Italiane Copertina, WTA

Quali possibilità per Sara Errani a Roma?

11/05/2015 08:00 11 commenti
Sara Errani classe 1987,  n.15 del mondo
Sara Errani classe 1987, n.15 del mondo

Sara Errani ha giocato a Madrid contro la russa Pavlyuchenkova una delle peggiori partite di questo suo finora complicato 2015: troppe occasioni perse e un incontro letteralmente sfuggitole dalle mani.

Le cambiali per lei in questo periodo della stagione sono ora davvero pesanti: quali possibilità avrà Sara di ben figurare ad esempio a Roma, dove difende la prestigiosa e sfortunata finale dell’anno scorso persa senza poter lottare contro Serena Williams?

Sara è una di quelle giocatrici che crea molti dibattiti attorno a sé, fra tifosi sempre pronti a difenderla e critici che non le perdonano il minimo errore (e soprattutto quel servizio poco incisivo): per poter analizzare le sue chances di ben figurare prossimamente (penso anche al Roland Garros), basta valutare le sue attuali e più accreditate avversarie fra le migliori del ranking, dividendole in quelle contro cui parte decisamente sfavorita o chiusa dal pronostico, quelle contro cui se la può giocare e infine quel gruppo di tenniste con cui dovrebbe e potrebbe vincere.

“Le più forti”: Serena Williams, Simona Halep, Maria Sharapova e Angelique Kerber, sono tenniste al momento da evitare senza se e senza ma (purtroppo ci dovrebbe essere Serena agli ottavi), vuoi perché si tratti di giocatrici che rappresentano vere e proprie bestie nere per la romagnola o perché in uno stato di forma eccezionale (riferimento esplicito alla tedesca).

“Match pari”: Petra Kvitova e la sua incostanza, Caroline Wozniacki e la sua fresca predisposizione alla terra rossa, Ana Ivanovic e i suoi risultati non esaltanti, Andrea Petkovic e il senso di rivalsa di Sara, la spagnola Suarez Navarro e la sua regolarità comunque attaccabile, la Azarenka ancora non al top (ma anche Pliskova, Keys, Garcia, Muguruza e Bacsinszky), sono giocatrici contro cui Sara può giocarsi le sue carte, magari con match lunghi e lottati, il campo ideale per la Errani dove far valere la sua predisposizione alla fatica e al fiancheggiamento costante dell’avversaria.

Discorsi ipotetici e dal tratto assolutamente personale che sicuramente verranno smentiti dal campo ma, se il tennis è sport di pura competizione one to one, i pronostici o le impressioni sulle avversarie non possono non essere presi in considerazione.
Sara potrebbe a mio avviso ritenersi soddisfatta dal raggiungere almeno gli ottavi di finale a Roma (dato che sfiderà proprio Serena): un risultato inferiore a quest’attesa sarebbe ovviamente da prendere in maniera negativa. Poi come sempre, è lecito sognare e sperare in qualcosa di meglio.


Alessandro Orecchio


TAG: , , ,

11 commenti. Lasciane uno!

Luca Milano (Guest) 11-05-2015 16:10

Scritto da LuchinoVisconti
Possibilità di vincere il torneo poche. Se però il suo gioco alla “io la butto di là” funziona bene dovrebbe vincere sia con Serena (se rimane quella vista in FedCup e asfaltata dalla Kvitova) sia con la Ivanovic ai quarti e sia con la ultima e brutta (tennisticamente) Sharapova in semifinale. Dovrebbe perdere con la splendida (non solo tennisticamente) Kvitova in finale.

…il gioco “io la butto di là” secondo te ti può fare arrivare in finale a Parigi e Roma…ma cosa tocca leggere!!!
🙄

Sara, dal suo limite fisico, si è costruita una carriera da campionessa di tennis, “buttando di là” palle lavoratissime e complicate per tutte…
tennis sopraffino il suo!

11
biglebowsky (Guest) 11-05-2015 14:43

ma che articolo è?
vale per tutte le tenniste del mondo……con quelle più forti è più facile che si perda, con quelle medie si può giocarsela, con quelle più scarse è più probabile una vittoria.

poi c’è il giudizio sul match di madrid senza averlo visto (nel quale è andata a doppio match point), la kerber affiancata a serena e halep….. kvitova a petkovic e compagnia…..e i soliti errori sintattici da scuole basse.

10
Pelandrone (Guest) 11-05-2015 13:38

Io generalmente sono abbastanza critico nei confronti di Sara, pero’ di solito a Roma si esalta, e non ricordate solo i confronti con Serena dell’anno scorso, ma anche quello piu’ recente in fedcup dove l’impegnata parecchio. Con questo non la metto tra le favorite, ma mai dire mai…per dire una banalita’ alla Figologo, potrebbe uscire al primo turno come potrebbe anche vinere il torneo

9
sarita (Guest) 11-05-2015 12:26

segnatevelo.

vince roma

8
palli (Guest) 11-05-2015 10:52

Con chi perde??
Con l’Hantuchova o con la McHale??
Io non credo proprio che non la vedremo almeno agli ottavi e con Serena sarà una bella lotta che si può spuntare

7
bao.bab (Guest) 11-05-2015 10:22

Secondo me non ci arriva Serena al 3 turno…

6
tsongamonfils (Guest) 11-05-2015 09:54

Scritto da zagortenay
Non ci arriva a Serena….

D’accordissimo.

5
LuchinoVisconti (Guest) 11-05-2015 09:51

Possibilità di vincere il torneo poche. Se però il suo gioco alla “io la butto di là” funziona bene dovrebbe vincere sia con Serena (se rimane quella vista in FedCup e asfaltata dalla Kvitova) sia con la Ivanovic ai quarti e sia con la ultima e brutta (tennisticamente) Sharapova in semifinale. Dovrebbe perdere con la splendida (non solo tennisticamente) Kvitova in finale.

4
asso (Guest) 11-05-2015 09:05

Mi aspetto di vederla giovedì sul centrale contro Serena e fare una grande partita! Forza Saretta!

3
marco (Guest) 11-05-2015 08:58

Passare Serena sarà durissima.
Forza Sara comunque!

2
zagortenay 11-05-2015 08:40

Non ci arriva a Serena…. 🙁

1