Circuito Challenger Challenger, Copertina

Challenger Roma Garden: Risultati Primo Turno. Out Travaglia. La prima di Matteo Berrettini. Bene Starace e Cecchinato. Out Baldi, Cipolla e Marcora

05/05/2015 18:14 123 commenti
Risultati dal Roma Garden
Risultati dal Roma Garden

Questi i risultati dal torneo challenger di Roma Garden (e42.500 H, terra).

ITA News – Roma


Prima vittoria in carriera nel circuito challenger per Matteo Berrettini che ha sconfitto all’esordio Jan Mertl, classe 1982, n.210 ATP, con il risultato di 64 62 in 1 ora e 20 minuti di partita.
Al secondo turno affronterà Kyle Edmund, classe 1995, n.125 ATP.

Vittoria di Potito Starace che ha superato in tre set Konstantin Kravchuk, n.7 del seeding.
Ora sfiderà Andrej Martin, classe 1989, n.179 ATP.

Eliminato Filippo Baldi dal n.1 del seeding Bedene con il risultato di 76 (7) 61.

Vince Marco Cecchinato che si è imposto per 75 62 su Roberto Marcora dopo 1 ora e 21 minuti di partita.
Al secondo turno sfiderà Andrey Rublev, classe 1997, n.266 ATP.

Flavio Cipolla subito eliminato.
L’azzurro, proveniente dalle qualificazioni si è arreso a Dustin Brown, classe 1984, n.104 ATP, con il risultato di 62 62 in 53 minuti.
Eliminato Stefano Travaglia, Lucky loser.



ITA 1° Turno


Centre Court – Ora italiana: 12:00 (ora locale: 12:00 pm)
1. [Q] Flavio Cipolla ITA vs [2] Dustin Brown GER

CH Rome
Flavio Cipolla
2
2
Dustin Brown [2]
6
6
Vincitore: D. BROWN

00:52:38
0 Aces 1
5 Double Faults 2
66% 1st Serve % 72%
18/33 (55%) 1st Serve Points Won 27/36 (75%)
7/17 (41%) 2nd Serve Points Won 8/14 (57%)
4/8 (50%) Break Points Saved 4/4 (100%)
8 Service Games Played 8
9/36 (25%) 1st Return Points Won 15/33 (45%)
6/14 (43%) 2nd Return Points Won 10/17 (59%)
0/4 (0%) Break Points Won 4/8 (50%)
8 Return Games Played 8
25/50 (50%) Total Service Points Won 35/50 (70%)
15/50 (30%) Total Return Points Won 25/50 (50%)
40/100 (40%) Total Points Won 60/100 (60%)



2. [5/WC] Marco Cecchinato ITA vs Roberto Marcora ITA

CH Rome
Marco Cecchinato [5]
7
6
Roberto Marcora
5
2
Vincitore: M. CECCHINATO

01:20:25
2 Aces 1
3 Double Faults 4
67% 1st Serve % 54%
30/41 (73%) 1st Serve Points Won 19/30 (63%)
7/20 (35%) 2nd Serve Points Won 9/26 (35%)
3/5 (60%) Break Points Saved 1/6 (17%)
10 Service Games Played 10
11/30 (37%) 1st Return Points Won 11/41 (27%)
17/26 (65%) 2nd Return Points Won 13/20 (65%)
5/6 (83%) Break Points Won 2/5 (40%)
10 Return Games Played 10
37/61 (61%) Total Service Points Won 28/56 (50%)
28/56 (50%) Total Return Points Won 24/61 (39%)
65/117 (56%) Total Points Won 52/117 (44%)



3. Potito Starace ITA vs [7] Konstantin Kravchuk RUS

CH Rome
Potito Starace
7
3
6
Konstantin Kravchuk [7]
6
6
1
Vincitore: P. STARACE

01:49:35
3 Aces 6
1 Double Faults 3
59% 1st Serve % 61%
36/44 (82%) 1st Serve Points Won 41/54 (76%)
23/31 (74%) 2nd Serve Points Won 21/35 (60%)
0/1 (0%) Break Points Saved 4/6 (67%)
14 Service Games Played 14
13/54 (24%) 1st Return Points Won 8/44 (18%)
14/35 (40%) 2nd Return Points Won 8/31 (26%)
2/6 (33%) Break Points Won 1/1 (100%)
14 Return Games Played 14
59/75 (79%) Total Service Points Won 62/89 (70%)
27/89 (30%) Total Return Points Won 16/75 (21%)
86/164 (52%) Total Points Won 78/164 (48%)



4. Adrian Ungur ROU vs [3] Radek Stepanek CZE (non prima ore: 17:00)

CH Rome
Adrian Ungur
6
6
7
Radek Stepanek [3]
3
7
6
Vincitore: A. UNGUR



COURT 3 – Ora italiana: 12:00 (ora locale: 12:00 pm)
1. Maxime Authom BEL vs Ruben Ramirez Hidalgo ESP

CH Rome
Maxime Authom
6
3
6
Ruben Ramirez Hidalgo
3
6
2
Vincitore: M. AUTHOM

2. [1] Aljaz Bedene GBR vs [WC] Filippo Baldi ITA

CH Rome
Aljaz Bedene [1]
7
6
Filippo Baldi
6
1
Vincitore: A. BEDENE

01:29:30
4 Aces 0
3 Double Faults 2
37% 1st Serve % 63%
22/28 (79%) 1st Serve Points Won 23/38 (61%)
28/48 (58%) 2nd Serve Points Won 9/22 (41%)
7/8 (88%) Break Points Saved 2/5 (40%)
10 Service Games Played 9
15/38 (39%) 1st Return Points Won 6/28 (21%)
13/22 (59%) 2nd Return Points Won 20/48 (42%)
3/5 (60%) Break Points Won 1/8 (13%)
9 Return Games Played 10
50/76 (66%) Total Service Points Won 32/60 (53%)
28/60 (47%) Total Return Points Won 26/76 (34%)
78/136 (57%) Total Points Won 58/136 (43%)



3. [SE] Adam Pavlasek CZE vs (LL) Stefano Travaglia ITA

CH Rome
Adam Pavlasek
7
6
Stefano Travaglia
5
4
Vincitore: A. PAVLASEK

01:27:42
4 Aces 3
2 Double Faults 6
74% 1st Serve % 54%
38/53 (72%) 1st Serve Points Won 25/37 (68%)
8/19 (42%) 2nd Serve Points Won 16/31 (52%)
3/5 (60%) Break Points Saved 3/7 (43%)
11 Service Games Played 11
12/37 (32%) 1st Return Points Won 15/53 (28%)
15/31 (48%) 2nd Return Points Won 11/19 (58%)
4/7 (57%) Break Points Won 2/5 (40%)
11 Return Games Played 11
46/72 (64%) Total Service Points Won 41/68 (60%)
27/68 (40%) Total Return Points Won 26/72 (36%)
73/140 (52%) Total Points Won 67/140 (48%)



4. Marco Cecchinato ITA / Matteo Viola ITA vs Patrick Grigoriu ROU / Costin Paval ROU

CH Rome
Marco Cecchinato / Matteo Viola
3
2
Patrick Grigoriu / Costin Paval
6
6
Vincitori: GRIGORIU / PAVAL



COURT 4 – Ora italiana: 12:00 (ora locale: 12:00 pm)
1. [Q] Karen Khachanov RUS vs [Q] Pedro Cachin ARG

CH Rome
Karen Khachanov
6
2
2
Pedro Cachin
1
6
6
Vincitore: P. CACHIN

2. Jan Mertl CZE vs [Q] Matteo Berrettini ITA

CH Rome
Jan Mertl
4
2
Matteo Berrettini
6
6
Vincitore: M. BERRETTINI

01:19:34
1 Aces 1
1 Double Faults 1
64% 1st Serve % 63%
23/42 (55%) 1st Serve Points Won 25/33 (76%)
12/24 (50%) 2nd Serve Points Won 15/19 (79%)
5/8 (63%) Break Points Saved 2/2 (100%)
9 Service Games Played 9
8/33 (24%) 1st Return Points Won 19/42 (45%)
4/19 (21%) 2nd Return Points Won 12/24 (50%)
0/2 (0%) Break Points Won 3/8 (38%)
9 Return Games Played 9
35/66 (53%) Total Service Points Won 40/52 (77%)
12/52 (23%) Total Return Points Won 31/66 (47%)
47/118 (40%) Total Points Won 71/118 (60%)



3. [3] Wesley Koolhof NED / Matwe Middelkoop NED vs Andrej Martin SVK / Hans Podlipnik-Castillo CHI

CH Rome
Wesley Koolhof / Matwe Middelkoop [3]
6
6
Andrej Martin / Hans Podlipnik-Castillo
3
2
Vincitori: KOOLHOF / MIDDELKOOP

4. Aljaz Bedene GBR / David Rice GBR vs Jan Mertl CZE / Alessandro Motti ITA

CH Rome
Aljaz Bedene / David Rice
7
6
Jan Mertl / Alessandro Motti
6
3
Vincitori: BEDENE / RICE



COURT 1 – Ora italiana: 12:00 (ora locale: 12:00 pm)
1. Gerald Melzer AUT vs [6] Taro Daniel JPN

CH Rome
Gerald Melzer
30
6
6
0
Taro Daniel [6]
30
7
2
3
Vincitore: T. DANIEL per ritiro

2. Andres Molteni ARG / Marco Trungelliti ARG vs [4] Roman Jebavy CZE / Denys Molchanov UKR

CH Rome
Andres Molteni / Marco Trungelliti
7
7
Roman Jebavy / Denys Molchanov [4]
6
6
Vincitori: MOLTENI / TRUNGELLITI

3. [WC] Lorenzo Sonego ITA / Stefano Travaglia ITA vs Dino Marcan CRO / Antonio Sancic CRO

CH Rome
Lorenzo Sonego / Stefano Travaglia
3
1
Dino Marcan / Antonio Sancic
6
6
Vincitori: MARCAN / SANCIC

4. Maxime Authom BEL / Gerald Melzer AUT vs Andrea Arnaboldi ITA / Flavio Cipolla ITA

CH Rome
Maxime Authom / Gerald Melzer
0
0
Andrea Arnaboldi / Flavio Cipolla
0
0
Vincitori: ARNABOLDI / CIPOLLA per walkover




TAG: , , , , , , ,

123 commenti. Lasciane uno!

AndryREAX 06-05-2015 00:45

Diario dal Garden (Martedì 5 Maggio)

Ogni giorno arrivo qualche ora prima, e torno a casa qualche ora dopo. Ma, almeno per quanto riguarda oggi, ne è valsa la pena; eccome se ne è valsa la pena. Sono arrivato con qualche minuto d’anticipo sull’inizio dei match e ho trovato una gradita sorpresa: in bacheca al Garden, c’erano appese delle foto, e lì vicino, c’erano i miei “report” dei 2 giorni precedenti! :mrgreen: Iniziano ad arrivare i giocatori, Cecchinato e Marcora arrivano insieme e poi si alleneranno insieme, (con Kravchuk e Ungur) a testimonianza del fatto che i due italiani sono molto amici tra di loro. Iniziano i match, sul centrale c’è Cips, che resiste molto poco alle cannonate di Brown, il quale rispondeva a velocità maggiori rispetto a quelle del servizio di Cipolla, il che è tutto dire. Match durato poco, meno di un’ora, e purtroppo è stato anche poco spettacolare rispetto alle mie previsioni, data la netta superiorità di Brown, e anche vista la poca “ispirazione” odierna di Cipolla.

Gli altri 3 match in contemporanea erano tutti con scambi interminabili, la partita dove la qualità di gioco era più elevata era senz’altro quella tra Daniel e Melzer, entrambi in ottimo stato di forma (il primo viene dalla vittoria a Vercelli di due settimane fa, il secondo dalla semifinale al 250 di Monaco), che han tenuto ritmi elevatissimi per i primi 2 set, poi Melzer ha accusato un problema all’interno coscia, mi sembra, ed ha dovuto abbandonare il campo sotto 3-0 nel 3°. Ramirez-Hidalgo, invece, mi è sembrato particolarmente fuori forma, ha vinto il secondo set di esperienza, ma per il resto della partita è stato preso a pallettate da un non irresistibile Authom. Del match di Khachanov ho visto troppo poco per esprimere un giudizio preciso, però a giudicare dalle bestemmie in russo che si sentivano da quel campo, dal punteggio finale e dai game che ho potuto vedere, non c’è stato un colpo di Khachanov che dal 2° set in poi ha funzionato a dovere.

Passiamo al “secondo round” di match, concentrandoci ovviamente su Cecchinato-Marcora, partita che ha offerto spunti tecnici parecchio interessanti. La palla corta del Ceck è stata veramente l’arma in più, eseguita almeno 10 volte con ottima precisione e tempismo perfetto. In più, il servizio di Marcora è stato meno incisivo rispetto ad altre volte, e il rovescio di Cecchinato soprattutto in risposta al servizio mi è sembrato funzionare meglio rispetto al solito, però c’è anche da considerare il fatto che Marcora non adotta dei kick esasperati, dunque ad un giocatore con un rovescio ad una mano non da tanto fastidio. Un Ceck vincente e convincente, che domani giocherà contro Rublev, match che non potrò vedere nè dal vivo nè in streaming, e ciò mi dispiace un macello. Al termine della battaglia tra lo spagnolo e il belga, sul campo 2 son scesi Bedenè e Baldi, e dall’italiano mi sarei aspettato molto di più, sinceramente. Il neo-britannico è sceso in campo addormentato, Baldi è partito bene nel set, poi non ha avuto la freddezza di chiudere, ha avuto anche 2 set point al TB ma nulla da fare. Un vero punto debole non l’ho individuato, mi è sembrato giocare sempre troppo, troppo corto, e aspettare l’errore di Bedenè, che nel primo set era frequente, ma nel secondo set non arrivava quasi mai, ed infatti in meno di 25 minuti Aljaz è riuscito a chiudere.

Intanto, sul campo4, giocavano Berrettini e Mertl, e Matteo mi ha regalato tante emozioni anche quest’oggi. Il ragazzo, come detto ieri, ha tutti i colpi estremamente solidi, la terra non è nemmeno la superficie che lo valorizza di più poichè gioca molto potente e piatto, e credo che cemento o addirittura erba potrebbero fare al caso suo. La profondità nello scambio è notevole e con quel dritto comandava, oltre ad avere il solito servizio che gli ha permesso di partire in ogni game da 15-0 o 30-0. Mertl non era in gran forma, e la terra non è la superficie dove si esprime meglio, ma questa vittoria di Berrettini contro un top200 non è affatto da sottovalutare.

Kravchuk – Starace è stato un match piacevole per i primi 2 set, ottimi scambi, e più erano lunghi più l’italiano era favorito, ovviamente. Su cemento Potito non credo avrebbe vinto, ma oggi ha dimostrato una buona forma, credo che potrà far bene anche domani contro Martin, soprattutto se il rovescio funzionerà come oggi (ci sono stati splendidi vincenti lungolinea). Vi sembrerà assurdo, ma ho scoperto che Pavlasek stesse giocando contro Travaglia a metà del secondo set, e ho visto pochissimi scambi, ma Steto era in palese difficoltà, si lamentava di continuo e non riusciva a reggere l’altro ritmo proposto dal giovane ceco. Non vi dirò nulla del doppio degli olandesi e di quello degli argentini per il semplice motivo che non ho visto neanche un 15.

Sonego/Travaglia, spostati sul campo3, e quindi visibili anche in streaming, non mi son piaciuti per niente, si vedeva la loro poca, pochissima esperienza nel doppio, contro una coppia ben collaudata come i due croati. Anche Cecchinato e Viola, più che altro per colpa di quest’ultimo, hanno offerto una prestazione di basso livello, dopo una buona partenza sono calati e hanno perso ogni punto vicino alla rete, vincendo solo qualche scambio da fondocampo. Un doppio molto interessante è stato quello tra Motti/Mertl e Bedenè/Rice, dove Bedenè ha mostrato delle grandi qualità anche da doppista, affiancato da un giocatore che come look assomigliava tantissimo a Kyrgios. Motti nel secondo set si è lamentato più volte di tutte le righe prese dagli inglesi, comunque ci sono stati degli scambi lunghi e molto divertenti.

Finiamo il resoconto parlando del match più bello, e più lungo, di questa giornata: Ungur-Stepanek. Come avevo scritto in precedenza, è stato senz’altro il miglior primo turno di un challenger della storia del tennis, per meriti di entrambi. Primo e terzo set giocati a livello eccellente, il 70% degli scambi si concludevano con un vincente di pregevole fattura, o con ottimi tocchi, dato che entrambi si divertivano a fare palle corte, oppure a chiudere a rete i vari punti. Il calo di Ungur nel 2° set, concomitante ad una crescita di Stepanek (che direi è al 70% del suo livello), ha portato questa meravigliosa partita al 3°, per la gioia del pubblico. Il rovescio ad una mano di Ungur è veramente un colpo devastante, e con una percentuale di errore molto bassa, anche nei cambi lungolinea. Stepanek appena torna a servire un po’ meglio può competere tranquillamente a livello ATP, la sconfitta odierna con Ungur non è per niente un brutto segno, tranne che per l’aspetto mentale, anche se è difficile da credere.

Detto questo, domani sarò impegnato in qualità di raccattapalle alle prequalifiche, dunque nessun resoconto dal Garden, ma Giovedì verrò sicuramente, sperando di vedere ancora Berrettini.

123
drummer (Guest) 05-05-2015 21:43

molto bene berrettini, spero di vederlo presto all’opera, intanto sono d’obbligo i complimenti per la sua prima grande scalata al ranking

122
Luciano (Guest) 05-05-2015 21:18

@ Gabriele da Firenze (#1333438)

Infatti anche secondo me salira molto,io penso anche a numero 360-350 entro fine anno

121
AndryREAX 05-05-2015 20:34

Complimeti a Stepanek e Ungur per aver giocato il miglior primo turno di un challenger nella storia del tennis.

120
B.Naghi (Guest) 05-05-2015 19:14

Stepanek, al cambio di campo, quando Ungur stava portando comodamente a casa la partita, deve aver letto il mio commento precedente, ha spedito in panchina il lontano parente che giocava al posto suo, ed è entrato finalmente in campo lui.

119
Gabriele da Firenze 05-05-2015 19:07

Grande vittoria di Berrettini oggi che lo fa FINALMENTE entrare nei top1000 (addirittura al posto 803 atp con un + 251!!!)
E presto salirà molto, molto più su :-)

118
Alain 05-05-2015 18:58

Berrettini ha terminato la sua attività junior con lo US Open dello scorso anno. È un classe 1996.
Lo ricordo perdere al secondo turno di Wimbledon Jr da Rublev 14 a 12 al terzo! Partita pazzesca e bellissima che poteva anche vincere.
Il ragazzo ha la testa sulle spalle e sa quello che vuole. Ha un buon allenatore che lo può portare a fare bene. Facciamo tutti il tifo per lui e per i giovani che ci stanno provando.

Scritto questo gli faccio tanti complimenti per la vittoria di oggi!

117
B.Naghi (Guest) 05-05-2015 18:27

Stepanek, visto il caldo di Roma e che è prossimo alla terza età, ha mandato in campo al posto suo un lontano parente …

116
stef (Guest) 05-05-2015 18:25

@ nere (#1333341)

Non e’ per i risultati. Quelli possono andare e venire. L ho visto giocare ed e’ Impressionante . soprattutto vista la giovane eta’. E arriva qui si trova un vero professionista …gioca il suo match più importante e senza braccino vince facile stradominando il 210 atp. Hai presente il potenziale enorme di sto ragazzo? Lui e’ quello su cui puntare. Poi ovvio….cosi giovane potrebbe perdersi come altri….ma le basi sono eccellenti. Oro puro.

115
stef (Guest) 05-05-2015 18:20

@ alfredo94 (#1333310)

Grazie ma Ho corretto subito. avevo confuso mertl con marti ma la sostanza cambia poco. I livelli son simili. Che poi Marti non e’ davisman perche non l hanno fatto giocare e mai più giochera’.
Per quanto riguarda attività’ juniores so che l ha fatta Berrettini ovviamente ma non ne ha fatto il fulcro. Il giocatore non e’ stato costruito per vincere tra gli junior. Tra l altro sbaglio o potrebbe ancora giocare junior? Quanti anni ha sto ragazzo?

114
dan (Guest) 05-05-2015 18:08

Tennis italiano in salute.

113
B.Naghi (Guest) 05-05-2015 18:07

Ero al Garden e ho visto Ymer, Rublev e qualche altro giovane. Ecco le mie previsioni (salvo infortuni degli interessati). Ymer entro due anni sarà stabile attorno alla 50-60 posizione (migliorando un po’ il rovescio in back, ma il suo gioco è abbastanza vario). Rublev entro tre anni entra nella top ten (con 10 kg di muscoli in più, visto che è quasi uno e novanta per 65 kg e già serve a 195 kmh), insieme a Zverev jr e forse con Coric, Chung e Kokkinakis. Rublev e Zverev jr potrebbero entrare stabilmente nei primi 5 del ranking e li potrà raggiungere nel tempo anche Kozlov. Berrettini sembra l’italiano che ha i mezzi per andare più lontano nel ranking (facciamo gli scongiuri). Edmund Kyle e Quinzi – entrambi meglio sul veloce – potranno navigare tra la 40ma e l’80ma posizione, ma non mi sembra che abbiano i mezzi tecnici per andare molto oltre.

112
dan (Guest) 05-05-2015 18:07

Berrettini futuro campione.

111
Matteo Berrettini C’mon!!! (Guest) 05-05-2015 18:04

Scritto da Federer.Forever
Stepanek nei challenger è come far giocare Messi con il Barletta

Tutte le squadre, proprio il mio Barletta hai preso?

110
I love tennis (Guest) 05-05-2015 17:52

Occasione sprecata da Travaglia.

109
paolo (Guest) 05-05-2015 17:43

Basta che non gli si fa fare la fine di Quinzi sovraccaricandolo subito di responsabilità, io andrei per obiettivi, avere una classifica ed entrare nei 1000 sono stati raggiunti, ora magari si punti ai 500 e poi ai 400 etc,etc,etc
Non ha senso stare qua a chiedergli di entrare domani nella top ten e poi se la prossima settimana perde un primo turno con il 568 magari essere delusi.

108
Anni80 05-05-2015 17:42

@ stef (#1333329)

Stef quando ti sottolineavo di leggere bene il mio post c’era una ragione. Ho scritto che di solito non amo fare confronti ed ho fatto riferimento al fatto che “spesso, molto spesso” si confrontano i giocatori con GQ … quindi dal mio punto di vista la tua ulteriore risposta é ancora fuori dalle righe…
Per quale ragione? perchè stai obiettando il mio post scrivendo cose invece concordi a quello che nel post stesso ho scritto…in parole povere entrambi non amiamo i confronti con GQ ( e personalmente io non amo i confronti in generale).
Quanto all’incontro forse abbiamo visto due primi set totalmente diversi… Un top 100 che batte sotto il 30% la prima palla e nel cercare il punto tira 20 cm (ma anche 50 cm) lontano dalle righe è un giocatore totalmente fuori la partite e purtroppo Baldi non è stato in grado di approfittarne.
Se quello è il gioco di Bedene allora non parliamo dei nostri giovani prospetti ma apriamo un forum su come abbia fatto Bedene ad entrare nei Top 100.

107
FigologoFanClubSINICROPI (Guest) 05-05-2015 17:33

Scritto da dar
@ Anni80 (#1333208)
ma perchè vi incastrate in questi paragoni?
ma non dovremmo tifare tutti per una crescita esponenziale dei nostri?
boh difficile comprendervi, questo non è calcio

A me non piace tifare, nel calcio si tifa “per una crescita esponenziale dei nostri”.

Io non ho nostri, io osservo, umilmente analizzo, per imparare.

Quinzi incontra Rola top 100 visibilmente svanito e vince.
Baldi incontra Bedene top 100 visibilmente svanito e perde.

Nessuna critica, nessun giudizio, nessuna stroncatura, nessun partito preso.

Se mi dai dell’ultrà di Quinzi ti faccio l’elenco di coloro che mi danno dell’hater del ragazzo.
Se mi dai dell’hater di Baldi ti quoto tutti gli interventi in cui lo difendevo da chi gli dava del fallito senza rendersi conto di trascorsi, infortuni, età, aspettative, ecc.
Se provi a smentire la comparazione ti smentisco perchè le due situazioni sono comparabili.

Se non si vuole essere come quelli che “Quanto sono scarsi questi italiani, perdono sempre!”, non si deve nemmeno stroncare ogni tentativo oggettivo di analisi.

Esattamente come si fa nel calcio, ecco.

106
Federer.Forever 05-05-2015 17:31

Stepanek nei challenger è come far giocare Messi con il Barletta

105
paolin (Guest) 05-05-2015 17:23

Stagione incredibile di berrettini! Questo su erba e indoor può regalarci il giocatore che ci è sempre mancato!

104
santopadre(dei forum) (Guest) 05-05-2015 17:09

Scritto da santopadre(dei forum)
Cecchinato è caduto male in doppio e ha chiamato il fisio…ci mancherebbe questa ora …

ha ripreso,sembra tutto ok…

103
santopadre(dei forum) (Guest) 05-05-2015 17:04

Cecchinato è caduto male in doppio e ha chiamato il fisio…ci mancherebbe questa ora :roll:

102
nere 05-05-2015 17:03

Scritto da stef
ragazzi
leggo che BERRETTINI entro tot tempo sara’ top 400 o top 300 ecc ecc
io vi dico una cosa
non dovete sempre guardare le cose in chiave classifica.
Ci sono ragazzi che gli scatta il clic e in un anno scavalcano tutto e battono i top 50 top 30 ecc senza problemi.
vedete i vari Coric ed altri
o prima ancora Kyrgios
per tutti questi ragazzi fortissimi non si prospetta un passaggio lento nelle classifiche di sottobosco…nel senso che schizzano da n. 800 a 400 a 200 a 100 ma ci stanno pochissimo. Ma nel frattempo prendono scalpi importanti.
Per cui la classifica lascia il tempo che trova perche questi (e Berrettini e’ tra loro, per fisico, potenza, e tennis complessivo)… e Berrettini entrera’ tra i Big o niente. Non e’ uno da sfangare nei 300 atp/. questo spacca…senza passare dal via…salta tutti i gradini intermedi. Abituiamoci a parlare non piu in termini di classifiche ma in termini di risultati nei tornei.

non posso che sperare che sia come dici te, che possa sfondare subito, ma per il momento mi sembri un po’ visionario, troppi pochi riscontri ancora secondo me per azzardare prospettive così alte

101

Lascia un commento