La Grande Sfida 2015 Copertina, Generica

Il tennis festeggia una nuova Grande Sfida

20/06/2015 11:27 1 commento
Il tennis festeggia una nuova Grande Sfida
Il tennis festeggia una nuova Grande Sfida

Presentata a Modena la quarta edizione de “La Grande Sfida”, in programma il 20 e il 22 novembre a Verona e Modena. In campo McEnroe, Wilander, Noah e Leconte. Tante iniziative con in palio la possibilità di palleggiare con i campioni. Promozioni e agevolazioni per l’acquisto dei tagliandi.

Il bello della Grande Sfida è che vive tutto l’anno. Pur durando due giorni, respira già con mesi d’anticipo. Con questo spirito, presso la Sala di Rappresentanza del Comune di Modena, è stato presentato il Grande Evento del 20-22 novembre che si terrà a Verona (semifinali) e, appunto, a Modena (finali). E’ il quarto appuntamento di un evento ormai entrato nel cuore degli appassionati, una specie di “festa di fine anno” tennistica. Quest’anno, come nel 2014, farà parte dell’ATP Champions Tour e vi prenderanno parte quattro leggende come John McEnroe, Mats Wilander, Yannick Noah ed Henri Leconte. “Il meglio degli anni 80” come ha detto Ernesto De Filippis, amministratore unico di MCA Events, ideatore e organizzatore dell’evento. Al tavolo dei relatori, in una sala pressochè gremita, c’erano anche il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, l’Assessore allo Sport Giulio Guerzoni, lo stesso Ernesto De Filippis, Lea Pericoli in rappresentanza della FIT, il delegato provinciale FIT Roberto Vitale e Adriana Serra Zanetti, vera e propria leggenda del tennis modenese (ex n. 38 WTA). Ecco le parole dei protagonisti.

Gian Carlo Muzzarelli: “Di solito non ringrazio gli assessori, ma stavolta è necessario. Giulio Guerzoni si è lanciato con entusiasmo in questa iniziativa che rafforza il legame tra Modena e il tennis: basti pensare che la nostra provincia ha ospitato 5-6 Centri Estivi FIT e ancora oggi continua ad essere protagonista. E’ un’occasione per avere i campioni, ottimo viatico per rimettere Modena al centro dell’attenzione. Siamo orgogliosi di tante unicità del nostro territorio, tra cui Ferrari e Maserati. La Grande Sfida si inserisce in questo percorso: non so se voleranno racchette come accadeva negli anni 80, ma di sicuro ci sarà grande energia”.

Giulio Guerzoni: “Alla nostra partecipazione all’EXPO volevamo associare un evento sportivo: quando si è presentata questa possibilità non abbiamo esitato. Finalmente il tennis torna al Palapanini, tempio della pallavolo, dopo la felice esperienza della Coppa Davis nel 1993 (Italia-Brasile, ndr). Oltre al fatto agonistico ci saranno tanti eventi collaterali e sono sicuro che i modenesi risponderanno alla grande”.

Lea Pericoli: “Sono da sempre legata a Modena perchè ero una grande amica di Luciano Pavarotti, che peraltro andava matto per il tennis. Sempre in questa città avevo ottenuto il Premio “Profilo Donna”. Accolgo il ruolo di madrina di con gioia e orgoglio. Credetemi, vi divertirete tantissimo, Ernesto è un organizzatore strepitoso e coltivare il passato è sempre una bella cosa”.

Ernesto De Filippis: “La Grande Sfida è nata 4 anni fa per coniugare il concetto di grande festa del tennis a un vero e proprio evento agonistico. A tutto questo vogliamo affiancare un discorso ludico e promozionale, coinvolgendo tutti gli iscritti ai club della zona, organizzando una serie di attività i cui vincitori potranno giocare al Palapanini, con in palio la possibilità di palleggiare con i nostri campioni. Come l’anno scorso, l’ATP ci ha concesso di organizzare l’evento in due città. Avremo il meglio degli anni 80: a John McEnroe non si poteva rinunciare, è una leggenda indimenticabile, ma anche gli altri sono campioni eccezionali. I giocatori avranno una gran voglia di vincere, tanto che hanno chiesto di riposare al sabato in modo da poter rendere al meglio nelle finali. Stiamo pensando a possibili iniziative per far conoscere loro il territorio nella giornata di sabato 21 novembre. Un sentito grazie agli sponsor che ci hanno seguito: mi dicono che a Modena non c’è sport senza BPER (Banca Popolare Emilia Romagna) e siamo molto lieti di averla nuovamente come partner. Un grazie anche a Cooperativa Estense, che ha recepito immediatamente la validità del nostro progetto”

Roberto Vitale: “Una sala così importante e gremita per il nostro sport è una grande emozione. Partiremo già domani con tanti eventi di avvicinamento: l’idea è coinvolgere tutti i circoli modenesi, pensando anche alle province limitrofe di Reggio Emilia e Bologna. Vogliamo organizzare un torneo per ogni circolo e grazie alla disponibilità di Ernesto porteremo ben 16 persone (8 uomini e 8 donne) al Palapanini già dalla mattina, e i più bravi avranno la possibilità di giocare il doppio con McEnroe: un sogno. Faremo anche una vera e propria festa del tennis, forse in Piazza Matteotti, aperta a tutti i bambini per avvicinarli al tennis. Tra l’altro sono state recuperate tutte le racchette appartenute ai quattro campioni, che saranno esposte dall’11 al 17 novembre presso la Sala Europa. Il giorno dell’evento saranno portate al Palapanini dai legittimi proprietari”.

Adriana Serra Zanetti: “Sono orgogliosa di essere madrina di questo evento insieme a Lea Pericoli. Da modenese, devo dire che il grande tennis mancava alla città da troppo tempo. I giocatori non hanno bisogno di presentazioni, ma mi piacerebbe dare un flash su tutti e quattro. Nel 1984, John McEnroe ha vinto 82 partite su 85. Mats Wilander, pensate un po’, ha vinto i campionati europei giovanili giocati a Serramazzoni nel 1981, sia in singolare che in doppio. L’anno dopo ha vinto il Roland Garros e poi ha saputo migliorarsi fino a vincere 7 prove del Grande Slam come McEnroe. Noah è stato numero 3 del mondo e aveva un fisico incredibile, oltre a grandi doti di showman. Leconte, numero 5 ATP, aveva un braccio straordinario e riusciva a tirare accelerazioni incredibili. Non vedo l’ora che arrivi il 22 novembre e mi auguro che sia una splendida giornata di festa”.

MCA Events ha pensato a importanti iniziative per coinvolgere varie fasce di pubblico: la vendita dei tagliandi scatterà il 10 luglio tramite il circuito Ticketone, ma fino ad allora ci sarà una prelazione per tutti i tesserati FIT, che potranno usufruirne inviando copia della propria tessera all’indirizzo info@lagrandesfida.net. Ma non finisce qui: per ogni tesserato che acquisterà due biglietti, il secondo avrà uno sconto del 30%. Promozione anche per i circoli aderenti: per ogni 10 biglietti acquistati ce ne sarà uno in omaggio. Senza dimenticare il “pacchetto famiglia” aperto a tutti: se si presenteranno due adulti e due under 18 (oppure un adulto e tre under 18), uno dei quattro biglietti sarà in omaggio. A chiudere, la TV: le finali di Modena saranno trasmesse in diretta da SuperTennis, la TV della FIT, con un grande sforzo produttivo che non si limiterà agli incontri ma offrirà anche il dietro le quinte dell’evento. I grandi del tennis sono pronti ad arrivare in Italia, le città di Verona e Modena sono pronti ad accoglierli. E’ già tutto pronto per una nuova Grande Sfida.


TAG:

1 commento

zedarioz 20-06-2015 12:16

E’ solo una festa, un occasione di curiosità. Per il quarto anno consecutivo in Italia non ci sono tornei ATP ma si organizzano solo feste per gli sponsor. Con sta roba il TENNIS non c’entra nulla. E non ditemi che vedere leggende 50enni o 60enni fa promuovere questo sport. Aumenta solo il portafogli degli organizzatori.

1

Lascia un commento