Bel successo di Roger ATP, Copertina

Masters1000 Cincinnati: Federer sontuoso. Vola in campo e sconfigge Djokovic in due set con un tennis super offensivo. Settimo titolo per Roger

23/08/2015 21:16 72 commenti
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo da domani
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo da domani

Federer vince il settimo titolo a Cincinnati con una prestazione sublime, battendo Novak Djokovic 7-6 6-3. Un tennis magnificamente offensivo quello dello svizzero, come poche ha prodotto in carriera per intensità e per come ha perseverato il suo piano tattico così spregiudicato dalla prima all’ultima palla. Senza tentennamenti o momenti di pausa. Una prestazione simile a quella di Wimbledon 2015 in semifinale vs. Murray, ma ancor più votata all’attacco e soprattutto prodotta contro superDjokovic, colui che con la risposta più veloce del West è in grado di far crollare ogni assalto. Oggi il serbo non è riuscito ad arginarlo con le sue difese, forse non al meglio (anche se nel primo set fino al tiebreak non ha giocato affatto male), ma soprattutto perché non ha avuto letteralmente il tempo e lo spazio per costruire le sue difese. Roger ha rischiato tantissimo, accorciando al massimo i tempi di gioco e non cadendo praticamente mai nello scambio di ritmo. Questa è stata una delle chiavi del match: sostenuto da una velocità dei piedi incredibile (vedi lo scambio di battute con Feliciano sotto rete dopo la vittoria ai quarti…) e da un servizio eccellente sia per precisione che per efficacia, è riuscito a comandare i tempi di gioco, tenendo sempre in mano l’iniziativa. Non ha mai dato ritmo al rivale, impedendogli di costruire la sua splendida ragnatela tattica, ed evitando così scambi lunghi dove fa fatica, dove non riesce ad anticipare e chiudere gli angoli, e nemmeno attaccare trovandosi troppo lontano dalla rete. Velocità, questa la principale qualità che oggi ha portato Roger al successo. Velocità dei piedi, velocità di pensiero, velocità di esecuzione, velocità di presa della rete, velocità di reazione alla risposta, oggi molto più ficcante rispetto a Wimbledon, dove Novak riuscì a spezzare ogni chance. Oggi è girato proprio tutto bene a Federer, in forma eccezionale, …forse fin troppo in previsione di NY. Anche il campo veloce di Cincinnati lo ha aiutato a tenere ritmi così rapidi, quasi “folli” per quello che mediamente passa il tour da qualche anno. Era davvero molto tempo che non si vedeva un tennis così offensivo, estremo nel perseverare l’attacco, sia come esecuzione che come concetto. Il tennis oggi è estremamente intenso, ma nella spinta, nel colpire con forza e precisione. Vedere un tennista (dotato di un tennis classico come tecnica) riuscire a tirare colpi sempre con un’idea di offesa, tesi all’attacco alla rete o al vincente è roba da stropicciarsi gli occhi, e che avrà suscitato non pochi sussulti in chi amava il vero tennis d’attacco, oggi praticamente scomparso. Una velocità che ha consentito a Federer di dominare il campo e trovare posizione eccellente sulla rete, dove in tutto il torneo – ed anche oggi in finale – ha chiuso il 70% dei punti (su oltre 120 discese a rete nel torneo).

Roger ama le condizioni di Cincinnati. Eccellente al servizio, ha concesso solo 3 palle break in tutto il torneo, senza averlo mai perso, finale inclusa. Non ha concesso palla break a Djokovic, e questa una piccola impresa nell’impresa. Ma l’immagine della settimana super dello svizzero a “Cincy” resterà la sua risposta, sempre estremamente offensiva, con alcune letteralmente all’arrembaggio impattando ad un metro dalla riga di servizio, pure oggi vs. Djokovic! Lo svizzero sale quindi 21 a 20 nei confronti diretti, e nega al serbo la vittoria nell’unico Masters1000 che manca al suo palmares. E’ una vittoria importante anche in ottica US Open, perché riporta Federer n.2 del mondo, e quindi gli evita un possibile incontro vs. Novak prima della finale. Tuttavia a Flushing si giocherà 3 su 5, e sappiamo come sia difficile tenere questi ritmi per lungo tempo. In attesa dell’ultimo Slam stagionale, ecco la cronaca di questa intensa e spettacolare finale.

Djokovic inizia al servizio. Si scambia sul dritto e Roger tiene un ritmo altissimo, tanto che Novak ne affossa uno in rete. Lo svizzero si prende rischi alla risposta tentando di entrare con i piedi in campo immediatamente. Fin troppi rischi. 1-0 Djokovic. Serve Federer: Ace. Nel torneo ha servito benissimo, ottenendo l’84% dei punti con la prima. Sarà la statistica più significativa: se Roger vuol vincere, è necessario che ottenga almeno 4 punti 5 con la prima, altrimenti il match penderà dalla parte del n.1, come a Wimbledon 2015. La difficoltà per Federer sta nella qualità in risposta di Djokovic, la migliore del tour senza ombra di dubbio. Roger inizia servendo quasi solo al centro, per non dare angolo in risposta, e la tattica funziona e continuerà a funzionare. 1 pari.

Federer continua la sua tattica spregiudicata, con una risposta in avanzamento sul 15-30 colpita quasi con i piedi sulla riga del servizio (!), che sorprende Novak e gli procura 2 palle break. Serve in modo solido il serbo, e le annulla. Altro arrembaggio svizzero, con tempi di gioco azzerati, ed altra palla break. Altra ottima prima esterna, annullata. Questo alla fine sarà il mismatch decisivo, con Roger capace di costruirsi occasioni e strappare il servizio a Novak. Il serbo per ora respinge l’attacco, 2-1. Vola Federer con i piedi, serve con precisione, 2 pari.

Nel quinto game Novak gestisce male una situazione sotto rete, 30 pari. Sulla seconda Federer prende possesso dello scambio cambiando ritmo e scaricando quindi un dritto cross terrificante, altra palla break, la terza dell’inizio del match. Bravo Novak a spingere col dritto ed avanzare, cancellando la occasione. Fa fatica il n.1, ma quando concede una chance serve bene e prende l’iniziativa. Il livello di gioco resta molto elevato, con attacchi ficcanti di Roger e difese sontuose di Novak, con molti punti conclusi da grandi giocate (volee, passanti, accelerazioni imprendibili). Il punteggio segue i servizi, ma la sensazione è che l’equilibrio si possa rompere da un momento all’altro, con una magia di entrambi, magari a spaccare del tutto la partita. 4-4 pari e 5-4 Djokovic. Federer ora serve sotto pressione. Arriva il primo doppio fallo nel secondo punto, ma continua ad attaccare con estremo coraggio, ed efficacia. 5 pari. Il servizio di Novak ora gira alla perfezione, non concede niente. 6-5. Roger se possibile aumenta ancora il rischio nel suo gioco, tirando seconde al limite. Altro doppio fallo, poi attacca dopo una seconda con una volee in allungo difficilissima. Applausi e tiebreak, a decidere il primo equilibratissimo set. Si inizia con un rovescio a tutto braccio cross di Federer, a castigare un colpo mal centrato da Djokovic, mini-break. Segue uno scambio con tanti cambi di ritmo, con un rovescio in back lungo linea che praticamente non salta e punisce il n.1. 2-0 Federer. Altro scambio molto duro, stavolta è Roger a sbagliare, 2-1. La qualità di gioco è stellare: Djokovic gioca sulla riga di fondo, Federer anticipa al massimo, trovando col rovescio l’incrocio delle righe lungo linea. 3-1 Federer, che sulla risposta da destra impatta con i piedi sulla riga del servizio, proponendo una palla ingestibile a Djokovic. 4-1 e 6-1 Federer, una magia tecnica dopo l’altra, sempre attaccando avanti tutta. 5 set point per lo svizzero. Trasforma il primo, con un rovescio di Novak che termina in rete. 7-6 Federer in 52 minuti, con un tennis divinamente offensivo, contro un Djokovic tutt’altro che scadente. I vincenti superano gli errori, tennis d’autore a Cincinnati nel primo set.

Secondo set. Si aspetta una reazione veemente di Novak, ma Federer vola, vola, vola. Si inizia con Roger al servizio, sempre proiettato in avanti appena possibile, o impattando con il massimo anticipo per rubare tempo a Djokovic. 1-0 per lo svizzero, che in campo è leggero come una piuma, ed anche alla risposta riesce a prendere l’iniziativa e mandare il n.1 in difesa, con tempi di gioco ridotti a zero. Doppio fallo e 15-30 con un attacco ficcante, che forzano poi Djokovic ad un altro doppio fallo. 15-40, due palle break. Altro doppio fallo!?! Break per Roger, 2-0 avanti. La tattica così offensiva dello svizzero ha mandato in confusione il serbo, che sembra non riuscire a contenere gli assalti continui. 3-0 Federer, che in pochi minuti vola letteralmente in campo, e via nel punteggio. Reset di Djokovic, che ritrova il servizio e muove il punteggio nel set, 3-1. Federer torna al servizio, non entra la prima ma le seconde hanno un fortissimo kick, che costringe “Nole” a risposte non così offensive. I piedi di Roger sono così veloci che gli permettono di dominare il campo, e scendere avanti in contro tempo trovando la miglior posizione sulla rete. 4-1 Federer. Novak non da continuità alla sua spinta, la prima a tratti latita, Roger strappa una palla break che lo manderebbe a servire per il match. Ci prova con un attacco all’arma bianca, ma la volee a tutto rischio termina in rete. Le gambe di Djokovic non sembrano reattive come nei giorni migliori, forse stressato dalla impossibilità di prendere ritmo nello scambio, condizione imposta dalla condotta del rivale. Altro errore di scambio di Djokovic, altra palla break, che cancella aprendo lo scambio col dritto. L’ennesimo doppio fallo concede la terza chance nel game a Roger, anche questa cancellata alzando i giri del suo topspin e facendo correre il rivale due metri oltre la riga di fondo, una condizione molto vantaggiosa per “Nole” ma che poche volte è riuscito ad imporre nel match. Si salva il n.1 dopo 18 punti nel game, 4-2 Federer.

Momento di tensione per lo svizzero, dopo le occasioni mancate nel gioco precedente. Poche prime, lascia spingere il rivale in progressione. 40 pari. Chiude con un paio di dritti cross stretti e velocissimi, seguiti in avanti. 5-2, Djokovic è con le spalle al muro. Tiene il suo turno di servizio, ma Roger serve per chiudere. E non trema la racchetta dello svizzero, chiude a zero 7-6 6-3, uno score che solo in parte racconta il dominio tecnico imposto da Federer al match. E non racconta affatto la bellezza tecnica del tennis offensivo di Roger. Che lo si ami o meno, quando Federer gioco così, è il tennis a vincere perché lo spettacolo è supremo.

 

Marco Mazzoni

@marcomazz



La partita punto per punto

ATP Cincinnati
Novak Djokovic [1]
6
3
Roger Federer [2]
7
6
Vincitore: R. FEDERER

N. Djokovic SRB - R. Federer SUI
01:30:34
5 Aces 7
4 Double Faults 2
59% 1st Serve % 57%
33/47 (70%) 1st Serve Points Won 29/35 (83%)
15/32 (47%) 2nd Serve Points Won 19/26 (73%)
7/8 (88%) Break Points Saved 0/0 (0%)
10 Service Games Played 11
6/35 (17%) 1st Return Points Won 14/47 (30%)
7/26 (27%) 2nd Return Points Won 17/32 (53%)
0/0 (0%) Break Points Won 1/8 (13%)
11 Return Games Played 10
48/79 (61%) Total Service Points Won 48/61 (79%)
13/61 (21%) Total Return Points Won 31/79 (39%)
61/140 (44%) Total Points Won 79/140 (56%)

1 Ranking 3
28 Age 34
Belgrade, Serbia Birthplace Basel, Switzerland
Monte-Carlo, Monaco Residence Switzerland
6’2″ (187 cm) Height 6’1″ (185 cm)
172 lbs (78 kg) Weight 187 lbs (85 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
2003 Turned Pro 1998
52/4 Year to Date Win/Loss 40/7
6 Year to Date Titles 4
54 Career Titles 86
$82,708,273 Career Prize Money $92,415,573


TAG: , , , , ,

72 commenti. Lasciane uno!

paoloz (Guest) 25-08-2015 09:33

Scritto da Jim Courier
Abbastanza d’accordo su quasi tutto a parte una cosa: il paragone con Lendl. Lui non era certo un pallettaro, quindi di quale impostazione simile parli?
si basava moltissimo sulla fisicità.
e comunque ero fanatico di mcenroe, pertanto lendl è un pallettaro a prescindere
Lendl pallettaro?

dopo che ha battuto mcenroe al RG nel 1984, è stato e sarà sempre un ignobile pallettaro

72
dicar2 (Guest) 25-08-2015 01:53

Roger, il piu’grande di tutti i tempi.per me numero 1 a vita.
Chi gioca a tennis sa cosa vuol dire rispondere in demivolee
Su quella superfice un metro dentro il campo….e ad uno come
Djocovic.
Se fosse in mio potere non lo farei invecchiare.

71
Jim Courier (Guest) 24-08-2015 21:07

Abbastanza d’accordo su quasi tutto a parte una cosa: il paragone con Lendl. Lui non era certo un pallettaro, quindi di quale impostazione simile parli?

si basava moltissimo sulla fisicità.
e comunque ero fanatico di mcenroe, pertanto lendl è un pallettaro a prescindere

Lendl pallettaro? :shock: :shock:

70
Raul Ramirez (Guest) 24-08-2015 17:46

@ marco 2 (#1428292)

Con una sostanziale differenza: Roger non ha mai fatto pagliacciate dopo le sue vittorie e non ha mai irriso gli avversari. E non si sarebbe mai sognato di fare comunicato a “reti unificate” in stile “studio da Arcore” nel caso fosse stato beccato per una mostruosa evasione fiscale….
Io trovo un’abissale differenza nello Stile tra i due.

69
Paoloz (Guest) 24-08-2015 17:18

Scritto da LuchinoVisconti
@ Paoloz (#1428651)
Abbastanza d’accordo su quasi tutto a parte una cosa: il paragone con Lendl. Lui non era certo un pallettaro, quindi di quale impostazione simile parli?

si basava moltissimo sulla fisicità.
e comunque ero fanatico di mcenroe, pertanto lendl è un pallettaro a prescindere

68
LuchinoVisconti (Guest) 24-08-2015 14:03

@ Paoloz (#1428651)

Abbastanza d’accordo su quasi tutto a parte una cosa: il paragone con Lendl. Lui non era certo un pallettaro, quindi di quale impostazione simile parli?

67
Cosmic (Guest) 24-08-2015 13:35

Immenso roger, bravo nel reinventarsi un gioco nuovo per competere con djokovic e murray, però del merito va ripartito con edberg che ha perfettamente capito le nuove esigenze che comporta il tennis moderno.

66
Paoloz (Guest) 24-08-2015 13:18

Scritto da blatter

Scritto da Berto
A 34 anni sfido chiunque a vincere un master 1000 sconfiggendo il n.1 e 2 del ranking senza perdere un set. Nadal a 34 anni gioca i tornei di 3^ categoria.

Amici io vi ricordo che federer 4 anni fa viveva un momento brutto quanto quello che sta vivendo rafa

rafa è sceso nell’ìntensità di gioco come normalmente avviene a quell’età
anche roger è meno esplosivo ma la sua impostazione di gioco ne è meno influenzata.
La parabola di nadal mi rircorda tantissimo quella di Lendl, giocatore dall’impostazione simile.
Nadal dovrebbe snaturare il suo gioco per adattarsi alle modifiche fisiche, Roger si adatta molto piu’ facilmente.
Federer gioca un metro e mezzo piu’ avanti rispetto al periodo d’oro, puo’ farlo grazie a doti di coordinazione sovrannaturale, è meno efficace nel suo gioco quando finisce e costretto a inseguire la pallina in zona corridoi, ma attualmente ha un gioco così anomalo che risulta tatticamente ingiocabile quasi per tutti.
Anche nadal sta da un annetto cercando di avanzare il suo baricentro ma per questo sta perdendo tantissimo nell’efficacia dei colpi. Proprio a causa dell’impugnatura e dello swing degli stessi, non per motivi di talento, che per quanto riguarda il talento nadal è follemente sottovalutato.
riassumendo, nadal se giocasse come un paio di anni fa morirebbe sul campo, mentre non riesce ad adattarsi a un gioco più avanzato per via delle caratteristiche del suo tennis. Roger puo’ permetterselo. Per suo stile

65
donato (Guest) 24-08-2015 13:10

concordo ,è meglio non fare certe citazioni,ma per rispetto stendere un velo pietoso

64
Giorgio (Guest) 24-08-2015 12:24

Scritto da blatter

Scritto da Berto
A 34 anni sfido chiunque a vincere un master 1000 sconfiggendo il n.1 e 2 del ranking senza perdere un set. Nadal a 34 anni gioca i tornei di 3^ categoria.

Amici io vi ricordo che federer 4 anni fa viveva un momento brutto quanto quello che sta vivendo rafa

che senso ha rispondere a uno che tira in ballo nadal senza nessun motivo?

63
Bonnie75 (Guest) 24-08-2015 12:23
62
blatter (Guest) 24-08-2015 11:52

Scritto da Berto
A 34 anni sfido chiunque a vincere un master 1000 sconfiggendo il n.1 e 2 del ranking senza perdere un set. Nadal a 34 anni gioca i tornei di 3^ categoria.

Amici io vi ricordo che federer 4 anni fa viveva un momento brutto quanto quello che sta vivendo rafa

61
Berto 24-08-2015 11:32

A 34 anni sfido chiunque a vincere un master 1000 sconfiggendo il n.1 e 2 del ranking senza perdere un set. Nadal a 34 anni gioca i tornei di 3^ categoria.

60
Fighter 90 24-08-2015 10:58

Scritto da Giorgio

Scritto da Fighter 90

Scritto da marco 2
Mi viene spontaneo un collegamento fuori topic ma assolutamente collegato. Tanti motociclisti sono arrivati negli anni e tanti le hanno prese da uno che è sempre rimasto ai vertici e che si chiama Valentino

Paragone che condivido tra Rossi e Federer. Valentino è un orgoglio a livello sportivo per l’Italia, in ogni gara di qualsiasi paese anche in Spagna,viene applaudito da tutti gli appassionati.Il suo grande merito è quello di aver avuto l’intelligenza e la capacità di cambiare il suo stile di guida e di migliorare costantemente fino ad oggi. Ha lottato e vinto con campioni come Biaggi, Stoner, Lorenzo e adesso anche Marquez, un po come ha fatto Federer. Due grandi leggende del motociclismo e del tennis.

solo una persona nata negli anni ’90 può paragonare il tennis al motociclismo. ma cosa mi tocca leggere!

Si, ma io parlavo delle qualità dei due campioni, della loro bravura nel rimanere competitivi ai massimi livelli nonostante l’incorrere di nuovi campioni e del tempo che inevitabilmente passa, non ho paragonato i due sport con dinamiche completamente diverse.

59
alexalex 24-08-2015 10:57

Scritto da Tweeners
Grandioso Federer! Quella risposta a un metro dalla riga poi è qualcosa di eccezionale che solo lui è riuscito a fare…..
Spero che il suo gioco,così offensivo e votato a prendere la rete ispiri altri futuri giovani campioni!

Paurosa! Ha insegnato come rispondere al più grande ribattitore del circuito!

58
Giorgio (Guest) 24-08-2015 10:56

Scritto da Bonnie75
In un’epoca in cui la componente fisica è diventata più importante di sempre, in cui le rotazioni e la velocità della palla hanno assunto picchi incredibili, Federer con un gioco “quasi” classico, considerato ormai poco redditizio, riesce a 34 anni a battere i migliori al mondo. Non so se tutti se ne rendono conto, ma sta succedendo qualcosa di incredibile. Ha un talento tale da sopperire a tutti gli svantaggi che il suo gioco gli comporta. Ha un talento tale da aver modificato il suo gioco e renderlo ancora meno fisico cercando di abbreviare sempre di più gli scambi e tutto questo di fronte ad avversari dal fisico sovrumano che tirano passanti da tutte le parti del campo. Qualsiasi amante di questo sport, ammesso che sia tale, non può non inchinarsi a questo uomo, senza dubbio il migliore di tutti i tempi.

peccato che dopo nadal quello che imprime più rotazioni alla pallina sia proprio federer
http://www.fawcette.net/2012/02/federer-hits-with-more-spin-than-nadal-.html
di classico federer ha solo l’impostazione dei colpi, ma non la loro esecuzione, che sono di quanto più moderno possa esserci

57
song je (Guest) 24-08-2015 10:51

straordinario roger! (sono nadaliano) cmq non credo che al grande roger
facciano piacere i commenti sul’età ,età, età e ancora età ! onestamente quando lo vedo vincere non penso all’”età” penso solo che e un GRANDE!

56
Bonnie75 (Guest) 24-08-2015 10:30

In un’epoca in cui la componente fisica è diventata più importante di sempre, in cui le rotazioni e la velocità della palla hanno assunto picchi incredibili, Federer con un gioco “quasi” classico, considerato ormai poco redditizio, riesce a 34 anni a battere i migliori al mondo. Non so se tutti se ne rendono conto, ma sta succedendo qualcosa di incredibile. Ha un talento tale da sopperire a tutti gli svantaggi che il suo gioco gli comporta. Ha un talento tale da aver modificato il suo gioco e renderlo ancora meno fisico cercando di abbreviare sempre di più gli scambi e tutto questo di fronte ad avversari dal fisico sovrumano che tirano passanti da tutte le parti del campo. Qualsiasi amante di questo sport, ammesso che sia tale, non può non inchinarsi a questo uomo, senza dubbio il migliore di tutti i tempi.

55
Fabri (Guest) 24-08-2015 10:01

Scritto da adriano
Ciò che è veramente straordinario è che RF vive con immenso piacere questo sport e riesce a trasmettere queste sue emozioni a tutti gli appasionati di tennis. E’ straordinario che alla sua età continui ad inventare soluzioni di gioco .E’ strordinario come si gestisce e come si allena quando non compete . E’ straordinario come si muove . Mi chiedo quali risultati avrebbe potuto ottenere se avesse cambiato prima l’attrezzo . Grazie RF grazie di cuore .

Bellissime queste tue parole per questo immenso campione che tanto ha dato e sta ancora dando, con sorprendenti aggiornamenti del suo gioco, pur in età tennisticamente “avanzata”!
Anch’io dico grazie Roger per la bellezza e la popolarità che regali ancora a questo fantastico sport, dimostrando che, in barba ai picchiatori e pallettari, chi gioca meglio di tutti è e rimane ai vertici…..

54
adriano (Guest) 24-08-2015 09:24

Ciò che è veramente straordinario è che RF vive con immenso piacere questo sport e riesce a trasmettere queste sue emozioni a tutti gli appasionati di tennis. E’ straordinario che alla sua età continui ad inventare soluzioni di gioco .E’ strordinario come si gestisce e come si allena quando non compete . E’ straordinario come si muove . Mi chiedo quali risultati avrebbe potuto ottenere se avesse cambiato prima l’attrezzo . Grazie RF grazie di cuore .

53
cataflic (Guest) 24-08-2015 09:14

Vabbè…io lo adoro, però sembra quasi che ci si stupisca di Roger ogni volta che gioca bene un match.
Nole non può mica giocare sempre al 100% e in sto torneo lo ha dimostrato, solo che ha già programmato un upgrade di condizione per le fasi finali degli Usopen.

52
pantera96 24-08-2015 09:04

@ Antonio (#1428442)

Ottima analisi bravo antonio

51
Giorgio (Guest) 24-08-2015 08:05

Scritto da Fighter 90

Scritto da marco 2
Mi viene spontaneo un collegamento fuori topic ma assolutamente collegato. Tanti motociclisti sono arrivati negli anni e tanti le hanno prese da uno che è sempre rimasto ai vertici e che si chiama Valentino

Paragone che condivido tra Rossi e Federer. Valentino è un orgoglio a livello sportivo per l’Italia, in ogni gara di qualsiasi paese anche in Spagna,viene applaudito da tutti gli appassionati.Il suo grande merito è quello di aver avuto l’intelligenza e la capacità di cambiare il suo stile di guida e di migliorare costantemente fino ad oggi. Ha lottato e vinto con campioni come Biaggi, Stoner, Lorenzo e adesso anche Marquez, un po come ha fatto Federer. Due grandi leggende del motociclismo e del tennis.

solo una persona nata negli anni ’90 può paragonare il tennis al motociclismo. ma cosa mi tocca leggere!

50
Luis (Guest) 24-08-2015 07:15

Che dire? Ha vinto il torneo senza perdere mai il servizio, non ha concesso oalle break al più forte ribattitore al mondo nonché numero 1.Ha incantato col suo gioco. Godiamocelo

49
Andrea (Guest) 24-08-2015 02:50

Supremo. Unico. Da godere. a 34 anni ha inventato la demi voleè di attacco al servizio avversario con i piedi sulla linea di servizio. Mai visto sino ad oggi una cosa del genere.

48
Antonio (Guest) 24-08-2015 02:16

niente da recriminare a Nole…mancavano due tornei quest’anno e in entrambi malamente beffato in finale. Mi dispiace davvero e se avessi i soldi glieli comprerei perché se li merita. Adesso concentriamoci sullo slam per cercare di raggiungere quota 10 come solo pochissimi hanno fatto…ma resta l’amaro in bocca e poca motivazione!

47
Nedo (Guest) 24-08-2015 01:54

Gioia per gli occhi. Il più grande al di là dei numeri e dei record. Godiamocelo

46
Tweeners 24-08-2015 01:23

Grandioso Federer! Quella risposta a un metro dalla riga poi è qualcosa di eccezionale che solo lui è riuscito a fare…..
Spero che il suo gioco,così offensivo e votato a prendere la rete ispiri altri futuri giovani campioni!

45
ILSanto (Guest) 24-08-2015 00:41

Scritto da Francesco
Gran bel Federer, anche se devo dire che mi ha impressionato fino ad un certo punto. Chiaramente e’ in grande forma, a dimostrare che prima di tutto lui è un talento straordinario a livello fisico, per me più che a livello tennistico (anche qui straordinario talento chiaramente).
Però tutti i commenti mi paiono un po’ faziosi, nel senso che non sottolineano che Djpkovic ha giocato un match davvero modesto, spento fisicamente, senza spingere, forse un po’ meglio che nella settimana però non sufficiente per un top player. Con il rispetto per il servizio di Federer, se Nole non ha bp in un intero match parte e anche colpa sua, con una risposta davvero indecente per i suoi livelli. Nel secondo set poi ha fatto errori davvero gravi (non solo i 3 ed in un game, unico break del match, ma tanti colpi finiti fuori di metri).
Non so che preparazione abbiano fatto i due ed è’ vero che le fasi finali di Ny sono tra 3 settimane però Nole ha tantissimo da lavorare per centrare qualcosa di importante.

Concordo al 100%

44
gilles15 (Guest) 24-08-2015 00:37

Ottima chiusa dell’articolo : spettacolo supremo e, aggiungo io, sublime…

43
Andrea not Petkovic 24-08-2015 00:21

Ovviamente Roger ha vinto perché ha giocato quasi sempre in sessione serale, questo è il motivo! (un utente lo ha detto davvero qualche giorno fa)

42
marco FED (Guest) 24-08-2015 00:08

Roger come HERCULES. Metà uomo e metà dio…

41
Fighter 90 23-08-2015 23:42

Scritto da marco 2
Mi viene spontaneo un collegamento fuori topic ma assolutamente collegato. Tanti motociclisti sono arrivati negli anni e tanti le hanno prese da uno che è sempre rimasto ai vertici e che si chiama Valentino

Paragone che condivido tra Rossi e Federer. Valentino è un orgoglio a livello sportivo per l’Italia, in ogni gara di qualsiasi paese anche in Spagna,viene applaudito da tutti gli appassionati.Il suo grande merito è quello di aver avuto l’intelligenza e la capacità di cambiare il suo stile di guida e di migliorare costantemente fino ad oggi. Ha lottato e vinto con campioni come Biaggi, Stoner, Lorenzo e adesso anche Marquez, un po come ha fatto Federer. Due grandi leggende del motociclismo e del tennis.

40
Danilo (Guest) 23-08-2015 23:41

Immenso Roger . Sei la leggenda del tennis!!!

39
Danilo (Guest) 23-08-2015 23:39

E’ semplicemente : leggenda . Roger l’immenso!

38

Quando gioca così, zitti tutti e osservate.

37
Orzobimbo (Guest) 23-08-2015 23:32

Per due volte risposta sulla seconda di Nole a mezzo metro dalla riga del servizio, in anticipo e senza apertura … Incredibile …. mai visto nulla di simile. È veramente un genio!

36
Francesco (Guest) 23-08-2015 23:31

Gran bel Federer, anche se devo dire che mi ha impressionato fino ad un certo punto. Chiaramente e’ in grande forma, a dimostrare che prima di tutto lui è un talento straordinario a livello fisico, per me più che a livello tennistico (anche qui straordinario talento chiaramente).

Però tutti i commenti mi paiono un po’ faziosi, nel senso che non sottolineano che Djpkovic ha giocato un match davvero modesto, spento fisicamente, senza spingere, forse un po’ meglio che nella settimana però non sufficiente per un top player. Con il rispetto per il servizio di Federer, se Nole non ha bp in un intero match parte e anche colpa sua, con una risposta davvero indecente per i suoi livelli. Nel secondo set poi ha fatto errori davvero gravi (non solo i 3 ed in un game, unico break del match, ma tanti colpi finiti fuori di metri).
Non so che preparazione abbiano fatto i due ed è’ vero che le fasi finali di Ny sono tra 3 settimane però Nole ha tantissimo da lavorare per centrare qualcosa di importante.

35
Miiiiii (Guest) 23-08-2015 23:23

Onore al Re, grande partita la sua. Abbastanza dimesso invece Nole.

34
Hector (Guest) 23-08-2015 23:14

Il piu’ grande di sempre. Chapeau!

33
Rogerina 23-08-2015 23:08

Federer ha vinto per tanti anni solo perché i fabolous erano acerbi…è stato capace solo di battere Hewitt e Roddick… :lol:

32
LuchinoVisconti (Guest) 23-08-2015 22:40

@ marco 2 (#1428292)

Grande Campione, e questa volta è Italiano (non comprato).

31
marco 2 (Guest) 23-08-2015 22:26

Mi viene spontaneo un collegamento fuori topic ma assolutamente collegato. Tanti motociclisti sono arrivati negli anni e tanti le hanno prese da uno che è sempre rimasto ai vertici e che si chiama Valentino

30
BOMBARDERO 23-08-2015 22:11

Qualsiasi commento non renderebbe onore al più grande tennista di tutti i tempi !!! Continua a farci divertire per tanto tempo ancora!!!

29
Cricco 23-08-2015 22:09

Avete visto la risposta in demi-volée sul servizio di Djokovic nel tie break? Mai visto nulla di simile!!!! Pazzesco!!!!

28
federes 23-08-2015 22:05

Finalmente leggo un articolo che rende merito come si deve a sua MAESTÀ’ RE ROGER

27
genie_roger 23-08-2015 21:54

Ma ve lo vedete forse Nadal nel 2020 (a 34 anni come Rog oggi) che vince un 1000 battendo (nettamente) n.1 e 2 del mondo senza concedere break in tutto il torneo??!? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :twisted: :smile: :cool: :grin: :razz: :razz: :wink: :lol: :smile: :twisted: :mrgreen: :mrgreen:

26
donato (Guest) 23-08-2015 21:52

ha vinto contro il n1
ieri contro il n2 scavalcandolo in classifica con meno tornei disputati
ha vinto un master 1000 contro i suddetti avversari e non un torneuzzo tedesco con solo un top 20 che tanto fece delirare i nadaliani più fanatici
oh jes
ha vinto contro chi stupidamente dopo wimbledon consigliava il ritiro
oh yes
ha vinto contro quella critica vedi gianni clerici che lo vede inadatto al turbotennis attuale
oh yes
ha vinto contro il rivale serbo tornando avanti nei h2h
oh yes
ha vinto contro i maligni che lo vedevano lento negli spostamenti e poco reattivo nella risposta al sevizio
oh yes
ha vinto contro quei miserabili che invece di ammirare la sua straordinaria perfezione stilistica oltre all’esemplare condotta in campo lo accusano di avidità e di altre infamie
oh jes
ma soprattutto sta vincendo contro le leggi della biologia e della fisica perchè a 34 anni sa vincere incantando i veri appassionati di questo sport

25
Roger il re (Guest) 23-08-2015 21:48

Zero palle break concesse ieri zero oggi spettacolo!

24
Angelos99 23-08-2015 21:39

KING

23
raffaele (Guest) 23-08-2015 21:39

grande ruggiero,
peccato perchè il trofeo è uno dei piu brutti di sempre

22
Mats 23-08-2015 21:35

Scritto da manuel
No comment.

21
piper 23-08-2015 21:31

Dovrebbero abolire l’uso della doppia presa :shock:

20
Almas (Guest) 23-08-2015 21:29

Bravo Roger ha giocato molto bene e dato spettacolo. Certo Nole era già da qualch match che soffriva, con Goffin, con Dolgo, con Gulbis ovvio che con un campione come Federer se non sei centrato non ti salvi. Speriamo recuperi le motivazioni giuste per gli US open

19
“ho combattuto solo come fossi un esercito” il mago Roger Federer la storia del tennis (Guest) 23-08-2015 21:22

se il campo è rapido agli usopen può far bene

18
nastase (Guest) 23-08-2015 21:17

ripeto anche qui: il numero uno in assoluto, punto! E poi viva il rovescio a una mano!

17
Luca (Guest) 23-08-2015 21:17

È sempre lì,non muore mai! Grandissimo Re Roger e ribadito il feeling con il torneo di Cincinnati che ha già vinto diverse volte.

16
viktor (Guest) 23-08-2015 21:13

grazie roger. hai battuto il nr. 2 ed il numero 1 del mondo in un torneo in cui non hai perso nemmeno un game al servizio.
sei tornato nr. 2 al mondo.
ti auguro di vincere ancora almeno una slam.

15
bob (Guest) 23-08-2015 21:11

Re il numero 1 F A N T A S T I C O!!!!!!!!!!!!! :eek:

14
alexalex 23-08-2015 21:11

Monumentale Federer! Batte n. 2 e n. 1 del ranking in due set dominando!

13
francesco l. (Guest) 23-08-2015 21:08

Roger federer e’ la storia del tennis , 34 anni e non sentirli , ne vedremo delle belle agli us open , non partirà favorito ,però. Ci regalerà sempre un gran tennis poco ma sicuro

12
LuchinoVisconti (Guest) 23-08-2015 21:05

@ Raul Ramirez (#1428216)

Son rimasti in due! :mrgreen:

11
Elio 23-08-2015 21:04

MAGIC Roger che classe ! 34 Anni e non li dimostra, poi psicologicamente è una spanna sopra molti altri. Gustiamoci i suoi ultimi anni! Grande.Grazie CAMPIONE ! :cool: :lol: :grin:
Buona notte a tutti !

10
francesco l (Guest) 23-08-2015 21:04

Roger federer non fa più notizia .tennista unico ,34 anni e non sentirli .Agli us open la vedo difficile con Murray e djokovic favoriti, però chissà….

9
Raul Ramirez (Guest) 23-08-2015 21:01

Quando questo signore si ritirerà come si farà a continuare a guardare il tennis (trovando ai vertici solo pallosissimi ribattitori (ogni riferimento agli altri 3 fab….)) ?…

8
LuchinoVisconti (Guest) 23-08-2015 21:00

Grandissimo, ma d’altra parte è il N.1 di sempre.
E’ stato capace di reinventarsi e migliorare considerevolmente all’età di 34 anni e sta riuscendo ad evitare i lunghi palleggi con i difensori ad oltranza. Per almeno altri due annetti potrà competere ancora con Nole e Andy per la supremazia sia nei tornei che contano (slam compresi) che nel ranking.
Tutto il resto è buio.

7
De foffo. (Guest) 23-08-2015 20:59

Grazie ancora una volta Roger per la classe e il tennis che ci regali oggi ho pianto il bel tennis con te non finisce mai unico re

6
Giangiacomo (Guest) 23-08-2015 20:57

Non ci sono più parole per descrivere questo immenso atleta!!!!!!!!!!!

5
Andrea not Petkovic 23-08-2015 20:55

Scritto da pantera96
Credo che a questo punto siamo vicinissimi ad un doppio record nella stessa giornata per re Nole felice di poter dire un giorno io c’ero

Forse un giorno potrai dirlo……. Ma dovrai aspettare almeno un altro anno :mrgreen:
Lunga vita al re :cool:
Impressionante come VOLI sul campo, 34 anni e non sentirli :mrgreen:

4
radar 23-08-2015 20:54

Roger al 100%, Nole al 70%.
Bravo al re, è sempre uno spettacolo vederlo giocare: 20 W e 15 U.
Cincinnati, del resto, è tra i suoi tornei preferiti, come gli Us Open..

3
manuel (Guest) 23-08-2015 20:52

No comment.

2
brizz 23-08-2015 20:49

SEMPLICEMENTE MERAVIGLIOSO

1

Lascia un commento