Il torneo dell'Avvenire Copertina, Generica, Junior

Torneo dell’Avvenire: L’Italia parte alla Grande

08/06/2015 19:40 3 commenti
il canturino Federico Arnaboldi, beniamino di casa all'Avvenire 2015, ha superato il primo turno senza intoppi  - Foto Francesco Panunzio
il canturino Federico Arnaboldi, beniamino di casa all'Avvenire 2015, ha superato il primo turno senza intoppi - Foto Francesco Panunzio

Primi turni del 51° Torneo Avvenire a forti tinte azzurre, soprattutto nella prima parte di mattinata. Uno dei più importanti eventi under 16 dell’intero panorama mondiale si è aperto con il successo di 7 italiani su 10 impegnati nelle prima tornata di incontri.

Tra di loro anche il canturino Federico Arnaboldi, che si allena a Novate Milanese ed è tesserato proprio al Tc Ambrosiano, capace di lasciare soltanto cinque game al ceco Marek Podlesak grazie a un solido gioco da fondo e a una buona continuità al servizio. Il cugino di Andrea, pro del circuito Atp che gravita attorno alla 100a posizione mondiale, ha prevalso per 6-2 6-3. Vittoria anche più semplice per Enola Chiesa, che ha lasciato le briciole di due game alla tedesca Jacqueline Boepple. Ma per due vittorie flash, un’altra è arrivata in maratona, con il siciliano Alessandro Ingarao costretto a tre ore di battaglia – e anche qualche schermaglia verbale – contro lo svizzero Henry Von Der Schulenburg: 6-7 6-3 6-4 il risultato finale. Altra siciliana, altra storia, con la biondissima palermitana Federica Bilardo brava a non complicarsi la vita di fronte all’altra svizzera Keller (6-3 6-0). Ma facciamo un po’ d’ordine, cominciando con i numeri e con il dire che a inizio giornata erano 63 gli azzurri sparpagliati nei due tabelloni (32 ragazze e 31 ragazzi) e, azzardando un bilancio di metà-programma giornaliero ci si può ritenere soddisfatti dai nostri.

Anche perché di segnali incoraggianti ne sono arrivati a ripetizione. A partire dal napoletano Riccardo Perin, che sempre di prima mattina ha sgambettato la testa di serie n.4 Konrad Fryze (Polonia). E lo ha fatto con una sicurezza disarmante, anche nel punteggio (6-2 6-1). La più grossa sorpresa di giornata è firmata da un altro italiano, vale a dire Giacomo Giunta. Capace, in tre set, di estromettere dal torneo la testa di serie n.2, vale a dire il serbo Marko Miladinovic (le teste di serie a questi livelli si assegnano non secondo classifica ma secondo criteri soggettivi discussi tra i coach ufficiali delle diverse federazioni prima del torneo). Una nota negativa, ammesso e non concesso che si tratti dell’aggettivo giusto, l’eliminazione di Elisabetta Cocciaretto, una delle più interessanti baby azzurre in circolazione. La marchigiana è stata superata dalla serba Olga Danilovic in due set, ricchi di urlacci e agonismo, ma anche di errori gratuiti e occasioni perse. La figlia del grande cestista Sasha ha fatto valere il suo metro e 80 abbondante oltre a un diritto esplosivo e ora affronta al 2° turno l’altra azzurra Carlone. Sul finire di giornata, quasi dal nulla vista la giornata di sole e caldo, sull’Avvenire si è abbattuto il più classico dei temporali estivi che ha costretto tutti ai box e annullato la sessione serale. Una sessione serale, novità 2015, che avrebbe visto impegnate le due prime teste di serie dei tabelloni (il marchigiano Samuele Ramazzotti tra i maschi e l’argentina Maria Lourdes Carle). Martedì il programma avrebbe dovuto mettere in campo tutti i match di secondo turno. Ma ora tutto dipende dal meteo e dalla notte milanese.

Tabellone maschile, primo turno
L. Sheyngezikht (BUL) [10] b. M. Massimino (ITA) [WC] 6-0 6-0, F. Arnaboldi (ITA) b. M. Podlesak (CZE) 6-2 6-3, A. Ingarao (ITA) b. H. Von Der Schulenburg (SUI) [13] 6-7(2) 6-4 6-3, A. Trapani (ITA) b. A. Serret Agelet de Saracibar (ESP) 6-2 6-4, J.M. Jalif (ARG) [15] b. N. Vidal (ITA) 6-4 7-5, J. Paul (SUI) [7] b. M. Bellucci (ITA) [WC] 6-2 6-0, F. Bosio (ITA) b. A. Vorobyev (RUS) 6-1 6-1, E. Holis (CZE) b. E. Bottino (ITA) [WC] 6-1 6-0, A. Zgirovsky (BLR) b. L. Baglietto (ITA) [WC] 7-6(5) 6-3, L. Schouten (NED) [Q] b. P. Scrimieri (ITA) 1-6 6-4 6-3, D. Ajdukovic (CRO) b. F. Veneziano (ITA) 7-6(4) 5-7 6-2, R. Perin (ITA) b. K. Fryze (POL) [4] 6-2 6-1, F. Speziali (ITA) [Q] b. M. Jurkovic (CRO) 6-3 6-3, M. Gatev (SUI) [14] b. C. Donato (ITA) 6-3 7-5, V. Perruzza (ITA) [Q] b. F. Santarossa (SUI) 6-4 6-0, K. Kirovski (SRB) [6] b. E. Cecere (ITA) [WC] 6-3 2-6 7-5, F. Rebecchini (ITA) b. L. Tomic (BIH) 6-1 6-3, G. Giunta (ITA) b. M. Miladinovic (SRB) [2] 6-4 4-6 6-4, E. Neos (CYP) [5] b. N. Zampoli (ITA) [Q] 5-7 6-2 6-3, A. Necz (HUN) [12] b. E. De Cola (ITA) [Q] 6-2 7-6(6), J.R. Rodriguez Sanchez (PER) b. L. Battista (ITA) 7-5 6-2, F. Iannacone (ITA) b. S. Baez (ARG) [9] 6-4 6-3. Da concludere: Z. Piros (HUN) [11] – S. Camposeo (ITA) [Q], D. Langmajer (CZE) – R. Di Nocera (ITA), G. Marson (ITA) – K. Divkovic (CRO), M. Frinzi (ITA) – D. Batmanovs (LAT), A. Bessire (ITA) [WC] – M. Sisam (NZL), A. Liaonenka (BLR) [3] – K. Suevich (CRO), S. Ramazzotti (ITA) [1] – O. Styler (CZE), J.J. Alt (SUI) [Q] – N. Crespi (ITA), G.M. Ortenzi (ITA) [Q] – M.F.Pereira (CHI) [16], F. Forti (ITA) [8] – L. Staeheli (SUI).

Tabellone femminile, primo turno
S. Waltert (SUI) b. C. Traversi (ITA) 6-3 6-3, E. Chiesa (ITA) b. J. Boepple (GER) 6-2 6-0, G. Carbonaro (ITA) [WC] b. C. Garrigues (FRA) 4-6 6-2 6-4, M. Cappelletti (ITA) [16] b. K. Tsygourova (SUI) 6-2 6-4, F. Bilardo (ITA) [4] b. N. Keller (SUI) 6-3 6-0, D. Petroula (GRE) b. E. De Santis (ITA) 6-2 6-1, A. Siskova (CZE) [8] b. D. Ginocchio (ITA) [WC] 3-6 6-3 6-3, A. Carlone (ITA) [WC] b. M. Elenova (MKD) 6-7(9) 6-2 6-1, O. Danilovic (SRB) [9] b. E. Cocciaretto (ITA) [WC] 6-3 6-4, D. Solovyeva (RUS) [2] b. A. Boza Galdos (PER) 6-1 6-3, M.V. Viviani (ITA) b. S. Borisova (BUL) 7-5 6-2, G. Bandini (ITA) b. A. Skrobonja (SRB) 3-6 6-2 6-3, L.S. Rico Garcia (COL) b. A. Joldic (BIH) 1-6 7-5 6-4, P. Arias Manjon (ESP) b. M. Zanatta (ITA) [WC] 3-6 6-4 6-3, A. Laguza (UKR) [5] b. V. Kurz (GER) [LL] 7-6(3) 6-4, V. Erjavec (SLO) [11] b. G. Turconi (ITA) 6-2 6-4, F. Falleni (ITA) [WC] b. E. Grib (BLR) [14] 6-4 6-4, F. Rossi (ITA) b. J. Samoceta (SRB) 6-1 6-3. Da concludere: R. Maffei (ITA) [12] – C. Romito (ITA) [Q], T. Ristic (SRB) [7] – B. Vitale (ITA), E. Visentin (ITA) – C. Ceppellini (ITA) [Q], E. Bezzo (ITA) [Q] – M. Linares (VEN), C. Giaquinta (ITA) [Q] – T. Pieri (ITA) [6] [WC], A. Blattner (GER) [Q] – M. Nuudi (EST) [13], S. Ochsner (SUI) – I. Tcherkes Zade (ITA), F. Labrana (CHI) – I. Zelic (CRO), A.A. Pedemonti (ARG) [Q] – G. Peoni (ITA), C. Ciaccia (ITA) [Q] – L. Piccinetti (ITA) [10], I. Cretti (ITA) [LL] – V. Urelli Rinaldi (ITA), C. Pruccoli (ITA) [Q] – S. Nikocevic (GER) [15], M.L. Carle (ARG) [1] – C.E. Tiglea (ITA) [WC], F. Pannarale (ITA) – D. Vismane (LAT) [3].


TAG: , ,

3 commenti

jak (Guest) 09-06-2015 12:44

nn è nuovo ingarao a queste chiacchierate inutili…. peccato perché gioca davvero bene

3
aquarius74 (Guest) 09-06-2015 08:10

@ roberto (#1365245)

lo avevo già messo in risalto io, tabellone quest’anno di livello davvero scadente per l’Avvenire, mancano oltre a quelli citati da te anche il russo Dubrivnyy, l’australiano De Minaur e il ceco Rikl, per i classe ’99 e per la classe 2000 anche i russi Avidzba e Vyleghzanin, i canadesi Auger Aliassime e Muamba, il taiwanese Ho, il colombiano Mejia, il tedesco Molleker ed il ceco Jirousek, praticamente delle classi 99-2000,i soli prospetti davvero interessanti che erano presenti sono l’italiano Ramazzotti e l’argentino Baez che peraltro ha già perso al primo turno sicuramente contro un classe ’99 più grande di lui

2
roberto (Guest) 08-06-2015 23:06

sara anche un evento.di importanza mondiale ma se ci sono ben 64 italiani impegnati nei 2 tabelloni difficile credere che qcno non arrivi fino in.fondo..
e non dimentichiamo che i migliori della classe 99-2000 non giocano certo a questo livello (mi riferisco a moutet, kecmanovic, kirkov,riffice,shapovalov,oliel, kuhn etc..)

1