Tennista perfetto Copertina, Generica

Identikit del tennista perfetto

31/08/2015 08:10 55 commenti
Identikit del tennista perfetto
Identikit del tennista perfetto

Cominciamo l’articolo con una giusta informazione: si tratta di un gioco, di gusti personali, influenzati dall’aver visto giocare solo alcuni dei più grandi campioni del tennis contemporaneo (quelli persi sono frutto di un gap generazionale), opinioni personali ma serie che provano a tratteggiare l’identikit del tennista perfetto, una commistione di colpi su colpi, un mix più simile a un terminator in cui vengano scelti il miglior dritto, il miglior rovescio, il miglior servizio, la miglior risposta ed egualmente il gioco di volo, la solidità mentale, quella fisica e l’attitudine caratteriale del killer player.

Il dritto: Roger Federer. Sarebbe ingiusto parlare di un solo dritto, perché Roger è in grado di produrre tanti dritti quanti le situazioni specifiche richiedano. Così se un giocatore colpisce con forza, lui gli ruba parte di quella potenza con un timing perfetto e viceversa, quando deve produrre lui velocità e potenza, è in grado di modificare il proprio colpo, giocando spesso negli ultimi 10 cm vicini alle righe. In alternativa a quello di Roger, direi quello di Roddick … povero eterno secondo dietro lo svizzero.

Il rovescio: Andre Agassi. In lotta con quello di Novak Djokovic, alla fine il rovescio di Andre si fa preferire per essere stato l’antesignano del colpo bimane, o perlomeno colui che fece del rovescio a due mani un punto di forza. Se si pensa al rovescio a una mano, impossibile non rifarsi a quello del francese Gasquet, eleganza allo stato puro mista a potenza che, come nel caso del bimane, si fa preferire solo per un’inezia rispetto a un altro colpo che negli ultimi anni, soprattutto l’ultimo biennio, ci ha incantato: quello dello svizzero Wawrinka.

Il servizio: Pete Sampras. Pistol Pete sapeva gestire il quadrante avversario dove tirare il proprio colpo iniziale in maniera perfetta. Potenza e varietà di zone in cui far atterrare la pallina, per un colpo tanto forte nella prima che nella seconda. Di seguito preferisco il servizio di Roddick, potente all’inverosimile ma molto redditizio nella sua esecuzione per varietà di angoli. Scuola statunitense insomma.

La risposta: Andre Agassi. Sempre Andre, colui che ha fatto della risposta al servizio un colpo per cercare punti diretti, seguito a ruota dai vari ribattitori che negli anni hanno cercato di imitarlo. Si sono avvicinati così nel tempo ad Andre, Andy Murray (su cemento) e Rafael Nadal (su terra rossa): le risposte che vent’anni fa però tirava Agassi, loro due se le sognano ancora oggi.

Il gioco di volo: Stefan Edberg. Ne sa qualcosa Roger Federer, che da quando si affida ai consigli dello svedese ha impostato il suo tennis nel cercare spasmodicamente la rete. Edberg incantava soprattutto per la pulizia del gesto, magari non espressione pura del serve and volley alla Pat Cash ma sicuramente creando colpi redditizi nell’esecuzione, soprattutto nella volée di rovescio: perfetta.

La solidità mentale: Novak Djokovic. Il serbo sembra essere fra i grandissimi quello che ha sempre chiaro nella testa cosa fare (eccetto rari casi come la recente sconfitta di Cincinnati). Un piano delineato e la capacità di saper raddrizzare match che sembrano prendere pieghe non piacevoli: Nole vive della convinzione (non presuntuosa ma fruttuosa) di poter battere chiunque. Una convinzione confermata spesso dal campo.

La solidità fisica: il miglior Rafael Nadal. Scuola iberica, il campione di Manacor riusciva ad arrivare dappertutto in campo, autore di recuperi monstre che l’hanno portato a essere inavvicinabile sulla terra rossa. Forse viviamo una fase in cui ancora non ci rendiamo conto delle imprese del maiorchino, ma sul campo prima degli innumerevoli e recenti infortuni che ne hanno minato la muscolatura non così esplosiva come un tempo, era un re incontrastato.

Il killer instinct: Novak Djokovic. Se c’è una possibilità, difficilmente Nole se la lascia scappare. Contro i battitori l’esempio più lampante: contro chi ti riesce a servire in un match anche 25/30 aces, Nole riesce a cogliere il momento opportuno per fare un break o piazzare la zampata vincente.


Alessandro Orecchio


TAG:

55 commenti. Lasciane uno!

Marco (Guest) 01-09-2015 13:10

Scritto da Marco

Scritto da didiu@ Elio (#1434052)Dipende da cosa intendi per talento, secondo me talento vuol dire saper fare le cose giusto nel momento giusto e non fare il gesto spettacolare per far piacere al pubblico e in questo secondo me Borg era decisamente il migliore.

talento è saper fare le cose giuste al momento giusto?

Sinteticamente, avrei detto del talento la “capacità di fare facilmente ciò che ai più risulta difficile”..
ma in effetti questo concetto non dovrebbe limitarsi agli atti motori (gesti, movimenti) ma anche per esempio agli atti intellettivi (atti di ingegno..), per cui, magari, capire qual’è la cosa giusta da fare, in un tempo ristretto, è una capacità che non tutti hanno in egual misura!

55
Marco (Guest) 01-09-2015 12:57

Scritto da didiu
@ Elio (#1434052)
Dipende da cosa intendi per talento, secondo me talento vuol dire saper fare le cose giusto nel momento giusto e non fare il gesto spettacolare per far piacere al pubblico e in questo secondo me Borg era decisamente il migliore.

talento è saper fare le cose giuste al momento giusto? :roll:

54
Elio 01-09-2015 03:04

Scritto da manuel
servizio 1)ivanisevic 2)federer 3)sampras e roddick
dritto 1)federer 2)borg 3)mcenroe e djokovic
rovescio due o una mano 1)djokovic 2)gasquet 3)wawrinka
gioco di volo 1)edberg 2)cash 3)rafter
mentalità solo e solamente il miglior rafa
fisicità federer…federer…federer…
killer insict 1)djokovic 2)lendl e connors 3)nastase dei tempi d’oro

NON QUOTO per molte cose.

53
antonios 01-09-2015 00:54

Scritto da manuel
servizio 1)ivanisevic 2)federer 3)sampras e roddick
dritto 1)federer 2)borg 3)mcenroe e djokovic
rovescio due o una mano 1)djokovic 2)gasquet 3)wawrinka
gioco di volo 1)edberg 2)cash 3)rafter
mentalità solo e solamente il miglior rafa
fisicità federer…federer…federer…
killer insict 1)djokovic 2)lendl e connors 3)nastase dei tempi d’oro

Perfetto! Aggiungo a Rafa per la mentalità Borg

52
pastrocchio 31-08-2015 21:51

dritto: Camporese
rovescio: Canè

51
didiu (Guest) 31-08-2015 20:44

@ Elio (#1434052)

Dipende da cosa intendi per talento, secondo me talento vuol dire saper fare le cose giusto nel momento giusto e non fare il gesto spettacolare per far piacere al pubblico e in questo secondo me Borg era decisamente il migliore.

50
Salviati (Guest) 31-08-2015 20:23

NO dai, Edberg meglio di Cash a rete, no dai, suvvia… Cash è stato la quintessenza del volleatore. E’ anche – soprattutto ? – un discorso di logica: Cash è stato ai ‘vertici’ del tennis mondiale per alcuni anni solo ed esclusivamente grazie al gioco di volo: il servizio e i colpi di fondo campo erano colpi interlocutori che gli servivano solo per guadagnare campo e scendere a rete, dove iniziava a manovrare il gioco in ogni tipo di situazione ( volèe basse di approccio, voleèe a chiudere, volèe interlocutorie, demivolèe, volèe smorzate, veroniche, smash… ) Edberg era in grado di cogliere punti direttamente con il servizio che era decisamente più potente e con maggior kick rispetto a quello di Cash; questo gli permetteva di giocare volèe mediamente più semplici. Certo che in ogni caso anche Edberg a rete era un godimento a vedersi e la sua volèe di rovescio era eccezionale (come d’altronde il rovescio da fondo campo), ma nel complesso (tecnica e potenza di tutti i colpi, atletismo, senso della posizione) il gioco di rete di Cash era superiore a quello di Edberg e superiore a quello di ogni altro giocatore dell’era Open.

49
alexalex 31-08-2015 20:20

Scritto da Marco

Scritto da alexalex
Purtroppo mi sono perso grandi campioni dei decenni precedenti…riguardo agli ultimi anni direi:Dritto: nadal per rotazioni e del potro per potenzaRovescio: djokovic per angoli e profondità, a una mano wawrinka, in back federerServizio: federer per varietà e raonic per potenzaRisposta: djokovic e murrayAl volo: federerSolidità mentale: il miglior nadal inarrivabile, poi djokovicSolidità fisica: il miglior nadal e djokovicKiller istinct: il miglior nadal e djokovicAggiungo stile/eleganza: federer inarrivabile

non hai capito, devi scegliere il colpo di un singolo giocatore:
il miglior dritto è quello di Nadal o quello di Del Potro?
preferiresti avere il servizio di Federer o quello di Raonic?

Ok
Dritto: nadal
Rovescio: djokovic
Servizio: federer
Risposta: djokovic
Al volo: federer
Solidità mentale: nadal
Solidità fisica: djokovic
Killer istinct: nadal
Stile/eleganza: federer

48
King_rogerthebest 31-08-2015 19:04

Tralasciando il restovsil quale avrei alcune cose da ridire per me si dovrebbe aggiungere -abilità tattica: Brad gilbert

47
Elio 31-08-2015 18:34

@ didiu (#1434039)

Talento puro, sicuramente non Borg ! Laver, Nastase, Panatta, Mc Enroe, Federer se vuoi ma non Borg.

46
didiu (Guest) 31-08-2015 18:28

Servizio: ivanisevic
rovescio: laver
gioco di volo: mcenroe
mentale: nadal
fisico: djokovic
risposta: agassi
talento: borg

45
TheDude 31-08-2015 16:57

Tenuto conto che è solo un gioco per divertirsi, non entro nel merito dei colpi e delle caratteristiche tecniche, ma per qualunque tipo di aspetto mentale (solidità mentale, killer instinct ecc.) Nadal è troppo superiore a chiunque altro (forse Borg ci arriva vicino, ma forse neanche tanto).

44
manuel (Guest) 31-08-2015 15:59

servizio 1)ivanisevic 2)federer 3)sampras e roddick
dritto 1)federer 2)borg 3)mcenroe e djokovic
rovescio due o una mano 1)djokovic 2)gasquet 3)wawrinka
gioco di volo 1)edberg 2)cash 3)rafter
mentalità solo e solamente il miglior rafa
fisicità federer…federer…federer…
killer insict 1)djokovic 2)lendl e connors 3)nastase dei tempi d’oro

43
Tweeners 31-08-2015 15:20

Non ho visto giocare i vecchi campioni ma come servizio io direi Raonic. Spesso anche le sue seconde sono imprendibili.
Come Dritto invece direi DelPotro. Un vero peccato non rivedere ancora quel colpo di rara potenza e precisione.

42
Real Tennis (Guest) 31-08-2015 15:04

Identikit molto buono, complimenti, ma mancante della voce stile/educazione/classe.. Propongo un nome: kyrgios…. ….

41
quinzidelluporto (Guest) 31-08-2015 14:53

il servizio: karlovic . con quel colpo su superfici veloci poteva battere anche un top 5

40
Matteo (Guest) 31-08-2015 14:41

Concordo, ottimo!! Scegliere di Roger solo il dritto mi sembra limitativo, ha vinto e dominato in lungo e in largo..
Avrei messo anche “SERVIZIO E PRIMI DUE COLPI” e avrei scelto ancora Roger.
Articolo piacevole..

39
Elio 31-08-2015 14:38

@ Max (#1433795)

Grazie mille amico :wink:

38
Marco (Guest) 31-08-2015 14:35

Scritto da alexalex
Purtroppo mi sono perso grandi campioni dei decenni precedenti…riguardo agli ultimi anni direi:Dritto: nadal per rotazioni e del potro per potenzaRovescio: djokovic per angoli e profondità, a una mano wawrinka, in back federerServizio: federer per varietà e raonic per potenzaRisposta: djokovic e murrayAl volo: federerSolidità mentale: il miglior nadal inarrivabile, poi djokovicSolidità fisica: il miglior nadal e djokovicKiller istinct: il miglior nadal e djokovicAggiungo stile/eleganza: federer inarrivabile

non hai capito, devi scegliere il colpo di un singolo giocatore:

il miglior dritto è quello di Nadal o quello di Del Potro?
preferiresti avere il servizio di Federer o quello di Raonic?

37
borg (Guest) 31-08-2015 14:33

Talento: Mcnroe, federer, Edberg

36
Elio 31-08-2015 14:20

@ Elio (#1433788)

:oops: giocatore più dotato : Nastase

35
Max 31-08-2015 14:16

Scritto da Elio
Altre classififiche : gioco più bello da vedere : Panatta
Gioco più dotato : Nastase
Giocatore più acuto : Bertolucci

Quotone!
Non solo o non tanto per le scelte, ma perché il tennis per un vero appassionato è soprattutto queste altre cose

34
Iannone (Guest) 31-08-2015 14:08

Solidità mentale e killer instinct sicuramente nadal..mentre solidità fisica direi djokovic. Altro appunto, é ovvio che si parli del miglior nadal(avete voluto rimarcarlo). Perché agassi edberg, sampras vi riferite alla loro condizione di ora? O alla loro migliore di sempre…

33
Elio 31-08-2015 14:06

Altre classififiche : gioco più bello da vedere : Panatta
Gioco più dotato : Nastase
Giocatore più acuto : Bertolucci

32
Kokki 31-08-2015 13:51

Killer instict Djokovic e pure solidità mentale? Dritto Federer? Siete patetici.. Per non parlare di Rovescio che Stan non ha rivali

31
bad_player (Guest) 31-08-2015 13:43

Io cambierei qualcosa
Servizio: assolutamente Goran!!
Risposta: Nole
Mentale: Nadal
Killer Instinct… direi nessuno.

poi inserirei i colpi mancini
Dritto mancino: Nadal
Rovescio mancino: McEnroe

Aggiungerei amche il rovescio ad una mano: Edberg

30
alexalex 31-08-2015 13:20

Purtroppo mi sono perso grandi campioni dei decenni precedenti…riguardo agli ultimi anni direi:
Dritto: nadal per rotazioni e del potro per potenza
Rovescio: djokovic per angoli e profondità, a una mano wawrinka, in back federer
Servizio: federer per varietà e raonic per potenza
Risposta: djokovic e murray
Al volo: federer
Solidità mentale: il miglior nadal inarrivabile, poi djokovic
Solidità fisica: il miglior nadal e djokovic
Killer istinct: il miglior nadal e djokovic
Aggiungo stile/eleganza: federer inarrivabile

29
Max 31-08-2015 13:01

Scritto da Marco

Scritto da Max
Capisco che è un gioco, ma quanti anni ha l’autore dell’articolo?Il tennista più “vecchio” messo in classifica mi pare si Edberg (1966)…Comprendo anche che prima di Edberg il tennis si giocava con i “racchettini” di legno (o al massimo di alluminio, spesso incordati con vero budello animale), ed era quindi un altro sport (peraltro a mio parere più difficile, in quanto richiedeva una sensibilità di tocco molto superiore visto che non era possibile raggiungere velocità di palla tali da mettere in difficoltà l’avversario solo con quelle).Ma insomma, la visuale dell’articolo mi pare veramente limitata a pochi anni, su uno sport che si pratica da secoli.Poi lasciatemi dire che il rovescio di Agassi in cima NO, non si può! Almeno se uno ha visto giocare Connors, o anche solo Manuel Orantes; uno che, senza potenza, faceva dei passanti di rovescio incrociati in back di precisione chirurgica, che essendo lentissimi mandavano fuori tempo l’avversario. Ma proprio solo per fare un esempio. Vogliamo considerare il servizio di McEnroe inferiore a quello di Sampras, o il Mac non lo abbiamo mai visto giocare? E, per potenza pura, quello di Roscoe Tanner (uno che col suo servizio è arrivato in top 10 pur usando la racchetta come fosse una zappa)? E la tenuta mentale di Borg? E la risposta di Newcombe?E potrei andare avanti per ore, pur senza aver mai visto giocare Rod Laver (di cui mi dicono meraviglie).

Il servizio di Tanner era appunto potenza pura, come si fa a considerarlo il migliore mancando la componente di rotazione? se no dovremmo considerare anche Rudedsky..
il servizio di MacEnroe “era piazzato, non potente”, come rimarcava più volte lui stesso.. in generale lui dai 26 anni in poi ha dovuto subire la sempre più crescente potenza degli avversari.
Il rovescio di Connors, suo miglior colpo, era un bel mix di potenza e piazzamento, ma non raggiungeva la velocità media di quello di Agassi, anche per via dell’attrezzo; inoltre Agassi ha innovato, col colpo in controbalzo, anticipato..
La tenuta mentale di Borg è fuori di dubbio, ma va vista nel complesso di una carriera: Borg ha tenuto mentalmente fino a 25-26 anni, poi non ce l’ha fatta più, Djokovic andrà avanti fino a chissà quanti anni..

Come giustamente tu noti, ho cercato di considerare la variabile attrezzo. Il servizio di Tanner era, all’epoca, considerato qualcosa di sostanzialmente diverso da quello di qualunque giocatore. Per capire com’era vissuto dagli avversari dobbiamo immaginarci oggi un giocatore che serva vicino ai 300 km/h, poi dimmi se non lo considereresti il più efficace. Ovviamente nessuno ha la controprova di cosa uscirebbe oggi dalla racchetta di Tanner con gli attrezzi moderni.
Sul rovescio di Connors e su innovatività vorrei dirti che è stato (credo, ma non ci giurerei) il primo numero 1 ad avere il rovescio bimane, cosa che all’inizio degli anni 70 era considerata una bizzarria, e prima che Borg lo facesse diventare una moda era piuttosto raro (ancora alla fine dei ’70 quando al circolo arrivava qualcuno che lo usava si andava tutti a vedere).
Ma queste sono valutazioni assolutamente personali (e per quanto mi riguarda è il piacere di condividere con altri appassionati dei ricordi cui sono molto legato) e quindi ci sta che tu la veda diversamente da me.
Quello che mi premeva sottolineare è che l’articolo sembra scritto da una persona molto ma molto giovane, o che si interessa di tennis da pochi, pochissimi anni.

28
Forever Federer 31-08-2015 12:40

Il tennista perfetto? che domande… roger federer! Primatista assoluto anche in eleganza! Se proprio vogliamo trovargli un difetto è quel rovescio! Difatti quando roger dominava in lungo e in largo c’era uno solo che poteva batterlo, rafa nadal che picchiava il suo dritto in top mancino sul rovescio do roger! Quindi direi che il tennista perfetto sarebbe federer con il rovescio in top di wawrinka!

27
Marco (Guest) 31-08-2015 12:35

Scritto da Andrea not Petkovic

Scritto da Piripisolidità mentale uno che ha perso finali slam facendo doppio fallo? ma per piacere

Non solo slam, ma anche in partite normali: pressione in momenti importanti = doppio fallo.

subire alcuni momenti di pressione in una carriera è capitato a tutti, ma nel complesso la forza mentale di Djokovic e Nadal è fuori discussione..
Anche la forza mentale di Roger è fuori discussione, l’hanno detto tutti i tennisti che l’hanno affrontato, ma più volte quei due sopra l’hanno sopraffatto nel puteggio, ed è impossibile che succeda senza anche una prestazione di superiorità mentale..!

26
Elio 31-08-2015 12:28

@ stedoni (#1433707)

Se è per quello non l’ho nemmeno detto; Io che l’ho visto giocare spesso ti posso dire che Comunque ANCHE a Wimbledon impostava il suo gioco cosi,a RG ovvio ma anche sui campi veloci.
Ma non per questo non andava a rete per chiudere.Questo è un altro discorso. Dunque per me , migliore gioco di fondo campo e mentale di ghiaccio. :cool:

25
Marco (Guest) 31-08-2015 12:22

Scritto da stedoni
Chissà come ha fatto Borg a vincere quello che ha vinto e a dominare per un decennio senza nessuna qualità al top! A Orecchio l’ardua sentenza.

non ha dominato per un decennio.. :lol:

24
Marco (Guest) 31-08-2015 12:20

Scritto da christian
il gioco di volo edberg? e mcenroe ? con tutto il rispetto per edberg grande giocatore di volo, mcenroe è inarrivabile a rete…magia pura mista a poesia….suvvia..

erano due modi diversi di intendere il gioco di volo,
Edberg era più bravo e agile nella copertura della rete,
Mac aveva più la capacità di prevedere dove sarebbe arrivata la palla, facendo per esempio anche delle finte per irretire l’avversario, magari lasciava appositamente più spazio da un lato del campo e poi ci si buttava appena l’avversario abboccava tirandoci il passante, insomma era anche un gioco di testa..
Quando gli avversari, dal 1985 in poi, hanno cominciato ad alzare la velocità di palla, a partire da Lendl, si è trovato un pò in difficoltà, quelli in pratica tiravano FORTE DOVE C’E’ PIU’ SPAZIO, e lui non ci arrivava più.. Ci arrivava invece Edberg, perchè la sua copertura della rete era più atletica e geometrica.
Sicuramente, sul discorso della copertura della rete e propensione alla rete da attuare in un certo modo, avrà avuto di che suggerire a Federer negli ultimi due anni..

23
brizz 31-08-2015 12:11

ROGER FEDERER

22
stedoni 31-08-2015 12:01

Scritto da Elio

Scritto da stedoni
Chissà come ha fatto Borg a vincere quello che ha vinto e a dominare per un decennio senza nessuna qualità al top! A Orecchio l’ardua sentenza.

xchè manca la classifica del migliore gioco di fondo campo

Non mi risulta che abbia vinto i vari Wimbledon esclusivamente con il gioco da fondo campo! Altri, in tempi più recenti, lo hanno fatto!

21
Marco (Guest) 31-08-2015 12:01

Scritto da Max
Capisco che è un gioco, ma quanti anni ha l’autore dell’articolo?Il tennista più “vecchio” messo in classifica mi pare si Edberg (1966)…Comprendo anche che prima di Edberg il tennis si giocava con i “racchettini” di legno (o al massimo di alluminio, spesso incordati con vero budello animale), ed era quindi un altro sport (peraltro a mio parere più difficile, in quanto richiedeva una sensibilità di tocco molto superiore visto che non era possibile raggiungere velocità di palla tali da mettere in difficoltà l’avversario solo con quelle).Ma insomma, la visuale dell’articolo mi pare veramente limitata a pochi anni, su uno sport che si pratica da secoli.Poi lasciatemi dire che il rovescio di Agassi in cima NO, non si può! Almeno se uno ha visto giocare Connors, o anche solo Manuel Orantes; uno che, senza potenza, faceva dei passanti di rovescio incrociati in back di precisione chirurgica, che essendo lentissimi mandavano fuori tempo l’avversario. Ma proprio solo per fare un esempio. Vogliamo considerare il servizio di McEnroe inferiore a quello di Sampras, o il Mac non lo abbiamo mai visto giocare? E, per potenza pura, quello di Roscoe Tanner (uno che col suo servizio è arrivato in top 10 pur usando la racchetta come fosse una zappa)? E la tenuta mentale di Borg? E la risposta di Newcombe?E potrei andare avanti per ore, pur senza aver mai visto giocare Rod Laver (di cui mi dicono meraviglie).

Il servizio di Tanner era appunto potenza pura, come si fa a considerarlo il migliore mancando la componente di rotazione? se no dovremmo considerare anche Rudedsky..
il servizio di MacEnroe “era piazzato, non potente”, come rimarcava più volte lui stesso.. in generale lui dai 26 anni in poi ha dovuto subire la sempre più crescente potenza degli avversari.
Il rovescio di Connors, suo miglior colpo, era un bel mix di potenza e piazzamento, ma non raggiungeva la velocità media di quello di Agassi, anche per via dell’attrezzo; inoltre Agassi ha innovato, col colpo in controbalzo, anticipato..
La tenuta mentale di Borg è fuori di dubbio, ma va vista nel complesso di una carriera: Borg ha tenuto mentalmente fino a 25-26 anni, poi non ce l’ha fatta più, Djokovic andrà avanti fino a chissà quanti anni..

20
Alex81 31-08-2015 12:00

Il dritto mi va bene anche se di grandi dritti alias Nadal et non sulum, rovescio in disaccordo perché il rovescio di Nole fa invidia a tanti, mentre a una mano Wawrinka e soprattutto Gasquet fanno scuola. Il servizio di Sampras spaventava ma non si può non metterlo a pari merito con quelli di Federer e Roddick. In risposta il migliore mai visto è Djokovic anche in funzione dell’evoluzione del tennis, mentre al volo per me il migliore di sempre è Roger ma non posso dimenticare Edberg Borg Mcenroe… solidità mentale va bene anche se…per me tutti coloro che hanno occupato la vetta per molto tempo possono essere presi in considerazione, solidità fisica io ci metto Ferrer perché nonostante l’età non si è mai e dicasi mai indebolito. Il killer instinct va bene ma per me vale il discorso della solidità mentale

19
Andrea not Petkovic 31-08-2015 11:59

Scritto da Piripi
solidità mentale uno che ha perso finali slam facendo doppio fallo? ma per piacere

Non solo slam, ma anche in partite normali: pressione in momenti importanti = doppio fallo.

18
Elio 31-08-2015 11:56

Scritto da stedoni
Chissà come ha fatto Borg a vincere quello che ha vinto e a dominare per un decennio senza nessuna qualità al top! A Orecchio l’ardua sentenza.

xchè manca la classifica del migliore gioco di fondo campo :mrgreen:
Solidità mentale, sicuramente (per chi l’ha visto giocare) BORG che era di ghiaccio (Federer anche puo’starci)
Non fare in pensierino per il rovescio di Federer è strano.

17
stedoni 31-08-2015 11:41

Chissà come ha fatto Borg a vincere quello che ha vinto e a dominare per un decennio senza nessuna qualità al top! A Orecchio l’ardua sentenza.

16
Piripi (Guest) 31-08-2015 11:40

solidità mentale uno che ha perso finali slam facendo doppio fallo? ma per piacere

15
Andrea not Petkovic 31-08-2015 11:25

Io direi “Federer” e basta :mrgreen:

14
nico 31-08-2015 11:19

solidità mentale avrei messo nadal,si può parlare del passato( visto edberg)quindi avrei messo nadal,e il dritto avrei scelto quello di del potro.

13
Nevskij (Guest) 31-08-2015 10:50

McEnroe mai citato? Federer, IL campione, il tennista che a 34 anni gioca da numero 1, citato una volta? Penso che per chi scrive e per i commenti precedenti al mio non conti la forza mentale di chi ha vinto 17 Slam combattendo con tre generazioni di tennisti… meglio altri… mah. E poi in qualsiasi classifica va citato in una voce Henri Leconte, genio assoluto di questo sport

12
christian (Guest) 31-08-2015 10:44

il gioco di volo edberg? :shock: e mcenroe ? con tutto il rispetto per edberg grande giocatore di volo, mcenroe è inarrivabile a rete…magia pura mista a poesia….suvvia.. :neutral:

11
Ktulu 31-08-2015 10:19

@ Max (#1433637)

Sì ma infatti ha poco senso farlo in senso assoluto, sarebbe stato piu’ intelligente farlo diviso per epoche (anni 60-70, 70-80, 80-90 ecc).
Così è impossibile paragonare tennisti di 40 anni fa a quelli attuali…

10
Max 31-08-2015 10:09

Capisco che è un gioco, ma quanti anni ha l’autore dell’articolo?
Il tennista più “vecchio” messo in classifica mi pare si Edberg (1966)…
Comprendo anche che prima di Edberg il tennis si giocava con i “racchettini” di legno (o al massimo di alluminio, spesso incordati con vero budello animale), ed era quindi un altro sport (peraltro a mio parere più difficile, in quanto richiedeva una sensibilità di tocco molto superiore visto che non era possibile raggiungere velocità di palla tali da mettere in difficoltà l’avversario solo con quelle).
Ma insomma, la visuale dell’articolo mi pare veramente limitata a pochi anni, su uno sport che si pratica da secoli.
Poi lasciatemi dire che il rovescio di Agassi in cima NO, non si può! Almeno se uno ha visto giocare Connors, o anche solo Manuel Orantes; uno che, senza potenza, faceva dei passanti di rovescio incrociati in back di precisione chirurgica, che essendo lentissimi mandavano fuori tempo l’avversario. Ma proprio solo per fare un esempio. Vogliamo considerare il servizio di McEnroe inferiore a quello di Sampras, o il Mac non lo abbiamo mai visto giocare? E, per potenza pura, quello di Roscoe Tanner (uno che col suo servizio è arrivato in top 10 pur usando la racchetta come fosse una zappa)? E la tenuta mentale di Borg? E la risposta di Newcombe?
E potrei andare avanti per ore, pur senza aver mai visto giocare Rod Laver (di cui mi dicono meraviglie).

9
Ktulu 31-08-2015 10:06

Se si prendono come riferimento solo chi è stato n.1 ok, altrimenti come servizio i migliori sono nettamente Karlovic e Ivanisevic.

8
Marco (Guest) 31-08-2015 09:52

La mia opinione:

DRITTO: concordo, ma nelle situazioni di difesa (quando c’è da tirare un passante..) direi il dritto di Nadal.

ROVESCIO: condordo, ma metterei alla pari Nole, anche per il fatto che sono due rovesci diversi (uno ad esecuzione unita, uno ad esecuzione multipla), dunque in pratica tre tipi diversi di rovescio considerando anche quello ad una mano, per il quale Wawrinka ha dimostrato che può essere ilo colpo a maggiore complessità assoluta (velocità lineare + rotazione della palla).

SERVIZIO: concordo per il discorso della balistica, come è vero per Karlovic, poi super i servizi di Federer e Raonic ed altri nel tempo attuale, difficile scegliere in assoluto..

RISPOSTA: non concordo, metto Nole al primo posto, perchè supportato dall’inimitabile elasticità fisica che gli permette di arpionare i servizi moderni, con palle più cariche di spin rispetto ad uno/due decenni fa..

GIOCO DI VOLO: concordo in pieno, ma non posso trattenermi dall’aggiungere MacEnroe :mrgreen:

SOLIDITA’ MENTALE: concordo, forse è da intendersi come istinto del campione..

SOLIDITA’ FISICA: concordo.

KILLER ISTINCT: concordo, forse da ricordare anche Lendl?

7
Andinadal11 31-08-2015 09:44

Scritto da giorgio
forse avete confuso solidità fisica con quella mentale. djoko quando è sotto pressione sbaglia in maniera clamorosa, l’esempio più noto è il doppio fallo della finale a parigi contro nadal. djoko quando ha margine non ha il braccio che trema, ma quando sta rischiando se la fa sotto pure lui, a differenza di nadal che gioca praticamente sempre con la stessa intensità da inizio a fine gara. poi altro ci sarebbe da dire, ma non ho tempo ora

Infatti solidita mentale io avrei messo nadal non c è confronto anche nella finale del roland garros 2012 e l anno scorso ha perso con un doppio fallo con federer finale l anno scorso a wimbledon ha perso il servizio quando serviva per il match

6
pantera96 31-08-2015 09:25

Nella risposta djokovic che scrivete dai!!!!!!

5
cataflic (Guest) 31-08-2015 09:15

se posso aggiungere, ci metterei la demi-volée di Mc :mrgreen:

4
giorgio (Guest) 31-08-2015 09:15

forse avete confuso solidità fisica con quella mentale. djoko quando è sotto pressione sbaglia in maniera clamorosa, l’esempio più noto è il doppio fallo della finale a parigi contro nadal. djoko quando ha margine non ha il braccio che trema, ma quando sta rischiando se la fa sotto pure lui, a differenza di nadal che gioca praticamente sempre con la stessa intensità da inizio a fine gara. poi altro ci sarebbe da dire, ma non ho tempo ora

3
Talaaa 31-08-2015 08:55

Nella risposta non viene citato Djokovic? Chiedere a Roger come risponde quello.

2
Minny 31-08-2015 08:25

L’unica cosa su cui non sono d’accordo è il servizio
Secondo me per risultati è quello di karlovic anche se preferisco veder giocare sampras o vedere il suo movimento ma se dobbiamo considerare i risultati con questo colpo…

1

Lascia un commento