Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Dove può arrivare Garbine Muguruza?

08/10/2015 05:50 13 commenti
Garbine Muguruza classe 1993, n.5 WTA
Garbine Muguruza classe 1993, n.5 WTA

Come cambia la vita in poco tempo: è una regola basilare della vita di ognuno di noi e le cose non sono di certo differenti per gli sportivi.

Poco più di un anno fa la tennista Garbine Muguruza, rappresentava sicuramente una giovane interessante, una classe ’93 buon prospetto sul medio – lungo periodo, ma che balzava maggiormente agli onori della cronaca per la sua querelle sulla nazionalità: spagnola o venezuelana, i giornali parlavano soprattutto di questo e i suoi risultati tennistici passavano in secondo piano. Scelto di “essere” spagnola, Garbine ha però vissuto un 2015 da assoluta vincente.

La consacrazione è arrivata ovviamente con la finale di Wimbledon ma anche al Roland Garros aveva (nuovamente) ben figurato: dopo aver perso contro Serena Williams, la Muguruza ha vissuto un periodo di appannamento, comprensibile viste la portata e l’eco generate da simile impresa. Periodo di black out che però è già passato, alle spalle, e che non le ha impedito in questo finale di stagione di lanciarsi verso nuovi e stimolanti obiettivi.

Fresca finalista al torneo di Wuhan dove ha perso ritirandosi contro una Venus Williams tirata a lucido, Garbine ha raggiunto il suo nuovo best ranking di numero 5 al mondo: ma dove potrà ambire ad arrivare ancora?
I pareri sulla Muguruza sembrano unanimi e decisamente ottimisti: la spagnola appare come la più forte (soprattutto psicologicamente) delle sue coetanee, consapevole di mezzi fisici notevoli e di un tennis in suo possesso che potranno portarla veramente in alto.

Per lei apparirebbe fuori luogo non prevedere un futuro nel tennis di vertice, nel gotha del tennis femminile, con titoli Slam che potrebbero e dovrebbero arrivare, senza distinzioni particolari su superfici predilette: il suo è un gioco che ben si adatta ai diversi scenari del circuito e la sua forza mentale sta proprio nel sapere di poter essere la migliore tanto sulla terra quanto sul cemento, senza dimenticare l’erba ovviamente.

È ancora giovane ma per lei il futuro appare molto roseo: abile anche in doppio, dovrà presto effettuare una scelta, sacrificando la carriera di vertice nella specialità in cui eccelle con la Suarez Navarro, per dedicarsi anima e corpo al singolare in cui può diventare davvero una numero 1, soprattutto in un periodo storico cui ci avviciniamo e che è alla disperata ricerca di una pretendente al trono che prima o poi, nolente o volente, Serena Williams sarà costretta a lasciare.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

13 commenti. Lasciane uno!

alexalex 08-10-2015 16:12

Mezzi fisici eccellenti ma spesso e volentieri spara a mille allora anziché giocare col cervello! Quantomeno lei, a differenza della Giorgi che soffre del suo stesso problema, è arrivata al 5 posto, mostrando in questa stagione solidità e continuità, illustri sconosciute per camila… potrebbe anche trovare una stagione da n. 1 se riuscisse a vincere uno slam! Ma non la vedo come salda dominatrice…

13
Fabblack 08-10-2015 12:10

I punti li ha ottenuti e su questo non ci piove, ma zeru tituli.

12
Elio 08-10-2015 11:00

Scritto da magilla
lo dissi lo scorso anno più’ volte per la bouchard…e lo ribadisco quest’anno per la spagnola….sono tenniste da un anno!…vedo meglio impostata e più’ costante la bencic anche se secondo me anche lei sarà’ ancora per qualche anno solo a ridosso delle prime….

Mah, ancora un chiaroveggente ! :roll:

11
Elio 08-10-2015 10:59

Scritto da PingPong
Non ha la testa, anche se nel tennis femminile non è che serva poi molto

Altre cose intelligenti de dire ??? :roll:

10
magilla (Guest) 08-10-2015 10:24

lo dissi lo scorso anno più’ volte per la bouchard…e lo ribadisco quest’anno per la spagnola….sono tenniste da un anno!…vedo meglio impostata e più’ costante la bencic anche se secondo me anche lei sarà’ ancora per qualche anno solo a ridosso delle prime….

9
pinkfloyd 08-10-2015 10:17

Chi lo sa?
Il femminile è un terno al lotto, molto spesso, e quest’anno è stato un vero e proprio “casino”.
Muguruza ha anche approfittato di questa stagione in cui alcune top non hanno brillato, per vari motivi (Radwanska, Wozniacki, Azarenka, Ivanovic, la stessa Kvitova, anche se lei ha avuto, in più, problemi di salute).
Non ha fatto complessivamente molto in questa stagione, a dir la verità, però ha avuto l’acuto a Wimbledon che l’ha proiettata in alto.
Adesso è in top 4, numericamente è lì, ma penso sia un risultato che va oltre i suoi meriti, seppur aritmeticamente ineccepibile.

Comunque è una giocatrice che, con la sua potenza e il suo gioco lineare e devastante, può fare molto bene in questo periodo storico.
Una sorta di Sharapova che però, chiaramente, deve ancora dimostare tutto per essere paragonata alla russa e ad altre campionesse di tale calibro.

L’età è dalla sua parte: ha tutto il tempo per crescere ancora e guadagnarsi un posto tra le protagoniste del futuro.
Magari iniziando a dare un senso a tutto ciò, anche vincendo quei tornei e quei trofei che fanno di una giocatrice una campionessa.

8
PingPong 08-10-2015 08:57

Non ha la testa, anche se nel tennis femminile non è che serva poi molto

7
Ciozz (Guest) 08-10-2015 08:52

Al numero due .. dietro la Bencic

6
stealth 08-10-2015 08:43

Se Serena il prox. anno si ritira puo’ anche arrivare al N°1 nel
2017 xche’ ha il fisico adatto a “spaccare” le altre tenniste
del circuito che sul piano della potenza pura le sono tutte
inferiori…l’unico suo grande limite e’il gioco a rete dove
e’ veramente scarsa.

5
valerio (Guest) 08-10-2015 07:57

Sicuramente vincerà degli Slam e lotterà per la prima posizione, anche se per la vetta del ranking per il dopo Serena, vedo favorite Halep e Bencic.

4
cataflic (Guest) 08-10-2015 07:29

Sarà n.1 prima o poi anche se credo che a livello mentale la Bencic sia più carrozzata per rimanere al vertice più a lungo.
In attesa che la Konjuh dimostri dove sono i suoi limiti.

3
Vaidanihantu (Guest) 08-10-2015 06:52

Se riesce a confermarsi l’hanno dopo l’exploit, che invece molte altre non hanno saputo fare, già dall’anno prossimo sarà tra le primissime in modo costante, e guardando più in là penso che lei, belinda e la halep potrebbero essere il futuro del tennis, anche se ci sono tanti buoni talenti in ascesa… Devo dire pero che ultimamente sono più impressionato da belinda, che ha 4 anni in meno ed è ormai una delle più competitive, ma l’anno prossimo sarà difficile anche per lei a livello mentale.

2
Jovanotti (Guest) 08-10-2015 06:39

Al numero uno, certamente.

1

Lascia un commento