Us Open 2015 ATP, Copertina

Us Open: Gli azzurri presenti nel doppio

25/08/2015 08:35 13 commenti
Andreas Seppi classe 1984, n.25 del mondo
Andreas Seppi classe 1984, n.25 del mondo

È stata pubblicata l’entry list del torneo di doppio dello US Open.
Oltre alle classiche coppie del circuito ATP come i gemelli Bryan, Dodig/Melo e Bopanna/Mergea, sono da tenere d’occhio David Goffin/Dominic Thiem, gli australiani Lleyton Hewitt e Sam Groth e Tommy Haas/Radek Stepanek, coppia molto particolare.

Molti i giocatori spagnoli al via: Marc Lopez farà coppia con Marcel Granollers, Verdasco con Paes, Garcia Lopez con Carreno Busta, Robredo/Andujar, David Marrero giocherà con Pablo Cuevas, Feliciano Lopez con l’esperto Max Mirnyi, Ramos/Betov.

Per i colori italiani, al via nel tabellone principale Simone Bolelli/Fabio Fognini, n.4 del seeding, e Marco Cecchinato/Andreas Seppi.


Lorenzo Carini


TAG: ,

13 commenti. Lasciane uno!

Much (Guest) 25-08-2015 23:25

Grazie per aver pubblicato l’entry list! Non sapevo che si entrava anche solo al ranking del singolo!

13
carlitos (Guest) 25-08-2015 23:11

Che figata la coppia haas stephanev

12
Elio 25-08-2015 22:53

@ Salviati (#1429722)

Pronostico solo per vincitori e finalisti allora ! Basta e avanza. :mrgreen: :cool: :wink:

11
Salviati (Guest) 25-08-2015 19:34

@ Tweeners (#1429645)

Sarei sorpreso se Goffin/Thiem contro i Bryan facessero più di 6 games!

:arrow: Proporrei alla Redazione di pubblicare anche il tabellone del doppio e, perchè no, non sarebbe male se gli utenti facessero il pronostico come nel giochino per il singolo… non mi sembra questo sia accaduto in passato (ma non essendo assiduo frequentatore potrei sbagliarmi)

10
sploky (Guest) 25-08-2015 17:30

il doppio e´ uno sport molto bello sia da guardare come spettatore, sia da giocare. E´divertente e mette in luce qualita´ che non necessariamente tutti singolaristi Hanno. come fare lo Slalom gigante o lo Slalom speciale. c´e ´chi e´ bravo in entrambi e chi no. la stessa Cosa che peraltro vale per la specializzazione sulle superfici
a me comunque il doppio piace. peccato che per esempio non se ne veda molto in TV salvo la Davis. se sono a un torneo, assisto volentieri a un match di doppio

9
Tweeners 25-08-2015 17:19

Scritto da Gualtiero

Scritto da LuchinoVisconti

Scritto da pallabreak
Molto interessante l’entry list pubblicata. Segnalo alcuni particolari, che forse aiutano a capire meglio (e magari condividere) l’opinione espressa in questi giorni da McEnroe sullo scarso appeal attuale del doppio.
- Nessuno dei primi 13 singolaristi è iscritto agli Us Open (il primo è Goffin, n. 14, in compenso simbolicamente n. 4999 nel doppio).
- Dei 102 ammessi al main draw, solo 20 sono fra i primi 100 sia in singolare sia in doppio.
- Tra i primi 15 doppisti, in 12 non hanno praticamente classifica in singolare (fanno eccezione solo Dodig, Fognini e Bolelli).
Confrontate questi dati con quelli dell’epoca McEnroe e traete le conclusioni…

Quello che andava bene ai tempi di McEnroe non va più bene adesso.
In un certo senso lui non ha tutti i torti, ma riferito al suo tempo.
Ora il doppio (ai massimi livelli) è diventata una vera e propria specializzazione. Come in atletica esistono i 200 metri piani e gli 800 metri piani e chi eccelle in una non è affatto detto (anzi) che eccella anche nell’altra.
Per dirla tutta non credo che un doppio Djokovic-Federer la spunterebbe contro i fratelli Bryan al loro top!

nel 2012 mi pare che i Bryans le abbiano prese da Federer/Wawrinka alle olimpiadi

Ok però vorrei vedere i Brian contro Goffin Thiem!
Ci sono troppi tornei durante la stagione ed è logorante fare sia il singolo che il doppio….
Io sto con i gemelli Brian che vogliono valorizzare la loro specialità,spesso più divertente di un match di singolo tra pallettari!
E poi credo che dei giocatori presenti nella Top 30 almeno la metà non riesca a giocare in maniera decente a rete! :mrgreen:

8
Gualtiero (Guest) 25-08-2015 15:57

Scritto da LuchinoVisconti

Scritto da pallabreak
Molto interessante l’entry list pubblicata. Segnalo alcuni particolari, che forse aiutano a capire meglio (e magari condividere) l’opinione espressa in questi giorni da McEnroe sullo scarso appeal attuale del doppio.
- Nessuno dei primi 13 singolaristi è iscritto agli Us Open (il primo è Goffin, n. 14, in compenso simbolicamente n. 4999 nel doppio).
- Dei 102 ammessi al main draw, solo 20 sono fra i primi 100 sia in singolare sia in doppio.
- Tra i primi 15 doppisti, in 12 non hanno praticamente classifica in singolare (fanno eccezione solo Dodig, Fognini e Bolelli).
Confrontate questi dati con quelli dell’epoca McEnroe e traete le conclusioni…

Quello che andava bene ai tempi di McEnroe non va più bene adesso.
In un certo senso lui non ha tutti i torti, ma riferito al suo tempo.
Ora il doppio (ai massimi livelli) è diventata una vera e propria specializzazione. Come in atletica esistono i 200 metri piani e gli 800 metri piani e chi eccelle in una non è affatto detto (anzi) che eccella anche nell’altra.
Per dirla tutta non credo che un doppio Djokovic-Federer la spunterebbe contro i fratelli Bryan al loro top!

nel 2012 mi pare che i Bryans le abbiano prese da Federer/Wawrinka alle olimpiadi

7
Miiiiiii (Guest) 25-08-2015 15:14

Ma sì, continuate pure a pensare che Usain Bolt oltre ai 100 potrebbe vincere anche i 5000, e se non lo fa è solo per problemi di voglia, montepremi, o allenamenti. D’altronde è l’uomo più veloce del mondo. :shock:

6
DEDAVI99 25-08-2015 13:27

La cosa triste é che il 70% di loro va li per incassare il prize money :cry:

5
LuchinoVisconti (Guest) 25-08-2015 13:11

Scritto da pallabreak
Molto interessante l’entry list pubblicata. Segnalo alcuni particolari, che forse aiutano a capire meglio (e magari condividere) l’opinione espressa in questi giorni da McEnroe sullo scarso appeal attuale del doppio.
- Nessuno dei primi 13 singolaristi è iscritto agli Us Open (il primo è Goffin, n. 14, in compenso simbolicamente n. 4999 nel doppio).
- Dei 102 ammessi al main draw, solo 20 sono fra i primi 100 sia in singolare sia in doppio.
- Tra i primi 15 doppisti, in 12 non hanno praticamente classifica in singolare (fanno eccezione solo Dodig, Fognini e Bolelli).
Confrontate questi dati con quelli dell’epoca McEnroe e traete le conclusioni…

Quello che andava bene ai tempi di McEnroe non va più bene adesso.
In un certo senso lui non ha tutti i torti, ma riferito al suo tempo.
Ora il doppio (ai massimi livelli) è diventata una vera e propria specializzazione. Come in atletica esistono i 200 metri piani e gli 800 metri piani e chi eccelle in una non è affatto detto (anzi) che eccella anche nell’altra.
Per dirla tutta non credo che un doppio Djokovic-Federer la spunterebbe contro i fratelli Bryan al loro top!

4
pallabreak 25-08-2015 11:46

Molto interessante l’entry list pubblicata. Segnalo alcuni particolari, che forse aiutano a capire meglio (e magari condividere) l’opinione espressa in questi giorni da McEnroe sullo scarso appeal attuale del doppio.
- Nessuno dei primi 13 singolaristi è iscritto agli Us Open (il primo è Goffin, n. 14, in compenso simbolicamente n. 4999 nel doppio).
- Dei 102 ammessi al main draw, solo 20 sono fra i primi 100 sia in singolare sia in doppio.
- Tra i primi 15 doppisti, in 12 non hanno praticamente classifica in singolare (fanno eccezione solo Dodig, Fognini e Bolelli).
Confrontate questi dati con quelli dell’epoca McEnroe e traete le conclusioni…

3
Andrea not Petkovic 25-08-2015 11:31

Scritto da max
Potrei sbagliarmi, ma credo che le qualificazioni per il doppio esistano solo a Wimbledon.

Nono, esistono anche in qualche 500

2
max (Guest) 25-08-2015 09:10

Potrei sbagliarmi, ma credo che le qualificazioni per il doppio esistano solo a Wimbledon.

1

Lascia un commento