Il torneo future di Pontedera Copertina, Future

Italia F25 – Pontedera: Resoconto di giornata. Impatti prepotenti di Capecchi e Mager. Approdano al secondo turno anche Giustino, Banes e Lama e Di Wu

28/07/2015 22:25 2 commenti
Gianluca Mager approda al secondo turno
Gianluca Mager approda al secondo turno

Nella giornata più intensa, più ricca di incontri, con ben quattordici match di primo turno disputati tra il Ct Pontedera e il Tc Santa Croce, nel Torneo Future ITF “Città di Pontedera” – Trofeo Devitalia (15.000 $, www.itfpontedera.it) hanno esordito tutti i tennisti presenti nel tabellone principale, tra cui colui che scriverà il suo nome nell’albo d’oro dopo quello di Matteo Trevisan.

Alcuni tra i principali favoriti hanno avuto un impatto folgorante e decisamente facile sugli internazionali pontederesi. Daniele Capecchi, reduce dalla prima finale in carriera in un torneo “pro” a Ankara, ha smaltito velocemente le fatiche turche e ha regolato con un duplice 62 il qualificato Alessandro Luisi. Non ha penato molto di più il primo italiano del seeding, Gianluca Mager, testa di serie numero 3 e numero 358 al mondo: l’allievo di Diego Nargiso ha regolato con un rapido 63 64 il brasiliano Bruno Sant’Anna. La testa di serie numero 5 Lorenzo Giustino ha dovuto soffrire più del previsto contro il qualificato olandese Max De Vroom: per un set e mezzo l’italiano non è stato in grado di contrastare la potenza impressionante del giovane avversario, la cui asse servizio-diritto lo proietta già verso livelli altissimi sebbene la sua classifica attuale sia frutto di pochissimi punti ATP. Giustino ha dovuto mettere in campo tutta la sua preparazione atletica e una grande capacità di gestione del match per recuperare il secondo set e chiudere con il punteggio di 36 64 62: il napoletano di nascita ma spagnolo di adozione, pupillo di Sergi Brugera, quest’anno ha puntato a una programmazione ambiziosissima, che lo ha portato a risultati eclatanti, come la qualificazione al main draw del torneo ATP 250 di Bucarest, ma allo stesso tempo non gli ha fruttato tanti punti in classifica, e vincere un torneo Future (che non gioca dal mese di Marzo) sarebbe il viatico migliore per concretizzare il suoi sforzi.

Il premio per la partita più pazza del giorno spetta senza ombra di dubbio al match tra Florian Lakat e Andrea Basso: il francese ha dominato la prima ora di gioco portandosi in vantaggio per 60 41, poi una palla del 51 non sfruttata ha improvvisamente girato le sorti della sfida, facendo risollevare uno spento Basso. Il genovese, vinto il secondo set, è scappato via nel terzo e si è portato al match-point sul 5-3: le sorprese non sono finite qui, perché Lakat ha prima annullato la palla match, poi realizzato il contro-break e acciuffato per 7-5 un incontro dall’andamento incredibile. Il resto dei primi turni continua a sorridere alla Toscana, in un’edizione dell’unico Future organizzato quest’anno dal Granducato assieme a Piombino davvero fortunata per i colori di casa: accedono al secondo turno infatti, oltre a Capecchi, Gregorio Lulli (75 64 su Petrone) e Federico Maccari (64 36 75 su Lo Priore).

Il programma del primo turno ha avuto il suo culmine in serata, con gli esordi delle prime due teste di serie, il cinese Di Wu e l’argentino Marco Trungelliti: Wu si è rilassato nel secondo set, in mezzo a due parziali vinti molto agilmente contro l’argentino Juan Pablo Paz (61 06 62), mentre Trungelliti è impegnato in tarda serata contro Pietro Licciardi.

Per finire l’incontro tecnicamente più interessante del programma tra Javier Marti e Francisco Bahamonde ha tenuto incollato il pubblico per oltre tre ore, tra scambi lunghissimi di un’intensità pazzesca, con l’affermazione al terzo set dello spagnolo Marti per 63 46 75. Mercoledì si disputeranno gli ottavi di finale del torneo di singolare e i quarti di finale del doppio. L’ingresso è libero per tutta la durata della manifestazione.


Ufficio stampa – Alessio Laganà


RISULTATI 1° TURNO SINGOLARE
Mercuri F. (ITA) 67 76 62 b. Altamirano C. (USA) 76 67 61
Capecchi D. (ITA) b. Luisi A. (ITA, q) 62 62
Ornago F. (ITA, q) b. Stefanini J. (ITA, q) 64 62
Banes M. (AUS, 6) b. Sinicropi R. (ITA) 26 63 75
Lakat F. (FRA, q) b. Basso A. (ITA) 61 67 75
Lulli (ITA, q) b. Petrone A. (ITA) 75 64
Giustino L. (ITA, 5) b. De Vroom M. (NED, q) 36 64 62
Maccari F. (ITA) b. Lo Priore P. (ITA, q) 64 36 75
Lama G. (CHI, 8) b. Rondoni P. (ITA) 64 46 60
Mager G. (ITA, 3) b. Sant’Anna B. (BRA) 63 64
Tsitsipas S. (GRE, wc) b. Leite W. (BRA) 62 61
Wu D. (CHI, 1) b. Paz J.P. (ARG) 61 06 62
Marti J. (SPA, 4) b. Bahamonde F. (ARG, wc) 63 46 75


TAG:

2 commenti

Marjoff (Guest) 29-07-2015 16:31

…perché non gioca Trevisan???

2
MetalManiacHHH86 28-07-2015 22:46

oggi qualcosa ho visto…. deh, finalmente..

la prima cosa è il grosso tabellone con i risultati tra i quali commento con piacere la vittoria di Ornago, ragazzo dal tennis generoso che spero possa fare bene in futuro…

poi c’è la vittoria di lulli, visto nelle quali, tennis semplice ma efficace, visto il gran caldo noni meraviglia la sua vittoria in tre set, Lulli sta bene sia in campo che

..

avendo visto il tennis di de vroom fatto di prime e bombe con il dritto credevo in una sua vittoria, quindi complimenti a Maccari per la sua vittoria. .

arrivato al campo vedo sul centrale, in lontananze la simpatica sagoma del cinesino Di Wu.. si nota subito che ha qualcosa in più, polso leggero, braccio sciolto, ma sguardo e tennis distratto.. la sua fortuna è che il buon paz, nonostante la buona volontà non aveva il tennis per impensierirlo più di troppo, nonostante i tanti regali del simpatico cinesino..

la partita del giorno era sul campo adiacente, il mio “amico” marti contro l’italo argentino bahamonte.. so che siete curiosi, il ragazzino c’è, mentalmente non ha mai mollato, il braccio è pesante, si muove bene, ha la “Garra” del suo popolo natio.. resta da migliorare il servizio (seconda da tornei junior) e la gestione dei punti che contano.. ma non ha dimostrato l’età che ha… tanto da far impazzire lo spagnolo che si è sfogato con urlacci e imprecazioni, niente di che comunque…
un marti che se non avesse problemi fisici potrebbe vincere dei challenger.. partita davvero bella, così come il rovescio a una mano dello spagnolo…

a proposito di rovesci a una mano, complimenti a quello mancino di Licciardi.. truguelliti ha la pancetta e poca mobilità, ma mena come un fabbro.. però licciardi ha giocato davvero bene…

1

Lascia un commento