Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Caso Stakhovsky: Le risposte dei Presidenti ATP e WTA. Kermode “La questione è sotto indagine per eventuali provvedimenti futuri”

11/07/2015 11:42 86 commenti
<strong>Chris Kermode</strong> è il Capo dell'ATP
Chris Kermode è il Capo dell'ATP

Sono arrivate le risposte del Presidente dell’ATP e della WTA alle dichiarazioni di Sergiy Stakhovsky che ha affermato tra le altre cose che la metà delle tenniste, nelle prime cento WTA, sono lesbiche.

Chris Kermode, Presidente dell’ATP, ha dichiarato: “Le presunte osservazioni di Stakhovsky sono offensive, inaccettabili e non hanno spazio nel nostro sport. La questione è sotto indagine per eventuali provvedimenti futuri”.

Stacey Allaster, presidentessa della WTA, ha dichiarato invece “E’ molto triste pensare che al giorno d’oggi c’è gente che ha una mentalità chiusa e che parlano in modo ironico delle donne basandosi sul loro orientamento sessuale.
E’ una triste riflessione appartenente a una mentalità antica, e sono orgogliosa delle nostre giocatrici WTA che hanno una mentalità moderna, trattano tutti alla stessa maniera, come d’altronde si dovrebbe fare nel XXI secolo”.


TAG: , , , , , ,

86 commenti. Lasciane uno!

Yes2.0 12-07-2015 18:19

Scritto da OriginalGiulio
Ovviamente tutt’altro discorso è avere gli occhi azzurri/marroni ecc,questi sono si caratteri ereditari come dimostró un certo Mendel alcuni secoli fa.
Il solo accomunare caratteri palesemente ereditari con l’essere gay la dice lunga su come tu non abbia la più pallida idea di ció di cui parli.

Eccone un altro che magari propone anche cure da qualche stregone contro l’omosessualità.

86
Yes2.0 12-07-2015 18:17

Scritto da Roberto
@ Yes2.0 (#1395029)
Prova a dare un occhio anche solo all’introduzione al sito dberardi.it mi pare uno che ne sappia più di me e che vuol solo fare un’analisi di varie teorie senza fanatismi religiosi (che poi cosa c’entrano?). Infine l’affermazione finale che non ci sono omosessuali figli di omosessuali mi pare esagerata però effettivamente non ho mai sentito nessuno che la smentisca quindi potrebbe essere vera

Volevo dire che, molto spesso, gli studi che propinano le teorie secondo cui l’omosessualità è frutto di influenze esterne – spesso financo si arriva a dire che gli omosessuali sono tali perché hanno subito abusi da piccoli! – sono prodotti da fanatici religiosi. In generale, l’OMS ritiene l’omosessualità come un portato naturale dei connotati caratteriali di un individuo, causato da caratteristiche intrinseche e non eternonome.
La mia frase su tutti i gay ovviamente è forzata e scritta in fretta. Posso sostituire tutti con “praticamente tutti” (vista la percentuale di figli di famiglie etero rispetto alla percentuale di figli di famiglie gay?) ok?

85
OriginalGiulio (Guest) 12-07-2015 12:22

Colgo l’occasione per augurare buona domenica a tutta l’ottima redazione che si adopera giornalmente per rendere questo sito così utile e ben fatto!

84
Roberto (Guest) 12-07-2015 11:02

@ Yes2.0 (#1395029)

Prova a dare un occhio anche solo all’introduzione al sito dberardi.it mi pare uno che ne sappia più di me e che vuol solo fare un’analisi di varie teorie senza fanatismi religiosi (che poi cosa c’entrano?). Infine l’affermazione finale che non ci sono omosessuali figli di omosessuali mi pare esagerata però effettivamente non ho mai sentito nessuno che la smentisca quindi potrebbe essere vera

83
Yes2.0 12-07-2015 10:26

Scritto da Roberto
@ proio (#1394951)
Guarda che quanto affermi non è verità’ scientifica infatti nessuno ha ancora trovato nessun legame tra l’orientamento sessuale ed i geni. Peraltro vi sono persone che in alcuni periodi della loro vita sono omo in altri etero e viceversa. Se fosse tutto già scritto alla nascita questo sarebbe difficile da spiegare. Scusa se mi sono permesso ma a volte mi pare che troppo facilmente si confondano teorie con verità scientifiche.

Quello che è certo è che l’omosessualità è una componente naturale del comportamento di alcune persone. Salvo che per alcuni studi di fanatici religiosi, gli studi ufficiali dell’oms dimostrano che non vi sono relazioni tra tendenza sessuale e ambiente nel quale si cresce. Tutti i gay, per fare un esempio, sono nati cresciuti in famiglie etero.

82
Roberto (Guest) 12-07-2015 10:01

@ proio (#1394951)

Guarda che quanto affermi non è verità’ scientifica infatti nessuno ha ancora trovato nessun legame tra l’orientamento sessuale ed i geni. Peraltro vi sono persone che in alcuni periodi della loro vita sono omo in altri etero e viceversa. Se fosse tutto già scritto alla nascita questo sarebbe difficile da spiegare. Scusa se mi sono permesso ma a volte mi pare che troppo facilmente si confondano teorie con verità scientifiche.

81
giuseppespartano (Guest) 12-07-2015 08:36

@ proio (#1394951)

infatti questo è il punto. davanti ad affermazioni del genere,come si può pensare di intavolare un ragionamento? non ci sono i presupposti,davanti a parole del genere,a pensieri del genere. è incredibile. la cosa più “surreale”,”grottesca” in un certo senso è che la conclusione di questi messaggi agghiaccianti è lo stesso,cioè “comunque non sono omofobo”. ma allora a questo punto gli omofobi chi sono? barzellette che non fanno ridere.

80
OriginalGiulio (Guest) 12-07-2015 00:51

Ovviamente tutt’altro discorso è avere gli occhi azzurri/marroni ecc,questi sono si caratteri ereditari come dimostró un certo Mendel alcuni secoli fa.
Il solo accomunare caratteri palesemente ereditari con l’essere gay la dice lunga su come tu non abbia la più pallida idea di ció di cui parli.

79
barra de boca 12-07-2015 00:22

staccosky 😆 è andato fuori dios 😆

78
proio 11-07-2015 23:56

Scritto da Cla

Scritto da OriginalGiulio
@ Cla (#1394743)
Accetto il tuo invito a leggere(una mia grande passione difatti)e concordo che non può fare che bene,a chiunque.
Non mi sottraggo al confronto ma quando questo è fatto con chi ha sviluppato un proprio pensiero critico sulla questione altrimenti rischia di diventare perdita di tempo.
Buona serata

Proprio pensiero critico tipo questo?
“Vorrei proprio vedere come la prendereste se vostro figlio vi dicesse di essere gay,tutti questi bei discorsi campati per aria crollerebbero di colpo,personalmente farei di tutto perché mio figlio sia etero”.
Ma perchè vuoi a tutti i costi spiegarmi che io non ho pensiero critico personale e tu sì? Chi lo decide poi?
Non è meglio dibattere sugli argomenti in sè?
Tuo figlio non lo fai diventare etero e omosessuale con la tua educazione.
Io cercheró di fare in modo che le mie figlie siano felici PUNTO.

Se dobbiamo metterci a spiegare che gay/etero/bianchi/neri/alti/bassi ci si NASCE e non ci si diventa, allora si fa veramemte dura. Io mi chiedo, ma chi scrive che farebbe di tutto affinché il figlio non diventasse gay, si rende conto dell’assurdità che dice? Ma neanche un po’ di vergogna a rendere pubbliche certe frasi mostrando con fierezze la propria ignoranza?!

77
proio 11-07-2015 23:53

Scritto da Sc Hermulheim

Scritto da Cla

Scritto da Sc Hermulheim

Scritto da Cla

Scritto da Roberto
Non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu la possa esprimere. Cesare Beccaria. Continuo a pensare che solo nei totalitarismi si mette a tacere il pensiero altrui con i divieti, la forza e le punizioni e non con la razionalità ed il confronto. Un’azione sbagliata penso possa generare un’altra azione contraria, un’idea sbagliata (per me) un dialogo.

Ma che dialogo vuoi intavolare con uno che pensa che gli omosessuali sono malati e contagiosi? Che dialogo vuoi intavolare con persone incivili? Puoi al massimo cercare di capire, peró rimane il fatto che il tasso di suicidi degli omosessuali è 40 volte piú alto rispetto agli eterosessuali.
Tra uno che si vergognerebbe del proprio figlio omosessuale al bar con gli amici e una persona che soffre per questa discriminazione, mi schiero con il secondo.
E senza dibattiti. Sai com’é preferisco una persona che sta bene piuttosto che difendere la libertà di fare battute da caserma al bar. Credo che Cesare Beccaria mi perdonerà.

Come ti ho scritto anche ieri le parole di Stakhovski non sono così chiare come credi.
Se un tesserato afferma pubblicamente “basta dare soldi a queste quattro lesbiche” l’intento discriminatorio e offensivo e’ evidente e sono parole da punire immediatamente e duramente,come poi e’ avvenuto.
Ma il “caso Stakhovski” e’ completamente diverso.
“Secondo me almeno il 50% delle giocatrici sono lesbiche.Sicuramente non farei giocare mia figlia tennis.” e’ già diverso da “non farei giocare mia figlia a tennis perché è pieno di lesbiche”,perché,almeno stando a quanto scritto,sono due periodi differenti,e non puoi essere certo che le due cose siano correlate.La tua interpretazione e’ che Stakhovski intendesse dire che non farebbe mai frequentare a sua figlia un ambiente pieno di lesbiche:e’ probabile,ma non puoi esserne certo,ci sono altre interpretazioni possibili.
Per quanto ne sappiamo poteva anche intendere:”non farei giocare a tennis mia figlia,perché essendo molte tenniste lesbiche,non vorrei che qualche omofobo,credendola lesbica,potesse discriminarla”.Io non credo sia così,ma credo che prima di squalificare o paragonare ad un mostro Stakhovski bisognerebbe escludere qualsiasi interpretazione diversa dalla tua.Anche il presidente ATP ha parlato di “presunte osservazioni”,ci sarà un motivo.
Che “gli omosessuali sono malati e contagiosi” e’ una tua speculazione,ma ne Stakhovski ne nessun altro si è mai avvicinato a dire questo(e spero neanche a pensare).

Sbagli. Il senso delle parole è talmente chiaro che tutti i giornali al mondo le riportano nel senso che interpreto io e chiunque non voglia giustificarlo. Ti invito a fare una ricerca su internet.
Il senso è uno e solo, nessunissimo dubbio.
Riporto la frase in inglese
“On the [Women’s Tennis Association] tour, almost every other player is a lesbian,” he added. “Can you imagine — half of them. So I for sure won’t send my daughter to play tennis.”
So I for sure …
So I for sure …
Mi sembra chiaro no?

La versione inglese dell’intervista dimostra che le due affermazioni sono effettivamente collegate.
Ma continuo a pensare che per quanto siano affermazioni molto ingenue,grette e retrograde,e a mio parere profondamente sbagliate,non siano discriminatorie verso gli omosessuali oltre ogni ragionevole dubbio.Probabilmente lo sono,ma io continuo ad avere dei dubbi.

Hai dei dubbi perché sei un formalista estremo. Dai, qui ci stiamo nascondendo dietro a un dito.

76
giuseppespartano (Guest) 11-07-2015 23:33

mamma mia! come diceva il mio professore di francese” l’ignoranza uccide” aveva ragione. i messaggi che sto leggendo oggi sono peggio di ieri,alcuni sono raccapriccianti. fanno venire i brividi.

75
Angie (Guest) 11-07-2015 23:08

Francamente credo che l’Atp, per chiarire un po’ le idee all’omino Stakovsky (o come diavolo si scrive), dovrebbe limitarsi a mandargli un breve telegramma con una breve scritta: “LO SAI CHE SEI SCEMO, VERO?” 👿 😈

74
Army 11-07-2015 23:02

@ OriginalGiulio (#1394829)

No…infatti non mi é sfuggito…ma essendo nel 2015 dovremmo saper prendere il buono dalle cose e saper scindere la civiltà dalla religione ma vabbè…

73
piper 11-07-2015 21:54

Fare affermazioni pubbliche su un argomento di attualità molto discusso è come camminare su un campo minato. Non è mai facile uscirne indenni.

72
Yes2.0 11-07-2015 21:52

Scritto da OriginalGiulio
Qua siamo alla fiera dell’IPOCRISIA,voglio vedere tutte queste belle parole se corrispondono a fatti nella vita di tutti i giorni.
Vorrei proprio vedere come la prendereste se vostro figlio vi dicesse di essere gay,tutti questi bei discorsi campati per aria crollerebbero di colpo,personalmente farei di tutto perché mio figlio sia etero e possa godere appieno della meraviglia che solo una compagna ed una famiglia tradizionali possono dare,perché mi auguro che l’aberrante idea delle adozioni tra omosessuali,almeno in Italia,non prenda mai piede.. E i veri intolleranti siete voi che volete imporre i vostri modelli in nome di una male interpretata idea di libertà,sempre pronti a tacciare di omofobia e razzismo chi semplicemente crede(ad esempio)che per avere dei figli servano un uomo e una donna.

Non si può fare nulla per essere etero o gay. Sei ignorante, tutto qui. Prima documentati, poi magari si parla.

71
Yes2.0 11-07-2015 21:50

Scritto da grandepaci

Scritto da Spainsean
Quanta disinformazione e quanta ignoranza. Per fortuna leggo parecchi che fanno funzionare il cervello.
Non e’ questione di essere di mentalita’ aperta o meno. Questa e’ discriminazione. Un personaggio pubblico non puo’ e chi vigila non puo’ permettergli di fare certe dichiarazioni.
Purtroppo certi paesi per regimi comunisti hanni ancora la mente annebbiata. Ma l’Italia?? La patria di menti eccelse, imprenditori geniali, premi nobel, come puo’ ancora tollerare puttanieri che tradiscono le mogli e non permettere a due persone che si amano di avere dei diritti?? Nessuno chiede che tutti diventino gay, solo diritti e rispetto!

la faccio un po esagerata sperando tu capisca la mia eccezione io amo il mio cane vorrei dei diritti anche io poter lasciare la pensione di reversibilita´al mio cane ad esempio ..tu come la vedi a me fa ridere il tuo ragionamento non si tratta di negare diritti ma di mettere dei limiti a tali diritti no

Ma te stai paragonando veramente l’affetto che si prova per un cane all’amore che provano due persone? Ma scherzi, mi auguro?!

70
Yes2.0 11-07-2015 21:45

Scritto da cinmar76

Scritto da Yes2.0

Scritto da cinmar76
@ Djokolover (#1394265)
“come se potesse ammalarsi” lo stai aggiungendo te quindi davanti ad un giudice, il processo alle “intenzioni” non funziona. l’intervista l’ho letta e so che ha scritto che non mandarebbe sua figlia a giocare a tennis. e quindi? non è libero di scegliere cosa fare o non fare per sua figlia? anche io non manderei mio figlio in una scuola di danza classica o a fare un corso per stilisti, per gli stessi motivi. diverso sarebbe se fosse la figlia o il figlio a scegliere di fare quel percorso. ma se la scelta dipendesse da stakh o da me, seguirebbero altri percorsi. con questo non ho detto che i gay mi stanno tutti sulle palle, anzi il mio vicino di casa lo è ed è una persona dolcissima e disponibilissima sia con me che con la mia ragazza. dico solo che non essendoci compatibilità, se uno ritiene di non voler far crescere la proprio figlia non insieme a 2/3 omosessuali ma al 50%, liberissimo di farlo. ammetto che magari stak avrebbe potuto dirlo in maniera diversa ma quello che non sopporto è che qualsiasi parola si usi, viene toccata la suscettibilità già molto sensibile degli omosessuali.

Cioè, io ho un vicino ghei e lo lovvo <3 è dolciximo cn me e con la mia ragazza love love !!!11!uno!unouno!!
Io dico, ma come si fa a scrivere roba del genere?

ma perchè dovevo per forza scrivere che mi sta sul ca**o giusto per fare contenti quelli come te che la pensano diversamente da me e pretendono di avere ragione a tutti i costi? io ho espresso un’opinione, come io accetto la tua, dovreste fare la stessa cosa con gli altri. poi sui diritti hai ragione, non ce ne sono ed è sbagliatissimo, per me ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole qui, della sensibilità delle persone però me ne sbatto altamente. saranno brutte le discriminazioni ma esistono da quando esiste la bruttissima razza umana, cosi era, così è e così sarà per sempre. si ha sempre paura di ciò che non si comprende e l’incomprensione spesso scaturisce in fobìa. è sbagliato ma è semplicemente psicologia umana. io di certo non ho fobìe di nessun tipo.

Guarda che la mia critica era al fatto che parlavi del tuo vicino come si parla di un gattino.

69
OriginalGiulio (Guest) 11-07-2015 21:18

@ Army (#1394689)

Forse ti è sfuggito che tra Saffo,Omero e i nostri giorni c’è stato il cristianesimo che,sai com’è,ha un po’ cambiato le cose e la prospettiva…

68
Cla 11-07-2015 20:57

Scritto da OriginalGiulio
@ Cla (#1394743)
Accetto il tuo invito a leggere(una mia grande passione difatti)e concordo che non può fare che bene,a chiunque.
Non mi sottraggo al confronto ma quando questo è fatto con chi ha sviluppato un proprio pensiero critico sulla questione altrimenti rischia di diventare perdita di tempo.
Buona serata

Proprio pensiero critico tipo questo?
“Vorrei proprio vedere come la prendereste se vostro figlio vi dicesse di essere gay,tutti questi bei discorsi campati per aria crollerebbero di colpo,personalmente farei di tutto perché mio figlio sia etero”.
Ma perchè vuoi a tutti i costi spiegarmi che io non ho pensiero critico personale e tu sì? Chi lo decide poi?
Non è meglio dibattere sugli argomenti in sè?
Tuo figlio non lo fai diventare etero e omosessuale con la tua educazione.
Io cercheró di fare in modo che le mie figlie siano felici PUNTO.

67
OriginalGiulio (Guest) 11-07-2015 20:43

@ Cla (#1394743)

Accetto il tuo invito a leggere(una mia grande passione difatti)e concordo che non può fare che bene,a chiunque.
Non mi sottraggo al confronto ma quando questo è fatto con chi ha sviluppato un proprio pensiero critico sulla questione altrimenti rischia di diventare perdita di tempo.
Buona serata

66
Cla 11-07-2015 20:30

Scritto da OriginalGiulio
@ Cla (#1394667)
Ma per carità,è impossibile confrontarsi con chi va avanti a scrivere seguendo un copione fatto di luoghi comuni senza nemmeno ascoltare gli altri.
Stai pure nel tuo mondo fatto di parole vuote e politically correct,quando ti sarai fatto un’opinione TUA sulla questione ne riparleremo. Saluti

Immaginavo ti arrabbiassi e non mi sorprende la tua reazione.
Chi non la pensa come te … non lo pensa veramente, usa luoghi comuni, lo fa per moda politically correct.
Ma evito di insistere, non ne farei una questione personale.
Esci e leggi qualche libro, non fa mai male a nessuno.

65
Sc Hermulheim 11-07-2015 20:12

Scritto da Cla

Scritto da Sc Hermulheim

Scritto da Cla

Scritto da Roberto
Non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu la possa esprimere. Cesare Beccaria. Continuo a pensare che solo nei totalitarismi si mette a tacere il pensiero altrui con i divieti, la forza e le punizioni e non con la razionalità ed il confronto. Un’azione sbagliata penso possa generare un’altra azione contraria, un’idea sbagliata (per me) un dialogo.

Ma che dialogo vuoi intavolare con uno che pensa che gli omosessuali sono malati e contagiosi? Che dialogo vuoi intavolare con persone incivili? Puoi al massimo cercare di capire, peró rimane il fatto che il tasso di suicidi degli omosessuali è 40 volte piú alto rispetto agli eterosessuali.
Tra uno che si vergognerebbe del proprio figlio omosessuale al bar con gli amici e una persona che soffre per questa discriminazione, mi schiero con il secondo.
E senza dibattiti. Sai com’é preferisco una persona che sta bene piuttosto che difendere la libertà di fare battute da caserma al bar. Credo che Cesare Beccaria mi perdonerà.

Come ti ho scritto anche ieri le parole di Stakhovski non sono così chiare come credi.
Se un tesserato afferma pubblicamente “basta dare soldi a queste quattro lesbiche” l’intento discriminatorio e offensivo e’ evidente e sono parole da punire immediatamente e duramente,come poi e’ avvenuto.
Ma il “caso Stakhovski” e’ completamente diverso.
“Secondo me almeno il 50% delle giocatrici sono lesbiche.Sicuramente non farei giocare mia figlia tennis.” e’ già diverso da “non farei giocare mia figlia a tennis perché è pieno di lesbiche”,perché,almeno stando a quanto scritto,sono due periodi differenti,e non puoi essere certo che le due cose siano correlate.La tua interpretazione e’ che Stakhovski intendesse dire che non farebbe mai frequentare a sua figlia un ambiente pieno di lesbiche:e’ probabile,ma non puoi esserne certo,ci sono altre interpretazioni possibili.
Per quanto ne sappiamo poteva anche intendere:”non farei giocare a tennis mia figlia,perché essendo molte tenniste lesbiche,non vorrei che qualche omofobo,credendola lesbica,potesse discriminarla”.Io non credo sia così,ma credo che prima di squalificare o paragonare ad un mostro Stakhovski bisognerebbe escludere qualsiasi interpretazione diversa dalla tua.Anche il presidente ATP ha parlato di “presunte osservazioni”,ci sarà un motivo.
Che “gli omosessuali sono malati e contagiosi” e’ una tua speculazione,ma ne Stakhovski ne nessun altro si è mai avvicinato a dire questo(e spero neanche a pensare).

Sbagli. Il senso delle parole è talmente chiaro che tutti i giornali al mondo le riportano nel senso che interpreto io e chiunque non voglia giustificarlo. Ti invito a fare una ricerca su internet.
Il senso è uno e solo, nessunissimo dubbio.
Riporto la frase in inglese
“On the [Women’s Tennis Association] tour, almost every other player is a lesbian,” he added. “Can you imagine — half of them. So I for sure won’t send my daughter to play tennis.”
So I for sure …
So I for sure …
Mi sembra chiaro no?

La versione inglese dell’intervista dimostra che le due affermazioni sono effettivamente collegate.
Ma continuo a pensare che per quanto siano affermazioni molto ingenue,grette e retrograde,e a mio parere profondamente sbagliate,non siano discriminatorie verso gli omosessuali oltre ogni ragionevole dubbio.Probabilmente lo sono,ma io continuo ad avere dei dubbi.

64
OriginalGiulio (Guest) 11-07-2015 20:08

@ Cla (#1394667)

Ma per carità,è impossibile confrontarsi con chi va avanti a scrivere seguendo un copione fatto di luoghi comuni senza nemmeno ascoltare gli altri.
Stai pure nel tuo mondo fatto di parole vuote e politically correct,quando ti sarai fatto un’opinione TUA sulla questione ne riparleremo. Saluti

63
Army 11-07-2015 20:00

@ PingPong (#1394670)

Io con drogato, intendevo, un qualcosa di ‘brutto’, cioè di terribile di cui ci si deve preoccupare.Inoltre considero tutto personale, riguardando noi stessi o no? 😮
I Greci(cosi come in parte anche i Romani) non facevano discriminazioni di natura sessuale…Ad esempio la relazione fra Patroclo ed Achille(Iliade, risalente a circa 2600(!!!) anni fa) per dirtene una.Ma tanti erano anche gli amanti maschietti degli dei e neppure celati.Stessa cosa per le donne(la poetessa Saffo era di Lesbo, da cui deriva lesbica chissà perchè).Loro ci hanno insegnato tanto in tema di libertà ma non ci abbiamo capito molto.

62
Army 11-07-2015 19:53

@ Sc Hermulheim (#1394660)

scusami se intervengo…ma credo che le osservazioni dell’ATP siano dovute all’intervista, cioè dimostrare che è stato lui a dire queste cose e che quindi il giornalista non si sia inventato tutto per far scandalo.Tuttavia, credo proprio che tali dichiarazione siano dell’ucraino, che anche su Twitter non scherza.Qualche ora fa, ha chiesto scusa a quelli che si sono sentiti offesi dalle sue parole e qui ha dimostrato tutta la sua colpevolezza, in quanto dovrebbe chiedere scusa a se stesso per essere così deficiente, ma forse manco ci arrivato…

61
Cla 11-07-2015 19:51

Scritto da Sc Hermulheim

Scritto da Cla

Scritto da Roberto
Non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu la possa esprimere. Cesare Beccaria. Continuo a pensare che solo nei totalitarismi si mette a tacere il pensiero altrui con i divieti, la forza e le punizioni e non con la razionalità ed il confronto. Un’azione sbagliata penso possa generare un’altra azione contraria, un’idea sbagliata (per me) un dialogo.

Ma che dialogo vuoi intavolare con uno che pensa che gli omosessuali sono malati e contagiosi? Che dialogo vuoi intavolare con persone incivili? Puoi al massimo cercare di capire, peró rimane il fatto che il tasso di suicidi degli omosessuali è 40 volte piú alto rispetto agli eterosessuali.
Tra uno che si vergognerebbe del proprio figlio omosessuale al bar con gli amici e una persona che soffre per questa discriminazione, mi schiero con il secondo.
E senza dibattiti. Sai com’é preferisco una persona che sta bene piuttosto che difendere la libertà di fare battute da caserma al bar. Credo che Cesare Beccaria mi perdonerà.

Come ti ho scritto anche ieri le parole di Stakhovski non sono così chiare come credi.
Se un tesserato afferma pubblicamente “basta dare soldi a queste quattro lesbiche” l’intento discriminatorio e offensivo e’ evidente e sono parole da punire immediatamente e duramente,come poi e’ avvenuto.
Ma il “caso Stakhovski” e’ completamente diverso.
“Secondo me almeno il 50% delle giocatrici sono lesbiche.Sicuramente non farei giocare mia figlia tennis.” e’ già diverso da “non farei giocare mia figlia a tennis perché è pieno di lesbiche”,perché,almeno stando a quanto scritto,sono due periodi differenti,e non puoi essere certo che le due cose siano correlate.La tua interpretazione e’ che Stakhovski intendesse dire che non farebbe mai frequentare a sua figlia un ambiente pieno di lesbiche:e’ probabile,ma non puoi esserne certo,ci sono altre interpretazioni possibili.
Per quanto ne sappiamo poteva anche intendere:”non farei giocare a tennis mia figlia,perché essendo molte tenniste lesbiche,non vorrei che qualche omofobo,credendola lesbica,potesse discriminarla”.Io non credo sia così,ma credo che prima di squalificare o paragonare ad un mostro Stakhovski bisognerebbe escludere qualsiasi interpretazione diversa dalla tua.Anche il presidente ATP ha parlato di “presunte osservazioni”,ci sarà un motivo.
Che “gli omosessuali sono malati e contagiosi” e’ una tua speculazione,ma ne Stakhovski ne nessun altro si è mai avvicinato a dire questo(e spero neanche a pensare).

Sbagli. Il senso delle parole è talmente chiaro che tutti i giornali al mondo le riportano nel senso che interpreto io e chiunque non voglia giustificarlo. Ti invito a fare una ricerca su internet.
Il senso è uno e solo, nessunissimo dubbio.
Riporto la frase in inglese
“On the [Women’s Tennis Association] tour, almost every other player is a lesbian,” he added. “Can you imagine — half of them. So I for sure won’t send my daughter to play tennis.”
So I for sure …
So I for sure …
Mi sembra chiaro no?

60
PingPong 11-07-2015 19:45

Scritto da Army
Questo è semplicemente razzismo!Contento per le rapide risposte di ATP e WTA…Alcuni commenti che ho letto qui sotto sono inquietanti…VERGOGNATEVI!
PS: ‘Voglio vedere come la prendereste se vostro figlio fosse omosessuale’ ha detto qualcuno…Io ora dico una cosa sconcertante…Essere gay non significa essere uno stupratore, un killer, uno spacciatore, un drogato…Cioè non è che il figlio vi muore perchè è gay, state tranquilli!E non dovete spendere neppure i soldi per la parcella del medico perchè non è una malattia, tranquilli!ROBA DA MATTI.Sembra di stare nel Medioevo(i Greci proprio non ci hanno insegnato niente a quanto pare…)…

A parte il fatto che essere drogato è un problema personale e non le accosterei alle altre cose da te citate, spiegami che c’entrano i Greci perchè mi sfugge 😆

59
Cla 11-07-2015 19:43

Scritto da OriginalGiulio
@ Cla (#1394634)
Scusa però se ragioniamo per stereotipi non possiamo capirci:1)chi ha mai detto che mi offendo se mi dai del piagnucolone? me ne hanno dette di ogni in questi anni e la cosa non mi sposta di un millimetro
2)detesto gli atteggiamenti bifolchi da bar con lo stuzzicadenti in bocca(anche perché quelli le donne le vedono solo sui calendari)
3)non ho mai detto che sia legittimo offendere/malmenare/insultare nessuno(gay inclusi)
4)omofobo sarai tu o al massimo tuo cugino
Detto questo è mio diritto non essere d’accordo su questi nuovi modelli di “famiglia” o di matrimono tra individui dello stesso sesso come è anche mio diritto sperare che mio figlio(se mai l’avró) potrà avere la possibilità di amare ed accompagnarsi con una donna. Così difficile da accettare? Perché qui mi pare che o la pensi come voi o vieni tacciato di omofobia,chi è il vero discriminatore? Pensaci.

Pensa quel che vuoi chi ti ha mai costretto a pensare in altro modo? Ma se entri in forum, o dichiari pubblicamente, che è terribile avere un figlio o una figlia omosessuale, devi accettare le risposte e le conseguenze.
Si chiama omofobia, so che non lo sai, è normale, nessun omofobo sa di esserlo. E’ una forma di ignoranza, nel senso letterale di ‘non sapere’.
Invece entri, dai la tua opinione liberamente e non accetti le risposte, arrivando al solito tentativo goffo di fare il discriminato.
So che ti arrabbierai, ma l’unica cosa che puoi fare è uscire dal tuo orticello, leggere e informarti. E’ un consiglio che purtroppo so non accetterai. Dico purtroppo perchè con gente come te continueranno ad esserci un sacco di persone discriminate che soffriranno di questa situazione.

58
Sc Hermulheim 11-07-2015 19:36

Scritto da Cla

Scritto da Roberto
Non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu la possa esprimere. Cesare Beccaria. Continuo a pensare che solo nei totalitarismi si mette a tacere il pensiero altrui con i divieti, la forza e le punizioni e non con la razionalità ed il confronto. Un’azione sbagliata penso possa generare un’altra azione contraria, un’idea sbagliata (per me) un dialogo.

Ma che dialogo vuoi intavolare con uno che pensa che gli omosessuali sono malati e contagiosi? Che dialogo vuoi intavolare con persone incivili? Puoi al massimo cercare di capire, peró rimane il fatto che il tasso di suicidi degli omosessuali è 40 volte piú alto rispetto agli eterosessuali.
Tra uno che si vergognerebbe del proprio figlio omosessuale al bar con gli amici e una persona che soffre per questa discriminazione, mi schiero con il secondo.
E senza dibattiti. Sai com’é preferisco una persona che sta bene piuttosto che difendere la libertà di fare battute da caserma al bar. Credo che Cesare Beccaria mi perdonerà.

Come ti ho scritto anche ieri le parole di Stakhovski non sono così chiare come credi.
Se un tesserato afferma pubblicamente “basta dare soldi a queste quattro lesbiche” l’intento discriminatorio e offensivo e’ evidente e sono parole da punire immediatamente e duramente,come poi e’ avvenuto.
Ma il “caso Stakhovski” e’ completamente diverso.
“Secondo me almeno il 50% delle giocatrici sono lesbiche.Sicuramente non farei giocare mia figlia tennis.” e’ già diverso da “non farei giocare mia figlia a tennis perché è pieno di lesbiche”,perché,almeno stando a quanto scritto,sono due periodi differenti,e non puoi essere certo che le due cose siano correlate.La tua interpretazione e’ che Stakhovski intendesse dire che non farebbe mai frequentare a sua figlia un ambiente pieno di lesbiche:e’ probabile,ma non puoi esserne certo,ci sono altre interpretazioni possibili.
Per quanto ne sappiamo poteva anche intendere:”non farei giocare a tennis mia figlia,perché essendo molte tenniste lesbiche,non vorrei che qualche omofobo,credendola lesbica,potesse discriminarla”.Io non credo sia così,ma credo che prima di squalificare o paragonare ad un mostro Stakhovski bisognerebbe escludere qualsiasi interpretazione diversa dalla tua.Anche il presidente ATP ha parlato di “presunte osservazioni”,ci sarà un motivo.
Che “gli omosessuali sono malati e contagiosi” e’ una tua speculazione,ma ne Stakhovski ne nessun altro si è mai avvicinato a dire questo(e spero neanche a pensare).

57
Army 11-07-2015 19:31

Questo è semplicemente razzismo!Contento per le rapide risposte di ATP e WTA…Alcuni commenti che ho letto qui sotto sono inquietanti…VERGOGNATEVI!

PS: ‘Voglio vedere come la prendereste se vostro figlio fosse omosessuale’ ha detto qualcuno…Io ora dico una cosa sconcertante…Essere gay non significa essere uno stupratore, un killer, uno spacciatore, un drogato…Cioè non è che il figlio vi muore perchè è gay, state tranquilli!E non dovete spendere neppure i soldi per la parcella del medico perchè non è una malattia, tranquilli!ROBA DA MATTI.Sembra di stare nel Medioevo(i Greci proprio non ci hanno insegnato niente a quanto pare…)…

56
Spainsean (Guest) 11-07-2015 19:28

@ Cla (#1394634)

E aggiungo: proprio per voi omofobi e difensori della famiglia tradizionale (che se non ve ne siete accorti non esiste piu’ tra tradimenti, divorzi,..) non e’ facile avere un figlio omosessuale.
Se iniziaste ad accettare chi e’ diverso (e anche voi lo siete solo che siete la maggioranza) allora crescere come omosessuale sara’ uguale ad essere etero.

Altra cosa: ancora ignoranza. Tu non cresci un figlio etero o omosessuale. Non e’ una scelta. Si nasce omosessuale. Io lo sono sempre stato ma ho avuto dubbi titubanze e problemi grazie a chi non accetta. Finche’ vivo difendero’ questi diritti e mi schierero’ sempre contro chi la pensa come te. Sempre con rispetto.
Ciao

55
OriginalGiulio (Guest) 11-07-2015 19:27

@ Cla (#1394634)

Scusa però se ragioniamo per stereotipi non possiamo capirci:1)chi ha mai detto che mi offendo se mi dai del piagnucolone? me ne hanno dette di ogni in questi anni e la cosa non mi sposta di un millimetro
2)detesto gli atteggiamenti bifolchi da bar con lo stuzzicadenti in bocca(anche perché quelli le donne le vedono solo sui calendari)
3)non ho mai detto che sia legittimo offendere/malmenare/insultare nessuno(gay inclusi)
4)omofobo sarai tu o al massimo tuo cugino
Detto questo è mio diritto non essere d’accordo su questi nuovi modelli di “famiglia” o di matrimono tra individui dello stesso sesso come è anche mio diritto sperare che mio figlio(se mai l’avró) potrà avere la possibilità di amare ed accompagnarsi con una donna. Così difficile da accettare? Perché qui mi pare che o la pensi come voi o vieni tacciato di omofobia,chi è il vero discriminatore? Pensaci.

54
W Flavia (Guest) 11-07-2015 19:26

Ma che ha detto di male????

53
Cla 11-07-2015 19:07

Scritto da OriginalGiulio
Qua siamo alla fiera dell’IPOCRISIA,voglio vedere tutte queste belle parole se corrispondono a fatti nella vita di tutti i giorni.
Vorrei proprio vedere come la prendereste se vostro figlio vi dicesse di essere gay,tutti questi bei discorsi campati per aria crollerebbero di colpo,personalmente farei di tutto perché mio figlio sia etero e possa godere appieno della meraviglia che solo una compagna ed una famiglia tradizionali possono dare,perché mi auguro che l’aberrante idea delle adozioni tra omosessuali,almeno in Italia,non prenda mai piede.. E i veri intolleranti siete voi che volete imporre i vostri modelli in nome di una male interpretata idea di libertà,sempre pronti a tacciare di omofobia e razzismo chi semplicemente crede(ad esempio)che per avere dei figli servano un uomo e una donna.

Certo che è curioso come fate gli uomini duri anti omosessuali, poi quando qualcuno vi dice come la pensa, puntualmente cominciate a piagnucolare. Ieri uno si è offeso perchè era stato definito piagnucolone.
Ma se siete così maschi, perchè non reggete un dibattito che sia uno? Perchè non sopportate essere definiti omofobi, se poi dite di esserne orgogliosi?
Vi sentite piú maschi a fare le battute sul sedere delle donne al bar o a prendere in giro i gay? Se è questo il vostro ideale, è chiaro che avete paura ad avere un figlio omosessuale.
Io mi sento molto piú uomo a insegnare ai miei figli di rispettare chiunque.

52
Ciao (Guest) 11-07-2015 19:04

If you wonder if @FIFAWorldCup should be canceled in #russia and u cannot make you mind,try to ask for opinion victims of #MH17 ……
Stakhovsky è anche peggio di omofobo…è proprio uno squallido Russofobo visto che l’aereo l’hanno tirato giù i suoi amici ukrops!!!

51
I love tennis (Guest) 11-07-2015 18:59

Ogni persona va valutata esclusivamente a prescindere dal proprio orientamento sessuale.Se hai il letame dentro e sei privo di ogni qualita’ umana,lo sei e basta.Inutile trincerarsi dietro tutti questi estremismi.Una persona veramente intelligente se ne frega e guarda ben altro.Nella fattispecie,in queste dichiarazioni si poteva evitare l’aggiunta finale, e formulare meglio tutto il discorso.

50
OriginalGiulio (Guest) 11-07-2015 18:55

Qua siamo alla fiera dell’IPOCRISIA,voglio vedere tutte queste belle parole se corrispondono a fatti nella vita di tutti i giorni.
Vorrei proprio vedere come la prendereste se vostro figlio vi dicesse di essere gay,tutti questi bei discorsi campati per aria crollerebbero di colpo,personalmente farei di tutto perché mio figlio sia etero e possa godere appieno della meraviglia che solo una compagna ed una famiglia tradizionali possono dare,perché mi auguro che l’aberrante idea delle adozioni tra omosessuali,almeno in Italia,non prenda mai piede.. E i veri intolleranti siete voi che volete imporre i vostri modelli in nome di una male interpretata idea di libertà,sempre pronti a tacciare di omofobia e razzismo chi semplicemente crede(ad esempio)che per avere dei figli servano un uomo e una donna.

49
Cla 11-07-2015 18:47

Scritto da grandepaci

Scritto da Talaaa

Scritto da cinmar76
certo che appena si toccano gli omosessuali, si grida allo scandalo. non c’è nessuna caccia alle streghe secondo me, ha fatto un’affermazione che oltre tutto si avvicina molto alla verità. abbiamo 4 giocatrici italiane su 5 nelle prime 100 posizioni che probabilmente lo sono, la più bella (pennetta) fortunatamente per fognini non lo è. anche fossero al 99% non ci sarebbero problemi, solo che oramai essere etero è fuori moda, a tutti i costi bisogna darla vinta a quelli che si sentono più frustrati e oppressi (che poi secondo me ora si sono ribaltate le parti).
se maradona dicesse che nel calcio femminile al 80% e oltre sono tutte lesbiche lo condannerebbero a cosa? a chiedere scusa per aver detto una verità? ok allora scusate forse è il caso di iniziare a raccontare solo balle, forse è il caso di dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire. beh io non ce la farei e quanto pare c’è in giro qualcuno come me

Sei completamente fuori contesto. Se lui vuole dire che ci sono 50 lesbiche su 100 faccia pure, è una opinione, opinabile ma è libero di esprimerla.
Ma se poi dice che non manda sua figlia a giocare a tennis perché ci sono le lesbiche secondo te cosa è, un’opinione? O discriminazione? Fai te

ripeto sperando di non riessere bannato per n sima volta non e discriminazione ma una scelta legittima di un padre che fino i 18 anni a la patria potesta sui figli percui liberta´ di scegliere il meglio per i figli

Della scelta legittima di un padre chi se ne frega, ma se un personaggio pubblico fa certe dichiarazioni è giusto che ne paghi le conseguenze.
Se è così coraggioso da dire certe cose, lo sarà anche per accettarne le conseguenze.

48
Cla 11-07-2015 18:45

Scritto da grandepaci

Scritto da Spainsean
Quanta disinformazione e quanta ignoranza. Per fortuna leggo parecchi che fanno funzionare il cervello.
Non e’ questione di essere di mentalita’ aperta o meno. Questa e’ discriminazione. Un personaggio pubblico non puo’ e chi vigila non puo’ permettergli di fare certe dichiarazioni.
Purtroppo certi paesi per regimi comunisti hanni ancora la mente annebbiata. Ma l’Italia?? La patria di menti eccelse, imprenditori geniali, premi nobel, come puo’ ancora tollerare puttanieri che tradiscono le mogli e non permettere a due persone che si amano di avere dei diritti?? Nessuno chiede che tutti diventino gay, solo diritti e rispetto!

la faccio un po esagerata sperando tu capisca la mia eccezione io amo il mio cane vorrei dei diritti anche io poter lasciare la pensione di reversibilita´al mio cane ad esempio ..tu come la vedi a me fa ridere il tuo ragionamento non si tratta di negare diritti ma di mettere dei limiti a tali diritti no

Guarda che è un argomento serio, le battute bizzarre non hanno alcun senso.

47
Spainsean (Guest) 11-07-2015 18:44

@ grandepaci (#1394588)

Stai scherzando vero? Qui si sta parlando di esseri umani con capacita’ di raziocinio. Cosa c’entra un animale? Tra l’altro gli animali amano incondizionatamente tu che li stai citando. Padrone gay etero trans che sia. Senza citare il comportamento totalmente naturale e omoaffettivo di varie specie animali quali orsi, pinguini,…
Ma evidentemente gli unici argomenti di voi che volete negare uguali diritti a tutti sono quelli di buttarla in caciara perche’ nel ragionamento non avete argomenti.
E comunque fattene una ragione. Esci da questo paese allo sbando e cai in Spagna. Usa, Regno Unito, Australia, persino Grecia e Croazia e vedrai com’e’ la situazione. Non certo quella che vuoi difendere a spada tratta tu. Ti auguro la cosa piu’ bella del mondo: che un tuo caro sia discriminato. E allora vedrai come anche tu aprirai gli occhi!

46
grandepaci 11-07-2015 18:11

Scritto da Spainsean
Quanta disinformazione e quanta ignoranza. Per fortuna leggo parecchi che fanno funzionare il cervello.
Non e’ questione di essere di mentalita’ aperta o meno. Questa e’ discriminazione. Un personaggio pubblico non puo’ e chi vigila non puo’ permettergli di fare certe dichiarazioni.
Purtroppo certi paesi per regimi comunisti hanni ancora la mente annebbiata. Ma l’Italia?? La patria di menti eccelse, imprenditori geniali, premi nobel, come puo’ ancora tollerare puttanieri che tradiscono le mogli e non permettere a due persone che si amano di avere dei diritti?? Nessuno chiede che tutti diventino gay, solo diritti e rispetto!

la faccio un po esagerata sperando tu capisca la mia eccezione io amo il mio cane vorrei dei diritti anche io poter lasciare la pensione di reversibilita´al mio cane ad esempio ..tu come la vedi a me fa ridere il tuo ragionamento non si tratta di negare diritti ma di mettere dei limiti a tali diritti no 😆

45
grandepaci 11-07-2015 18:07

Scritto da Talaaa

Scritto da cinmar76
certo che appena si toccano gli omosessuali, si grida allo scandalo. non c’è nessuna caccia alle streghe secondo me, ha fatto un’affermazione che oltre tutto si avvicina molto alla verità. abbiamo 4 giocatrici italiane su 5 nelle prime 100 posizioni che probabilmente lo sono, la più bella (pennetta) fortunatamente per fognini non lo è. anche fossero al 99% non ci sarebbero problemi, solo che oramai essere etero è fuori moda, a tutti i costi bisogna darla vinta a quelli che si sentono più frustrati e oppressi (che poi secondo me ora si sono ribaltate le parti).
se maradona dicesse che nel calcio femminile al 80% e oltre sono tutte lesbiche lo condannerebbero a cosa? a chiedere scusa per aver detto una verità? ok allora scusate forse è il caso di iniziare a raccontare solo balle, forse è il caso di dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire. beh io non ce la farei e quanto pare c’è in giro qualcuno come me

Sei completamente fuori contesto. Se lui vuole dire che ci sono 50 lesbiche su 100 faccia pure, è una opinione, opinabile ma è libero di esprimerla.
Ma se poi dice che non manda sua figlia a giocare a tennis perché ci sono le lesbiche secondo te cosa è, un’opinione? O discriminazione? Fai te

ripeto sperando di non riessere bannato per n sima volta non e discriminazione ma una scelta legittima di un padre che fino i 18 anni a la patria potesta sui figli percui 😉 liberta´ di scegliere il meglio per i figli

44
Spainsean (Guest) 11-07-2015 17:56

Quanta disinformazione e quanta ignoranza. Per fortuna leggo parecchi che fanno funzionare il cervello.
Non e’ questione di essere di mentalita’ aperta o meno. Questa e’ discriminazione. Un personaggio pubblico non puo’ e chi vigila non puo’ permettergli di fare certe dichiarazioni.
Purtroppo certi paesi per regimi comunisti hanni ancora la mente annebbiata. Ma l’Italia?? La patria di menti eccelse, imprenditori geniali, premi nobel, come puo’ ancora tollerare puttanieri che tradiscono le mogli e non permettere a due persone che si amano di avere dei diritti?? Nessuno chiede che tutti diventino gay, solo diritti e rispetto!

43
Cla 11-07-2015 17:50

Scritto da Roberto
Non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu la possa esprimere. Cesare Beccaria. Continuo a pensare che solo nei totalitarismi si mette a tacere il pensiero altrui con i divieti, la forza e le punizioni e non con la razionalità ed il confronto. Un’azione sbagliata penso possa generare un’altra azione contraria, un’idea sbagliata (per me) un dialogo.

Ma che dialogo vuoi intavolare con uno che pensa che gli omosessuali sono malati e contagiosi? Che dialogo vuoi intavolare con persone incivili? Puoi al massimo cercare di capire, peró rimane il fatto che il tasso di suicidi degli omosessuali è 40 volte piú alto rispetto agli eterosessuali.
Tra uno che si vergognerebbe del proprio figlio omosessuale al bar con gli amici e una persona che soffre per questa discriminazione, mi schiero con il secondo.
E senza dibattiti. Sai com’é preferisco una persona che sta bene piuttosto che difendere la libertà di fare battute da caserma al bar. Credo che Cesare Beccaria mi perdonerà.

42
Roberto (Guest) 11-07-2015 17:29

Non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu la possa esprimere. Cesare Beccaria. Continuo a pensare che solo nei totalitarismi si mette a tacere il pensiero altrui con i divieti, la forza e le punizioni e non con la razionalità ed il confronto. Un’azione sbagliata penso possa generare un’altra azione contraria, un’idea sbagliata (per me) un dialogo.

41
Cla 11-07-2015 16:58

Scritto da giucar
Tutto questo accanimento nei confronti di Stakovski mi sembra del tutto fuori luogo. Io condivido pienamente ciò che ha detto, io ho conosciuto varie persone omosessessuali che ho sempre trattatto col rispetto cui ogni essere umano è degno ma, sono sincero quando vi dico che avere un figlio gay od una figlia lesbica sarebbe qualcosa di terribile per me. Se affermare ciò vuol dire essere “chiuso di mente”, espressione ormai abusata, ebbene, sono orgoglioso di esserlo.

Dopo aver contato fino a mille, provo un dialogo civile.
Per quale motivo sarebbe terribile avere un figlio gay?

40
giucar 11-07-2015 16:49

Tutto questo accanimento nei confronti di Stakovski mi sembra del tutto fuori luogo. Io condivido pienamente ciò che ha detto, io ho conosciuto varie persone omosessessuali che ho sempre trattatto col rispetto cui ogni essere umano è degno ma, sono sincero quando vi dico che avere un figlio gay od una figlia lesbica sarebbe qualcosa di terribile per me. Se affermare ciò vuol dire essere “chiuso di mente”, espressione ormai abusata, ebbene, sono orgoglioso di esserlo.

39
freedom (Guest) 11-07-2015 16:38

io penso che stakh possa anche dire che balotelli è un ..la e vendola un pessimo politico, senza bollarlo come razzista … pensa un po’ te …

38
Nevskij (Guest) 11-07-2015 16:27

Scritto da faraone
scusate ma qual’è il problema
se una tennista avesse detto che il 50% dei primi 100 giocatori del mondo sono gay cosa avreste detto.
non ho letto l’intervista ma lo punirei solo se avesse offeso le lesbiche dicendo che non sono normali o altre cose del genere altrimenti ha fatto solo una constatazione personale secondo le sue conoscenze

Qual è, senza apostrofo

37
Cla 11-07-2015 16:13

Scritto da freedom
Curioso concetto di libertà quella che prevede che una persona non possa dire che non vorrebbe che la figlia frequentasse una determinata categoria di persone senza peraltro dire nulla di offensivo sulle stesse …mah !

E’ curioso solo per te, perchè fingi di non capire.
Ma sappiamo che stai solo recitando una parte, perchè non hai il coraggio di dire che sei d’accordo con Stakhovsky e anche tu tratteresti gli omosessuali come degli appestati contagiosi.
Fate tanto gli anti politically correct, ma non avete il coraggio di dire esattamente quello che pensate e vi nascondete dietro ridicole lotte per la libertà d’espressione.

36
cinmar76 11-07-2015 16:06

Scritto da Yes2.0

Scritto da cinmar76
@ Djokolover (#1394265)
“come se potesse ammalarsi” lo stai aggiungendo te quindi davanti ad un giudice, il processo alle “intenzioni” non funziona. l’intervista l’ho letta e so che ha scritto che non mandarebbe sua figlia a giocare a tennis. e quindi? non è libero di scegliere cosa fare o non fare per sua figlia? anche io non manderei mio figlio in una scuola di danza classica o a fare un corso per stilisti, per gli stessi motivi. diverso sarebbe se fosse la figlia o il figlio a scegliere di fare quel percorso. ma se la scelta dipendesse da stakh o da me, seguirebbero altri percorsi. con questo non ho detto che i gay mi stanno tutti sulle palle, anzi il mio vicino di casa lo è ed è una persona dolcissima e disponibilissima sia con me che con la mia ragazza. dico solo che non essendoci compatibilità, se uno ritiene di non voler far crescere la proprio figlia non insieme a 2/3 omosessuali ma al 50%, liberissimo di farlo. ammetto che magari stak avrebbe potuto dirlo in maniera diversa ma quello che non sopporto è che qualsiasi parola si usi, viene toccata la suscettibilità già molto sensibile degli omosessuali.

Cioè, io ho un vicino ghei e lo lovvo <3 è dolciximo cn me e con la mia ragazza love love !!!11!uno!unouno!!
Io dico, ma come si fa a scrivere roba del genere?

ma perchè dovevo per forza scrivere che mi sta sul ca**o giusto per fare contenti quelli come te che la pensano diversamente da me e pretendono di avere ragione a tutti i costi? io ho espresso un’opinione, come io accetto la tua, dovreste fare la stessa cosa con gli altri. poi sui diritti hai ragione, non ce ne sono ed è sbagliatissimo, per me ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole qui, della sensibilità delle persone però me ne sbatto altamente. saranno brutte le discriminazioni ma esistono da quando esiste la bruttissima razza umana, cosi era, così è e così sarà per sempre. si ha sempre paura di ciò che non si comprende e l’incomprensione spesso scaturisce in fobìa. è sbagliato ma è semplicemente psicologia umana. io di certo non ho fobìe di nessun tipo.

35
freedom (Guest) 11-07-2015 16:00

Curioso concetto di libertà quella che prevede che una persona non possa dire che non vorrebbe che la figlia frequentasse una determinata categoria di persone senza peraltro dire nulla di offensivo sulle stesse …mah !

34
mAMO (Guest) 11-07-2015 15:59

Scritto da Roger il re
Ha detto la verità che piaccia o no

giusto

33
yonex (Guest) 11-07-2015 15:53

@ Yes2.0 (#1394352)

al punto 2,eventualmente dovrebbe imparare l’inglese.

32
Roger il re (Guest) 11-07-2015 15:24

Ha detto la verità che piaccia o no

31
Yes2.0 11-07-2015 14:55

Scritto da individuo malefico
Io sinceramente non capisco cosa ci sia di male nelle dichiarazioni di Stakhovsky…….ha detto cose che moltissimi pensano ma pochi dicono……che ci siano le lesbiche nel wta tour è un fatto assodato…..c’è anche una giocatrice italiana famosissima lesbica ma che non ha mai fatto outing,,,,che tutti sanno chi è ma che nessuno menziona mai……purtroppo oggi la lobby gay è fortissima…ed essere etero sessuali quasi quasi viene visto in malo modo….

1) il punto dolente delle sue affermazioni non sono le percentuali di lesbiche, ma quando dice che sua figlia non la fraebbe giocare a tennis per via delle lesbiche;
2) si dice fare coming out, non outing, impara l’italiano;
3) queste famose lobby gay che tu dichiari di conoscere, evidentemente non funzionano molto bene, dato che non viene riconosciuto ancora alcun diritto in Italia. Ti faccio un esempio: se due donne stanno insieme 50 anni e una delle due muore, la’ltra non ouò lasciarle la sua eredità, salva una piccola percentuale, perché per la legge loro non sono nulla e la loro relazione non ha alcun valore. Vediamo se ora hai imparato qualcosa.

30
Yes2.0 11-07-2015 14:48

Scritto da cinmar76
@ Djokolover (#1394265)
“come se potesse ammalarsi” lo stai aggiungendo te quindi davanti ad un giudice, il processo alle “intenzioni” non funziona. l’intervista l’ho letta e so che ha scritto che non mandarebbe sua figlia a giocare a tennis. e quindi? non è libero di scegliere cosa fare o non fare per sua figlia? anche io non manderei mio figlio in una scuola di danza classica o a fare un corso per stilisti, per gli stessi motivi. diverso sarebbe se fosse la figlia o il figlio a scegliere di fare quel percorso. ma se la scelta dipendesse da stakh o da me, seguirebbero altri percorsi. con questo non ho detto che i gay mi stanno tutti sulle palle, anzi il mio vicino di casa lo è ed è una persona dolcissima e disponibilissima sia con me che con la mia ragazza. dico solo che non essendoci compatibilità, se uno ritiene di non voler far crescere la proprio figlia non insieme a 2/3 omosessuali ma al 50%, liberissimo di farlo. ammetto che magari stak avrebbe potuto dirlo in maniera diversa ma quello che non sopporto è che qualsiasi parola si usi, viene toccata la suscettibilità già molto sensibile degli omosessuali.

Cioè, io ho un vicino ghei e lo lovvo <3 è dolciximo cn me e con la mia ragazza love love !!!11!uno!unouno!!

Io dico, ma come si fa a scrivere roba del genere?

29
Yes2.0 11-07-2015 14:45

Scritto da cinmar76
certo che appena si toccano gli omosessuali, si grida allo scandalo. non c’è nessuna caccia alle streghe secondo me, ha fatto un’affermazione che oltre tutto si avvicina molto alla verità………… anche fossero al 99% non ci sarebbero problemi, solo che oramai essere etero è fuori moda, a tutti i costi bisogna darla vinta a quelli che si sentono più frustrati e oppressi (che poi secondo me ora si sono ribaltate le parti).
se maradona dicesse che nel calcio femminile al 80% e oltre sono tutte lesbiche lo condannerebbero a cosa? a chiedere scusa per aver detto una verità? ok allora scusate forse è il caso di iniziare a raccontare solo balle, forse è il caso di dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire. beh io non ce la farei e quanto pare c’è in giro qualcuno come me

Prima di fare figure come quella che stai facendo, ti consiglierei quantomeno di leggere l’intervista.
Sul punto di essere omosessuali o etero per “moda”, ti dico che fai proprio una pessima figura. Non si è alti, neri, bianchi, gay per moda. lo si è e basta. Se nel 2015 bisogna ancora spiegare queste cose siamo messi malissimo.

28
fg (Guest) 11-07-2015 14:37

Scritto da cinmar76
certo che appena si toccano gli omosessuali, si grida allo scandalo. non c’è nessuna caccia alle streghe secondo me, ha fatto un’affermazione che oltre tutto si avvicina molto alla verità………… anche fossero al 99% non ci sarebbero problemi, solo che oramai essere etero è fuori moda, a tutti i costi bisogna darla vinta a quelli che si sentono più frustrati e oppressi (che poi secondo me ora si sono ribaltate le parti).
se maradona dicesse che nel calcio femminile al 80% e oltre sono tutte lesbiche lo condannerebbero a cosa? a chiedere scusa per aver detto una verità? ok allora scusate forse è il caso di iniziare a raccontare solo balle, forse è il caso di dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire. beh io non ce la farei e quanto pare c’è in giro qualcuno come me

hai ragionissima , purtroppo il mondo è pieno di ipocriti che non guardano in faccia la realtà

27
manuel (Guest) 11-07-2015 14:36

disgustose dichiarazioni

26
pinkfloyd 11-07-2015 14:33

Non deve passare inosservata e impunita questa uscita di Stakhovsky.
Sicuramente ci saranno milioni di omofobi in tutto il mondo che non manderebbero la figlia a tennis per paura di diventare lesbica 🙄
Miliardi, se mettiamo la Cina, l’India, i Paesi Russi…e l’Italia (per le ragioni che ho scritto ieri).

Ma il mondo DEVE civilizzarsi, il nostro calendario indica 2015 d.c.
E questa gente deve capire che i pregiudizi, le discriminazioni e le forme di razzismo hanno stancato.
Hanno davvero stancato.

E i trogloditi tornassero pure indietro, se vogliono.
Tanto il Mondo (almeno quello occidentale) va avanti, per fortuna.
E la mentalità deve cambiare naturalmente, mi meraviglio ci siano ancora questi tabù e queste forme di razzismo.

Ma che razza di razza siete?? 🙄

25
Maury 11-07-2015 14:32

Io credo che certe affermazioni siano inaccettabili, verso le donne, verso i gay e verso sua figlia (se dovesse essere lesbica la uccide? ). Mi auguro che i provvedimenti per elementi come Stakhovsky siano in futuro belli seri, poi che c’entra col tennis con chi vanno a letto le tenniste o i tennisti? Ps poi uno così che si permette solo di nominare la Navratilova mi fa ridere, vai vai Omofobo

24
Talaaa 11-07-2015 14:27

@ cinmar76 (#1394295)

Quindi, in fondo, sei un omofobo. Ed è palese, perché non manderesti tuo figlio a fare lo stilista, perché ci sono i gay. Come se io non andassi a Venezia perché ci sono i veneziani e allora rischio di diventare un veneziano.
Vale così il tuo discorso, e per quanto tu voglia negarlo è un discorso profondamente discriminatorio.

23
Tweener (Guest) 11-07-2015 14:26

Giusto prendere provvedimenti.
Dicendo che “non manderebbe sua figlia a giocare a tennis perché ci sono le lesbiche” ha dimostrato il disprezzo verso un orientamento sessuale diverso dal suo.
Ognuno può pensarla come vuole ma certe cret…ate è meglio se le tenesse per sé!

22
Talaaa 11-07-2015 14:24

Scritto da individuo malefico
Io sinceramente non capisco cosa ci sia di male nelle dichiarazioni di Stakhovsky…….ha detto cose che moltissimi pensano ma pochi dicono……che ci siano le lesbiche nel wta tour è un fatto assodato…..c’è anche una giocatrice italiana famosissima lesbica ma che non ha mai fatto outing,,,,che tutti sanno chi è ma che nessuno menziona mai……purtroppo oggi la lobby gay è fortissima…ed essere etero sessuali quasi quasi viene visto in malo modo….

Ma cosa stai dicendo? Ma non importa che ci siano lesbiche, Stakhovsky ha detto che non manderebbe sua figlia a giocare a tennis perché ci sono le lesbiche. Discriminazione.

21
individuo malefico (Guest) 11-07-2015 14:08

Io sinceramente non capisco cosa ci sia di male nelle dichiarazioni di Stakhovsky…….ha detto cose che moltissimi pensano ma pochi dicono……che ci siano le lesbiche nel wta tour è un fatto assodato…..,,, …,,,,che tutti sanno chi è ma che nessuno menziona mai……purtroppo oggi la lobby gay è fortissima…ed essere etero sessuali quasi quasi viene visto in malo modo….

20
canale64 11-07-2015 13:53

Scritto da JJ
Nel calcio – il vituperato, retrogrado, pessimo ignorante calcio – hanno squalificato un giocatore per un saluto neonazista inventato da un comico. Non so se l’omofobia – e questo è il caso – sia meno grave, ma una squalifica non sarebbe così strana.
Inoltre l’anno scorso hanno squalificato un pezzo grosso della federazione russa per una – brutta – battuta ai danni delle Williams, quindi…

una volta tanto SI DEVE fare come ha fatto la federazione italiana giuoco calcio:TORINO – “Basta dare soldi a queste quattro lesbiche”. Per questa frase, a lui attribuita e contenuta nel verbale del consiglio di dipartimento calcio femminile del 5 marzo scorso, l’ex presidente della lega dilettanti Felice Belloli è stato condannato a 4 mesi di inibizione dal Tribunale Nazionale Figc-Sezione Disciplinare. Lo rende noto un comunicato della federcalcio, precisando che il provvedimento a carico di Belloli è stato deciso per giudizi lesivi nei confronti del calcio femminile e “violazione dei doveri di osservanza delle norme e degli atti federali, nonché dei principi di lealtà, correttezza e probità”.

LA SENTENZA – Secondo il tribunale, la frase pronunciata dal dirigente “ha avuto un’importante portata denigratoria apparendo resa in tono dispregiativo”. Inoltre, si legge nel dispositivo, “il riferimento operato da Belloli a ‘queste quattro lesbiche’ indegne della concessione di contributi in denaro destinati allo sviluppo della attività agonistica, comporta che l’espressione acquisti un significato denigratorio e discriminatorio esteso all’intero movimento del calcio femminile, che la semplice parola ‘lesbiche’ di per sé certamente non avrebbe”. Il tribunale ha ritenuto quindi provata la violazione dei doveri di osservanza delle norme federali nonché dei principi di lealtà, correttezza e probità, “essendosi oltretutto realizzata una forma di discriminazione del predetto movimento”, per cui il deferimento è stato accolto. I rappresentanti della Procura federale avevano chiesto per Belloli otto mesi di inibizione, valutando l’aggravante della qualifica federale rivestita da Belloli, una tesi respinta dai giudici secondo i quali “la frase è stata pronunciata nell’ambito di una riunione alla quale l’incolpato partecipava in virtù della sua qualifica ma senza presiedere la riunione stessa, sicché deve intendersi resa da un semplice partecipante alla riunione medesima”.

Tags: Belloli , Calcio femminile

Tutte le notizie di Calcio

19
cinmar76 11-07-2015 13:46

@ Djokolover (#1394265)

“come se potesse ammalarsi” lo stai aggiungendo te quindi davanti ad un giudice, il processo alle “intenzioni” non funziona. l’intervista l’ho letta e so che ha scritto che non mandarebbe sua figlia a giocare a tennis. e quindi? non è libero di scegliere cosa fare o non fare per sua figlia? anche io non manderei mio figlio in una scuola di danza classica o a fare un corso per stilisti, per gli stessi motivi. diverso sarebbe se fosse la figlia o il figlio a scegliere di fare quel percorso. ma se la scelta dipendesse da stakh o da me, seguirebbero altri percorsi. con questo non ho detto che i gay mi stanno tutti sulle palle, anzi il mio vicino di casa lo è ed è una persona dolcissima e disponibilissima sia con me che con la mia ragazza. dico solo che non essendoci compatibilità, se uno ritiene di non voler far crescere la proprio figlia non insieme a 2/3 omosessuali ma al 50%, liberissimo di farlo. ammetto che magari stak avrebbe potuto dirlo in maniera diversa ma quello che non sopporto è che qualsiasi parola si usi, viene toccata la suscettibilità già molto sensibile degli omosessuali.

18
JJ (Guest) 11-07-2015 13:37

Nel calcio – il vituperato, retrogrado, pessimo ignorante calcio – hanno squalificato un giocatore per un saluto neonazista inventato da un comico. Non so se l’omofobia – e questo è il caso – sia meno grave, ma una squalifica non sarebbe così strana.

Inoltre l’anno scorso hanno squalificato un pezzo grosso della federazione russa per una – brutta – battuta ai danni delle Williams, quindi…

17
gas (Guest) 11-07-2015 13:20

@ proio (#1394220)

Ben detto.

16
Talaaa 11-07-2015 13:17

Scritto da cinmar76
certo che appena si toccano gli omosessuali, si grida allo scandalo. non c’è nessuna caccia alle streghe secondo me, ha fatto un’affermazione che oltre tutto si avvicina molto alla verità. abbiamo 4 giocatrici italiane su 5 nelle prime 100 posizioni che probabilmente lo sono, la più bella (pennetta) fortunatamente per fognini non lo è. anche fossero al 99% non ci sarebbero problemi, solo che oramai essere etero è fuori moda, a tutti i costi bisogna darla vinta a quelli che si sentono più frustrati e oppressi (che poi secondo me ora si sono ribaltate le parti).
se maradona dicesse che nel calcio femminile al 80% e oltre sono tutte lesbiche lo condannerebbero a cosa? a chiedere scusa per aver detto una verità? ok allora scusate forse è il caso di iniziare a raccontare solo balle, forse è il caso di dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire. beh io non ce la farei e quanto pare c’è in giro qualcuno come me

Sei completamente fuori contesto. Se lui vuole dire che ci sono 50 lesbiche su 100 faccia pure, è una opinione, opinabile ma è libero di esprimerla.
Ma se poi dice che non manda sua figlia a giocare a tennis perché ci sono le lesbiche secondo te cosa è, un’opinione? O discriminazione? Fai te

15
Talaaa 11-07-2015 13:16

Scritto da faraone
scusate ma qual’è il problema
se una tennista avesse detto che il 50% dei primi 100 giocatori del mondo sono gay cosa avreste detto.
non ho letto l’intervista ma lo punirei solo se avesse offeso le lesbiche dicendo che non sono normali o altre cose del genere altrimenti ha fatto solo una constatazione personale secondo le sue conoscenze

Ecco, almeno leggila questa intervista. Ha detto che non manderebbe sua figlia a giocare a tennis perché ci sono le lesbiche e che il clima nell’ATP è normale perché non ci sono i gay.
La discriminazione è palese.

14
gas (Guest) 11-07-2015 13:13

Un applauso.davvero inaccettabile.lasciamo poi stare quello che tocca leggere pure altrove…basta con queste discriminazioni.

13
bad_player (Guest) 11-07-2015 13:09

Scritto da canale64
spero in una bella squalifica

Io invece non ci spero neanche.
Nel senso che, purtroppo, è un provvedimento che non adotteranno mai per un caso come questo.

12
grandepaci 11-07-2015 13:02

Scritto da Djokolover
@ cinmar76 (#1394253)
Il punto non è aver detto che il 50% è lesbica, questa è solo una supposizione… Il problema è aver detto “non manderei certo mia figlia a giocare a tennis”, come se potesse “ammalarsi” a contatto con le presunte lesbiche. Per non parlare di quando ha detto “nel circuito maschile c’è un clima normale”, perché, se ci fossero gay il clima sarebbe anormale, deviato?

be la norma fino prova contraria e l etorosessualita´o no questo é italiano anche li non avrebbe detto assurdita come dire che delle sportive a quei livelli fossero normali a livello muscolare hanno avrambracci da uomini e questi son dati o no le top son tutto e anche i top fuorche normali ma campioni appunto 😛

11
byteme (Guest) 11-07-2015 12:59

L’aspetto grave delle sue affermazioni non è tanto l’avere detto che il 50% delle tenniste nelle prime 100 sia omosessuale (cosa cmq assai discutibile) quanto aver detto che non farebbe giocare sua figlia nel circuito a causa di questo. Come se per osmosi si diventasse omosessuali. Questo pensiero è offensivo e vergognoso. Per un giocatore che nell’atp ricopre anche il ruolo di rappresentante dei giocatori. E cmq caro cinmar76 la vita privata delle persone e in particolare l’orientamento sessuale delle persone non devono essere oggetto di speculazione. Esattamente come hai fatto tu additando 4 delle ns azzurre come gay. Su quali basi lo dici? Finché ci sarà gente come te che trova normale affermazioni di questo tipo le discriminazioni ci saranno sempre. Eh cmq si, gli omosessuali sono discriminati fattene una ragione. Al posto di sentirti tu discriminato perché etero, schierati con le minoranze o per lo meno sforzati di capire cosa significa sentirsi ai margini della società perché non accettato, perché inadeguato, perché devi stare attento a girare x strada xké ti pestano se capiscono che sei gay. Non pensate solo ai carrozzoni dei gay pride. C’è ben altro! Quindi giusto che atp è wta prendano provvedimenti soprattutto ad un rappresentante di una parte di Europa apertamente omofoba!

10
Djokolover (Guest) 11-07-2015 12:49

@ cinmar76 (#1394253)

Il punto non è aver detto che il 50% è lesbica, questa è solo una supposizione… Il problema è aver detto “non manderei certo mia figlia a giocare a tennis”, come se potesse “ammalarsi” a contatto con le presunte lesbiche. Per non parlare di quando ha detto “nel circuito maschile c’è un clima normale”, perché, se ci fossero gay il clima sarebbe anormale, deviato?

9
Fac (Guest) 11-07-2015 12:45

Scritto da faraone
scusate ma qual’è il problema
se una tennista avesse detto che il 50% dei primi 100 giocatori del mondo sono gay cosa avreste detto.
non ho letto l’intervista ma lo punirei solo se avesse offeso le lesbiche dicendo che non sono normali o altre cose del genere altrimenti ha fatto solo una constatazione personale secondo le sue conoscenze

da quel che ho letto ha fatto questa osservazione con una accezione negativa, come fosse una cosa brutta

8
simon (Guest) 11-07-2015 12:45

@ faraone (#1394249)

Il problema sta nel tono e nelle parole usate…poteva dir le stesse cose in maniera più equilibrata e nessuno avrebbe preso provvedimenti

7
andreandre 11-07-2015 12:43

Scritto da cinmar76
certo che appena si toccano gli omosessuali, si grida allo scandalo. non c’è nessuna caccia alle streghe secondo me, ha fatto un’affermazione che oltre tutto si avvicina molto alla verità. abbiamo 4 giocatrici italiane su 5 nelle prime 100 posizioni che probabilmente lo sono, la più bella (pennetta) fortunatamente per fognini non lo è. anche fossero al 99% non ci sarebbero problemi, solo che oramai essere etero è fuori moda, a tutti i costi bisogna darla vinta a quelli che si sentono più frustrati e oppressi (che poi secondo me ora si sono ribaltate le parti).
se maradona dicesse che nel calcio femminile al 80% e oltre sono tutte lesbiche lo condannerebbero a cosa? a chiedere scusa per aver detto una verità? ok allora scusate forse è il caso di iniziare a raccontare solo balle, forse è il caso di dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire. beh io non ce la farei e quanto pare c’è in giro qualcuno come me

Ma cosa dici?ha detto che non manderebbe sua figlia a giocare a tennis perchè ci sono molte lesbiche e che nell’ATP, dato che non ci sono gay, l’atmosfera è “normale”.Mi sembra abbastanza offensivo e omofobo.

6
cinmar76 11-07-2015 12:37

certo che appena si toccano gli omosessuali, si grida allo scandalo. non c’è nessuna caccia alle streghe secondo me, ha fatto un’affermazione che oltre tutto si avvicina molto alla verità………… anche fossero al 99% non ci sarebbero problemi, solo che oramai essere etero è fuori moda, a tutti i costi bisogna darla vinta a quelli che si sentono più frustrati e oppressi (che poi secondo me ora si sono ribaltate le parti).
se maradona dicesse che nel calcio femminile al 80% e oltre sono tutte lesbiche lo condannerebbero a cosa? a chiedere scusa per aver detto una verità? ok allora scusate forse è il caso di iniziare a raccontare solo balle, forse è il caso di dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire. beh io non ce la farei e quanto pare c’è in giro qualcuno come me

5
mAMO (Guest) 11-07-2015 12:34

e se fosse vero, che provvedimenti dovrebbero prendere?

4
faraone 11-07-2015 12:32

scusate ma qual’è il problema
se una tennista avesse detto che il 50% dei primi 100 giocatori del mondo sono gay cosa avreste detto.
non ho letto l’intervista ma lo punirei solo se avesse offeso le lesbiche dicendo che non sono normali o altre cose del genere altrimenti ha fatto solo una constatazione personale secondo le sue conoscenze

3
canale64 11-07-2015 12:11

spero in una bella squalifica

2
proio 11-07-2015 11:50

Bene così, è ora che la gente inizi a prendersi le proprie responsabilità. Vuoi esprimere la tua opinione? Ok, fallo, ma se la tua opinione sfocia in affermazioni razziste o omofobe necessariamente vi saranno delle ripercussioni.

1