (Sinalunga) b. Pietro Ansaldo (Genova) 63 63
Andrea Arnaboldi/Alessandro Giannessi (Genova) b. Luca Vanni/Nahuel Fracassi (Sinalunga) 75 62
Pietro Licciardi/ David Olejniczak (Sinalunga) b. Gian Luca Mager/Alessandro Ceppellini (Genova) 75 76 (6)
G.A. Carlo Fiorentino; arbitri: Daniel Esposito, Filippo Molina, Dzianis Zelko

Circolo Tennis Rovereto – Tennis Club Genova 1893 3-3
Marton Fucsovics (Genova) b. Giacomo Oradini (Rovereto) 62 61
Thomas Holzer (Rovereto) b. Edoardo Eremin (Genova) 76 (10) 64
Francesco Picco (Genova) b. Andrea Stoppini (Rovereto) 64 76 (3)
Luca Stoppini (Rovereto) b. Alessandro Motti (Genova) 62 64
Thomas Holzer/Giacomo Oradini (Rovereto) b. Francesco Picco/walter Barilari (Genova) 76 (6) 61
Alessandro Motti/Marton Fucsovics (Genova) b. Andrea Stoppini/Luca Stoppini (Rovereto) 75 64
G.A. Nicolò Fagioli; arbitri: Riccardo Conti, Andrea Waldner, Antonio Casa

CLASSIFICA
3 (1) Park Tennis Club Genova
1 (1) Circolo Tennis Rovereto
1 (1) Tennis Club Genova 1893
0 (1) Tennis Club Sinalunga




ITA A1 Femminile – 1° Giornata

GIRONE 1

Tennis Club Cagliari – Circolo del Tennis Castellazzo 4-0
Alice Matteucci (Cagliari) b. Isabella Tcherkes Zade (Castellazzo) 61 64
Anna Floris (Cagliari) b. Carlotta Nonnis Marzano (Castellazzo) 60 63
Cristina Ferrando (Cagliari) b. Elsa Rebecca Terranova (Castellazzo) 60 62
Anna Floris/Valentina Sulpizio (Cagliari) b. Elsa Rebecca Terranova/ Isabella Tcherkes Zade (Castellazzo) 63 62
G.A. Matteo Cabras; arbitri: Gianluca Satta, Simone Marchionne

USD Tennis Beinasco – Tennis Club Parioli (Roma) 1-3
Nastassja Burnett (Parioli) b. Anastasya Vasylyeva (Beinasco) 62 16 64
Anastasia Grymalska (Beinasco) b. Marina Shamayko (Parioli) 61 63
Martina Di Giuseppe (Parioli) b. anna Tyrco (Beinasco) 60 62
Nastassja Burnett/ Marina Shamayko (Parioli) b. Anastasya Vasylyeva/Giulia Piarone (Beinasco) 64 76 (7)
G.A. Franco Castratori; arbitri: Beatrice Anselmi, Luca Laugero

CLASSIFICA
3 (1) Tennis Club Cagliari
3 (1) Tennis Club Parioli (Roma)
0 (1) Circolo del Tennis Castellazzo
0 (1) USD Tennis Beinasco




GIRONE 2

Tennis Club Genova 1893 – Tennis Club Prato 0-4
Martina Trevisan (Prato) b. Alberta Brianti (Genova) 63 63
Maria Elena Camerin (Prato) b. Alice Balducci (Genova) 62 62
Lucrezia Stefanini (Prato) b. Angelica Moratelli (Genova) 62 64
Martina Trevisan/Maria Elena Camerin (Prato) b. Alberta Brianti/Alice Balducci (Genova) 67 62 11-9
G.A. Piercarlo Capra; arbitri: Vittoria Graziano, Matteo Marchese

Circolo Tennis Albinea – Club Tennis Ceriano 2-2
Giulia Remondina (Albinea) b. Giulia sussarello (Ceriano) 61 63
Alice Moroni (Ceriano) b. Giulia Gabba (Albinea) 64 63
Clelia Melena (Ceriano) b. Alessia Dario (Albinea) 61 60
Giulia Remondina/Giulia Gabba (Albinea) b. Alice Moroni/Clelia Melena (Ceriano) 36 63 10-4
G.A. Giampaolo Zoboli; arbitri: Alessandro Magrì, Emanuele Capra

CLASSIFICA
3 (1) Tennis Club Prato
1 (1) Circolo Tennis Albinea
1 (1) Club Tennis Ceriano
0 (1) Tennis Club Genova 1893


TAG: ,

13 commenti. Lasciane uno!

arnaldo (Guest) 12-10-2015 10:45

Scritto da Piccu
Ormai serie a1 ridicola, livello molto scarso, formazioni rimaneggiate e gironi non regolari in quanto ci sono in formazione giocatori che non verranno mai, si fa prima a giocare alla roulette

mi sa’ che hai ragione……

13
BennyLions 12-10-2015 04:41

Ragazzi una curiosità:Poto era iscritto alla Serie A1 sub-judice prima della sentenza Della Fit che l’ha assolto?

12
Mithra 12-10-2015 02:31

Scritto da marco
“per quarto gioca jurman, un 2.8″, si sente dire al circolo prima dell’inizio del match. poi vedi scorrere la palla come alla televisione e, dopo i primi due quindici, senti il vecchio socio esclamare: “se quello è un 2.8, io sono un lattante!”

Jurman infatti non vale assolutamente 2.8.
Ormai ha 33anni e non ha ranking Atp, ha sempre giocato poco a livello Pro comunque può vantare un best a n.900, una vittoria in doppio l’anno scorso nel Futures di Trieste ed un titolo in singolare 10 anni fa in una tappa degli ormai scomparsi tornei Satellite.
In definitiva non un fenomeno ma sicuramente neanche un 2.8, varrà almeno 2.3/2.4

11
marco (Guest) 12-10-2015 01:23

“per quarto gioca jurman, un 2.8”, si sente dire al circolo prima dell’inizio del match. poi vedi scorrere la palla come alla televisione e, dopo i primi due quindici, senti il vecchio socio esclamare: “se quello è un 2.8, io sono un lattante!”

10
Piccu (Guest) 11-10-2015 23:56

Ormai serie a1 ridicola, livello molto scarso, formazioni rimaneggiate e gironi non regolari in quanto ci sono in formazione giocatori che non verranno mai, si fa prima a giocare alla roulette

9
Jago (Guest) 11-10-2015 23:53

@ matte91 (#1469768)
Già perché secondo te cosa ha fatto Cecchinato con Rennes?
I soldi magari a te non interessano ma sicuramente a loro si….

8
matte91 (Guest) 11-10-2015 22:52

LUCONE É COTTO…NON PUO CANCELLARSI DAI TORNEI RAGAZZI PERCHÉ DOMENICA HA LA SERIE A…ESSENDO UN GRANDE PROFESSIONISTA GIOCA,FREGANDOSENE DEI SOLDI..MA NON É UN LUCA IN FORMA ANZI…É COTTO MI HA DETTO…QUINDI..FATE VOI I CALCOLI..IL VERO LUCONE LO RIVEDREMO NEL 2016

7
manuel (Guest) 11-10-2015 22:24

@ AndryREAX (#1469691)

Beh arna ha fatto una discreta stagione…lucone sarà stanco,per me gioca troppo in giro per il mondo

6
manuel (Guest) 11-10-2015 22:23

Quanti italiani di buon livello…bravi tutti ,e poco importa del fine delle partite

5
AndryREAX 11-10-2015 21:31

Scritto da adecor

Scritto da AndryREAX
Il 6-3 6-1 di Arna a Vanni è preoccupante per le condizioni di Lucone. Bravissimi Perin/Berrettini, Baldi era sopra 5-3 al terzo ha sprecato….

Potrebbe essere anche Arnaboldi in ottima forma come dimostrato a Mons, speriamo sia così.

Arna al 100% non batte 6-3 6-1 Vanni al 100%, in ogni caso

4
adecor 11-10-2015 21:22

Scritto da AndryREAX
Il 6-3 6-1 di Arna a Vanni è preoccupante per le condizioni di Lucone. Bravissimi Perin/Berrettini, Baldi era sopra 5-3 al terzo ha sprecato….

Potrebbe essere anche Arnaboldi in ottima forma come dimostrato a Mons, speriamo sia così.

3
da.ferretti93 11-10-2015 21:14

Motti non ha giocato il singolo contro Stoppini! Ha giocato Siccardi!!!

2
AndryREAX 11-10-2015 20:47

Il 6-3 6-1 di Arna a Vanni è preoccupante per le condizioni di Lucone. Bravissimi Perin/Berrettini, Baldi era sopra 5-3 al terzo ha sprecato….

1