Il torneo ITF di Torino Copertina, WTA

ITF Torino: Resoconto di Giornata. Decise le otto qualificate al tabellone principale. Caregaro esce di scena all’esordio del main draw

06/07/2015 17:40 2 commenti
Nella foto Claudia Giovine
Nella foto Claudia Giovine

Otto match per scegliere le altrettante elette da inserire nel tabellone principale, oggi al Nord Tennis Sport Club di Torino, nel 25.000 $ Itf, ottava edizione del Trofeo Ma-Bo. Alcune note, altre meno. Le conosciute sono Claudia Giovine, cugina prima di Flavia Pennetta e già vincitrice al Nord Tennis nel 2013 (quando il torneo era un 10.000 $), e Anastasia Grymalska, italiana di origine uscraina che veste in serie A i colori dell’US Tennis Beinasco, alla ricerca di quella condizione che le aveva permesso lo scorso anno, dopo il successo nel torneo di casa (25.000 $ di Beinasco) di sfiorare la 200esima piazza mondiale.

Per la Giovine affermazione in due set (6-1 6-4) contro la monzese Anna Turati, gemella di Bianca già inserità in tabellone principale con wild card. Per la Grymalska, che si allena a Pescara seguita dal padre – maestro, facile affermazione (6-2 6-0) contro la francese Emmanuelle Salas, che aveva destato buona impressione nei primi due incontri al Nord Tennis.

Esperta e conosciuta anche la racchetta di Alice Balducci, che poco ha concesso alla russa e romana d’adozione, una delle pin-up del torneo, Marina Shamayko, testa di serie numero 4 del tabellone preliminare. Balducci a segno con un netto 6-0 6-1 ma Shamayko ripescata nella lista principale grazie al forfait dell’ultimo minuto della transalpina Clothilde De Bernardi, che sarebbe dovuta entrare in campo oggi contro la connazionale Mythille Georges in primi turno di maiun draw. Due i match fiume che hanno decretato le qualificazioni di Kathinka Von Deichmann (Lie), seconda testa di serie del tabellone preliminare, e della serba Marina Kachar, 22enne dal servizio devastante e dall’altrettanto efficace diritto che si sta allenando questa settimana all’Ace Tennis Center di Volvera con Roberto Centamo che l’aveva già seguita in carriera quando la giocatrice era in fase di crescita presso l’Accademia di Sanchez & Casal a Barcellona e l’allenatore italiano era parte dello staff della stessa struttura. Kachar vittoriosa in rimonta sull’esperta veneta Anna Giulia Remondina con lo score di 3-6 7-6 (6) 6-2. Von Deichmann invece vincente, grazie al rovescio classico ad una mano e a tanta mobilità, su Francesca Palmigiano, mancina che ha mostrato progressi di gioco e potenza seguita in panchina da Francesco Piccari.
Nulla da fare per Stefania Rubini, battuta in due set (7-5 6-1) dall’austriaca Lisa Maria Moser, numero 1 delle qualificazioni. Buona prova invece di Georgia Brescia, attentamente monitorata dall’ex professionista Tathiana Garbin, che si è imposta 6-3 6-4 sulla bosniaca Jelena Simic.

Domani si completerà il quadro di primo turno, con 15 match in programma. Oggi infatti è andato in campo solo quello tra Martina Caregaro e la ceca Barbora Stefkova con l’azzurra sconfitta in tre set.


TAG: ,

2 commenti

cips (Guest) 07-07-2015 11:42

@ Aper (#1390756)

MA SE ha scalato più di 100 posizioni e ha eguagliato il suo br poche settimane fa?l’hai seguita di settimana in settimana o ti basi sulla sconfitta di questa settimana?

2
Aper (Guest) 06-07-2015 18:32

Purtroppo quest anno mi sarei atteso di più dalla Caregaro.

1