Fognini superato da Nadal ATP, Copertina

China Open: Nadal supera in due set Fognini, con qualche rimpianto per Fabio (di M. Mazzoni)

10/10/2015 09:02 28 commenti
Fabio Fognini classe 1987, n.28 del mondo
Fabio Fognini classe 1987, n.28 del mondo

Fabio Fognini non ripete sul duro di Pechino l’impresa di NY contro Nadal. Perde in due set (7-5 6-3) un match estremamente equilibrato, che è girato nella stretta del primo parziale su pochi punti, purtroppo mal gestiti dall’azzurro. E’ una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, perché Fognini ha giocato complessivamente un buon match, confermando il suo eccellente momento di forma generale ed il nuovo interessante buon feeling con il cemento, aspetto quest’ultimo che analizzerò a parte. Forse l’esplosività e la continuità nella spinta vista nei suoi match precedenti oggi ha funzionato solo a sprazzi, ma di fronte ha trovato un avversario diverso, molto motivato e focalizzato.

L’equilibrio si è rotto nel dodicesimo game, quando Fognini (al servizio) ha perso il controllo della lunghezza dei suoi colpi, ed anche il controllo del tempo di gioco. Infatti per tutto il primo set gli scambi sono stati tirati, spesso lunghi e duri, ma mediamente “Fogna” ha tenuto in mano il pallino del gioco. Più dell’ex n.1, che invece si è aggrappato assai bene al servizio nella fase decisiva ma ha subito più che costruito. Fognini è stato bravo a giocare il più possibile vicino alla riga di fondo con i piedi, ha risposto spesso in modo consistente, ha lavorato molto bene con i cambi di ritmo, ribaltando situazioni complicate a suo vantaggio. Purtroppo già nell’undicesimo gioco del primo set ha esagerato nella spinta, sia per velocità degli impatti che per come ha cercato troppo presto l’accelerazione, senza aver prima “lavorato” il rivale nello scambio. Un piccola perdita di feeling (forse dovuta anche alla pressione del momento) che si è fatalmente trascinata anche nel dodicesimo gioco, quando ha servito per arrivare al tiebreak. Qua Fognini ha giocato proprio male, tra errori e scelte tattiche discutibili, che gli sono costate il break, e la sconfitta. Infatti Nadal, in crescita rispetto alle opache versioni 2015, ha trovato sempre più fiducia, soprattutto con i colpi di inizio gioco, che sono stati i suoi punti di forza oggi. E’ stato interessante vedere questo Nadal “diverso”: quando ha forzato i tempi giocando quasi contro-natura rispetto alla sua storia tecnica è diventato piuttosto efficace. Fisicamente sembra piuttosto agile e scattante, ma la trazione dei piedi e la spinta con le ginocchia resta misera rispetto al Nadal “doc”, tanto che resta sempre il cugino sbiadito quando cerca di vincere lo scambio di consistenza, dove prima era quasi imbattibile. Al contrario, oggi è piaciuto quando ha spostato il suo tennis verso l’attacco, cercando immediatamente il vincente o seguendo avanti la prima apertura di campo. Ha servito discretamente, trovando buone soluzioni al centro e kick piuttosto vigorosi. Tuttavia la sensazione è che non sia abbastanza per poter superare Djokovic (sempre che Nole batta Ferrer).

E’ stata una partita a tratti divertente, con qualche pausa. Fognini deve recriminare per quella fase sciagurata, ed anche per qualche vuoto nel secondo set, quello che poi gli è costato il break decisivo; ma deve anche archiviare i tanti aspetti positivi di questa settimana sul cemento cinese, che gli ha confermato come abbia tutte le carte in regola per giocare il suo miglior tennis anche al di fuori della terra battuta. Fattore questo che sarebbe determinante per una crescita nelle tante fasi della stagione in cui si gioca sul cemento. Non sarà stato il miglior Nadal oggi, ma è sempre un osso duro da battere, come conferma la cronaca del match.

 

Pronti via e Fognini subito avanti un break. Si gira campo e Nadal reagisce immediatamente, governando lo scambio col dritto. 1 pari. Il centrale di Pechino è quasi completamente in ombra, eccetto una fetta ancora incendiata dal sole, con un controluce fatale a chi ha servito i primi due game. Si scambia con buon ritmo, con l’azzurro che riesce a tenere una posizione piuttosto vicina alla riga del servizio, elemento essenziale per rubare tempo di gioco all’ex n.1. Nadal intuisce il pericolo: cerca di avanzare per non cadere in difesa, cerca servizi molto incisivi, anche perché la risposta di Fognini in quest’avvio (ed in tutto il torneo) è di quelle doc. 2-1 Nadal.

C’è lotta nel quarto game. Quando Fabio tiene l’iniziativa e mette sotto pressione il rovescio di Rafa, vince quasi sempre il punto; quando Nadal riesce a girarsi sul dritto e sposta in larghezza Fognini, la difesa diventa complicata perché deve coprire troppo campo. Arrivano palle break per l’iberico, la seconda è fatale a Fabio con un rovescio in spinta che vola via largo. 3-1 Nadal.

“Fogna” spinge a tutta in ribattuta, sale 0-30 e quindi palla break. Doppio fallo! 3-2 Nadal, ma serve l’azzurro. Ci sono più errori che vincenti, ma anche alcune fiammate di alta qualità, soprattutto di Fognini, che tira fuori dalle corde alcune soluzioni davvero spettacolari. E’ bravo Fabio a trovare, spesso di solo polso o in controbalzo, l’angolino scoperto, che ribalta lo scambio a suo favore. Il testa a testa è durissimo, come il ritmo e gli scambi. 3 pari e 4 pari.

Dopo 40 minuti di tennis Nadal trova finalmente ritmo con la prima, soprattutto al centro. 5-4 per lui, adesso la pressione è su Fognini, ma sembra gestirla benissimo. Prima esterna, dritto lungo linea con i piedi sulla riga di fondo, botta cross a solleticare in corsa il rovescio di Nadal. Questo lo schema “top” di Fabio, che funziona alla grande. A zero impatta a 5 il conto dei game.

Rafa chiama un challenger, ma la palla dell’azzurro aveva toccato la riga, 30 pari. Si prende un rischio col dritto Fognini, ma eccede con la rotazione e la palla vola via larga. 6-5 Nadal. Serve bene l’azzurro, incluso un Ace. Commette però una ingenuità cercando un tocco sotto rete non definitivo, su cui Nadal si avventa e chiude. 30 pari. Qua qualcosa si rompe nella sua sicurezza. Errore grave di Fabio col rovescio, una palla di scambio non insidiosa e set point per Rafael. La risposta dell’iberico incoccia il nastro, ma non supera la rete. Nadal aumenta i decibel, ma la palla non viaggia così veloce; governa lo scambio Fabio, ma un dritto gli va lungo. Altro set point per lo spagnolo, è quello buono grazie ad un altro colpo di scambio di Fognini che termina di poco lungo. 7-5 Nadal. Davvero peccato per l’azzurro, che perde un set a tratti dominato sul piano del gioco per colpa di tre suoi errori nel gioco decisivo.

 

Rafa inizia al servizio il secondo set. Serve discretamente, ma soprattutto continua il momento “no” di Fabio, che eccede nella spinta e perde controllo in lunghezza. Brutto game di Fognini, 1-0 Nadal. Cerca di rimettersi in partita l’azzurro, con un palleggio più accorto, ma adesso finisce fin troppo corto e Nadal ne approfitta. Tensione altissima. Arriva un warning e soprattutto una palla break assai delicata, che potrebbe spaccare definitivamente la partita. Se la gioca bene Fabio, con coraggio governa lo scambio col dritto. E’ forse la scossa che serviva a Fognini, una scarica di adrenalina che fa di nuovo correre velocissima la sua racchetta, a produrre alcune accelerazioni micidiali. Pericolo scampato, 1 pari e 0-30, col dritto di “Fogna” che corre a tutta. Bravo qua Nadal a trovare buone prime e muovere Fabio. Si salva l’iberico, 2-1. In sicurezza l’azzurro tiene il servizio, 2 pari. Nel quinto game c’è lotta: 30 pari e palla break per Nadal. Con coraggio Fabio serve esterno e la annulla in avanzamento. Nadal adesso c’è, sgomma con i piedi, propone palle complicate, ed altra chance di break. Non entra la prima, e sulla seconda Rafa entra con un rovescio di risposta molto profondo, che rimbalza sui piedi di Fabio, quasi ingestibile. Break Nadal, 4-2. E’ lo strappo decisivo. Rafa adesso è chirurgico, mette prime di servizio solide, avanza immediatamente a rubare campo. Tiene a zero il servizio, 5-2. Fognini ormai tira tutto, si prende grandi rischi, tra rabbia e frustrazione. Accelera troppo i tempi di gioco… 15-3 e 30-40, match point per Nadal. Lo annulla Fabio con uno smash per niente facile. Perde però il controllo di un back di rovescio, concedendo un secondo match point. Annulla anche questo, con coraggio ed intensità. Fabio cerca di restare aggrappato alla partita, Nadal spinge volendo chiudere subito. Il gioco è tra i più lunghi (e divertenti) del match. Lo strappa Fabio con una schermaglia di tocco sotto rete, 5-3. Rafa serve per volare in finale, non ha concesso palle break in tutto il secondo set. La prima non entra, ma il dritto dal centro è potente e preciso. Sul 30 pari Fognini ribalta l’inerzia dello scambio con un grande cross, strappa la prima palla break del set. Bravissimo Nadal: prima al centro e drittone cross in contropiede, imprendibile. Match point per Rafa: avanza ma non chiude la volée, comodo passante in corsa per Fognini. Purtroppo Fabio esagera nella spinta col rovescio, altro match point per l’iberico. Spinge Rafa, il dritto di Fabio vola via. Game set match Nadal. Di nuovo in finale sul cemento, probabilmente contro Djokovic. Non esattamente il miglior rivale possibile…

 

Marco Mazzoni

@marcomazz



La partita punto per punto

ATP Beijing
Rafael Nadal [3]
7
6
Fabio Fognini
5
3
Vincitore: R. NADAL

R. Nadal ESP – F. Fognini ITA
01:45:44
3 Aces 5
3 Double Faults 2
74% 1st Serve % 58%
37/54 (69%) 1st Serve Points Won 24/45 (53%)
9/19 (47%) 2nd Serve Points Won 19/33 (58%)
2/4 (50%) Break Points Saved 6/10 (60%)
11 Service Games Played 10
21/45 (47%) 1st Return Points Won 17/54 (31%)
14/33 (42%) 2nd Return Points Won 10/19 (53%)
4/10 (40%) Break Points Won 2/4 (50%)
10 Return Games Played 11
46/73 (63%) Total Service Points Won 43/78 (55%)
35/78 (45%) Total Return Points Won 27/73 (37%)
81/151 (54%) Total Points Won 70/151 (46%)

8 Ranking 28
29 Age 28
Manacor, Mallorca, Spain Birthplace Sanremo, Italy
Manacor, Mallorca, Spain Residence Arma di Taggia, Italy
6’1″ (185 cm) Height 5’10″ (177 cm)
188 lbs (85 kg) Weight 163 lbs (74 kg)
Left-Handed Plays Right-Handed
2001 Turned Pro 2004
45/15 Year to Date Win/Loss 26/21
3 Year to Date Titles 0
67 Career Titles 3
$73,844,479 Career Prize Money $6,734,579


TAG: , , , , ,

28 commenti. Lasciane uno!

manuel (Guest) 10-10-2015 19:03

purtroppo al maschile non vinciamo un titolo da un anno e passa,ma nonostante ciò i nostri giocatori sono sempre nei top 30 al mondo e dietro non siamo messi poi cosi male.

28
rafael (Guest) 10-10-2015 18:26

Speriamo che fognini la prossima settimana riesca a prendersi la rivincita con nadal.

27
ale98 (Guest) 10-10-2015 17:25

@ Koko (#1468514)
Sì prendere una stesa da Nole, non sarebbe stato positivo ma battere Nadal 4 volte su 5 sarebbe stato fantastico, peccato perchè la partita come ad Amburgo e come in tutti i loro ultimi incontri è girata su due/tre punti, bravo lo stesso Fogna ora speriamo bene a Shangai dove già il primo turno con Sousa è molto complicato!

26
jimbo (Guest) 10-10-2015 17:22

caro amico mriz27 ti dico quello che ho visto e che puoi rileggere sotto : un paio di giochi della semifinale in cui Fognini appare più sudato di Nadal, il pubblico effettivamente sembra infreddolito. Ma nei quarti (rileggiti il post precedente) con un pubblico in maniche corte ho visto alla fine del primo set/inizio secondo un pospisil grondante e un Nadal asciutto come un biscotto … per le elucubrazioni ti lascio volentieri la palla

25
mriz27 (Guest) 10-10-2015 16:59

@ jimbo (#1468228)

mi sembra che tu abbia visto un’altra partita: tutti avevano felpa, dallo zio Toni ai raccattapalle; quindi non faceva caldo. Capisco che bisogna sempre arrivare alla storia del doping ma almeno sulle immagini si può evitare di fantasticare troppo.

24
MIKE77 10-10-2015 16:29

@ superpeppe (#1468563)

Io ricordo anche bolelli e vanni in finale

23
superpeppe (Guest) 10-10-2015 15:22

Scritto da MIKE77
Ragazzi da quanto tempo non vinciamo un torneo atp, l’ultimo è stato fognini o mi sbaglio?

Si. Vina del mar 2014. Poi 4 finali perse: 3 fognini, 1 seppi

22
Koko (Guest) 10-10-2015 14:17

Anche se Fognini avesse battuto Nadal avrebbe subito lo stesone umiliante contro Djokovic. Era fatale. Il top player ti distrugge soprattutto per ritmo e lunghezza dei colpi. Fognini se non gioca al top rimane troppo corto soprattutto su cemento.

21
mogol_gr (Guest) 10-10-2015 13:46

@ ILSanto (#1468243)
Top thousand.

20
MIKE77 10-10-2015 13:20

Ragazzi da quanto tempo non vinciamo un torneo atp, l’ultimo è stato fognini o mi sbaglio?

19

Peccato Fogna, oggi buon livello di gioco ma purtroppo la partita è girata su pochi punti. Domani comunque vedo un Nole trionfante senza problemi!

18
pallabreak (Guest) 10-10-2015 12:16

Buon Fognini, ma con un Nadal tornato al 70% del suo antico potenziale non basta. Però anche in uno dei suoi migliori match del 2015 lo spagnolo ha confermato di non aver più la solidità dei giorni migliori. Ad esempio nel chiudere gli incontri: una volta, quando serviva per il match, si “divorava” in un amen i 4 punti necessari per vincere. Adesso, sul 5-3 per lui nel secondo set, ha affossato in rete un dritto facilissimo e abbozzato malamente una comoda volée su cui Fognini l’ha passato. Per me non tornerà più quello d’una volta, ma nei primi 5 sì.

17
donato (Guest) 10-10-2015 12:10

temperatura pechino
min 14 max22

16
santuzzo (Guest) 10-10-2015 11:50

Scritto da jimbo
marco hai notato una cosa ? Nadal praticamente non suda più (anche nell’incontro con pospisil …). Mi sembra che sugli spalti fossero in maniche corte …un po’ strano vero ?

bravissimo,anche io ho notato questa cosa e sono rimasto molto perplesso,vedendolo grondare dopo pochi game in altri tornei non riesco a spiegarmi questa cosa :cool:

15
fabio (Guest) 10-10-2015 11:35

Bravissimo per la Semi-finale raggiunta ,ha giocato anche un buon match con Nadal,ma non è sempre Domenica,non può andare sempre bene.

14
Andre77 (Guest) 10-10-2015 11:11

Bravo lo stesso, Nadal ha servito bene, 75 % di prime è una media da top 4, unico neo che avevo notato anche con Goffin e Cuevas è che questa settimana il dritto di Fogna non ha funzionato al top, Fabio ha giocato bene ma non al suo massimo, nonostante tutto è arrivato in semi sul cemento… Se a Shanghai gioca meglio col dritto potrebbe fare bene anche li..

13
ILSanto (Guest) 10-10-2015 09:55

Bravo ugualmente a Fognini, che ha giocato un buon match contro Nadal. Arrivando alle semifinali del torneo ATP 500 di Beijing, Fabio conferma di avere ritrovato autostima, bel gioco e continuità. Quella continuità che nel prossimo anno può portarlo finalmente tra i Top Ten

12
Angelo (Guest) 10-10-2015 09:38

Fabio mi sembra mai così avanti in un torneo sul cemento, a inizio torneo non avrei pensato ad un italiano in semifinale visto il calendario non favorevole per gli azzurri (Bolelli subito contro Djokovic mentre Seppi e Fognini già un potenziale secondo turno).

Non ho seguito la partita, ma a differenza dei precedenti 2 match, Fabio dopo aver perso un set non ha reagito come invece ha fatto con Goffin e Cuevas, contro cui però ha vinto lui il primo set. Curioso di leggere le sue dichiarazioni.

Nadal resta evidentemente ancora un osso duro ma Fabio in generale mi sembra abbia confermato di poter dire la sua anche sul cemento.

11
jimbo (Guest) 10-10-2015 09:37

marco hai notato una cosa ? Nadal praticamente non suda più (anche nell’incontro con pospisil …). Mi sembra che sugli spalti fossero in maniche corte …un po’ strano vero ?

10
marcello (Guest) 10-10-2015 09:11

Scritto da Elio
Errore non forzato sul 3/5 40 pari dopo avere salvato il quarto MP.Peccato. Ottimo torneo lo stesso.Alla prossima Fabio !

soprattutto errore sul 30 pari 5-5 del primo set, palla break sciupata simile ad un set point.
Fognini un po’ col braccino nella fase finale del primo set, dove doveva essere più solido; però pur se in difficoltà buon atteggiamento nel secondo set, che in altre occasioni avrebbe perso 6-1 con bestemmie, lanci di racchetta ed insopportabili ciondolamenti in campo. Invece è stato più che dignitoso ed ha fatto sudare la vittoria ad un nadal oggi indubbiamente più forte

9
Tweeners 10-10-2015 09:07

Niente da fare purtroppo…bravo Nadal che da gran campione,nei punti decisivi ha alzato il livello del suo gioco.
Ingiocabile al servizio nel secondo set: 80% di prime palle e più del 70% dei punti vinti con la prima….
Buon livello di gioco per Fognini che spero lo porti avanti anche a Shangai! :cool:

8
stealth 10-10-2015 08:59

Scritto da sander

Scritto da RadamesFabio un po’ scarico, ma sicuramente un Rafa ai livelli migliori dell’anno

Sembrava appagato, non è scattata la scintilla, serviva un cuore più caldo

Un 4-1 stagionale sarebbe stato clamoroso…domani cmq contro Nole
Rafa contera’ i suoi game sulle dita di una mano!!!

7
sander (Guest) 10-10-2015 08:54

Scritto da Radames
Fabio un po’ scarico, ma sicuramente un Rafa ai livelli migliori dell’anno

Sembrava appagato, non è scattata la scintilla, serviva un cuore più caldo

6
Alex81 10-10-2015 08:50

Non c’è da recriminare Rafa ha alzato il livello e Fabio ha fatto quel che ha potuto va benissimo così non era obbligato a batterlo ora vediamo di riscattare Shanghai!

5
Piripi (Guest) 10-10-2015 08:48

order restored

4
Alberto Bonimba (Guest) 10-10-2015 08:44

Peccato…avrei voluto vedere il match al meglio dei 3 set. Comunque Nadal piu’ concentrato di Fabio.

3
Radames 10-10-2015 08:39

Fabio un po’ scarico, ma sicuramente un Rafa ai livelli migliori dell’anno

2
Elio 10-10-2015 08:39

Errore non forzato sul 3/5 40 pari dopo avere salvato il quarto MP.Peccato. Ottimo torneo lo stesso.Alla prossima Fabio ! :smile: :cool: :wink:

1

Lascia un commento