Roland Garros 2015 ATP, Copertina

Roland Garros – Simone Bolelli: “Non penso sia stato un calo fisico, piuttosto sono sceso mentalmente”

31/05/2015 07:05 12 commenti
Simone Bolelli classe 1985, n.60 ATP
Simone Bolelli classe 1985, n.60 ATP

Queste le dichiarazioni di Simone Bolelli al Roland Garros.

“Contro avversari così forti non devi mai togliere il piede dall’acceleratore. Se lo fai sei finito…
Avevo impostato la partita cercando di variare molto il gioco, buttandolo fuori dal campo ed attaccandolo.
Nel secondo e nel terzo set ci sono riuscito alla perfezione, poi nel quarto sono andato troppo sotto nel punteggio e troppo velocemente. Sono andato in confusione e non sono più riuscito a fare il mio gioco”.

“Non penso sia stato un calo fisico, piuttosto sono sceso mentalmente. Mi accorgevo che da fondo campo non facevo mai punto e che non riuscivo ad attaccarlo anche perché lui non sbagliava una palla. Il punteggio mi ha penalizzato e ho fatto un passo indietro, non colpivo più la palla con la forza necessaria. Probabilmente mi è mancata la lucidità”.


TAG: , ,

12 commenti. Lasciane uno!

tony71 (Guest) 31-05-2015 13:58

:twisted: LUI FERRER NON è MAI STANCO……QUELLA è LA DIFFERENZA..

12
zoff (Guest) 31-05-2015 13:37

Bravo Simone, avanti così! Ci piaci anche per il tuo atteggiamento in campo, sobrio e corretto

11
alexalex 31-05-2015 13:27

Il fatto che fisicamente si sia sentito bene è molto positivo! Ma migliorare dal punto di vista della tenuta mentale non è semplice…

10
Shuzo (Guest) 31-05-2015 13:22

Ferrer è un giocatore dotato di una straordinaria forza mentale. Una forza mentale che si è costruito mettendo mattone su mattone e su cui continua ancora a lavorarci. Simone ha iniziato a lavorare su questo aspetto con intensità solo dopo essersi ripreso dall’ultimo infortunio al polso. Infatti ha compiuto in questi due anni grandissimi miglioramenti sotto questo profilo. Lo si sente anche quando parla. Ciononostante rispetto a Ferrer è ancora indietro.
In ogni caso le sue parole dopo il match dimostrano che vuole migliorare ancora. Questo fa essere ottimisti per il futuro.

9
MATSXEVER (Guest) 31-05-2015 12:22

Bravissimo Bole, ugualmente. Ferrer è quello che una volta si sarebbe detto un “pallettaro di lusso”: sfrutta la potenza dell’avversario, si limita a ribattere, si affatica la metà, prende 1/3 dei rischi…. Ha fatto una grande impresa l’italiano a portarlo al 5°…! Speriamo che Simone possa avere dei tabelloni un po’ più fortunati nei prossimi tornei

8
andrew_the_first (Guest) 31-05-2015 12:10

grande Bole, grande tennis azzurro, grande federazione, forza circoli affiliati!!

siamo i più forti!!!

7
gruff (Guest) 31-05-2015 12:09

@ Bonfanm (#1357698)

poi ha incontrato ferrer che e’ un terraiolo di grandissimo livello, e’ nato nel era nadal djokovic federer, altrimnenti avrebbe vinto il rolando, nettamente piu’ forte dei vari alberto costa ,bruguera ferrero vincitori di slam

6
Bonfanm 31-05-2015 10:53

Quel che mi è piaciuto molto di Simone è che ha giocato per vincere a tutto braccio e a un livello elevatissimo. Ferrer è un muro ma ha dovuto sudarsela. Poi come rimarca lo stesso Bolelli la cosa complicata di un 5 set è che devi mantenere questo livello elevatissimo per ore e ore e lui non ce l’ha fatta. Comunque per chi ha visto la partita la differenza non era enorme nemmeno nell’ultimo set .. Mancava quel poco che però è indispensabile se vuoi vincere a quel livello. Bravo Simone, arriveranno altre soddisfazioni.

5
Adriano (Guest) 31-05-2015 10:42

Simone è stato bravissimo , ma la differenza tra i Bolelli e i Ferrer è proprio legata a quanto tempo riesci a giocare in sesta marcia . Nel 2 su 3 anche i Bolelli ogni tanto si fanno valere , nel 3 su 5 quando batti uno come Ferrer vul dire che sei da primi 10 . Alla fine ha preso 6/0 6/1.

4
Lelegenny (Guest) 31-05-2015 09:38

Simone sei stato grandissimo ugualmente…secondo e terzo set da incorniciare….devi stare fisso tra i 30 al mondo…se non di più…e confermare e migliorare la posizione in race attuale….uno che colpisce la palla come te e che fa le palle corte che hai fatto ieri…e tutta la varietà di colpi che abbiamo visto…non può non stare nei quartieri altissimi…. Anche il commentatore di eurosport italiano e poi ho sentito anche english si sperticavano di elogi…tutti strameritati….forza simone

3
Marcomp (Guest) 31-05-2015 09:17

Purtroppo era difficilissimo tenere quel ritmo impostato da Bolelli, praticamente ha giocato fino al terzo set come fosse un top ten….sfido chiunque (non top ten)a tirare bordate di quel calibro per 5 set di dritto e rovescio!…..sembrava un’allenamento con uno sparring partner….ma di là c’era Ferrer, che ha rinforzato le energie psicofisiche e tirato forte a sua volta….bravo Simone a provarci! :smile:

2
Luca96 31-05-2015 09:09

Lo penso anch’io Simone :sad:

1

Lascia un commento