Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Il primato di Félix Auger-Alliassime

28/07/2015 07:50 9 commenti
Felix Auger Aliassime classe 2000,  n.749 ATP
Felix Auger Aliassime classe 2000, n.749 ATP

Nella giornata di ieri, Félix Auger-Alliassime é diventato il più giovane tennista della storia ad infrangere il muro dei migliori 800 della classifica mondiale.

Il quattordicenne canadese si è guadagnato la posizione numero 749 del mondo, dopo aver raggiunto i quarti di finale al Challenger di Granby (Canada).


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

9 commenti. Lasciane uno!

adriano (Guest) 28-07-2015 17:36

@ dario (#1408227)

Stefan Edberg fece il grand slam junores

9
Nadaliano (Guest) 28-07-2015 15:20

Scritto da Lucabigon

Scritto da dario

Scritto da cataflic

Scritto da dario
tipico caso di ragazzino dotato di fibre nere che parte “sovrasviluppato” rispetto ai suoi coetanei a livello neuromuscolare. Anche Donald Young era giá molto avanti per questo motivo. Bisogna capire quali sono i margini in questo senso ma ho la sensazione che sia giá TROPPO..

hai ragione, ma Young aveva un tennis completamente diverso, potresti accomunarlo di più ad un Kozlov…e reggere quel tennis contro l’asfissia del pressing attuale è ben altra cosa che farlo tra gli u18 o i mestieranti da futures.
Di sicuro un nostro 14enne non si sogna neanche di avere uno sviluppo di questo tipo per cui probabilmente colmerà parte del gap, però non credo neanche che lui sia già al top.

il punto e’ che ci sembra abbastanza incredibile come cosa in quanto sono pochi i giocatori di colore che giocano a tennis, diciamo per un fatto di tradizione. Ma quei pochi hanno dimostrato sempre una certa precocita’. Monfils credo sia l’unico giocatore della storia ad aver vinto tutti e 4 gli slam juniores.. non e’ assolutamente un caso. E’ chiaro che in uno sport come il tennis dove conta molto l’esplosivita’ un ragazzino con fibre nere da’ i punti a tutti i suoi coetanei.

Li ha vinti a 18 anni però…hai mai pensato a cosa sarebbe successo se Nadal, Djokovic, Murray o Federer avessero giocato gli Slam junior all’età di 18 anni?

Se non ricordo male Nadal a 15 anni faceva risultati costanti nei challenger e su terra già impegnava quelli forti. Federer a 17 se la giocava con Agassi

8
Lucabigon 28-07-2015 15:07

Scritto da dario

Scritto da cataflic

Scritto da dario
tipico caso di ragazzino dotato di fibre nere che parte “sovrasviluppato” rispetto ai suoi coetanei a livello neuromuscolare. Anche Donald Young era giá molto avanti per questo motivo. Bisogna capire quali sono i margini in questo senso ma ho la sensazione che sia giá TROPPO..

hai ragione, ma Young aveva un tennis completamente diverso, potresti accomunarlo di più ad un Kozlov…e reggere quel tennis contro l’asfissia del pressing attuale è ben altra cosa che farlo tra gli u18 o i mestieranti da futures.
Di sicuro un nostro 14enne non si sogna neanche di avere uno sviluppo di questo tipo per cui probabilmente colmerà parte del gap, però non credo neanche che lui sia già al top.

il punto e’ che ci sembra abbastanza incredibile come cosa in quanto sono pochi i giocatori di colore che giocano a tennis, diciamo per un fatto di tradizione. Ma quei pochi hanno dimostrato sempre una certa precocita’. Monfils credo sia l’unico giocatore della storia ad aver vinto tutti e 4 gli slam juniores.. non e’ assolutamente un caso. E’ chiaro che in uno sport come il tennis dove conta molto l’esplosivita’ un ragazzino con fibre nere da’ i punti a tutti i suoi coetanei.

Li ha vinti a 18 anni però…hai mai pensato a cosa sarebbe successo se Nadal, Djokovic, Murray o Federer avessero giocato gli Slam junior all’età di 18 anni?

7
dario (Guest) 28-07-2015 13:10

Scritto da cataflic

Scritto da dario
tipico caso di ragazzino dotato di fibre nere che parte “sovrasviluppato” rispetto ai suoi coetanei a livello neuromuscolare. Anche Donald Young era giá molto avanti per questo motivo. Bisogna capire quali sono i margini in questo senso ma ho la sensazione che sia giá TROPPO..

hai ragione, ma Young aveva un tennis completamente diverso, potresti accomunarlo di più ad un Kozlov…e reggere quel tennis contro l’asfissia del pressing attuale è ben altra cosa che farlo tra gli u18 o i mestieranti da futures.
Di sicuro un nostro 14enne non si sogna neanche di avere uno sviluppo di questo tipo per cui probabilmente colmerà parte del gap, però non credo neanche che lui sia già al top.

il punto e’ che ci sembra abbastanza incredibile come cosa in quanto sono pochi i giocatori di colore che giocano a tennis, diciamo per un fatto di tradizione. Ma quei pochi hanno dimostrato sempre una certa precocita’. Monfils credo sia l’unico giocatore della storia ad aver vinto tutti e 4 gli slam juniores.. non e’ assolutamente un caso. E’ chiaro che in uno sport come il tennis dove conta molto l’esplosivita’ un ragazzino con fibre nere da’ i punti a tutti i suoi coetanei.

6
cataflic (Guest) 28-07-2015 11:50

Scritto da dario
tipico caso di ragazzino dotato di fibre nere che parte “sovrasviluppato” rispetto ai suoi coetanei a livello neuromuscolare. Anche Donald Young era giá molto avanti per questo motivo. Bisogna capire quali sono i margini in questo senso ma ho la sensazione che sia giá TROPPO..

hai ragione, ma Young aveva un tennis completamente diverso, potresti accomunarlo di più ad un Kozlov…e reggere quel tennis contro l’asfissia del pressing attuale è ben altra cosa che farlo tra gli u18 o i mestieranti da futures.
Di sicuro un nostro 14enne non si sogna neanche di avere uno sviluppo di questo tipo per cui probabilmente colmerà parte del gap, però non credo neanche che lui sia già al top.

5
dario (Guest) 28-07-2015 10:02

tipico caso di ragazzino dotato di fibre nere che parte “sovrasviluppato” rispetto ai suoi coetanei a livello neuromuscolare. Anche Donald Young era giá molto avanti per questo motivo. Bisogna capire quali sono i margini in questo senso ma ho la sensazione che sia giá TROPPO..

4
pallettaro (Guest) 28-07-2015 08:42

@ Luca da Sondrio (#1408075)

Ha la fortuna di giocare per il Canada. Fosse in Italia dovrebbe vincere già 4 slam in due anni entro i 16 anni. Se no sarebbe già un fallito.

3
ale (Guest) 28-07-2015 08:16

wow

2
Luca da Sondrio (Guest) 28-07-2015 08:05

Io credo molto in questo ragazzo. Lo sto seguendo da tempo e ho la sensazione che sia un fenomeno. Poi, è vero, non si può mai prevedere quello che accadrà ad un ragazzino così giovane; ci sono mille incognite e mille fattori che possono far andare una carriera in una direzione o nella direzione opposta. Ma in ogni caso, per ora, sta facendo cose fenomenali. Io credo che nei prossimi anni Felix diventerà un grandissimo giocatore. Già oggi ha molte doti: tecnica, testa, classe, potenza, sicurezza, intelligenza. E se crescendo migliora ancora, arriverà lontano…

1