Us Open 2015 ATP, Copertina, WTA

Resoconto Us Open – Lunedi 7 Settembre – Ottavi di finale

08/09/2015 11:29 14 commenti
Andy Murray, 28 anni, Nr. 3 Atp
Andy Murray, 28 anni, Nr. 3 Atp

Si sono conclusi ieri gli ottavi di finale dei singolari degli Us Open ($42.300.000, cemento).

Grande sorpresa in campo maschile dove esce lo scozzese Murray, eliminato in quattro set dal bravo sudafricano Anderson. Kevin ha meritato la vittoria, mostrando aggressività in risposta e il solito servizio potente. Gli riesce cosi l’impresa solo sfiorata a Wimbledon contro Djokovic.
Troverà ai quarti lo svizzero Wawrinka che, seppur non brillando – ha lasciato per strada un set allo statunitense Young ieri – prosegue la sua marcia verso il derby previsto in semifinale.
Avanza infatti anche Federer, bravo a disinnescare il servizio dell’americano Isner, e sempre difficilemte brekkabile sulla propria battuta.
Ai quarti trova ora il francese Gasquet che proverà a bissare le semifinali raggiunte a Wimbledon. Ieri Gasquet ha disputato un’ottima partita, rimontando lo svantaggio iniziale di un set contro il ceco Berdych e dimostrando una buona tenuta fisica-mentale.

Nessuna sorpresa in ambito femminile.
Avanzano le tre favorite: Azarenka – vincitrice in due parziali contro la volenterosa Lepchenko- Kvitova, costretta agli straordinari dall’ottima britannica Konta, e la rumena Halep, brava a rimontare la tedesca Lisicki nel match più equilibrato e combattuto della giornata di ieri.
Completa il quadro Flavia Pennetta che, con una bellissima prestazione, supera l’australiana Stosur con un duplice 6-4. La tennista brindisina troverà ora sulla sua strada l’ostica Kvitova, in un incontro in cui parte indubbiamente sfavorita ma non già battuta in partenza.

Da segnalare infine l’amara eliminazione del doppio italiano composto da Karin Knapp e Roberta Vinci; le nostre connazionali hanno infatti dovuto cedere il passo al duo russo Kudryavtseva-Pavlyuchenkova. Resta grande rammarico per il primo set perso dopo una straordinaria rimonta (da 2-5 a 6-5).


Davide Sala


TAG: ,

14 commenti. Lasciane uno!

kalle4 08-09-2015 15:57

@ pallabreak (#1442330)

Concordo con te..e questo mi fa sollevare un’altra domanda, spesso si è detto che Federer a inizio carriera non avesse avversari..secondo me invece il vero buco generazionale è quello dall’88 al 94-95..

14
AndryREAX 08-09-2015 15:57

@ pallabreak (#1442330)

Raonic prima dell’infortunio che sta andando molto per le lunghe al piede, in 12 mesi aveva battuto tre dei fab4 (e Nole a Roma se l’era vista proprio brutta), fatto semifinale slam, finale master1000 e altre semifinali in più 1000 anche su terra, vinto un 500 e fatto tanti risultati. Purtroppo per lui, che in 2 anni con Ljubo e Piatti aveva fatto tantissimi miglioramenti, adesso questo infortunio rischia di penalizzarlo troppo per il resto della carriera.

13
pallabreak (Guest) 08-09-2015 14:48

Scritto da biglebowsky
5 quarter-finalist su 8 over 30 con federer e lopez che ne hanno 34; 2 molto vicini ai trent’anni; cilic, che è il più giovane (!), ha “solo” 27 anni.
età media ben sopra i 30 anni.
sono numeri che meritano almeno una riflessione se non una spiegazione plausibile che non si trova.

Io qualche spiegazione provo a buttarla lì.
1) Raramente come adesso, il ricambio generazionale tarda ad arrivare perché veri talenti in crescita non ce ne sono: Raonic è un pesce lesso, Dimitrov, Janowicz e Gulbis non hanno voglia, Nishikori e Dolgopolov sono fragili come il cristallo, Kyrgios e Tomic ingestibili e potrei andare avanti a lungo. E nel femminile è ancora peggio: poca Bencic, pochissima Keys, scampoli di Bouchard e stop. Ovvio che la vecchia generazione ringrazi e resti…
2) Giocando tanto e dappertutto, il fisico ogni tanto presenta il conto, anche ai giovani. I vecchi, che hanno più testa e sanno gestirsi meglio anche fisicamente, ringraziano di nuovo.
3) Molti ranking dei giovani sono “finti”, costruiti cioè sui challenger o scegliendosi con il lanternino i tornei più adatti. Così arrivano relativamente in fretta nei top 30, illudono se stessi e gli altri poi, ai primi ostacoli veri, si sciolgono come neve al sole.

12
Matteo (Guest) 08-09-2015 14:37

Scritto da biglebowsky
5 quarter-finalist su 8 over 30 con federer e lopez che ne hanno 34; 2 molto vicini ai trent’anni; cilic, che è il più giovane (!), ha “solo” 27 anni.
età media ben sopra i 30 anni.
sono numeri che meritano almeno una riflessione se non una spiegazione plausibile che non si trova.

Non ho risposte alle tue domande ma ti quoto per il nickname!!!!

11
biglebowsky (Guest) 08-09-2015 14:04

5 quarter-finalist su 8 over 30 con federer e lopez che ne hanno 34; 2 molto vicini ai trent’anni; cilic, che è il più giovane (!), ha “solo” 27 anni.
età media ben sopra i 30 anni.

sono numeri che meritano almeno una riflessione se non una spiegazione plausibile che non si trova.

10
Tweeners 08-09-2015 13:49

Scritto da zedarioz

Scritto da Psyco Fogna
Vabbè “bravo a disinnescare il servizio dell’americano” è un po’ un’esagerazione. Dopotutto ha breakkato una sola volta in 3 set all’ultima occasione disponibile

Infatti.
Avrei detto, più freddo e determinato nei finali di set. E’ tornato il Federer di qualche anno fa, nei momenti decisivi aumenta il livello di quel tanto che basta. Con Gasquet è strafavorito anche se il francese a 29 anni ha trovato quella continuità e maturità che inseguiva da sempre. Per federer il vero muro sarà la semifinale, perché wawrinka e Anderson hanno la potenza per fargli male. Anderson strastosferico al servizio e col dritto. 1° 2° e 4° set praticamente era ingiocabile. E sulla seconda di Murray (incredibile punto debole dello scozzese insieme alla poca aggressività) ha fatto quello che ha voluto.

Avendo visto i primi 2 set è stato un miracolo che Isner non sia stato brekkato visto ke Federer le palle break le ha avute…in una poi Isner si è salvato con una volè che dopo il rimbalzo è tornata sul suo campo! 😯
Un possibile Wawrinka in forma potrebbe però rovinare i piani di Roger…..

9
goran2001 08-09-2015 13:25

Non mi sarei mai aspettato Anderson sconfiggere Murray in 4 set sostanzialmente abbastanza a senso unico; avevo invece buone sensazioni su Gasquet, il quale erano anni che non vedevo così tirato a lucido. Dopo le eliminazioni di Murray e Berdych il tabellone per Federer si è semplificato non poco; non credo che Gasquet o Wawrinka /Anderson rappresentino un ostacolo insormontabile per lui; forse solo un Wawrinka in giornata di grazia potrebbe fermarlo dall’arrivare all’ennesima finale contro Djokovic.

8
kenny 08-09-2015 13:11

La Stosur era stata fortunata ultimamente ad incontrare due italiane “cotte” fisicamente (Karin in una finale e Sara qui) ma questa volta ha incontrato una Pennetta nel pieno delle proprie forze 🙂

7
zedarioz 08-09-2015 11:59

Scritto da Psyco Fogna
Vabbè “bravo a disinnescare il servizio dell’americano” è un po’ un’esagerazione. Dopotutto ha breakkato una sola volta in 3 set all’ultima occasione disponibile

Infatti.
Avrei detto, più freddo e determinato nei finali di set. E’ tornato il Federer di qualche anno fa, nei momenti decisivi aumenta il livello di quel tanto che basta. Con Gasquet è strafavorito anche se il francese a 29 anni ha trovato quella continuità e maturità che inseguiva da sempre. Per federer il vero muro sarà la semifinale, perché wawrinka e Anderson hanno la potenza per fargli male. Anderson strastosferico al servizio e col dritto. 1° 2° e 4° set praticamente era ingiocabile. E sulla seconda di Murray (incredibile punto debole dello scozzese insieme alla poca aggressività) ha fatto quello che ha voluto.

6
gianfranco (Guest) 08-09-2015 11:59

Scritto da Andinadal11
Wawrinka vuncera il torneo

Per vincere il torneo deve,prima o poi,battere,come a Parigi,Federer. Se lo rifarà,prepariamoci a dargli il passaporto italiano perché se rientra in Helvetia il “clan Federer” gli fa lo “scalpo”. 😆

5
Andinadal11 08-09-2015 11:42

Wawrinka vuncera il torneo

4
Mamo (Guest) 08-09-2015 11:40

@ Psyco Fogna (#1442214)

Isner non perdeva un proprio servizio da 110 giochi…..

3
mariano (Guest) 08-09-2015 11:36

Molto interessante il quarto di oggi dalla parte di Djokovic:
Cilic – Tsonga
Potrebbe uscire la sorpresa del torneo

2
Psyco Fogna 08-09-2015 11:33

Vabbè “bravo a disinnescare il servizio dell’americano” è un po’ un’esagerazione. Dopotutto ha breakkato una sola volta in 3 set all’ultima occasione disponibile 😉

1