Il torneo Future di Bergamo Copertina, Future

Il torneo del futuro al “Citta’ Dei Mille”

26/05/2015 08:00 1 commento
Nella foto Gianni Mina
Nella foto Gianni Mina

Diramata l’entry list del torneo bergamasco: alcuni italiani di valore e prospettiva, un paio di giovani di sicuro interesse e il pittoresco Takanyi Garanganga. Con un “cut-off” attorno al n. 400 ATP, il Tennis Club Città dei Mille esulta.

Tanti nomi interessanti alla prima edizione del “Trofeo Banca Popolare di Bergamo – Memorial Mauro Capponi”, in programma dal 6 al 13 giugno presso il Tennis Club Città dei Mille di Bergamo, di nuovo sede di un evento internazionale dopo sette anni di assenza. Di solito questi tornei sono pieni di giocatori locali, mentre nell’entry list originaria abbiamo in gara “soltanto” tre italiani, segno che tanti giocatori hanno messo gli occhi sul torneo. Impressionante, per un torneo future, il “cut-off” al numero 406 ATP. Ci rappresenteranno Gianluca Naso, Stefano Napolitano e Gianluca Mager. Il primo, 28 anni, ex compagno di allenamenti di Fabio Fognini, ha avuto una carriera travagliata ma ha ritrovato smalto e si è riportato a ridosso dei top 250 ATP. L’obiettivo stagionale è migliorare il best ranking, fissato in 175esima posizione. Grande curiosità per Stefano Napolitano e Gianluca Mager, due dei giovani italiani più in vista. Rispettivamente classe 1995 e 1994, sono a caccia degli ultimi punti per compiere il primo salto di qualità ed entrare con continuità nei tornei challenger. Per il resto, tanti nomi interessanti: a parte lo spagnolo Oriol Roca Batalla (che però ha messo Bergamo solo come quarta priorità), c’è attesa per Gianni Mina: il giovane francese, omonimo del noto giornalista, vanta un grande passato da junior e un’esperienza contro Rafael Nadal sul centrale del Roland Garros. Originario della Guadalupa, non ha ancora perso la speranza di essere l’erede dei vari Tsonga e Monfils.

A proposito di giovani, da seguire il belga Julien Cagnina, 21enne ex top-10 junior e oggi già top-300 ATP. Grande curiosità per la presenza di Takanyi Garanganga, simpatico giocatore dello Zimbabwe che sta cercando di rinverdire i fasti dei fratelli Black. Qualche mese fa cercò di finanziarsi con il crowdfunding per permettersi la trasferta in Australia: non ce l’ha fatta e allora prova a riuscirci con le proprie forze. Tra gli “alternates” si segnalano i nostri Matteo Trevisan e Alessandro Giannessi: il primo, talento cristallino, è reduce dalla vittoria al torneo del TC Bergamo e ha sempre avuto un rapporto speciale con la città. Il secondo sta tornando dopo un lungo stop per un grave infortunio al polso destro, con tanto di operazione. Si è allenato duramente al Centro FIT di Tirrenia e adesso vuole cogliere i frutti di tanto lavoro. A proposito di FIT, la federazione dispone di due delle quattro wild card del tabellone principale, che andranno a ragazzi di interesse nazionale. I restanti inviti sono in mano all’organizzazione, la cui priorità sarà dare ai giocatori del posto l’opportunità di vivere un’esperienza di alto livello.


TAG:

1 commento

pollicino (Guest) 26-05-2015 09:45

Terzo torneo pro a Bergamo, dopo il futures di settimana scorsa e il challenger di febbraio. Senza dimenticare il 15.000 femminile di Bagnatica fra qualche settimana. :grin:

1

Lascia un commento