Il torneo ITF di Torino Copertina, WTA

ITF Torino: Resoconto Prima Giornata di Quali

04/07/2015 17:44 Nessun commento
Nella foto Federica Di Sarra
Nella foto Federica Di Sarra

Prima giornata dell’8.a edizione del Trofeo Ma-Bo, 25.000 $ ITF femminile organizzato sui campi del Nord Tennis Sport Club di Torino, e spazio ai primi undici singolari del draw di qualificazione a 48 posti (43 le giocatrici inserite e 5 i bye).
Pronostici e classifiche rispettati, con le favorite a segno e pronte a tornare in campo domani per il secondo turno.

Le prime quattro a salire allo step successivo sono state Francesca Fusinato, grazie al doppio 6-2 che ha inflitto alla monregalese Anna Turco, giocatrice dell’US Tennis Beinasco promossa in A1; Federica Di Sarra, laziale che veste in serie A i colori del già citato US Tennis Beinasco ed è entrata in tabellone grazie alla wild card concessale dall’organizzazione, guidata dal direttore di torneo Barbara Garbaccio. Di Sarra vittoriosa contro la giovane torinese Martina Gobetti, per 6-2 6-0; Anna Turati, monzese, che ha concesso tre giochi a Drousille Dzeubou, giocatrice dell’Ace Tennis Center di Volvera, stoppandone la ripresa nella seconda frazione (6-0 6-3); l’austriaca Julia Grabher, che ha fermato con un doppio 6-0 Deborah Cruciani.
Nella seconda tranche di incontri vittorie per la svizzera Imane Maelle Kocher, per 6-3 6-2 contro Martina Caciotti, l’azzurra Martina Di Giuseppe (finalista in passato al Nord Tennis quando la rassegna era un 10.000 $) che si è imposta su Lisa Bastianello per 6-1 6-2 e Lucia Bronzetti, che ha sconfitto 7-6 6-3 la connazionale Sara Marcionni. Il match più combattuto di giornata è stato quello tra la torinese che da due stagioni si è trasferita in America per motivi di studio, Sara Castellano (tornata ad allenarsi in questo periodo al Circolo Tennis Le Pleiadi) e Beatrice Lombardo. Primo set in favore della torinese (6-2), seconda frazione per la Lombardo, fissata sul 6-1. Proprio la Lombardo sembrava avviata verso una facile chiusura anche nella terza (4-0) ma ha incassato la bella reazione della Castellano, risalita sul 3-4 e con due palle per il 4-4. Non le ha realizzate e la Lombardo è salita sul 5-3 e servizio. Tenace Sara Castellano che ha annullato alla rivale alcune palle match riportandosi sotto 4-5, ma capitolando al decimo gioco. Le ultime tre affermazioni hanno portato i nomi della francese Emmanuelle Salas (6-1 6-2 sulla Molesini), di Maria Masini (6-4 6-0 sulla trentina Moratelli, altra finalista nel Ma-Bo alcune stagioni orsono) e di Martina Pratesi (wild card), che poco ha concesso ad Emma Lioi (6-2 6-1).

Domani si parte alle 10,30 per un programma ricco di 16 incontri di singolare (alle 12 si chiuderà il sign-in per il tabellone di doppio). Diversi i confronti che assicurano, per valori in campo, spettacolo. Tra questi segnaliamo Shamayko – Di Sarra e Di Giuseppe – Kachar, serba, testa di serie numero 10 e in questi giorni impegnata negli allenamenti all’Ace Tennis Center di Volvera, centro che potrebbe diventare stazione di crescita in ottica prossima stagione. Chiamata alla prima anche Anstasia Grymalska, opposta alle 10,30 a Marcella Cucca. In chiusura di programma testa a testa interessante quello del campo 3 tra la romana Carolina Pillot e la veronese Anna Giulia Remondina. Per Claudia Giovine, cugina di Flavia Pennetta e vincitrice a Torino nel 2013, c’è infine la sfida con Maria Masini (3° match dalle 10,30 sul campo 1).


TAG: ,

Lascia un commento