Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Grigor Dimitrov: la scommessa Franco Davin sarà vincente?

28/09/2015 08:22 2 commenti
Grigor Dimitrov classe 1991, n.19 del mondo
Grigor Dimitrov classe 1991, n.19 del mondo

La sfida è di quelli impossibili: Franco Davin è il nuovo allenatore del bulgaro Dimitrov, chiamato a far esplodere un talento finora inespresso, che ha toccato un picco in una semi finale Wimbledon ma che poi non si è confermato, anzi facendo il percorso inverso e andando progressivamente a perdersi nell’ultimo anno e mezzo.

Due strade che sembravano distanti ma che improvvisamente si sono incrociate: Davin era l’allenatore di Del Potro ma, date le condizioni preoccupanti della salute del vincitore Slam argentino, i due hanno deciso di separarsi. Dimitrov di par suo, dopo la separazione da Rasheed con cui ha vissuto forse il momento più buio della sua carriera (a livello di risultati), era alla ricerca di un allenatore serio, dal pedigree importante e che potesse rappresentare con il suo carisma un ulteriore stimolo.

Grigor ha vissuto sicuramente la stagione più dura da quando è professionista: indicato da tanti come il nuovo futuro dominatore Slam del circuito, ha disatteso molte aspettative, vivendo anzi una preoccupante involuzione che l’ha portato quasi fuori dalla top20 e facendolo sparire dai radar del tennis che conta in poco più di 12 mesi.

Se il talento non è in discussione, quello che Dimitrov deve ritrovare è l’esplosività che ha caratterizzato il suo debutto nel circuito dei “grandi”: attenzione però, perché se il talento c’è ed è evidente a tutti, il bulgaro deve recuperare anche la capacità di remare quando necessario, per poi esplodere nei suoi colpi al momento opportuno. Quest’anno quando ci ha provato, è arrivato spesso in affanno al colpo che nelle sue intenzioni sarebbe dovuto essere risolutivo, portandolo all’errore. Anche con quel rovescio che un anno fa incantava e quest’anno è sembrato essere invece meno “prezioso”.

Deve tornare a essere quel grillo impazzito che schizzava nel campo. Deve tornare in top10, suo reale valore. Deve respingere gli attacchi di quelli più giovani di lui, che da dietro si fanno arrembanti (Thiem ma anche i baby fenomeni Kyrgios, Coric e Zverev). Deve fare squadra con Davin, affidandosi a lui e cercare di farsi guidare: un allenatore deve fare questo, soprattutto.
L’impresa è ardua ma io voglio puntare sulla coppia Davin – Dimitrov.


Alessandro Orecchio


TAG: , , ,

2 commenti

Francesco (Guest) 29-09-2015 10:11

Credo che più che una questione di colpi sia una questione di fiducia in se stesso perché da quando ha perso gli ottavi di finale agli AO(tra l’altro per un errore arbitrale)è stato un tracollo uno dopo l’altro e Franco Davin mi sembra l’unico allenatore che a quanto carisma,motivazione e senso di rispetto nei confronti del proprio giocatore(vedi Juan Martin Del Potro)non ha nulla da invidiare agli altri. Per cui spero che questo rapporto di collaborazione vada a buon fine per rivederlo giocare come solo lui sa fare.

2
Luca da Sondrio (Guest) 28-09-2015 08:40

Bah… Non so… Da qualche annetto scrivo su questo sito che Dimitrov è pronto per diventare un Numero Uno e che è a un passo dall’exploit. Ogni volta i suoi risultati mi hanno smentito. Ora comincio a non crederci più… Sto cominciando a pensare che Dimitrov sarà per tutta la sua carriera un discreto giocatore, ma non un campione.

1

Lascia un commento