Il torneo dell'Avvenire Copertina, Generica, Junior

Una storia gloriosa, un futuro fantastico. L’Avvenire fa 51 e punta sulle novità

29/05/2015 07:46 1 commento
La presentazione del 51° Torneo Avvenire: da sinistra, il presidente del Tc Ambrosiano Gianfranco Secoli, l'assessore allo sport del Comune di Milano Chiara Bisconti, il direttore del torneo Andrea Villa, il giornalista Filippo Grassia e l'ex Davisman azzurro Stefano Pescosolido - (Foto Francesco Panunzio).
La presentazione del 51° Torneo Avvenire: da sinistra, il presidente del Tc Ambrosiano Gianfranco Secoli, l'assessore allo sport del Comune di Milano Chiara Bisconti, il direttore del torneo Andrea Villa, il giornalista Filippo Grassia e l'ex Davisman azzurro Stefano Pescosolido - (Foto Francesco Panunzio).

Un passato glorioso, fatto di campioni, 50 anni di storia e tradizione. E un futuro tutto nuovo, pronto a essere scritto. Così si potrebbe riassumere l’edizione numero 51 del Torneo Avvenire del Tc Ambrosiano, uno degli appuntamenti più prestigiosi al mondo per la categoria Under 16.

Uno di quei tornei che i ragazzi si segnano sul calendario a inizio anno e che servono per confermare il curriculum delle giovani racchette di tutto il mondo. Messa in archivio l’edizione del mezzo secolo, l’Avvenire riparte dai punti fermi della sua storia e da molte novità. Si parla della prima edizione di un nuovo corso, con una linea più ‘social’ e più multimediale. Come conferma il nuovo direttore del torneo Andrea Villa: “Ci saranno parecchie novità, a partire da un sito internet del tutto rinnovato. Sarà veicolo d’informazione durante la settimana di gara e memoria storica del passato, con molte fotografie dei vari campioni che sono passati sui nostri campi durante gli anni. Poi – prosegue Villa – aumenteremo la nostra presenza sui social network, aggiornando i profili Facebook, Twitter e Instagram. Sappiamo che presa hanno sui ragazzi e sui giocatori stessi. Vogliamo far sì che siano proprio loro i nostri primi promotori. Vogliamo far sì che si ricordino del torneo Avvenire per tutta la loro carriera”. Atleti, ma non solo: tra le novità di questa edizione, la creazione e la cura di un vero e proprio villaggio ospitalità e commerciale, nel quale gli sponsor della manifestazione avranno la possibilità di interagire con il pubblico.

Ma anche un match serale, non prima delle ore 20, con la possibilità di cenare sulla caratteristica terrazza del Tc Ambrosiano e godersi i colpi dei campioncini. E una lista lunga così di eventi collaterali, da uno tutto social (il 4 giugno alle ore 10.30, organizzato dallo sponsor Lenovo) a un’esibizione di Tandem Tennis (il 12 giugno alle ore 12). Insomma, una serie di iniziative volta a far capire che sì, il Torneo Avvenire è storia, ma è anche proiettato verso il futuro. In più, per non farsi mancare proprio nulla, anche una rinfrescata al look. “Abbiamo chiesto – racconta ancora Villa – al pittore Antonio Curia di realizzare un’opera che rappresenti lo spirito del torneo e che sia unica, solamente per questa edizione. In questo modo vogliamo dar vita a una nuova tradizione, che ogni anno veicolerà la comunicazione del torneo, proprio come fanno al Roland Garros o a Wimbledon”. Il torneo comincerà sabato 6 giugno con i tabelloni di qualificazione, dal lunedì successivo spazio ai main draw di singolare e di doppio. La giornata conclusiva è prevista per sabato 13 giugno, quando si disputeranno le finali del singolare e si celebreranno le premiazioni. L’ingresso al Tc Ambrosiano sarà gratuito per tutta la durata della manifestazione, finali comprese.

DUE NUOVI PREMI – Tra le tante novità dell’edizione 2015 anche l’istituzione di due nuovi premi speciali. Il primo, offerto dall’Associazione Mario Belardinelli, verrà consegnato al giocatore italiano giudicato più corretto tra quelli in gara. Il secondo, offerto da Lenovo, verrà consegnato al giocatore italiano che avrà fatto più strada nei tabelloni di singolare.


TAG: , ,

1 commento

birba (Guest) 08-06-2015 11:23

Vai samuele

1

Lascia un commento