Circuito Challenger Challenger, Copertina

Challenger Medellin: Avanzano Lorenzi e Marcora. Fuori Quinzi (Video)

06/10/2015 23:40 136 commenti
Gli Italiani a Medellin
Gli Italiani a Medellin

Questi i risultati con il Live dettagliato dei giocatori italiani impegnati nel torneo challenger di Medellin ($50.000, terra).

COL 2° Turno
Lorenzi (1) ITA – Galarza ARG
Marcora ITA – Gonzalez (2) ARG




COL Challenger Medellin – Terra
1T Arevalo ESA – Marcora ITA (0-0) ore 18:00

CH Medellin
Marcelo Arevalo
2
5
Roberto Marcora
6
7
Vincitore: R. MARCORA

01:22:17
3 Aces 3
4 Double Faults 4
52% 1st Serve % 61%
17/30 (57%) 1st Serve Points Won 26/33 (79%)
16/28 (57%) 2nd Serve Points Won 12/21 (57%)
3/7 (43%) Break Points Saved 0/1 (0%)
10 Service Games Played 10
7/33 (21%) 1st Return Points Won 13/30 (43%)
9/21 (43%) 2nd Return Points Won 12/28 (43%)
1/1 (100%) Break Points Won 4/7 (57%)
10 Return Games Played 10
33/58 (57%) Total Service Points Won 38/54 (70%)
16/54 (30%) Total Return Points Won 25/58 (43%)
49/112 (44%) Total Points Won 63/112 (56%)

Marcora ITA – Arevalo ESA
Aug 30, 1989 Birthday: Oct 17, 1990
26 years Age: 24 years
Italy Italy Country: El Salvador El Salvador
300 Current rank: 358
178 (Apr 20, 2015) Highest rank: 280 (Mar 02, 2015)
393 Total matches: 390
$71 478 Prize money: $76 087
156 Points: 122
Right-handed Plays: Right-handed




1T Quinzi ITA – Lapentti ECU (0-1) 2 incontro dalle ore 18:00

CH Medellin
Gianluigi Quinzi
2
2
Giovanni Lapentti [7]
6
6
Vincitore: G. LAPENTTI

00:54:53
0 Aces 2
5 Double Faults 3
50% 1st Serve % 54%
13/24 (54%) 1st Serve Points Won 18/22 (82%)
8/24 (33%) 2nd Serve Points Won 10/19 (53%)
1/6 (17%) Break Points Saved 0/1 (0%)
8 Service Games Played 8
4/22 (18%) 1st Return Points Won 11/24 (46%)
9/19 (47%) 2nd Return Points Won 16/24 (67%)
1/1 (100%) Break Points Won 5/6 (83%)
8 Return Games Played 8
21/48 (44%) Total Service Points Won 28/41 (68%)
13/41 (32%) Total Return Points Won 27/48 (56%)
34/89 (38%) Total Points Won 55/89 (62%)

Quinzi ITA – Lapentti ECU
Feb 01, 1996 Birthday: Jan 25, 1983
19 years Age: 32 years
Italy Italy Country: Ecuador Ecuador
332 Current rank: 238
301 (Jul 14, 2014) Highest rank: 110 (May 23, 2005)
223 Total matches: 665
$37 895 Prize money: $502 632
138 Points: 202
Left-handed Plays: Right-handed




1T Lorenzi ITA – Romboli BRA (0-0) ore 20:30

CH Medellin
Paolo Lorenzi [1]
6
6
Fernando Romboli
3
2
Vincitore: P. LORENZI

01:11:36
10 Aces 3
0 Double Faults 8
51% 1st Serve % 58%
20/22 (91%) 1st Serve Points Won 23/34 (68%)
17/21 (81%) 2nd Serve Points Won 10/25 (40%)
1/1 (100%) Break Points Saved 3/6 (50%)
9 Service Games Played 8
11/34 (32%) 1st Return Points Won 2/22 (9%)
15/25 (60%) 2nd Return Points Won 4/21 (19%)
3/6 (50%) Break Points Won 0/1 (0%)
8 Return Games Played 9
37/43 (86%) Total Service Points Won 33/59 (56%)
26/59 (44%) Total Return Points Won 6/43 (14%)
63/102 (62%) Total Points Won 39/102 (38%)

Romboli BRA – Lorenzi ITA
Jan 04, 1989 Birthday: Dec 15, 1981
26 years Age: 33 years
Brazil Brazil Country: Italy Italy
301 Current rank: 83
236 (Jul 25, 2011) Highest rank: 49 (Mar 04, 2013)
514 Total matches: 864
$143 220 Prize money: $1 700 171
155 Points: 608
Right-handed Plays: Right-handed





TAG: , , , ,

136 commenti. Lasciane uno!

Devis (Guest) 01-11-2015 10:15

Prossimu impegni di Quinzi e Mager?

136
birba (Guest) 13-10-2015 09:44

Secondo me per arrivare ad alti livelli ci vogliono due cose:
Buon talento e discreta umilta’.
Non ne vedo nessuna.

135
Giorgio il mitico (Guest) 08-10-2015 13:08

GQ nasce e diventa forte tennisticamente con la Head flexpoint.

134
wafer 07-10-2015 19:50

Scritto da erminio
senza cambiare marca puo variare la tensione della corda, mi spiego:
- con tensione debole la corda si comporta come l’elastico di una fionda, la palla parte veloce e va lontano ma si perde la precisione
-con tensione piu forte c’é piu precisione ma meno effetto “fionda” quindi devi picchiare di piu
forse GQ che non é un picchiatore nato ha una tensione troppo debole.

Si, lo so. E’ la stessa cosa che ha fatto a Vercelli dove avevo assistito all’incontro vincente. Alla fine del match, ha preso una racchetta piu’ tesa per avere piu’ controllo e ha vinto.

Forse hai ragione, ma ci vorrebbe un allenatore…..

133
Luciano.N94 07-10-2015 18:42

Scritto da gaston

Scritto da pierrot
il 19enne chung era 479 del mondo nel marzo 2014 dopo i quarti di shenzen e salito al 55 lo dicono i numeri

Quindi…? Coric un anno fa era 200 adesso è 38 al mondo, cosa abbiamo scoperto?

Vuole dire che anche Quinzi potrebbe fare questo salto ma la vedo durissima.

132
erminio (Guest) 07-10-2015 18:23

Scritto da wafer

Scritto da ska
@ wafer (#1465851)
Partiamo da una ancora piu semplice: prendiamo una racchetta in cui il controllo sia maggiore, perch ogn volta che tira verso il fondo ne fà una dentro e una fuori

A questi livelli hai uno splendido contratto tecnico, Babolat, che ti fornisce oltre alle racchette un sacco di soldini.
Non credo sia fattibile dire: mi spiace, cambio racchetta.

senza cambiare marca puo variare la tensione della corda, mi spiego:
- con tensione debole la corda si comporta come l’elastico di una fionda, la palla parte veloce e va lontano ma si perde la precisione
-con tensione piu forte c’é piu precisione ma meno effetto “fionda” quindi devi picchiare di piu
forse GQ che non é un picchiatore nato ha una tensione troppo debole.

131
Giorgio il mitico (Guest) 07-10-2015 18:04

Ha cambiato racchetta ? Faccia come Roberta , prende la Head con cui è nato e cresciuto , la pittura e magari la barca ricomincia a navigare.

Certo ci sono altri problemi, ma da qualche parte bisogna cominciare.
Poi un bravo allenatore ci vuole, poi deve far tanti 10.000 e 15.000 uno ogni 15 giorni pensi poco agli amori, sono deleteri per la carriera!

130
pierrot (Guest) 07-10-2015 17:02

@ gaston (#1466337)

non abbiamo scoperto niente di particolare solo che quel chung e stato battuto da quinzi in finale a wimbledon juniores , ma ce un articolo molto interessante sulla gazzetta su questo 19enne e sul suo percorso

129
frittella (Guest) 07-10-2015 17:01

quinzi si farà, diventerà un buon giocatore, può arrivare intorno alle posizione 50-100, se matura. oltre ci vuole lavoro, talento, testa, condizione fisica, allenatore giusto, circostanze favorevoli. tutte cose che per ora gq non ne ha in grosse quantità. se mai le avrà.

128
fabio (Guest) 07-10-2015 16:55

@ gaston (#1466254)

appunto hai detto nulla mi sembrA di sentire Pol Pot Galliani che sosteneva negli anni 80 che l’Italia era tra le prime 10-12 Nazioni del Mondo……già poi gUARDAVI La classifica ED I PIù forti provenivano tutti dalle stesse nazioni quindi essere 12mi era come essere ultimi.

127
gaston (Guest) 07-10-2015 16:38

Scritto da pierrot
il 19enne chung era 479 del mondo nel marzo 2014 dopo i quarti di shenzen e salito al 55 lo dicono i numeri

Quindi…? Coric un anno fa era 200 adesso è 38 al mondo, cosa abbiamo scoperto?

126
Ken_Rosewall 07-10-2015 16:15

Scritto da Radames
mi sembra evidente dal video che sia sfiduciato, non abbia voglia di stare in campo. In questo caso, ogni disamina tecnica diventa secondaria: un tennista è prima di tutto una persona, se comincia a chiedersi “cosa ci faccio io qui” ha già perso. GQ in questo momento vuole finire velocemente. Ha 19 anni e tutto il tempo per ritrovarsi: occorre chiedersi in primo luogo cosa serva per ritrovare fiducia e voglia,

125
pierrot (Guest) 07-10-2015 15:30

il 19enne chung era 479 del mondo nel marzo 2014 dopo i quarti di shenzen e salito al 55 lo dicono i numeri

124
gaston (Guest) 07-10-2015 14:47

Scritto da fabio
@ gaston (#1465965)
Uno dei giovani tennisti più forti al Mondoooo???Ma come vi saltano in mente certe cose.

Non lo dico io, lo dicono i numeri. In questo momento ha solo 12 coetanei sopra di lui in classifica ATP.

123
Roger Rose (Guest) 07-10-2015 13:45

@ Figologo (#1465866)

Questo sito lo ha enormemente esaltato, poi enormemente deriso. Da Rambo a Fantozzi. Io ci voglio credere ancora in lui, è chiaro che si deve dare una svegliata. Ma il tempo non gli manca. Forza Quinzi se ci sei batti un colpo…

122
Roby (Guest) 07-10-2015 11:52

È irriconoscibile. Non lotta, non corre, non tira e sbaglia le cose elementari.A 12 anni giocava meglio e purtroppo ora sembra anche svogliato

121
Elio 07-10-2015 11:17

Scritto da gaston
La parabola Quinzi non ha niente di così eccezionale anzi direi che conferma una regola del tennis abbastanza generale. Quando un giovane forte si affaccia alla ribalta dei tornei professionistici capita spesso che ottenga vittorie clamorose e contro pronostico, il motivo è semplice, non ha niente da perdere,lascia andare i colpi e gioca alla massima intensità ogni punto. Con il passare dei mesi subentra l’obbligo della conferma, ecco che si comincia ad entrare in campo con l’ansia da prestazione con tutto quello che ne consegue. Certo la parabola di Quinzi fa notizia rispetto a quella di tutti gli altri teenager perché il vertice era incredibilmente alto ma l’andamento è quello. Detto questo il futuro è tutto da costruire, parliamo comunque di uno dei giovani tennisti più forti al mondo.

Quelli veramente bravi si affacciano eccome ! Quinzi aveva battuto Chung nella Finale di Wimbledon Junior. Ecco la lista U21 entrati nel Top 100:

1 (34)
Nick Kyrgios 20 AUS
2 (39)
Borna Coric 18 CRO
3 (54)

Hyeon Chung 19 KOR
4 (68)

Lucas Pouille 21 FRA
5 (75)
Thanasi Kokkinakis 19 AUS
6 (78)

Alexander Zverev 18 GER
7 (99)

Kyle Edmund 20 GBR

120
fabio (Guest) 07-10-2015 10:54

Mi tengo sempre e cmq Lorenzi ,giocatore ,non dotato di grande talento,ma umile e serissimo professionista.

119
fabio (Guest) 07-10-2015 10:52

@ gaston (#1465965)

Uno dei giovani tennisti più forti al Mondoooo???Ma come vi saltano in mente certe cose.

118
gaston (Guest) 07-10-2015 09:01

La parabola Quinzi non ha niente di così eccezionale anzi direi che conferma una regola del tennis abbastanza generale. Quando un giovane forte si affaccia alla ribalta dei tornei professionistici capita spesso che ottenga vittorie clamorose e contro pronostico, il motivo è semplice, non ha niente da perdere,lascia andare i colpi e gioca alla massima intensità ogni punto. Con il passare dei mesi subentra l’obbligo della conferma, ecco che si comincia ad entrare in campo con l’ansia da prestazione con tutto quello che ne consegue. Certo la parabola di Quinzi fa notizia rispetto a quella di tutti gli altri teenager perché il vertice era incredibilmente alto ma l’andamento è quello. Detto questo il futuro è tutto da costruire, parliamo comunque di uno dei giovani tennisti più forti al mondo.

117
giacomo (Guest) 07-10-2015 08:48

madonna mia Quinzi…………..
tra un po ricambiano torna allenatore

116
Radames 07-10-2015 08:46

mi sembra evidente dal video che sia sfiduciato, non abbia voglia di stare in campo. In questo caso, ogni disamina tecnica diventa secondaria: un tennista è prima di tutto una persona, se comincia a chiedersi “cosa ci faccio io qui” ha già perso. GQ in questo momento vuole finire velocemente. Ha 19 anni e tutto il tempo per ritrovarsi: occorre chiedersi in primo luogo cosa serva per ritrovare fiducia e voglia,

115
wafer 07-10-2015 08:45

Scritto da ska
@ wafer (#1465851)
Partiamo da una ancora piu semplice: prendiamo una racchetta in cui il controllo sia maggiore, perch ogn volta che tira verso il fondo ne fà una dentro e una fuori

A questi livelli hai uno splendido contratto tecnico, Babolat, che ti fornisce oltre alle racchette un sacco di soldini.
Non credo sia fattibile dire: mi spiace, cambio racchetta.

114
erminio (Guest) 07-10-2015 08:35

forza Giangi, non puoi avere perso tutto cosi, é troppo brutto per essere vero.
Puoi ancora farcela.
Ma devi fare quello che serve.
Molti commenti qui sotto suggeriscono delle idee costruttive e logiche.
Ma devi avere un coach che ti segua, per ogni step.

113
stefanotrapp (Guest) 07-10-2015 08:16

Un ragazzo che gioca (si e no) una partita a settimana non arriva da nessuna parte!
Fossi in Quinzi mi iscriverei a qualsiasi torneo qualifiche comprese.
Per tutti quelli che godono della disfatta di questo ragazzo pensino che è una grandissima occasione persa (speriamo di no) dal nostro paese.

112
Elio 07-10-2015 08:00

Poverino Quinzi, :sad: si è perso di brutto !
Gli auguravo una carriera migliore di quella di Nargiso (altro mancino vincitore di Wimbledon Junior), mi sa che non ci siamo. Deve trovare un allenatore bravo e anche un mental coach. Dai Gianluigi, non mollare adesso !!!

111
Figologo (Guest) 07-10-2015 04:52

Scritto da nere

Scritto da Andreas Seppi

Scritto da Simone_PSG_FM_PSE
“…«Da un po’ ha ricominciato à sorridere, non ci stava a perdere per crescere e vincere domani, come voleva, in buona fede, Riccardo Piatti», recita papà Gianluca…”. 04/01/2011

Bhe il Papà voleva emulare Nadal, vincere subito e giocare subito “bene” a tennis con colpi non perfetti.
Peccato, altro “talento” buttato e altra occasione di avere il messia andata in fumo.
Buona vita GQ

errore in buona fede ma fatale. unica salvezza sarebbe essere umili e provare a costruire un buon giocatore, step by step, future su future. senza aspettative particolari quinzi potrebbe ancora diventare un buon professionista che coi suoi tempi può entrare nei 100 o chissà 50 atp. invece questa programmazione schizofrenica, questo infinito cambio di allenatore, strategie, programmi, dimostrano che non c’è neanche l’umiltà di ammettere l’errore e di adeguarsi alla realtà dei fatti, ma soltanto la volontà irrazionale di veder sbocciare qualcosa che semplicemente non può sbocciare stando così le cose. così si rischia veramente che il ragazzo si stufi e smetta.

Quindi Quinzi era “Il Messia”.

+1 all’elenco.

No ma, ricordiamoci: “Nessuno ha mai detto che Quinzi avrebbe dominato, che sarebbe stato il numero uno, che avrebbe vinto Slam, che…”

110
nere 07-10-2015 01:29

Scritto da Andreas Seppi

Scritto da Simone_PSG_FM_PSE
“…«Da un po’ ha ricominciato à sorridere, non ci stava a perdere per crescere e vincere domani, come voleva, in buona fede, Riccardo Piatti», recita papà Gianluca…”. 04/01/2011

Bhe il Papà voleva emulare Nadal, vincere subito e giocare subito “bene” a tennis con colpi non perfetti.
Peccato, altro “talento” buttato e altra occasione di avere il messia andata in fumo.
Buona vita GQ

errore in buona fede ma fatale. unica salvezza sarebbe essere umili e provare a costruire un buon giocatore, step by step, future su future. senza aspettative particolari quinzi potrebbe ancora diventare un buon professionista che coi suoi tempi può entrare nei 100 o chissà 50 atp. invece questa programmazione schizofrenica, questo infinito cambio di allenatore, strategie, programmi, dimostrano che non c’è neanche l’umiltà di ammettere l’errore e di adeguarsi alla realtà dei fatti, ma soltanto la volontà irrazionale di veder sbocciare qualcosa che semplicemente non può sbocciare stando così le cose. così si rischia veramente che il ragazzo si stufi e smetta.

109
Francesco (Guest) 07-10-2015 00:09

Scritto da Figologo

Scritto da Nevskij
Quattordici commenti per Quinzi… Dopo l’amore, l’indifferenza, tutte le storie (quasi) finiscono così…

Commento del mese!!

E finalmente direi..lasciatelo in pace..è un normalissimo tennista che deve sudare ancora molto..

108
Alex81 06-10-2015 23:01

Lorenzi on fire 6 partita di fila se vince anche questo master challenger a portata di mano

107
Figologo (Guest) 06-10-2015 22:48

Scritto da Roger Rose
Ragazzi aiutiamo Quinzi!!! In qualunque maniera!!!!

Troviamogli un lavoro :mrgreen:

106
Figologo (Guest) 06-10-2015 22:46

Scritto da Nevskij
Quattordici commenti per Quinzi… Dopo l’amore, l’indifferenza, tutte le storie (quasi) finiscono così…

Commento del mese!!

105
smorzatella (Guest) 06-10-2015 22:40

Complimenti a Paolo Lorenzi che si conferma con un’altra vittoria! Subito dopo aver vinto un titolo anche una partita semplice può diventare complicata, causa stanchezza e possibile rilassamento. Bravo Paolo a restare concentrato, speriamo che anche questa si riveli un’altra bella settimana per accumulare punti importanti!

104
Salviati (Guest) 06-10-2015 22:28

La gente inizia a capire che l’esperimento di babbo-Quinzi (“con Gianluigi abbiamo forzato un po’la mano…” ipse dixit, nei giorni di gloria post Wimbledon) e’ miseramente naufragato. Evidentemente il materiale umano non era all’altezza: mi riferisco agli analoghi esperimenti fatti dai vari Sigg. Williams, Agassi, Haas, Graf, Capriati, Sanchez… o persino Giorgi e chissà quanti altri. Salta all’occhio che per i suddetti il tennis era\e’ un motivo di riscatto sociale mentre per i Quinzi era\e’ semplicemente… uno ‘sfizio’. Che sia questo uno dei motivi del fallimento

103
ska (Guest) 06-10-2015 22:21

@ wafer (#1465851)

Partiamo da una ancora piu semplice: prendiamo una racchetta in cui il controllo sia maggiore, perch ogn volta che tira verso il fondo ne fà una dentro e una fuori

102
Roger Rose (Guest) 06-10-2015 22:17

Ragazzi aiutiamo Quinzi!!! In qualunque maniera!!!!

101

Lascia un commento